cataloghi e inventari/archivi/archivio storico comunale di bergamo/inventario sezione antico regime/cancelleria pretoria/


CANCELLERIA PRETORIA


2.3 Cancelleria pretoria (559) 1438-1805

I primi rettori vengono inviati a Bergamo nel 1427, in seguito l'atto di dedizione a Venezia. La Serenissima conferisce loro un mandato ufficiale della durata di un anno, prolungato per˛ di fatto a sedici mesi. Il podestÓ o pretore deve condurre con sŔ e stipendiare una curia o corte pretoria composta da tre assessori o curiali, tra i quali il vicario pretorio - che lo sostituisce, all'occorrenza, nelle cause minori - e il giudice alla ragione e dazi hanno giurisdizione ordinaria nelle cause civili, mentre il giudice al maleficio presiede a quelle criminali. Essi devono essere dottori in legge e recare con sŔ il "Corpus iuris civilis" glossato, segno della volontÓ di affiancare una preparazione romanistica alla formazione veneta dei rettori. Alla competenza giuridica il podestÓ unisce quella amministrativa, che prevede compiti come la soprintendenza sulle acque e la sanitÓ, il rifornimento di cereali per la cittÓ, la determinazione del calmiere della farina e del pane ecc. I proclami emanati dalla cancelleria pretoria (la maggior parte dei quali sono a stampa e sottoscritti dai due rettori e dai due cancellieri) costituiscono una nutrita documentazione di questa attivitÓ amministrativa e il loro contenuto ne offre un discreto spaccato. Vi figurano provvedimenti per "il quieto e pacifico vivere civile" e quelli a tutela della professione ed insegnamento della dottrina cristiana; regolamento dei dazi; disposizioni per la fiera annuale del prato di S. Alessandro, per la protezione delle acque delle rogge e dei beni immobili di privati, per la tutela del monopolio veneziano sul commercio di alcuni prodotti come la lana e i manufatti in vetro; imposizioni di tasse straordinarie per la guerra contro i Turchi; ordini ai notai di consegnare gli atti da loro redatti in un ufficio istituito appositamente dal comune; ordini di perseguire vagabondi, banditi e sicari; provvedimenti a tutela del valore delle monete, per gli estimi degli ecclesiastici, sull'autorizzazione a stampare, ecc. (1).
Dalla giurisdizione del capitano o prefetto dipendono invece tutti gli stipendiati della repubblica Veneta e i loro parenti di primo grado - sia per le cause civili che per quelle criminali - e i soldati. A lui spettano pure le cause riguardanti il pagamento di tasse e contribuzioni per l'alloggiamento della milizia in cittÓ. Dal punto di vista amministrativo gli compete in particolar modo il territorio di Bergamo (2). Due cancellieri - scelti dal rettore e accompagnati da uno o pi¨ coadiutori - sono inoltre responsabili della cancelleria pretoria e di quella prefettizia, e due o tre ufficiali pubblici (Connestabili, commilitoni, baricello, capitano di campana) svolgono mansioni nell'amministrazione giudiziaria. Tutti gli ufficiali alla dipendenze dei rettori dovevano osservare un periodo di "contumacia" di cinque anni alla fine del loro mandato. Nel caso di assenza o ritardo nell'elezione di uno dei due rettori, l'altro assume su di sŔ la carica aggiuntiva del collega (da cui le denominazioni di podestÓ e vicecapitano e capitano e vicepodestÓ).
Lo stesso documento sopra citato riporta l'elenco degli atti riservati alla cancelleria pretoria, tra i quali risultano: "atti dipendenti da qualche decreto, ordine over parte over letere dell'Eccellentissimo Dominio di Venezia"; "atti che si fanno nelle cause di compromesso 'more veneto'(3) e li seguenti et dipendenti da quelli"; "le lettere che si scrivono a magistrati del distretto di Bergamo ad istanza d'alcun forastiere", compresi i salvacondotti; "i mandati penali a deponer l'armi et ad astenersi da violenza per evitar scandali"; "gli essami di testimoni in essecuzione di lettere mandate da qualche magistrato over giudice fuori dalla giurisdizione di Bergamo dirette al Magnifico Signor PodestÓ di Bergamo"; "gl'espeditioni delle lettere che venissero raccomandate over commesse al Magnifico Signor PodestÓ per alcuni Principi overo altri Signori"; "le lettere et atti che si fanno circa gli estimi et aggravi et beni comunali purchŔ dipendino dalli ordini del Dominio e appartengono al Stato come beneficio di cosa pubblica"; "le assicurazioni delle doti" (richieste per˛ anche ai notai di Palazzo); "le cause de' luoghi di Scalve, Taleggio, Averara, l'Olmo e Valtorta"; "gli atti et lettere per causa d'inobedienza, estorsioni et simili delitti commessi per alcun jusdicente del territorio di Bergamo over Consoli de Comuni overo amministratori de beni de comuni"; inoltre: "quando dall'Eccellentissimo Consiglio vien datta facoltÓ di procedere contro persone religiose, benchŔ non vi sia espressa la parolla di delegazione, restar debbe sempre il processo a' Cancellieri".
All'autoritÓ congiunta dei due rettori spettano le cause pi¨ delicate e importanti e in particolare - come appare nelle filze seicentesche di atti "communi" dei rettori - quelle riguardanti i luoghi pii e le deleghe da Venezia. Gran parte dell'attivitÓ giudiziaria della cancelleria pretoria Ŕ, infatti, costituita dalle cause d'appello e da quelle delegate. Nelle cause civili (4), il podestÓ Ŕ uno dei giudici a cui ci si pu˛ rivolgere in prima istanza, mentre solo a lui spettano le cause seguite a lettere da Venezia o in materia testamentaria. Al podestÓ come giudice delegato o al vicario come subdelegato della Dominante sono presentati gli appelli, che vengono poi commissionati ad un giudice del collegio dei giuristi. Le sentenze del podestÓ sono inappellabili per cause inferiori ai ducati 10; appellabili agli auditori nuovi presenti a Bergamo per cause tra i 10 e i 30 ducati; appellabili agli auditori nuovi in Venezia o alle magistrature veneziane competenti (quarantia civil nuova, quarantia civil vecchia, quarantia criminale, collegio dei venti savi, avogadori di comun) per le cause superiori ai ducati 30. Oppure si ricorre direttamente a un giudice del collegio eletto concordemente dalle due parti in presenza del vicario; questi esamina il caso e fornisce un parere vincolante per il giudice di prima istanza, che pronuncia la sentenza, conferendole cosý l'autoritÓ necessaria (5).
La giurisdizione penale si suddivide invece in ordinaria e straordinaria, o delegata. Nella prima podestÓ e corte pretoria procedono con l'autoritÓ ordinaria prevista e regolata dagli statuti e i processi sono per lo pi¨ istruiti nell'ufficio del maleficio. La seconda riguarda pi¨ da vicino la nostre serie: entrambi i rettori, con la corte pretoria, sono chiamati a giudicare cause che vengono loro delegate dal consiglio dei dieci o dal senato e riguardanti in genere materie che sono di stretta competenza di queste magistrature o che per la loro natura e gravitÓ richiedono pi¨ ampi poteri decisionali (esercitati secondo la clausola "servatis servandis"(6)) o secondo il rito inquisitorio (7). Dal momento in cui giunge la delega, i processi - in genere giÓ istruiti nell'ufficio del maleficio - vengono sottratti a questo e affidati al cancelliere pretorio o ai suoi coadiutori con l'assistenza del giudice al maleficio e continuati fino all'"espeditione" effettuata da entrambi i rettori con la corte pretoria (da cui la formula iniziale del documento "Li rettori come giudici delegati").
Questa procedura esclude cosý automaticamente l'intervento dei notai cittadini e per questo viene utilizzata sempre pi¨ frequentemente da Venezia, allo scopo di concentrare nelle sue mani il controllo della giustizia. A partire dal XVII secolo, infatti, si assiste ad un costante aumento dell'importanza della cancelleria pretoria.
descrizione della fonte
Estremi cronologici 1430 settembre 12-1805 gennaio 31
UnitÓ 559
La serie degli "Atti della cancelleria pretoria" Ŕ stata ricostituita unendo gli atti di quattro serie, create in precedenza probabilmente da Luigi Chiodi, in occasione di un inizio di ordinamento dell'archivio comunale operato in coincidenza col Convegno sulla storia della Repubblica Veneta nei secc. XV - XVI (8). Le serie erano intitolate "Rettori di Bergamo" (filze n. 148) (9), "PodestÓ di Bergamo" (filze n. 134), "PodestÓ e Vicecapitano" (filze n. 31) e "Capitano e VicepodestÓ" (filze n. 22).
Il criterio utilizzato per questa ripartizione Ŕ dichiarato dal Chiodi stesso nel suo intervento: "Fu proprio questo convegno, felicemente, ad imporre a me, alla Commissione Direttrice della Biblioteca, alla stessa Civica Amministrazione l'impegno di un primo sommario riordino, che Ŕ stato portato a termine in questi ultimi mesi, seguendo i titoli degli uffici ai quali risalgono le varie filze e registri".
E' assai verosimile che per "titoli degli uffici" egli intendesse l'intestazione dei documenti o anche dei soli piatti e copertine, la cui lettura, necessariamente rapida, deve aver deciso la loro collocazione.
La scelta di unificare le quattro serie Ŕ stata suggerita da varie considerazioni. Molte filze contenevano carte intestate sia ai rettori che al podestÓ; il contenuto degli atti non sembrava differire: le filze intestate al podestÓ e vicecapitano e al capitano e vicepodestÓ possedevano le caratteristiche di entrambe le due serie (un'unica persona agendo ovviamente per entrambe le magistrature) e, a volte, riportavano addirittura l'intestazione "PodestÓ e Vicecapitano come Rettori"; una differenziazione tra "filze del PodestÓ" e "filze dei Rettori" sembrava esistere solo nel '600 (e solo in due casi si evidenzia una netta sovrapposizione cronologica delle filze): nel '500 e '700 il contenuto delle filze appariva invece "misto".
Dall'esame diplomatistico degli atti si Ŕ giunti alla constatazione dell'esistenza di una cancelleria pretoria separata da un ufficio pretorio.
Ci˛ che contraddistingue la nostra serie Ŕ la redazione degli atti nella cancelleria pretoria, costituita da un cancelliere - o da un eventuale cancelliere "de mandato" - e da due notai coadiutori.
Questa deduzione Ŕ suffragata da vari fatti. In primo luogo dalle carte stesse, nelle quali Ŕ la cancelleria ad essere nominata quale ufficio redattore, a differenza della serie dell'ufficio pretorio. In secondo luogo, durante il riordino Archidata Ŕ stato ritrovato un documento che riporta espressamente la "Decisione delli atti iudiciarii spettanti alla Cancelleria Pretoria di Bergamo separatamente dall'Officio Pretorio del Palazzo di Bergamo"(10), effettuata dal cancelliere prefettizio e da un cittadino di Bergamo in qualitÓ di arbitri eletti dal cancelliere pretorio e dal conduttore delle "banche" del palazzo della cittÓ. Infine Ŕ stata fatta una verifica nei verbali dei consigli (serie "Azioni") riguardante l'elezione di notai negli uffici comunali, che ha rivelato come i notai della cancelleria pretoria non venissero eletti nel consiglio, a differenza di quelli dell'ufficio pretorio. Il Morari (11) dice che essi appartenevano al seguito del podestÓ, e in particolare del cancelliere pretorio, anche se i loro cognomi fanno pensare ad un'origine locale.
L'aspetto formale della serie Ŕ assai poco omogeneo. Alcune filze conservano i piatti e una piccola rubrica(12) e sono numerate. Tra i titoli, quelli che comprendono la dicitura "atti comuni" sembrano identificabili con un gruppo di filze originariamente costituite da atti redatti dall'autoritÓ congiunta dei rettori, mentre Ŕ pi¨ comune il tipo "Prima actorum Illustrissimi (...) a (...) usque (...)", che contiene sia atti prevalentemente del podestÓ che dei rettori o anche atti commisti in varia misura. Esiste poi un buon numero di filze intitolate "Atti dispersi et reuniti", evidentemente assemblate posteriormente. Numerose, infine, le filze mutile tratte da filze miscellanee e ricostituite durante l'ultimo riordino.
Durante il lavoro di ArchimediA, le unitÓ sono state analizzate di nuovo e per ognuna sono state segnalate lettere e pratiche inviate da altre magistrature esterne alla CittÓ. In questo modo, la resa informatica della serie Ŕ aumentata grandemente (13).
note
1. Si veda, a questo proposito, presso la Biblioteca Civica, la "Raccolta di ducali, atti, terminazioni", cit., costituita da proclami a stampa provenienti dall'archivio.
2. Per notizie pi¨ estese riguardo al capitano si veda la scheda della serie 4 "Atti della Cancelleria Prefettizia".
3. Giurisdizione straordinaria, arbitrale o dei "compromessi": Ŕ affidata ad arbitri che, eletti dalle parti stesse, emettono a conclusione dei "laudi" che hanno il valore vincolante delle sentenze dei magistrati ordinari i quali ne garantiscono l'esecuzione; Ŕ obbligatoria in alcuni casi, come in quello di liti famigliari.
4. Per una puntuale descrizione della procedura civile, vedi la scheda della serie 36 "Giudice alla Ragione e Dazi".
5. E' la procedura del "Consiglio del Savio".
6. In uso fino a tutta la prima metÓ del '600, comporta un aumento di poteri e l'autorizzazione a infliggere pene pi¨ severe, ma mantiene immutata la procedura giudiziaria: al giungere della delega, il processo viene continuato da un coadiutore della cancelleria pretoria, assistito dal giudice al maleficio, col procedimento "aperto", cioŔ con avvocati difensori, pubblicitÓ dei testi d'accusa e delle loro deposizioni, garanzia all'imputato delle pi¨ fondamentali esigenze della difesa.
7. Proprio del consiglio dei dieci, contempla poteri eccezionali sia nel modo di procedere che nella comminazione delle pene. Il tribunale di Terraferma diventa l'"alter ego" del consiglio dei dieci: il processo Ŕ immediatamente trasferito nella cancelleria pretoria della cittÓ; la sua istruzione affidata al cancelliere del podestÓ, coadiuvato dal giudice al maleficio o, in sua assenza, da un altro assessore, al fine di impedire qualsiasi influenza dei notai cittadini; la burocrazia viene scavalcata con la segretezza e la rapiditÓ delle decisioni; gli statuti locali non vengono osservati.
8. Cfr. Luigi Chiodi, "L'archivio del comune di Bergamo...", cit.
9. Il numero a cui pare ammontassero le filze Ŕ stato reperito nel quaderno manoscritto del Chiodi, il quale cita anche una serie del "Pretore", di 27 filze, di cui non Ŕ rimasta traccia.
10. Segnatura ancora in via di definizione.
11. G. Morari, "Pratica de' reggimenti...", cit.
12. Le rubriche della serie degli "Atti dell'Ufficio Pretorio" hanno le stesse dimensioni degli atti, e ci˛ costituisce un ulteriore elemento di differenziazione formale tra le due serie.
13. Si stima che siano state individuate circa 3500-4000 nuove segnalazioni informative interne alle filze.

1, class. 2.3-1
1430 settembre 12-1432 settembre 17
Atti della cancelleria pretoria.
Licenze e autorizzazioni varie (porto d'armi, trasporto di vini e cereali, residenza in territorio bergamasco, mandati di pagamento per funzionari quali contestabili ecc., consegne di armi e cereali ai contestabili o ai responsabili delle munizioni, copie di proclami) da parte del podestÓ.
1 registro, cc. 31, num. orig. integrata, mm. 290x105, latino
segnatura attuale: AB 225.3

2, class. 2.3-2
1438 novembre - 1440 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Salvacondotti concessi a cittadini dal podestÓ Jacopo Gabrieli e dal capitano Alvise Loredano.
1 registro, cc. 15, num. rec., leg. assente, latino

3, class. 2.3-3
1478 agosto-1519 agosto; seguiti a 1524 giugno
Atti della cancelleria pretoria (1).
Atti dei podestÓ Marco Sanuto e Alvise Garzoni, dei capitani Nicol˛ Cocco, Alvise Muazzo, Francesco Venier e Nicola Delfino e del capitano e provisore Vittor Micheli.
La pratica 7 Ú inviata dal capitano generale in Gussolengo; la pratica 118 Ú inviata dal podestÓ della valle di Scalve; la pratica 165 Ú inviata da Otolinus Alzanus, vicario di valle Gandino; la pratica 191 Ú inviata da Lorenzo Capello capitano di Brescia; la pratica 198 Ú inviata da Francesco Albano, podestÓ di Lovere; la pratica 225 Ú inviata da Andrea Trevisanuns oratore in Milano; la pratica 226 Ú inviata da Stefano Vianova, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 238 Ú inviata da Bernab˛ Visconti, regio capitano di Brignano; la pratica 241 Ú inviata da Nicol˛ Donato, podestÓ di Romano; la pratica 242 Ú invita dal regio senato di Milano; la pratica 243 Ú inviata da Agostino Panigarola e Pietro de Montemerlo senatori e deputati alla liquidazione dei debiti verso la regia camera di Milano; le pratiche, 236 250 e 251 sono inviate da Zaccaria Lauredanus, podestÓ e provisore di Crema; le pratiche 248 e 253 sono inviate da Pietro Marcellus, provisore di Brescia; la pratica 260 Ŕ inviata da Antonio Gradenicho, provisore e podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 274 Ú inviata da Andrea Gritti provveditore generale in Asola; la pratica 275 Ú inviata da Andrea Gritti, provisore generale in Brescia;
lettere invate da alcune magistrature veneziane: auditori nuovi, avogaria di comun, provisori sopra camere, quarantia criminale;
1 Filza cart., pratiche 282, num. rec., latino e volgare
note:
1. Filza di atti dispersi e raccolti successivamente.


4, class. 2.3-4
1491 gennaio - 1491 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del capitano Gerolamo Pisani.
1 Registro cart., cc. 28, num. orig. 386-413, mutilo, latino, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ

5, class. 2.3-5
1491 dicembre 17-1492 marzo 24
Sequestri, veti e pegni (1).
1 Registro, cc. 34, num. orig. cc. 268-300; bianche cc. 286-300, leg. senza coperta, latino, stato di conservazione: pessimo, danni: umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro, macchie
note:
(1). Non si capisce chi li disponga. L'unica magistratura citata, una volta sola, sono i rettori.

neutro doppio


6, class. 2.3-6
1509 dicembre-1518 dicembre; seguiti a 1527 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ Nicola Salomon, Giustiniano Mauroceno, Paolo Valaresso e Agostino Panigarola, dei capitani Pietro Pinero e Vittore Michiel, del capitano vicepodestÓ Giovanni Antonio Tagliapietra, dei governatori Alvaro Guzmann e Martinez e del provveditore generale Andrea Gritti.
1 Filza cart., pratiche 180, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

7, class. 2.3-7
1515 novembre-1516 giugno; antecedenti da 1514 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del capitano e provisore Vittore Michiel.
La pratica 33 Ú inviata da Viviano de Fornariis, vicario di valle Taleggio.
Contiene anche atto del provisore Giorgio Valaresso e lettere di Domenico Contarenus, provisore generale in Brescia, Ausonius Gradenico, provisore e podestÓ della valle Seriana Superiore e Teodoro Triultius governatore generale in Peschiera.
1 Filza, pratiche 144, num. rec.; seguono altre pratiche nn (1), latino e volgare
note:
(1). Aggiunte in seguito al ritrovamento nella miscellanea.


8, class. 2.3-8
1517 marzo - 1800 maggio
"Rettori di Bergamo".
Atti del podestÓ Alvise Bernardo e Costantino Priolus e dei capitani Ottavio Trento e Francesco Bernardo. Lettere degli auditori nuovi di Venezia e del vicario pretorio di Brescia Giovanni Battista Grimanus.
1 Filza cart., pratiche 38, num. rec., leg. camicia in cartoncino, latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

9, class. 2.3-9
1517 luglio - 1517 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del capitano vicepodestÓ Giovanni Francesco Gritti.
1 Registro, cc. 50, num. orig. 334-383, leg. scucito e enza coperte, latino e volgare

10, class. 2.3-10
1517 novembre - 1518 ottobre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Nicol˛ Trevisan e del capitano Giovanni Francesco Gritti.
Le pratiche 18 e 64 sono inviate da Nicol˛ Donatus, podestÓ e provisore di Romano; le pratiche 23 e 375 sono inviate da Alessandro Advocatus vicario di valle Averara; le pratiche 25, 42, 133 e 170 sono inviate da Francesco Grimanus, podestÓ e provisore di Martinengo; la pratica 27 Ú inviata da Francesco Faletio podestÓ e provisore di Brescia; la pratica 55 Ú inviata da Zaccaria de Alexandris, luogotenente del vicario di valle Calepio; la pratica 131 Ú inviata da Federico del Zoppo, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 148 Ú inviata da Nicol˛ de Querqueto, pretore di Milano; la pratica 157 Ú inviata da Guido Materonus, pretore di Cremona; la pratica 158 Ú inviata dal regio senato di Milano; le pratiche 222bis e 275 sono inviate da Antonio Lulmus, commissario della val San Martino; le pratiche 263, 321 e 326 sono inviate da Giacomo Quarengus, podestÓ di Lovere; la pratica 265 Ú inviata dagli oratori del libero stato delle tre leghe; le pratiche 280 e 311 sono inviate da Federico Raynerius podestÓ e capitano di Crema; la pratica 282 Ú inviata da Antonio Gradenico, provisore e podestÓ della valle Seriana Superiore; le pratiche 301 e 365 sono inviate da Victor Quirinus, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 329 Ú inviata da Giovanni Baduarius, podestÓ di Brescia; la pratica 330 Ú inviata da Pietro Valiero podestÓ e capitano di Rovigo; la pratica 362 Ú inviata da Gerolamo Armanus, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 375 Ú inviata da Alessandro Advocatus vicario di valle Averara.
1 Filza cart., pratiche 388, num. rec., latino, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, fragilitÓ del supporto, danni alla piegatura

11, class. 2.3-11
1518 ottobre - 1519 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ Nicol˛ Trevisanus e Giovanni Badoarius, del capitano Nicol˛ Dolfin e del capitano vicepodestÓ Francesco Gritti.
Cancelliere pretorio de mandato Marco Antonio Adrianus.
La pratica 9 Ú inviata da Otolinus Alzanus, vicario di valle Gandino; le pratiche 16, 19 3 198 sono inviate da Giovanni Baduarius, podestÓ di Brescia; la pratica 20 Ú inviata da Sebastiano Contarenus, podestÓ di Vicenza; la pratica 66 Ú inviata da Antonio Lulmus, commissario della val San Martino; la pratica 90 Ú inviata da Sebastiano Rhenerio, podestÓ e provisore di Romano; le pratiche 113 e 153 sono inviate da Federico Raynerio, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 123 Ú inviata da Paolo de [..., podestÓ della valle di Scalve; la pratica 124 Ú inviata dal vicario di valle Taleggio; la pratica 143 Ú inviata da Giovanni Maria Mutus, vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 167 Ú inviata da Paolo Donatus, podestÓ di Padova; la pratica 218 Ú inviata da Pietro Landus, podestÓ di Padova; la pratica 221 Ú inviata da Giacomo Michiel, capitano di Brescia.
Lettere dei sindaci in Terra Ferma in Bergamo. Lettere degli auditori nuovi e dell'avogaria di comun di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 237, num. rec., latino e volgare, danni: danni alla piegatura

12, class. 2.3-12
1520 maggio 21-1522 luglio 17
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ [Giovanni Vitturi e Niccol˛ Trevisano].
1 Registro, latino, stato di conservazione: pessimo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, funghi e batteri
note:
neutro doppio


13, class. 2.3-13
1523 gennaio - 1523 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo Barbadico.
La pratica 24 Ú inviata da Alvise Sanclemente, giudice delegato del vicerŔ di Napoli; la pratica 36 Ú inviata da Leonardo Aymo, provveditore generale in Martinengo; la pratica 170 Ú inviata da Andrea Gritti, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 214 Ú inviata da Andrea Serbellonus, della cancelleria pontificia; la pratica 284 Ú inviata da Alvise Foscharus, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 294 Ú inviata da Marco Calepius, vicario della valle Seiana Inferiore; la pratica 308 Ú inviata da Ausonio Sanudus, podestÓ di Brescia.
Lettere dei provveditori alle biade di Venezia.
1 Filza, pratiche 435, num. rec., latino

14, class. 2.3-14
1524 maggio - 1525 febbraio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Lorenzo Venereo e del capitano Tommaso Mauro.
La pratica 6 Ú inviata da Zuaninus de Grumello, luogotenente del podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 14 Ú inviata da Francesco Valaresso, capitano della di Sal˛ e della Riviera; la pratica 28 Ú inviata da Bernardin Regazonus, luogotenene del vicario di Valtorta; lla pratica 53 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 84 Ú inviata da Sebastiano Venerio, podestÓ di Oderzo; la pratica 85 Ú inviata da Giovanni de Miseri da Busseto; la pratica 104 Ú inviata da Francesco Maria duca d'Urbino in Brescia; la pratica 106 Ú inviata dai collaterali dell'esercito spagnolo (1) in Soncino; la pratica 133 Ú inviata da Francesco Foscari, capitano di Brescia; la pratica 28 Ú inviata da Bernardino Arsahus in "Ripalta" (2).
Lettere dei provveditori alle biade di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 183, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, danni alla piegatura, danni alla chiusura
note:
(1). "Del exercito dela MaestÓ Nostra".
(2). Probabilmente luogotenente del giusdicente di Rivolta d'Adda.


15, class. 2.3-15
1525 aprile - 1525 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Paolo Valaresso e del capitano Nicol˛ Micheli.
La pratica 22 Ú inviata da Pirro Baldi, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 49 Ú inviata da Marco Antonio Priolus, podestÓ e capitano di Rovigo; la pratica 63 Ú inviata da Sebastiano Iustiniano, podestÓ di Padova; la pratica 75 Ú inviata da Nicolinus Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 92 Ú inviata da Gerolamo Poncinus, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 98 Ú invata da Gerolamo Leous, vicario pretorio di Padova; le pratiche 99-101 sono inviate da Marco Zantiani, podestÓ e capitano di Treviso; la pratica 127 Ú inviata da Sebastiano de Oxiis, capitano di Mona; la pratica 131 Ú inviata da Cristoforo Rota, viario della valle Brembana Inferiore; la pratica 131bis Ú inviata da Paolo de Cuteregia vicario della valle Imagna; la pratica 135 Ú inviata da Giovanni Mauro, podestÓ e capitano di rema; la pratica 139 Ú inviata da Ludovico Fugatius, podestÓ di Lovere; la pratica 141 Ú inviata da Francesco de Aentis di Lodi, officiale del porto di Vaprio; la pratica 143 Ú inviata da Gottardo Pyrrus, ufficiale ducale in Vaprio; la pratica 160 Ú inviata dagi uomini della valle Taleggio.
1 Filza cart., pratiche 182, num. rec. mutila, latino e volgare

16, class. 2.3-16
1525 maggio - 1526 aprile
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei rettori.
1 Fascicolo cart., cc. 49, num. rec., latino, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ

17, class. 2.3-17
1526 gennaio-1527 marzo; antecedenti da 1525 luglio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Paolo Valaresso e dei capitani Nicol˛ Micheli e Vincenzo Tron.
La pratica 19 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 40bis Ú inviata da Tristanus Valpolinis, capitano della valle Camonica la pratica 104 Ú inviata da Nicol˛ Thiopolus, podestÓ di Brescia; la pratica 111 Ú inviata da Bartolomeo de Rubis, vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 125 Ú inviata da Lorenzo Salamonus, podestÓ della Valle Seriana Superiore; le pratiche 77 e 135 sono inviate da Pandolfo Maurocenus, podestÓ di Padova; la pratica 163 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio; la pratica 173 Ú inviata da Sebastiano Iustinianus, podestÓ di Padova; la pratica 184 Ú inviata dai consoli e dagli uomini di Averara; la pratica 209 Ú inviata da Francesco Rotha, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 282 Ú inviata da Sebastiano de Oxiis, capitano di Monza; la pratica 283 Ú inviata da Andrea Duodus, capitano e prvisore della valle Camonica.
Lettere dei provveditori alle biade di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 300, num. rec. mutila, latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro
note:

18, class. 2.3-18
1533 gennaio - 1533 agosto
"Filtia actorum iustiniani. 10 ianuarii 1533 usque 20 novembre detto".
Atti del podestÓ Giovanni Iustiniano e del capitano Sebastiano Rayniero.
La pratica 3 Ú inviata da Francesco Mauroceno, podestÓ di Brescia; la pratica 8 Ú inviata da Bartolomeo Calvus, luogotenente del vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 37 Ú inviata da Giacomo Corarius, capitano di Brescia; la pratica 44 Ú inviata da Pietro Pisaurus, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 47 Ú inviata da Donato Buscha, luogotenente del podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 58 Ú inviata da Francesco de Sonzonio, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 66 Ú inviata da Simone de Bindo vicario di valle Averara; le pratiche 57, 61 e 69 sono inviate da Marco Magno, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 72 Ú inviata da Giovanni Paolo Cornelius, PodestÓ di Este; la pratica 75 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio; le pratiche 11 e 78 sono inviate dai rettori di Brescia; la pratica 81 Ú inviata da Zaccaria de Pischeriis, podestÓ di Orzinuovi.
1 Filza, pratiche 82, num. rec. mutila, leg. piatto posteriore ricoperto da foglio di incunabolo, latino e volgare

19, class. 2.3-19
1534 marzo - 1535 gennaio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ Nicola Balastro e Giovanni Iustiniano e del capitano vicepodestÓ Tommaso Michael.
La pratica 1 Ú inviata da Giacomo Garganus, commissario della val San Martino; la pratica 3 Ú inviata da Donato Buscha, luogotenente del podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 4 Ú inviata da Tommaso Lalius, vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 6 Ú inviata da Alessandro Crota, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 7 Ú inviata dal vicario della alle Brembana Oltre la Goggia; le pratiche 18, 60 e 91 sono inviate da Stefano Magno, podestÓ di Brescia; la pratica 40 Ú inviata da Ercole Campana, podestÓ e commissario di Caravaggio; le pratiche 41 e 69 sono inviate da Tommaso Donato, podestÓ di Vicenza; la pratica 57 Ú inviata da Nicol˛ Mocenicus, luogotenente della magnifica patria del Friuli; le pratiche 77 e 247 sono inviate da Bartolomeo Rotta, vicario della valle Gandino; la pratica 85 Ú inviata da Antonio Delphinus, senatore, sindaco e commissario generale in Mantova; le pratiche 103 e 233 sono inviate da Gerolamo Spessia, vicario di giustizia di Milano; la pratica 128 Ú inviata da Francesco II Sforza, duca di Milano (1); la pratica 165 Ú inviata da Giovanni Contarenus, podestÓ di Verona; la pratica 184 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 185 Ú inviata da Antonio Permarinus, podestÓ e provisore di Martinengo; la pratica 240 Ú inviata da Marco Magno, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 286 Ú inviata dal governatore di Ravenna.
1 Filza cart., pratiche 295, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, danni alla piegatura
note:
(1) Sottoscritta da Bartolomeo Rozonum.


20, class. 2.3-20
1535 febbraio - 1535 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo Zeno.
La pratica 31 Ú inviata da Giulio Giustinus, pretore di Cremona; la pratica 34 Ú inviata dai giudici "clausorum" di Brescia; la pratica 36 Ú inviata da Zaccaria Minio, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 90 Ú inviata da Ludovico Bossonus, commissario della val San Martino.
1 Filza cart., pratiche 93, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ

21, class. 2.3-21
1535 maggio - 1536 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo Geno e del capitano Maffio Michael.
Alle pratiche 2 e 3 lettera dei capi del consiglio dei XXX di Venezia;
alle pratiche 19 e 22 lettere della avogaria di comun di Venezia;
alla pratica 20 lettera di Giovanni Manzanus, vicario pretorio di Padova; alle pratiche 31, 39 e 42 lettere della quarantia civil nuova di Venezia.
Processo per i disordini seguiti all'elezione del podestÓ della valle Seriana Superiore Pietro Zane.
1 Filza cart., pratiche 46, num. rec. mutila, latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ

22, class. 2.3-22
1536 aprile - 1536 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo Geno.
Le pratiche 9 e 16 sono inviate da Maffeo de Albrici, podestÓ di Lovere; la pratica 24 Ú inviata da Alvise Lauredano, podestÓ e provisore di Martinengo.
1 Filza cart., pratiche 35, num. rec., latino e volgare, danni: fragilitÓ del supporto, danni alla legatura

23, class. 2.3-23
1538 dicembre - 1539 febbraio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo Capello e del capitano Delfini Delfino.
Cancelliere pretorio de mandato Giovanni Battista Gardelinus.
1 Fascicolo cart., cc. 23, num. rec., latino e volgare

24, class. 2.3-24
1539 gennaio - 1539 dicembre
"1539. Carte disperse et ordinate 23 genaro 1539 - 30 decembre detto".
Atti dei podestÓ Gerolamo Capello e Gerolamo da Legge e del capitano Delfino Delphino.
Le pratiche 6 e 7 sono inviate dalla quarantia criminale di Venezia; la pratica 9 Ú inviata dai provveditori alla giustizia vecchia di Venezia; la pratica 63 Ú inviata da Ottaviano a Valle, commissario della val San Martino; la pratica 71 Ú inviata da Nicol˛ Vitalba, vicario della valle Seriana Inferiore.
1 Filza cart., pratiche 93, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, tarli, strappi

25, class. 2.3-25
1539 maggio - 1540 settembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo de Lege.
La pratica 3 Ú inviata dagl uomini della valle Taleggio; la pratica 12 Ú inviata da Gerolamo Spessia, vicario di giustizia di Milano; la pratica 14 Ú inviata da Lorenzo Salamono, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 19 Ú inviata da Antonio Taliapetra, podestÓ di Brescia; la pratica 21 Ú inviata da Bernardo Palazius, vicario pretorio di Gallarate; la pratica 31 Ú inviata da Gerolamo Bragadno, podestÓ e provisore di Martinengo; la pratica 40 Ú inviata da Fancesco de Laude, podestÓ di Caravaggio.
1 Filza cart., pratiche 40, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

26, class. 2.3-26
1539 settembre - 1539 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo da Lege.
Le pratiche 11 e 27 sono inviate dal luogotenente del podestÓ di Lovere; la pratica 14 Ú inviata dagli esecutori sopra la bestemmia di Venezia; la pratica 18 Ú inviata dagli uomini dela valle Averara; la pratica 32 Ú inviata da Giovanni Minio, podestÓ della Valle Seriana Superiore; la pratica 40 Ú inviata da Antonio Taiapietra, podestÓ di Brescia; la pratica 47 Ú inviata da Gerolamo Bragadeno, podestÓ e provisore di Martinengola pratica 53 Ú inviata dai provveditori al sale di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 56, num. rec., latino e volgare

27, class. 2.3-27
1540 aprile - 1540 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo da Lege.
La pratica 13 Ú inviata dai presidenti e magistrati delle entrate straordinarie di Milano; la pratica 18 Ú inviata dagli esecutori sopra la bestemmia di Venezia. 1 Filza cart., pratiche 25, num. rec., latino e volgare

28, class. 2.3-28
1540 settembre - 1541 ottobre
"Diedo. Filtia litterarum et actorum comunium 1540".
Atti del podestÓ vicecapitano Vincenzo Diedo.
Le pratiche 41 e 47 sono inviate da Marco Antonio Albano, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 48 Ú inviata da Giovanni Minio, podestÓ della valle Seriana Superiore; le pratiche 49 e 59 sono inviate da Giacomo Surianus, podestÓ e provisore di Martinengo; le pratiche 51, 63 e 100 sono inviate da Scipione Gratarolus, vicario della valle Gandino; la pratica 53 Ú inviata da Giovanni Pietro de Gambiraxiis, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 54 Ú inviata dal podestÓ della valle di Scalve; la pratica 60 Ú inviata da Pietro Caniatus, luogotenente del podestÓ e provveditore di Romano; le pratiche 64 e 83 sono inviate da Sebastiano de Vegiis, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 65 Ú inviata da Marco Antonio Albanus, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 66 Ú inviata da Giovanni Francesco de Comenduno, podestÓ di Cologno e Urgnano; la pratica 67 Ú inviata da Leonardo Albanus, vicario della valle Imagna; le pratiche 68, 81 e 103 sono inviate da Gerolamo Augustus, vicario della valle Gandino; le pratiche 69 e 72 sono inviate da Ottaviano Lalius, vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; le pratiche 70 e 103 sono inviate da Zaccaria Calepius, podestÓ di Lovere; le pratiche 71, 82 e 100 sono inviate da Giovanni Antonio Clenetius, vicario della alle Brembana Inferiore; la pratica 84 Ú inviata da Ncolino Calepius, vicario della valle Calepio; la pratica 85 Ú inviata da Lenardo Gayoncellus, luogotanente del podestÓ di Lovere.
Lettere di magistratura veneziane: auditori nuovi, consiglio dei Dieci, quarantia civil nuova, sopraconsoli dei mercanti, provveditori al sale.
1 Filza cart., pratiche 109, num. orig., latino e volgare, danni: danni alla piegatura

29, class. 2.3-29
1542 gennaio-1542 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Ermolao Barbaro e dei capitani Antonio Marcello e Donato de Lege.
Alla pratica 13 lettera di Gerolamo Marcello e Gerolamo Zen, procuratori e provveditori della camera agli armamenti di Venezia;
alla pratica 14 lettera di Tommaso Permarino podestÓ della valle Seriana Superiore; alla pratica 15 lettera di Marco Antonio da Mozo vicario della valle Gandino; alla pratica 18 lettera dei rettori di Brescia; alla pratica 20 lettera di Nicol˛ Bernardus procuratore di San Marco di Sopra di Venezia; alle pratiche 27 e 29 lettere di Giacomo Marin, Angelo Maria di Poli e Giovanni Francesco Salomon, provveditori all'estimo generale di Bergamo; alla pratica 32 lettera di Alvise Donatus provisore sopra il fiume Brenta di Venezia; alle pratiche 34 e 35 lettere dei rettori di Padova; alla pratica 39 lettera di Antonio di Viti vicario della valle Imagna; la pratica 46 Ŕ inviata da Nicola Zanchus, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 107 Ú inviata dal castellano di Trezzo sull'Adda; la pratica 136 Ú inviata da Bernardo Maurocenus, podestÓ e capitano di Bassano; la pratica 148 Ú inviata da Bartolomeo Bosius, luogotenente del podestÓ di Lovere; la pratica 144 Ú inviata dal "portulano de Leze" (da rivedere); a pratica 155 Ú inviata da Alessandro Assonica, podestÓ di Lovere; la pratica 156 Ú inviata da
1 Filza, 2-4, 8, 10-11, 13-15, 17-18, 20, 24-25, 27, 29-35, 38-41, 43-48, 51-55, 57-62, 64-68, 72, 74, 76-77, 80-81, 84, 90-91, 95, 107, 129-155, 157-171, 173, 175-176, 179-198

30, class. 2.3-30
1543 gennaio - 1543 aprile
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ Tommaso Lippomano e Ermolao Barbaro e del capitano vicepodestÓ Antonio Marcello.
Cancelliere pretorio de mandato Marco Antonio Angussola.
La pratica 222 Ú inviata da Altobello de Petiis, console del comune di Averara; la pratica 223 Ú inviata da Alessandro Contareno e Antonio Capello, procuratori e provveditori della camera degli armamenti di Venezia; le pratiche 233 sono inviate da Marco Maurocenus, podestÓ di Brescia e la prima contiene lettera dell'avogaria di comun di Venezia; la pratica 250 Ú inviata da Agostino Dulcettus, giudice al maleficio di Brescia; la pratica 255 Ú inviata da Pietro Filippo, auditore del Turone di Bologna.
1 Filza cart., pratiche 55, num. orig. 105-255, mancanti nn. 107-198, 237-240, mutila, latino e volgare

31, class. 2.3-31
1544 maggio - 1545 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Tommaso Lippomano.
1 Filza cart., pratiche 12, num. rec., latino, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

32, class. 2.3-32
1548 gennaio - 1549 gennaio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Pietro Sanudo e del capitano Gian Francesco Memo. Cancelliere pretorio delegato Ottobono Collo.
La pratica 63 Ú inviata da Carlo Averoldo, capitano della valle Camonica.
1 Filza cart., pratiche 68, num. rec., latino e volgare

33, class. 2.3-33
1549 gennaio 1-1549 aprile 30; seguiti a 1549 luglio
"Cartulinarum illustrissimi Caruli Donati" (1)
Atti del podestÓ Pietro Sanudo.
La pratica 17 Ŕ inviata da Alvise da Cha Tagliapetra, podestÓ e capitano di Conegliano; le pratiche 25, 54, 72, 110, 150 e 158 sono inviate da Giovanni Francesco Barbo, podestÓ e capitano di Crema; le pratiche 26 e 130 sono inviate da Pietro Erizo, podestÓ e provveditore di Romano; la pratica 28 Ú inviata da Scipione Lana, luogotenente del capitano di valle Camonica; la pratica 29 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 31 Ú inviata da Giacomo Surianus, sindaco in Terra Ferma in Brescia; la pratica 35 Ú inviata da Marco Antonio Mutius, vicario della valle Serana Inferiore; la pratica 40 Ú inviata da Giovanni Antonio Vallerio, podestÓ di Brescia; nella pratica 41 lettera di Bartolomeo Bellaviti, vicario della valle Taleggio; la pratica 57 Ú inviata da Francesco Antonio Paganellus, governatore di Cesena; le pratiche 77 e 85 sono inviate da Martino Pergula, vicario di giustizia di Milano; la pratica 83 Ú inviata dagli uomini e vicini della valle Taleggio; le pratiche 113 e 114 sono inviate da Domenico Marcello, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 128 Ú inviata dal senato di Milano; la pratica 129 Ú inviata dal podestÓ di Brescia; la pratica 131 Ú inviata da Pietro Michiel, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 132 Ú inviata da Giovanni Francesco Salomonus, podestÓ e capitano di Tarvisio; la pratica 141 Ú inviata da Bernardo Superantius, esecutore contro la bestemmia di Venezia; la pratica 144 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 145 Ú inviata da Gabriele Bellasius, capitano della valle Camonica; la pratica 146 Ú inviata da Domenico Veniero, provveditore sopra camere di Venezia; la pratica 155 Ú inviata da Bartolomeo Barthyiolus, pretore di Treviglio.
1 Filza cart., pratiche 176, num. orig. fino a 146 poi rec., latino, danni: aciditÓ dell'inchiostro, tarli, strappi, danni alla legatura
note:
1. Titolo non corrispondente al contenuto.


34, class. 2.3-34
1549 maggio - 1549 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Pietro Trevisan e del capitano vicepodestÓ Alessandro Barbo.
La pratica 9 Ú inviata da Orfeo Augusto, vicario della valle Seriana Inferiore; nella pratica 10 lettera inviata dal podestÓ di Palazzolo; le pratiche 13 e 17 sono inviate da Vailetto de Marchesi, vicario della valle Imagna; la pratica 14 Ú inviata da Camillo de Callepio, vicario della valle Calepio; le pratiche 15 e 16 sono inviate da Scipione Gratarolo, commissario della val San Martino; la pratica 25 Ú inviata da Gabriele Bellasius, capitano della valle Camonica; la pratica 26 Ú inviata da Giovanni Antonio Vallerio, podestÓ di Brescia.
1 Filza cart., pratiche 32, num. orig. mutila, latino e volgare

35, class. 2.3-35
1549 ottobre - 1550 novembre
"Filza d'atti dispersi et ordinati".
Atti del podestÓ vicecapitano Daniele Badoer.
Cancelliere pretorio Cristoforo Cythinius.
La pratica 2 Ú inviata da Giovanni Francesco Barbo, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 12 Ú inviata da Marino Contareno, presidente del colegio dei X Savi del corpo del senato di Venezia; la pratica Ú inviata da Nicol˛ Michiel, presidente del colegio dei X Savi del corpo del senato di Venezia; la pratica 71 Ŕ inviata da Galeazzo Benalius, vicario della valle Brembana Oltre la Goggia.
1 Filza cart., pratiche 121, num. orig., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, danni alla piegatura

36, class. 2.3-36
1551 luglio - 1551 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Agostino Contareno.
1 Filza cart., pratiche 30, num. rec., latino e volgare

37, class. 2.3-37
1551 dicembre - 1552 aprile
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Agostino Contarino e del capitano Zaccaria Mauroceno.
La pratica 61 Ú inviata da Federico Maurocenus, presidente del collegio dei X Savi del corpo del senato di Venezia; la pratica 62 Ú inviata dal vicario di valle Averara; la pratica 69 Ú inviata da Gerolamo de Cha Taiapietra, capitano di valle Camonica; la pratica 80 Ú inviata dal luogotenente del capitano di valle Camonica.
1 Filza cart., pratiche 66, num. orig. pratiche 50-115, latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: danni alla piegatura, mutila

38, class. 2.3-38
1552 marzo - 1553 febbraio
Atti della cancelleria pretoria (1).
Atti del podestÓ Costantino di Priuli.
La pratica 32 Ú inviata da Battista di Bongi, vicario della valle Imagna; la pratica 40 Ú inviata dal vicario di valle Averara; le pratiche 41 e 162 sono inviate da Lorenzo Quirini, ufficiale alle rason nuove di Venezia; la pratica 45 Ú inviata dal vicario pretorio di Milano; le pratiche 129, 131 e 171 sono inviate da Marco Barbaro, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 147 Ú inviata dai consoli e consiglieri del comune di Scalve; la pratica 156 Ú inviata da Alessandro de Albricis, luogotenente del podestÓ della valle di Scalve; la pratica 184 Ú inviata da Teodoro Paganus, vicario pretorio di Padova; la pratica 207 Ú inviata dai deputati "ad mirabilis fabricae basilicae principis apostolarum" di Roma; la pratica 214 Ú inviata da Filippo e Tron, procuratore di San Marco de Supra di Venezia; la pratica 215 Ú inviata da Francisco de Fovar, castellano di Trezzo, e contiene lettera a lui indirizzata da Pietro Morosini, podestÓ di Verona; le pratiche 219 e 223 sono inviate da Cristoforo Cararia, vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 239 Ú inviata da Michele Battalea, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 284 Ú inviata da Nicolinus de Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 291 Ú inviata da Giovanni Giorgio Agaziis podestÓ della valle di Scalve; la pratica 292 Ú inviata da Andrea Contarenus, ufficiale alle rason nuove di Venezia.
1 Filza, cc. 192, num. orig., mancanti cc. 1-31, 55, 58-64, 66-105, 108, 109, 113-122, 238-276, ripetuta n. 36, mutila, latino, danni: aciditÓ dell'inchiostro
note:
1. Atti diversi e raccolti successivamente.


39, class. 2.3-39
1552 giugno - 1552 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei rettori.
1 Filza cart., pratiche 24, num. rec. mutila, latino e volgare

40, class. 2.3-40
1553 giugno - 1553 settembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Costantino de Priolis e del capitano Francesco Bernardo.
1 Filza cart., pratiche 25, num. orig. 162-182, 206-209, mutila, latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro

41, class. 2.3-41
1555 gennaio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Pietro Antonio Barbadico.
La pratica 12 Ŕ inviata Gerolamo Cornellio, podestÓ e provveditore di Martinengo.
1 Filza cart., pratiche 31, num. orig., latino, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ

42, class. 2.3-42
1555 febbraio - 1555 marzo
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Pietro Antonio Barbarigo.
1 Filza cart., pratiche 35, num. orig. 372-406, mutila, latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ

43, class. 2.3-43
1555 febbraio - 1555 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ Francesco Donato e Pietro Antonio Barbarigo e del capitano Giovanni Michael.
1 Filza cart., pratiche 53, num. rec., latino

44, class. 2.3-44
1556 maggio - 1557 ottobre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Vittore Bragadenus e dei capitani Andrea Cornerius e Davide Trevisan. Cancelliere pretorio delegato Domenico D'Alessio.
la pratica 2 Ŕ inviata da Lorenzo [Amio], presidente del collegio dei X Savi del corpo del senato di Venezia; la pratica 11 Ŕ inviata da Simone Vertua, commissario della val San Martino; la pratica 49 Ŕ inviata da Ventura Marenzi, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 102 Ŕ inviata da Antonio Calbo, presidente del collegio dei X Savi del corpo del senato di Venezia; la pratica 154 Ŕ inviata da Agostino di Agosti, vicario della valle Imagna; la pratica 162 Ŕ inviata da Marco Bollani, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 163 Ŕ inviata dai provveditori e sopraprovveditori alla sanitÓ di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 180, num. orig., latino e volgare, danni: danni alla piegatura

45, class. 2.3-45
1556 giugno 1-1556 novembre 30; allegati 1656 giugno
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Vittor Bragadin.
La pratica 20 Ŕ inviata da Giulio Pesens, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 25 Ŕ inviata da Guerrerio Madius, capitano della valle Camonica; la pratica 27 Ŕ inviata da Guidotto de Guidottis, vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 31 Ŕ inviata da Gerolamo Agosto, vicario della valle Imagna; la pratica 32 Ŕ inviata da Lorenzo di Mula, podestÓ e capitano di Rovigo; la pratica 40 Ŕ inviata da Valerio Valle, podestÓ di Lovere; la pratica 41 Ŕ inviata dai rettori di Brescia; la pratica 49 Ŕ inviata da Domenico Gradenico, podestÓ di Brescia; le pratiche 51, 88, 124 sono inviate da Filippo Truno, procuratore di San Marco di Venezia; la pratica 52 Ŕ inviata da Giovanni Andrea Badoer, provveditore all'armar di Venezia; la pratica 57 Ŕ inviata da Benedetto Minio, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 61 Ŕ inviata da Giovanni Giorgio Paravicini, console "ad signum bovis" di Como; la pratica 62 Ŕ inviata dal vicario della valle Taleggio; la pratica 77 Ŕ inviata dai consiglieri, consoli e vicini di Averara; la pratica 79 Ŕ inviata da Vincenzo Contareno, capitano di Brescia; la pratica 89 Ŕ inviata dagli uomini di Valtorta; la pratica 110 Ŕ inviata dal governatore alle entrate ("visdomino alla intrada") di Venezia; la pratica 114 Ŕ inviata da Pietro Maurocenus, podestÓ di Padova.
1 Filza cart., atti 130, num. orig. 1-164, mancanti pratiche 1-4, 131-136, 138-161, latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, tarli, umiditÓ, roditori
note:

46, class. 2.3-46
1558 maggio - 1558 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Pignoramenti o vendite di terreni a beneficio del comune di Bergamo disposti dal podestÓ Nicol˛ Marcello. 1 Filza cart., pratiche 22, num. rec. mutila, latino

47, class. 2.3-47
1561 luglio - 1561 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Francesco Venerio.
La pratica 161 Ŕ inviata da Vincenzo Bragadino, provveditore sopra dazi di Venezia; le pratiche 173, 178 sono inviate da Andrea Bernardo, podestÓ e capitano di Crema.
1 Filza, pratiche 12, num. orig. 173-184, mutila, latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

48, class. 2.3-48
1562 febbraio-1562 marzo; antecedenti da 1561 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Marco Antonio Mauroceno e del vicario vicegerente pretorio Cristoforo Cartularius.
1 Filza cart., pratiche 60, num. orig., latino e volgare, danni: danni alla piegatura
note:

49, class. 2.3-49
1563 aprile - 1564 giugno
"Filza d'atti. 26 aprile 1563 usque 22 giugno '64. Messa in ordine tra le disperse".
Atti del podestÓ vicecapitano Giacomo Salomon e del capitano Bernardo Thiepolo.
Le pratiche 67, 75 e 89 sono inviate da Valerio Botanus, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 88 Ŕ inviata da Giovanni Agostino Passo, vicario della valle Gandino; la pratica 152 Ŕ inviata da Ludovico Marenzo, podestÓ di Lovere; le pratiche 170 e 171 sono inviate da Francesco Duodo e Alessandro Gritti, provveditori all'armar di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 172, num. orig., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ, danni alla piegatura

50, class. 2.3-50
1563 maggio-1563 agosto
Atti della cancelleria pretoria (1).
Atti del podestÓ Giacomo Salomon. Cancelliere pretorio de mandato Giovanni Antonio Marentius.
La pratica 142 Ú inviata da Paolo Botagisius, vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 145 Ú inviata da Giovanni Paolo Medolacus, vicario della valle Imagna; la pratica 183 Ú inviata dal luogotenente di Gorizia; la pratica 285 Ú inviata da Vincenzo Georgio, giudice al forestier di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 134, num. orig. 112-202, 243-285, mutila, latino e volgare
note:
1. Le due parti che compongono la filza sono state ritrovate e riunite successivamente.


51, class. 2.3-51
1564 gennaio-1566 febbraio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ Antonio Novagerius, Giacomo Contarenus, Francesco Duodo e Francesco Maria Maripietro.
Alla pratica 26 sentenza criminale del podestÓ di Treviglio Maffeo Rosamarinam; la pratica 28 Ú inviata da Giovanni Francesco Pirovano da Milano.
1 Filza, pratiche 30, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ

52, class. 2.3-52
1564 giugno - 1565 novembre
"Liber proclamationum".
Atti del podestÓ vicecapitano Antonio Novagerius del podestÓ Giacomo Salomon e del capitano Bernardo Thiepolo.
La pratica 10 Ŕ inviata da Vido Moresini, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 16 Ŕ inviata da Zacaria Bernardo, del collegio dei 5 savi alla mercanzia di Venezia; le pratiche 24, 48 e 90 sono inviate da Francesco Taliapietra, podestÓ di Brescia; la pratica 26 Ŕ inviata da [Vincenzo] Magnus, podestÓ di Milano; le pratiche 45, 46, 49 e 113 sono inviate da Giovanni Francesco Michiel, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 50 Ŕ inviata da Francesco di Priuli, savio alla mercanzia di Venezia; la pratica 57 Ŕ inviata da Lattanzio Maffeo, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 58 Ŕ inviata da Giovanni Antonio Betoscho, commissario della val San Martino; la pratica 59 Ŕ inviata da Giovanni Piero Ceron, luogotenente del vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 60 Ŕ inviata da Nicol˛ Valle, luogotenente del vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 84 Ŕ inviata da Antonio Baron, provveditore al sale di Venezia; la pratica 117 Ŕ inviata da Benedetto Donato, provveditore al sale di Venezia; la pratica 119 Ŕ inviata da Gerolamo Capello e Giovanni [ů], provveditori sopra ori e monete di Venezia; la pratica 120 Ŕ inviata dal senato di Milano; la pratica 126 Ŕ inviata da Giovanni Guardino Colleon, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 127 Ŕ inviata da Giacomo Coppo, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 139 Ŕ inviata da Nicola di Leggii, vicario della valle Imagna.
1 Filza cart., pratiche 133, num. orig. fino a 125 poi rec., latino e volgare, danni: danni alla piegatura

53, class. 2.3-53
1564 luglio - 1564 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ Giacomo Salomono e Antonio Naugerius, del capitano Lorenzo Donatus e del vicario vicegerente pretorio Giampaolo Vonico.
Le pratiche 6 e 60 sono inviate da Bartolomeo Catia, vicario di giustizia di Milano; la pratica 11 Ŕ inviata da Giulio Donato, podestÓ della valle Seriana Superiore; le pratiche 16 e 56 sono inviate da Camillo Carabellus, podestÓ di Covo; le pratiche 18 e 196 sono inviate da Giovanni Battista Blancus, esecutore generale "regie ducalis camere" di Milano; la pratica 22 Ŕ inviata da Castello Salvino, da Taleggio; la pratica 24 Ŕ inviata da Giacomo Rhenerio, giudice all'esaminador di Venezia; le pratiche 33 e 118 sono inviate da Antonio Londonius, podestÓ di Milano; la pratica 44 Ŕ inviata da Alvise Bono, capitano di Spalato; le pratiche 55, 98, 127, 146, 154, 164 e 235 sono inviate da Vito Morosini, podestÓ e capitano di Crema; le pratiche 65 e 109 sono inviate da Nicola Gritti e Francesco Duodo, provveditori all'armar di Venezia; la pratica 83 Ŕ inviata da Melchiorre Zane, presidente del collegio dei dieci Savi del corpo del senato di Venezia; la pratica 110 Ŕ inviata da Melchiorre Michael, procuratore di San Marco di sopra di Venezia; la pratica 112 Ŕ inviata da Luigi Palazzi, capitano di giustizia di Milano; la pratica 115 Ŕ inviata da Vincenzo Quirino, podestÓ e capitano di [ů]; la pratica 116 Ŕ inviata dagli ufficiali alle rason vecchie di Venezia; la pratica 117 Ŕ inviata da Salvatore Suriano, podestÓ di Muriano; la pratica 124 Ŕ inviata da Gerolamo Ferramosca, vicario pretorio di Verona; la pratica 130 Ŕ inviata da Pietro Pizzamano, podestÓ e capitano di Treviso; la pratica 155 Ŕ inviata da Antonio Pasqualigo, capitano di Spalato; la pratica 176 Ŕ inviata da Annibale Buzacharenus, giudice dell'ufficio del porcello di Padova; la pratica 181 Ŕ inviata da Nicola Quirino, podestÓ di Verona; la pratica 184 Ŕ inviata dagli uomini di Taleggio; le pratica 178 Ŕ inviata da Giovanni Francesco Michiel, podestÓ della valle Seriana Superiore; le pratiche 217 e 239 sono inviate da Andrea Michael, ufficiale alle rason nuove di Venezia; la pratica 224 Ŕ inviata da Bartolomeo Contareno , giudice all'esaminador di Venezia; la pratica 228 Ŕ inviata da Gerolamo Fuscareno, podestÓ e capitano di Belluno; la pratica 240 Ŕ inviata dai provveditori all'armar di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 284, num. orig. fino a 277 poi rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ

54, class. 2.3-54
1565 gennaio - 1565 dicembre
"Filcia actorum 16 genaro usque 10 decembrio 1565".
Atti del podestÓ Antonio Novagiero.
La pratica 2 Ŕ inviata da Francesco Donato, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 3 Ŕ inviata da Nicolino Calepius, vicario della valle Calepio; la pratica 4 Ŕ inviata da Giovanni Antonio Betoscho, commissario della val San Martino; la pratica 7 Ŕ inviata da Antonio Zorzi, conservatore ed esecutore alle leggi di Venezia; la pratica 32 Ŕ inviata da Giovanni Vincenzo Barbaro, podestÓ e provveditore di Romano; le pratiche 39 e 76 sono inviate da Cornelio Cotta, podestÓ di Lodi; la pratica 46 Ŕ inviata da Giacomo Marcello e Nicola Dandolo, provveditori all'armar di Venezia; la pratica 65 Ŕ inviata da Nicola Tertio, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 68 Ŕ inviata da Agostino Agostino, vicario della valle Gandino; la pratica 69 Ŕ inviata da Gerolamo Mauroceno, capitano di Brescia; la pratica 75 Ŕ inviata da Timoteo Bendio, commissario della val San Martino; la pratica 78 Ŕ inviata da Giacomo Coppo, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 88 Ŕ inviata da Vincenzo Calinus, console dei mercanti di Brescia; la pratica 112 Ŕ inviata da Filippo Minio, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 128 Ŕ inviata dal presidente del senato ducale e giudice delegato di Torino; la pratica 136 Ŕ inviata da Bernardino Corregius, vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 139 Ŕ inviata da Giovanni Battista Contareno, podestÓ di Padova; la pratica 147 Ŕ inviata da Giovanni Battista Quirino, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 156 Ŕ inviata da Giacomo Marcello e Agostino Sanudo, provveditori all'armar di Venezia.
1 Filza, pratiche 162, num. rec., leg. sul piatto posteriore foglio di cinquecentina, latino e volgare

55, class. 2.3-55
1565 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Antonio Navagerio.
1 Filza cart., pratiche 35, num. orig. 4-38, mutila, latino

56, class. 2.3-56
1565 novembre - 1566 maggio
"12 decembre 1565 usque 1566 8 mai. Actorum Maripetro".
Atti dei podestÓ Francesco Maria Maripetro e Antonio Navagerius.
La pratica 9 Ŕ inviata da Giovanni Battista Quirino, podestÓ e capitano di Crema; le pratiche 10 e 11 sono inviate dai provveditori alle biade di Venezia; la pratica 17 Ŕ inviata da Francesco Priolo, governatore delle entrate di Venezia; la pratica 25 Ŕ inviata da Francesco Taliapetra, podestÓ di Brescia; la pratica 56 Ŕ inviata da Carlo Viscardus, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 59 Ŕ inviata da Alvise Grimani, podestÓ di Verona; le pratiche 63 e 64 sono inviate da Giovanni Francesco Michiel, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 71 Ŕ inviata dal commissario delle monete di Milano; la pratica 77 Ŕ inviata da Melchiorre Michael, procuratore di San Marco di sopra di Venezia; la pratica 93 Ŕ inviata da Francesco Giustiniano, podestÓ di Vicenza; la pratica 106 Ŕ inviata da Filippo Minio, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 124 Ŕ inviata da Giovanni Vincenzo Barbaro, podestÓ e provveditore di Romano; la pratica 128 Ŕ inviata da Giovanni Battista Contareno, podestÓ di Padova; la pratica 130 Ú inviata da Leonardo Venerio, provveditore all'armar di Venezia; la pratica 134 Ŕ inviata da Giovanni Battista Iancarli, vicario pretorio di Rovigo.
1 Filza cart., pratiche 140, num. orig., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ

57, class. 2.3-57
1565 dicembre - 1566 luglio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Francesco Maria Maripietro.
1 Registro cart., cc. 64, num. orig. 46-89, 95-104, 135-144, mutilo, latino, danni: strappi, fragilitÓ del supporto, danni alla piegatura

58, class. 2.3-58
1566 maggio - 1566 dicembre
"1566 31 ottobre usque 17 decembre. Maripetro. Filcia actorum".
Atti del podestÓ Francesco Maria Maripetro.
La pratica 2 Ŕ inviata da Bonfante Rota, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 18 Ŕ inviata da Domenico Mauro, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 27 Ŕ inviata dal senato di Milano; la pratica 47 Ŕ inviata da Melchiorre Michael e Marino de Cabalis, conservatori ed esecutori alle leggi di Venezia; la pratica 49 Ŕ inviata da Giovanni [Catholicus?], podestÓ e capitano di Treviso; la pratica 51 Ŕ inviata da Leonardo Venerio, giudice all'esaminador di Venezia; la pratica 52 Ŕ inviata da Gerolamo Trivulcio, podestÓ di Treviglio; la pratica 91 Ŕ inviata da Agostino Agosto, vicario della valle Gandino; la pratica 96 Ŕ inviata da Giacomo Filippo Brambilla, vicario pretorio di Milano; la pratica 108 Ŕ inviata da Giovanni Andrea Badoer e Giacomo da Mosto, provveditori all'armar di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 108, num. rec., latino e volgare

59, class. 2.3-59
1567 gennaio - 1568 aprile
"Malipiero. Actorum 17 genaro 1567 usque 5 junii detto anno".
Atti dei podestÓ Giovanni Superantius e Francesco Maria Maripetro e del capitano Giovanni Battista Foscarinus.
La pratica 1 Ŕ inviata da Francesco Baglioni, podestÓ di [Carii]; la pratica 8 Ŕ inviata da Antonio Zimbello, vicario della valle Seriana Inferiore; le pratiche 28 e 50 sono inviate da Giovanni Vincenzo Barbaro, podestÓ e provveditore di Romano; la pratica 39 Ŕ inviata da Vitale de Vitalibus, giudice dell'ufficio dell'aquila di Padova; la pratica 66 Ŕ inviata da Alvise Viscardo, vicario della valle Imagna.
1 Filza cart., pratiche 76, num. rec., latino e volgare, danni: roditori

60, class. 2.3-60
1567 maggio-1568 maggio; antecedenti da 1567 febbraio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Giovanni Soranzo.
Le pratiche 19, 33, 198bis e 232 sono inviate da Filippo Minio, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 53 Ŕ inviata da Francesco Allegri, vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 88 Ŕ inviata da Giovanni Gerolamo Bucca, ragionato di Brescia; la pratica 97 Ŕ inviata da Pietro Mantua, giudice dell'ufficio del porcello di Padova; le pratiche 100, 104, 212 e 226 sono inviate da Giovanni Vincenzo Barbaro, podestÓ e provveditore di Romano; la pratica 102 Ŕ inviata da Leonardo Passus, vicario della valle Gandino; la pratica 144 Ŕ inviata da Gaspare Raynerio, podestÓ di Brescia; la pratica 147 Ŕ inviata da Giacomo Suriano, ufficiale alle rason nuove di Venezia; la pratica 149 Ŕ inviata dagli uomini della valle Taleggio; la pratica 153 Ŕ inviata da Nicol˛ Dandolo e Francesco Duodo, provveditori all'armar di Venezia; la pratica 154 Ŕ inviata dal podestÓ di Rovereto; la pratica 161 Ŕ inviata da Giovanni de Madiis, podestÓ della Magnifica Patria della Riviera; la pratica 167 Ŕ inviata da Domenico Viducius, notaio dell'ufficio dei conservatori ed esecutori delle leggi di Venezia; la pratica 286 contiene la richiesta di confermare l'elezione di Giacomo de Guarinonibus a vicario della valle Averara; la pratica 319 Ŕ inviata da Bernardo Cremaschus, luogotenente del podestÓ di Treviglio; la pratica 330 Ŕ inviata da Piero Loredan, capitano di Verona; la pratica 276 Ŕ inviata da Francesco Venerius, podestÓ della Magnifica Patria del Friuli.
Alla pratica 87, beneficio per la liberazione di un bandito condannato dal podestÓ di Brescia, Vincenzo Morosini, concesso dal podestÓ di Bergamo, Francesco Maria Malipiero, a Stefano Alborante di Venezia e Pietro Gobato di Vicenza, come compenso per la cattura di Angelo Leonardi di Verona, in pergamena, datato 1567 febbraio 23, e vendita del beneficio al bandito Salvatore Macharino fu Gerolamo di Brescia, datata 1567 luglio 15, in pergamena.
1 Filza, pratiche 317, num. orig. fino a 100 poi rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, tarli

61, class. 2.3-61
1569 febbraio - 1570 dicembre
"1569 14 febbraio usque 18 decembre 1570. Del Grimani. Actorum"
Atti dei podestÓ Alvise Grimani e Francesco Duodo e del capitano Alvise Foscari.
Cancelliere pretorio Andrea Pilotus.
La pratica 57 Ú inviata dagli ufficiali alle rason nuove di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 109, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, tarli, strappi, danni alla chiusura

62, class. 2.3-62
1569 settembre - 1569 novembre
"Filza actorum. 26 settembre 1569 - 2 decembre detto"
Atti del podestÓ Alvise Grimani.
La pratica 19 Ú inviata da Scipione Clenezzo, podestÓ di Cologno e Urgnano; la pratica 20 Ú inviata da Domenico Cataneus, vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 29 Ú inviata dal senato di Milano; la pratica 48 Ú inviata dal castellano di Trezzo; la pratica 53 Ú inviata da Francesco Trivisano, podestÓ della valle Seriana Superiore; le pratiche 56 e 66 sono inviate da Alessandro di Collioni, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 101 Ú inviata da Giacmo Suardus, vicario di valle Averara
1 Filza cart., pratiche 101, num. rec., latino e volgare, danni: roditori

63, class. 2.3-63
1570 - 1583 gennaio
Atti della cancelleria pretoria (1).
Atti dei podestÓ Giacomo Contareno e Silvano Capello e del capitano Nicola Gussonus.
Alla pratica 32, sentenza di bando del podestÓ, in pergamena.
1 Filza (2), pratiche 258, num. rec., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: aciditÓ dell'inchiostro, tarli, umiditÓ
note:
1. La data Ŕ vergata sul margine delle carte da un archivista posteriore che non riporta il mese.
2. Miscellanea costituita posteriormente.


64, class. 2.3-64
1573 luglio - 1573 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Zaccaria Contareno e del vicario vicegerente pretorio Giacomo Cesana.
La pratica 12 Gerolamo Contarini e Giacomo Marcello, provveditori sopra l'armar; le pratiche 85 e 93 sono inviate da Giovanni Battista Callepio, podestÓ di Lovere; la pratica 108 Ú inviata da Nicol˛ Salamono, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 109 Ú inviata da Agostino Passo, commissario della val San Martino; la pratica 119 Ú inviata da Cesare Gonzaga, principe di Melfi, dal palazzo di giustizia "... magnae curiae vicarie.." di Napoli; la pratica 129 Ú inviata da Andrea Contarii, podestÓ di Cologna; la pratica 122 Ú inviata da Agostino Passo, commissario della val San Martino; la pratica 129 Ú inviata da Francesco Augustus, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 132 Ú inviata da Gerolamo Baduarius, podestÓ di Este; la pratica 139 Ú inviata da Giacomo Surianus, podesÓ di Vicenza; la pratica 145 Ú inviata da Giovann Antonio Azonus, esecutore camerale di Milano; la pratica 154 Ú inviata da Giovanni Paolo Battalea, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica Ú inviata da Francesco Savius, giudice al maleficio "ac nundinarm" di Crema.
1 Filza cart., pratiche 168, num. orig., latino

65, class. 2.3-65
1574 marzo - 1575 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Zaccaria Contareno e del capitano Onfredo Justiniano.
Fedi del notaio al maleficio attestanti condanne.
Deliberazioni del consiglio minore.
Cancelliere pretorio delegato Orlando Orlandini.
1 Filza cart., pratiche 125, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro

66, class. 2.3-66
1574 settembre - 1575 agosto
"Filtia nonnullarum scripturarum extraordinariarum sub clarissimo domino Gabriele Cornelio".
Atti del podestÓ Gabriele Cornaro.
La pratica 4 Ú inviata da Ettore Pertunalis, giudice al maleficiodi Brescia; la pratica 5 Ú inviata da Agostino Anzelinus, giudice a maleficio di Padova; le pratiche 6 e 11 sono inviate da Marco Sallamon, visdomino alla tavola delle entrade da terra di Venezia; la pratica Ú inviata da Baldassarre Contareno, da Venezia; la pratica 10 Ú inviata dai provveditori alla salute di Venezia; la pratica 12 Ú inviata da Nicol˛ Ciconia, provveditori sopra dazi di Venezia; nella pratica 13 lettera di Gerolamo Priuli, podestÓ di Brescia; nella pratica 14 lettera di Giovanni Giacomo Panico, vicario della curia arcivescovile di Milano e ordine di comparizione su modulo a stampa emanato dal vicario della curia arcivescovile di Milano.
1 Filza cart., pratiche 21, num. rec., latino e volgare

67, class. 2.3-67
1575 settembre - 1577 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ Giacomo Contareno e Francesco Longus.
Cancelliere pretorio de mandato Antonio Fregona.
La pratica 4 Ú inviata da Giovanni Francesco Curtinovis, luogotenente del vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 11 Ú inviata da Cristoforo Bosnus, vicario della valle Brembana Oltr la Goggia; la pratica 13 Ú inviata da Gioanni Maria Gaioncelli, luogotenente del podestÓ di overe; la pratica 17 Ú inviata da Pietro Grassus Locatellus, commissario della val an Martino; la pratica 18 Ú inviata da Nicola Vitalba, vicario della valle Imagna; la pratica 19 Ú inviata da Ardison Lalio, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 21 Ú inviata da Sallustio Bucelleus, vicario della valle Imagna; l pratica 36 Ú inviata da Marco Sallamon, visdomino alla tavola delle entrade da terra di Venezia; la pratica 59 Ú inviata da Pietro Marcello, giudice all'esaminador di Venezia; la pratica 62 Ú inviata da Tomaso Surianus, prvveditore sopra dazi di Venezia; la pratica 74 Ú inviata da Giovanni Antonio Cararia, vicario della valle Imagna; le pratiche 80, 81, 127 e 168 sono inviate da Giovanni Gritti, capitano di Brescia; la pratica 84 Ú inviata dai sindaci di Terra Ferma in Brescia; le pratiche 86 e 194 sono inviate da Claudio Sozzi, luogotenente del commissario della val San Martino; la pratica 87 Ú inviata da Alvise Zeno, podestÓ "Morlie"; la pratica 97 Ú inviata da Valerio Burayno vicario delle miniere di Agordo di Venezia; la pratica 102 Ú inviata da Marco Antonio Bernardo, procuratore di an Marco di Sopra di Venezia; la pratica 103 Ú inviata dai consoli dei mrcanti di Veezia; la pratica 129 Ú inviata da Giovanni Alvise Zorzi, podestÓ e provvedtore di Martinengo; la pratica 145 Ú inviata da Michele Bono, podestÓ di Verona; la pratica 155 Ú inviata da Giovann Guardino Colleon, commissario della al San Martino; la pratica 176 Ú inviata dai retori di Brescia; la pratica 178 Ú inviata da Filippo Alberti e Giovanni di Priuli, provveditori alle biade di Venezia; la pratica 184 Ú inviata da Leo Allamanus, podestÓ feudale di Covo; la pratica 200 Ú inviata da Giovani Cornelius, podestÓ di Brescia; la pratica 202 Ú inviata dai rettori di Verona.
1 Filza cart., pratiche 228, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, tarli, strappi, danni alla legatura

68, class. 2.3-68
1576 ottobre - 1577 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Francesco Longus.
La pratica 48 Ŕ inviata dagli uomini della valle Taleggio; la pratica 50 Ŕ inviata da Federigo Malatesta, vicario della valle Seriana Superiore; le pratiche 64 e 73 sono inviate da Bartolomeo Adelasio, podestÓ di Lovere; la pratica 68 Ŕ inviata da Valerio Botano, vicario della valle Brembana oltre la Goggia; la pratica 74 Ŕ inviata da Giovanni Paolo Balbi, podestÓ e provveditore di Romano e luogotenente in Martinengo del podestÓ; la pratica 79 Ŕ inviata da Alvise Grimanus, capitano e vicepodestÓ di Brescia; la pratica 85 Ŕ inviata da Giovanni Battista del Zoppo, commissario della valle san Martino; la pratica 90* Ŕ inviata dall'avogaria di comun di Venezia; la pratica 91* Ŕ inviata da Lorenzo Diedo, podestÓ di Chioggia; le pratiche 92*, 132 e 187 sono inviate da Nicol˛ Donado, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 130 Ŕ inviata da Giovanni Battista Gallina, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 151 Ŕ inviata da Natale Donado, provveditore all'armar di Venezia; la pratica 181 Ŕ inviata dai savi e esecutori alle acque di Venezia.
1 Filza, pratiche 212, num. orig. (1), latino e volgare, danni: sbiadimento dell'inchiostro
note:
(1). Dopo pratica 84 avente numerazione originale inserite 9 pratiche non numerate, poi si riprende con numerazione originale da 85. I numeri indicati con l'asterisco si riferiscono a queste nove pratiche.


69, class. 2.3-69
1579 maggio - 1580 novembre
"Filtia comunium".
Atti del podestÓ vicecapitano Silvano Capello.
La pratica 52 Ŕ inviata da Giovanni Battista Calepius, vicario della valle Calepio; la pratica 53 Ŕ inviata da Giovanni Giacomo Albrigoni, podestÓ di Lovere; la pratica 62 Ŕ inviata da Francesco Bongus, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 98 Ŕ inviata da Giuseppe Roncallo, vicario della valle Imagna; la pratica 99 Ŕ inviata da Giovanni Giusto Averara, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 100 Ŕ inviata da Nicol˛ Besuzzo, vicario della valle Gandino; la pratica 101 Ŕ inviata dal luogotenente del podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 106 Ŕ inviata da Cristoforo Donato, luogotenente del vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 107 Ŕ inviata da Pietro Rivola, vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 108 Ŕ inviata da Cristoforo Zucco, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 165 Ŕ inviata da Francesco Venier , governatore delle entrate di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 166, num. orig., latino e volgare

70, class. 2.3-70
1579 luglio - 1579 ottobre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Silvano Cappello.
La pratica 93 Ú inviata dai consiglieri e dagli uomini del comune di Averara; la pratica 111 Ú inviata da Cristoforo Cazanus, vicario della valle Imagna; la pratica 118 Ú inviata da Pietro Zane, podestÓ e capitano di Mestre; la pratica 164 Ú inviata da Gaspare Salamono, podestÓ di Muriano.
1 Filza, pratiche 32, num. orig., 92-121, 143, 144, 164-175, leg. mutila, latino e volgare, stato di conservazione: pessimo, danni: aciditÓ dell'inchiostro, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

71, class. 2.3-71
1580 marzo 1-1580 novembre 30; allegati da 1579 giugno
"Numero 1 usque 269, dalla confusione disperse, raccolte e messe in ordine. Filtia actorum 19 marzo 1580 usque 15 novembre detto".
Atti del podestÓ Silvano Capello e del vicario vicegerente pretorio Ettore Portinarius.
Le pratiche 8 e 20 sono inviate da Nicol˛ Besutio, vicario di valle Gandino; la pratica 13 Ú inviata da Ludovico Michael, podestÓ di Cologne; la pratica 24 Ú inviata da Gian Giusto Averaria, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 129 Ú inviata dai consiglieri e uomini del comune di Averara; la pratica 151 Ú inviata da Alvise Cuirano, podestÓ e capitano di Mestre; la pratica 179 Ú inviata da Alvise Grimano, podestÓ di Padova; le pratiche 190 e 201 sono inviate da Bernardo Nani, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 222 Ú inviata da Francesco Colleone, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 229 Ú inviata da Francesco di Gozi, vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 230 Ú inviata da Giovanni Amanio Comenduno, vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 259 Ú inviata da Domenico Ferrandus, notaio di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 269, num. orig. mancanti nn. 236, 238, 251, latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, fragilitÓ del supporto
note:

72, class. 2.3-72
1581 maggio - 1581 settembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Francesco Pisauro e del capitano Bernardo Nani.
1 Filza cart., pratiche 47, num. orig., 46-69, 89-112, mutila, latino e volgare, danni: danni alla piegatura

73, class. 2.3-73
1583 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano [Alessandro Contarini].
1 Filza cart., pratiche 4, num. rec. mutila, latino e volgare

74, class. 2.3-74
1584 marzo - 1584 aprile
"Filtia actorum numero 1 usque [367]".
Atti dei podestÓ Marco Giustiniano e Francesco Benedictus e del capitano Michele Foscarini.
Le pratiche 57 e 205 sono inviate da Federico Zoppus, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 69 Ú inviata da Benedetto Rainaldi, podestÓ di Ferrara; la pratica 70 Ú inviata da Bernardo Zorzi, podestÓ e provveditore di Romano; la pratica 74 Ú inviata da Agostino Cornelio, podestÓ di Asola; la pratica 128 Ú inviata da Francesco Donato, podestÓ di Clusone; la pratica 181 Ú inviata da Andrea Bernardo, podestÓ di Padova; la pratica 184 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio; la pratica 196 Ú inviata da Enea Vincentiis, provicario di Milano; la pratica 203 Ú inviata da Francesco Carrara, vicario della valle Gandino; la pratica 235 Ú inviata da Fermo Suardo, vicario della valle Gandino; la pratica 236 Ú inviata da Giovanni Battista Albano, vicario della valle Brembana Inferiore; le pratiche 246 e 303 sono inviate da Giovanni Giusto
Averara, luogotenente del vicario della valle Calepio; la pratica 247 Ú inviata da Leonardo Maffei, vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 346 Ú inviata da Vincenzo Clivati, vicario della valle Brembana Superiore.
1 Filza, pratiche 367, num. orig., latino e volgare, stato di conservazione: pessimo, danni: umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro

75, class. 2.3-75
1585 ottobre - 1586 giugno
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Alessandro Contareno.
La pratica 3 Ú inviata da Bartolomeo Buznus, vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 81 Ú inviata dal podestÓ di Rivolta; la pratica 130 Ú inviata da Sigismondo Lauretanus, podestÓ e provisore di Martinengo; le pratiche 133 e 224 sono inviate da Andrea Dandolo, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 215 Ú inviata dagli abati e consoli dei mercanti di Milano; la pratica 221 Ú inviata da Francesco Varisius, vicario di provvisione di Milano; la pratica 247 Ú inviata da Ottavio Luzzago, podestÓ della magnifica patria della Riviera;
1 Filza cart., pratiche 288, num. orig., latino e volgare

76, class. 2.3-76
1586 gennaio 1-1587 dicembre 31; antecedenti da 1585 maggio
"Filza d'atti dispersi et uniti 30 gennaio 1586 termina 24 dicembre 1587".
Atti dei podestÓ Francesco Benedetto e Alessandro Contarini e del podestÓ vicecapitano Andrea Gussoni.
La pratica 6 Ú inviata da Cattarino Contareno, provveditore alla giustizia vecchia di Venezia; la pratica 9 Ú inviata da Paolo Gradenigo, auditore nuovo di Venezia; la pratica 13 Ú inviata da Francesco Diedo, provveditore sopra dazi di Venezia; le pratiche 16 e 55 sono inviate da Alessandro Georgius, conservatore ed esecutore delle leggi di Venezia; le pratiche 18 e 54 sono inviate da Pietro Erizzo, presidente del collegio de X Savi del corpo del senato di Venezia; la pratica 19 Ú inviata da Bernardo Cuccho, giudice del proprio di Venezia; la pratica 40 Ú inviata da Agostino Maripetrus, avogadore di comun di Venezia; la pratica 81 Ú inviata da Sebastiano Barbadico, conservatore ed esecutore delle leggi di Venezia; la pratica 83 Ú inviata da Nicol˛ Mauroceno, auditore nuovo di Venezia; la pratica 89 Ú inviata da Decio Gritti, auditore nuovo di Venezia; le pratiche 119 e 127 sono inviate da Nicol˛ Querini, conservatore ed esecutore delle leggi di Venezia; la pratica 120 Ú inviata dai provveditori in Cecca di Venezia; la pratica 136 Ú inviata dai rettori di Brescia.
1 Filza cart., pratiche 164, num. rec., latino e volgare, danni: strappi, umiditÓ, danni alla chiusura
note:

77, class. 2.3-77
1588 gennaio - 1588 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Andrea Gussono.
La pratica 131 Ú inviata dai giudici al maleficio di Padova; la pratica 183 Ú inviata da Giovanni Mauroceno, podestÓ e capitano di Este.
1 Filza, pratiche 16, num. orig. 131-134, 175-186, latino e volgare

78, class. 2.3-78
1588 gennaio-1588 agosto
"Comm Gussoni a die XXI iulii 1587 usque ad finem aprilis 1589"
Atti dei rettori e del podestÓ vicecapitano Andrea Gussonio. Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza, pratiche 67, num. orig. 129-135, 141-142, 144-154, 211-215, 217-229, 239-242, 244-263, 267-268, 270, 272-274, 276-280, 282, latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ, macchie

79, class. 2.3-79
1588 giugno - 1588 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Andrea Gussonus.
La pratica 56 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio.
1 Filza cart., pratiche 18, num. orig., 41-50, 55-60, 62-63, mutila, latino e volgare

80, class. 2.3-80
1588 giugno 11-1593 marzo 27; seguiti a 1595 aprile 3
Registrazione delle bollette del dazio dell'entrata (1).
1 volume, leg. coperta originale in cartone, volgare
note:
(1). All'inizio, fa da camicia la lettera di accompagnamento delle 500 bollette da parte dei visdomini dell'entrata da terra al podestÓ. Qui abbiamo la registrazione delle dichiarazioni riportate sulle bollette: nome della persona che fa spedire qualcosa in Venezia, quantitÓ e qualitÓ della merce spedita, talvolta un fideiussore.


81, class. 2.3-81
1589 gennaio - 1589 ottobre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Andrea Gussoni.
La pratica 33 Ú inviata da Giacomo Soranzo, procuratore di San Marco di Venezia; la pratica 66 Ú inviata da Gaspare Salamonus, podestÓ di Noale; la pratica 80 Ú inviata da Nicol˛ Gussono, capitano di Brescia.
1 Filza, pratiche 102, num. orig. (1), latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro
note:
(1). Tracce di numerazione originale.


82, class. 2.3-82
1589 gennaio - 1589 dicembre
"Filza d'atti dispersi et uniti principia 21 febbraio 1589 usque decembre 1589".
Atti del podestÓ Andrea Gussonus.
La pratica 2 Ú inviata da Stefano Michaello, ... tavola delle entrate di Venezia; le pratiche 4, 19 e 27 sono inviate da Francesco Magno, ... alli X officii di Venezia; la pratica 10 Ú inviata da Ventura Calepius, podestÓ di Cologno e Urgnano; la pratica 72 Ú inviata da Gerolamo Pesaro, podestÓ e capitano di Crema.
1 Filza, pratiche 74, num. rec., latino e volgare, danni: macchie
note:
(1). Tracce di numerazione originale.


83, class. 2.3-83
1590 gennaio - 1590 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Caterino Zen.
La pratica 2 Ú inviata da Pietro Contarini, console dei mercanti di Venezia; la pratica 3 Ú inviata da Marco Antonio Cornelio, sopraconsole dei mercanti di Venezia; la pratica 4 Ú inviata da Lodovico Benzoni, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 5 Ú inviata da Alvise Mocenigo, podestÓ e capitano di Crema; le pratiche 6 e 9 sono inviate da Francesco Pasqualigo, ufficiale alla tavola delle entrate di Venezia; la pratica 14 Ú inviata da Bernardo Valerio, auditore nuovo di Venezia; la pratica 22 Ú inviata da Almor˛ Donato, podestÓ e provisore di Martinengo; le pratiche 31, 40 e 41 sono inviate dai rettori di Brescia; la pratica 32 Ú inviata da Antonio Bragadino, Sebastiano Contarini e Marino Venerio, conservatori ed esecutori delle leggi di Venezia; la pratica 37 Ú inviata da Giovanni Battista Albano, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 38 Ú inviata da Paolo Trivisano, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 39 Ú inviata dai consoli dei mercanti di Venezia; la pratica 46 Ú inviata da Caillo Marentio, vicario della valle Gandino; la pratica 56 Ú inviata da Pietro Grimani, ufficiale alla tavola delle entrate di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 63, num. rec. mutila, latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, tarli, danni alla legatura

84, class. 2.3-84
1590 agosto - 1591 aprile
"Filza d'atti Zen. Principia primo genaro 1590 usque ad finem aprilis 1591".
Atti del podestÓ Catarino Zen.
Alla pratica 1 proclama a stampa del podestÓ e capitano di Crema Alvise Mocenigo per la fiera di Crema per l'anno 1590.
Cancelliere pretorio Benedetto Broliano.
La pratica 1 Ú inviata da Alvise Mocenigo, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 2 Ú inviata da Marius Conradus, vicario pretorio di Cremona; la pratica 5 Ú inviata dai rettori di Padova; la pratica 8 Ú inviata da Giovanni Battista Tirlonus, luogotenente del podestÓ di Caravaggio; la pratica 29 Ú inviata da Francesco Varisius, podestÓ di Lodi; la pratica 33 Ú inviata da Lorenzo Maffeo, vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 62 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio; la pratica 72 Ú inviata da Lodovico Zuccho, vicario della valle Seriana Inferiore; le pratiche 73, 146, 147 e 166 sono inviate dai rettori di Padova; la pratica 78 Ú inviata dai consiglieri e dagli uomini di Averara; la pratica 174 Ú inviata da Lodovico Benzoni, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 175 Ú inviata da Camillo Marentio, vicario della valle Gandino; la pratica 176 Ú inviata da Scipione Benzonus, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 177 Ú inviata da Giovanni Battista Benzonus, podestÓ e provisore di Martinengo; le pratiche 178 e 198 sono inviate da Matteo Zane, capitano di Verona; le pratiche 180 e 199 sono inviate da Marcello Garganus, podestÓ della valle di Scalve; le pratiche 213, 214 e 235 sono inviate da Giovanni Battista Albano, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 236 Ú inviata da Giovanni Antonio Comenduno, podestÓ di Cologno e Urgnano; la pratica 239 Ú inviata da Giovanni Francesco Galassi, vicario della valle Imagna.
1 Filza cart., pratiche 288, num. orig. mutila, latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, danni alla piegatura

85, class. 2.3-85
1591 gennaio - 1591 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo Priuli e del capitano Giovanni Lege.
1 Filza, pratiche 36, num. rec., latino e volgare, stato di conservazione: pessimo, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, sbiadimento dell'inchiostro

86, class. 2.3-86
1591 giugno 1-1592 giugno 30; seguiti a 1592 dicembre
"Prima actorum Prioli"
Atti del podestÓ Alvise Priuli.
Alla pratica 9 mandato dei consoli di giustizia di Milano con il quale si notifica pubblicamente un passaggio di proprietÓ fra privati, a stampa, datato 1591 maggio 11, in duplice copia.
Le pratiche 4 e 105 sono inviate da Alessandro Cataneus, vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 17 Ú inviata da Giacomo Brippius, podestÓ di Caravaggio; la pratica 23 Ú inviata da Giacomo Balbi, podestÓ di Lendinara; la pratica 31 Ú inviata da Marin Falier, podestÓ e capitano di Rovigo; la pratica 39 Ú inviata da Giulio [Braliolus], giudice dell'ufficio del cammello di Padova; le pratiche 52, 122, 200, 230 e 248 sono inviate da Tommaso Morosini, podestÓ di Brescia; la pratica 56 Ú inviata da Pietro Sozzo, luogotenente del commissario della val San Martino; le pratiche 59 e 197 sono inviate da Francesco Varisius, podestÓ di Lodi; la pratica 83 Ú inviata da Giordano Delfino, podestÓ di Asola; la pratica 88 Ú inviata da Domenico Azzalinus, vicario vicegerente del podestÓ e capitano di Crema; le pratiche 100 e 101 sono inviata da Giovanni Francesco Galasso, vicario della valle Imagna; la pratica 136 Ú inviata da Giulio Cesare Confanonerius console di giustizia di Milano; la pratica 143 Ú inviata da consiglieri e vicini di Averara; la pratica 192 Ú inviata da Ferando Agosto, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 213 Ú inviata dal vicario di valle Averara; le pratiche 304, 322 e 371 sono inviate da Giacomo Bragadin, podestÓ di Verona; la pratica 345 Ú inviata da Angelo Saxo, giudice dell'ufficio del cavallo di Padova; la pratica 400 Ú inviata da Nicol˛ Vendramin, podestÓ e capitano di Crema.
1 Filza, pratiche 413, num. orig., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: aciditÓ dell'inchiostro, tarli, strappi, sbiadimento dell'inchiostro
note:

87, class. 2.3-87
1592 aprile - 1592 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Alvise Priuli e del capitano Lazzaro Mocenigo.
La pratica 3 Ú inviata dai conservatori ed esecutori delle leggi di Venezia; la pratica 6 Ú inviata da Andrea Diedo, provveditori all'ufficio delle rason nuove di Venezia; le pratiche 10, 11 e 12 sono inviate da Giacomo Mauroceno, conservatore ed esecutore delle leggi di Venezia; la pratica 23 Ú inviata da Marino Surianus, giudice del proprio di Venezia; la pratica 52 Ú inviata da Ludovico Suardo, luogotenente del commissario della val San Martino; la pratica 62 Ú inviata da Giovanni Battista Victurio, podestÓ di Padova; la pratica 138 Ú inviata da Daniele di Priuli, provveditore "sopra le fabriche delle prigioni" di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 161, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

88, class. 2.3-88
1592 luglio - 1592 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del capitano vicepodestÓ Lazzaro Mocenigo.
La pratica 8 Ú inviata da Scipione Benzoni, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 10 Ú inviata da Bernardo Castello, luogotenente del vicario della valle Gandino; la pratica 37 Ú inviata da Ludovico Taberna, podestÓ di Lodi; la pratica 40 Ú inviata dall'abate e consoli dell'universitÓ dei mercanti di Milano; la pratica 48 Ú inviata da Ludovico Michiel, podestÓ e capitano di Rovigo; la pratica 49 Ú inviata da Giovanni Antonio Crotto, luogotenente del vicario della valle Gandino.
1 Filza, pratiche 66, num. rec., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro

89, class. 2.3-89
1593 gennaio - 1593 giugno
"Communium Lippomano".
Atti del podestÓ Alvise Priolo e Tommaso Contarini e del capitano Lazzaro Mozanigo.
La pratica 48 Ŕ inviata da Sigismondo Loredan, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 51 Ŕ inviata da Marc'Antonio Falsario, vicario della valle Imagna; la pratica 73 Ŕ inviata da Piero Pasqualigo, podestÓ e provveditore di Romano; la pratica 83 Ŕ inviata da Claudio Bonaxio, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 84 Ŕ inviata dai rettori di Brescia; la pratica 91 Ŕ inviata da Benedetto Moro, capitano di Brescia; la pratica 127 Ŕ inviata da Francesco Longo, vicaro della valle Brembana Inferiore; la pratica 136 Ŕ inviata da Giacomo Bragadeno, podestÓ di Verona.
1 Filza cart., pratiche 179, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, fragilitÓ del supporto, danni alla piegatura

90, class. 2.3-90
1593 febbraio - 1593 maggio
"Filza d'atti dispersi con diligenza uniti. 16 febbraio 1593 usque 10 maggio detto".
Atti del podestÓ Alvise Priolus.
Le pratiche 4, 7, 8 e 10 sono inviate dai conservatori ed esecutori alle leggi di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 29, num. rec., latino e volgare

91, class. 2.3-91
1593 marzo 1-1599 marzo 31; allegati da 1592 febbraio 29
"Actorum comunium Priolo".
Atti dei podestÓ Alvise Prioli e Tommaso Contarini e del capitano Alvise Salamono.
La pratica 6 Ŕ inviata da Felice Locatello di Lanzi, commissario della val San Martino; le pratiche 8 e 30 sono inviate da Galeazzo Foresto, vicario della valle Gandino; la pratica 22 Ŕ inviata da Ludovico Benzoni, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 23 Ŕ inviata dal vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 24 Ŕ inviata da Giuseppe Piazzone, luogotenente del commissario della val San Martino; le pratiche 31 e 32 sono inviate da Alessandro Cathaneo, vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 45 Ŕ inviata dal luogotenente del vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 48 Ŕ inviata da Giovanni Giacomo Mapheis, luogotenente del vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 70 Ŕ inviata da Giovanni Angelo Medolacus, podestÓ di Urgnano; la pratica 89 Ŕ inviata da Paolo Paruta, capitano di Brescia; la pratica 124 Ŕ inviata da Nicol˛ Donado e Almor˛ Theipolo, provveditori all'armar di Venezia; le pratiche 159 e 169 sono inviate da Giovanni Battista Benzoni, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 183 Ŕ inviata dai rettori di Verona.
Alla pratica 34 proclama di Alessandro Contarini podestÓ di Bergamo e di Polo Loredano capitano di Bergamo circa il servizio di posta bisettimanale da Venezia a Milano; alla pratica 148 precetto a stampa dei consoli dei mercanti di Milano con l'ordine di pagare a Maurizio Vicecomites, procuratore di Gerolamo dalla Chiesa di Genova, una partita di lana.
1 Filza cart., pratiche 266, num. orig., latino e volgare, danni: tarli, danni alla chiusura
note:

92, class. 2.3-92
1593 maggio - 1594 marzo
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ Tommaso Contareno e Alvise Priuli.
La pratica 33 Ŕ inviata da Pietro Gromulus, podestÓ di Lovere; la pratica 77 Ŕ inviata da Giuseppe Sanctangelus, vicario di Camisano Vicentino; la pratica 103 Ŕ inviata da Marco Antonio Barbaro, podestÓ di Verona; la pratica 107 Ŕ inviata dal luogotenente del podestÓ di Lovere; la pratica 115 Ŕ inviata da Vincenzo Gussoni, podestÓ di Brescia; le pratiche 124 e 224 sono inviate da Gerolamo Cornaro, podestÓ di Vicenza; la pratica 129 Ŕ inviata da Giovanni Giacomo Casotto, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 130 Ŕ inviata dal vicario della valle Taleggio; la pratica 142 Ŕ inviata da Giovanni Pietro Lomatius, esecutore generale "regiae ducalis camerae" di Milano; la pratica 157 Ŕ inviata da Desiderio Merzagora, podestÓ di Milano; la pratica 165 Ŕ inviata da Giulio Donatus, luogotenente del vicario della valle Imagna; la pratica 229 Ŕ inviata dai consilieri e rappresentanti del comune di Averara; la pratica 261 Ŕ inviata da Pietro Gromulus, podestÓ di Lovere; la pratica 274 Ŕ inviata da don Pietro de Vera da Aragona, "miles hispanicus V.I.D. Rhe Con set commissarius delegatus per sua excellm et collateralis consilium Neapolis"; la pratica 289 Ŕ inviata da Gottardo Carrara, luogotenente del vicario della valle Seriana Inferiore; le pratiche 290, 299 e 326 sono inviate da Alessandro della Torre, vicario della valle Gandino; la pratica 291 Ŕ inviata da Giustiniano Jiustiniano, podestÓ di [?]; la pratica 298 Ŕ inviata da Silvio Marino, podestÓ vicecapitano della valle Camonica; la pratica 323 Ŕ inviata dagli uomini della valle Taleggio; la pratica 327 Ŕ inviata da Marco Antonio Baduario, podestÓ di Verona; la pratica 339 Ŕ inviata da Francesco di Colleoni, vicario della valle Seriana Inferiore.
1 Filza, pratiche 340, num. orig. fino a 289 poi rec.(1), latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, roditori
note:
1. La numerazione originaria Ŕ integrata da quella recente per danni alle carte.


93, class. 2.3-93
1593 giugno-1594 dicembre; antecedenti da 1593 gennaio
"Domini Francisci Nigri cum datiarii. Dazi vini".
Atti del podesetÓ Tommaso Contarini e del capitano Zuanne Quirini.
Le pratiche 4 e 64 sono inviate dai rettori di Brescia; la pratica 9 Ú inviata da Antonio Longo,auditore nuovo di Venezia;la pratica 10 Ú inviata da Zuanne Gussoni, savio sopra la scrittura di Venezia;la pratica 12 Ú inviata da Augustinus de Iustis, pretore della casa dei mercanti di Verona; nella pratica 18 lettere di Luigi Bellone, podestÓ di Caravaggio, e Desiderio Merzagora, podestÓ di Milano; la pratica 24 Ú inviata dall'ufficio dell'avogaria di comun di Venezia; la pratica 26 Ú inviata da Alessandro Marin, provveditore di comun di Venezia; la pratica 29 Ú inviata dal vicario pretorio di Milano; la pratica 33 Ú inviata da Alessandro Torre, vicario della valle Gandino; le pratiche 35, 36, 46, 63, 69, 73, 79, 80 e 81 sono inviate da Marino Maripetro, conservatore ed esecutore delle leggi di Venezia; le pratiche 38 e 100 sono inviate dal collegio dei X Savi del corpo del Senato di Venezia; la pratica 44 Ú inviata da Luigi Bellone, podestÓ di Caravaggio; la pratica 47 Ú inviata da Triadunus Gritti, ... alla tavole delle entrate di Venezia; la pratica 61 Ú inviata da Luca Fuscareno, giudice del proprio di Venezia; la pratica 66 Ú inviata dai provveditori sopra l'armar di Venezia; la pratica 70 Ú inviata da Zaccaria Contareno, soprintendente alle decime del clero di Venezia; la pratica 75 Ú inviata dai provveditori in cecca e dai provveditori sopra ori e monete di Venezia;nella pratica 95, lettere dei ... alla tavola delle entrate di Venezia.
1 Filza, pratiche 100, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro

94, class. 2.3-94
1594 febbraio - 1594 giugno
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Tommaso Contareno e del capitano Giovanni Querini.
La pratica 191 Ú inviata da Giovanni Paolo Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 195 Ú inviata da Stefano di Mozzo, commissario della val San Martino; la pratica 200 Ú inviata da Giovanni Maria Zucchi, vicario di valle Averara; la pratica 213 Ú inviata da Pietro Grumelli, podestÓ di Lovere; la pratica 214 Ú inviata da Tommaso Contarini, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 257 Ú inviata dal vicario della valle Brembana Superiore.
1 Filza, pratiche 100, num. orig., 180-279, latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro

95, class. 2.3-95
1594 marzo - 1594 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Tommaso Contarini.
La pratica 4 Ú inviata da Andrea Tasca, podestÓ di Lovere; la pratica 5 Ú inviata da Riccardo Locatello de Lanzi, vicario della valle Gandino; la pratica 14 Ú inviata da Pietro Giacomo Avogadro, podestÓ e provisore di Martinengo; la pratica 22 Ú inviata dal vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 34 Ú inviata dal vicario di provisione di Milano; alla pratica 49 lettera dei rettori di Brescia; alla pratica 65 lettera di Giovanni Giacomo Marentis, podestÓ di Lovere; alla pratica 67 lettera di Silvano Capello, podestÓ di Brescia.
1 Filza, c. 71, num. rec.; (1), latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie
note:
(1). Presente anche numerazione originale.


96, class. 2.3-96
1594 dicembre - 1595 giugno
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo Priolus.
La pratica 30 Ú inviata dal giudice del senato di "Pettonii"; le pratiche 35 e 36 sono inviate da don Petrus de Vera ab Aragonia, da Napoli; la pratica 40 Ú inviata da Bartolomeo de Calvis, luogotenente del vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 63 Ú inviata da Pietro Azzanellis, pretore di Milano; la pratica 108 Ú inviata da Giovanni Francesco del Zoppo, vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 112 Ú inviata da Bernardino Accorsino de Petrobelli, vicario della vale Seriana Inferiore; la pratica 113 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio; la pratica 116 Ú inviata da Leonardo Mocenigo, podestÓ di Verona; le pratiche 128 e 140 sono inviate da Giovanni Andrea Agosto, vicario della valle Imagna;
la pratica 137 Ú inviata dal senato "di qua da monti" del duca di Savoia Carlo Emanuele principe del Piemonte (1); la pratica 139 Ú inviata da Gerolamo Cornelio, podestÓ di Vicenza; la pratica 153 Ú inviata da Giovanni Mocenigo, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 166 Ú inviata da Stefano Trevisan, podestÓ di Vicenza.
1 Filza cart., pratiche 172, num. orig., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ
note:
(1). Da P...tÓ.


97, class. 2.3-97
1595 gennaio-1595 agosto; antecedenti da 1594 maggio
"1595 4 gennaio usque 29 dicembre 1595".
Atti del podestÓ Gerolamo Priuli. Le pratiche 13 e 52 sono inviate da Giovanni Andrea Tascha, podestÓ di Lovere; le pratiche 15, 26, 39 e 50 sono inviate da Bernardino Accursini de Peterbellis, vicario della valle Seriana Inferiore; le pratiche 34 e 49 sono inviate da Giovanni Francesco Del Zoppo, vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 51 Ú inviata da Manfredo Agosti, luogotenente del vicario della vlle Calepio; la pratica 97 Ú inviata da Pietro Manulesso, ufficiale alla tavola delle entrate di Venezia; la pratica 139 Ú inviata da Giovanni Francesco Cassotto, vicario della valle Imagna; la pratica 144 Ú inviata da Aessandro de Capitaneis de Vicomercato, luogotenente dell'esecutore regio di Milano; la pratica 145 Ú inviata da Antonio di Maphei, luogotenente del vicaro della valle Brembana Inferiore; la pratica 187 Ú inviata da Marco Antonio Aemilius, podestÓ della Magnifica Patria della Riviera.
Alla pratica 119 capitoli a stampa dei V savi alla mercanzia di Venezia con assegnazione del dazio vecchio della seta di Bergamo a Iseppo Mazzoleni e la regolamentazione dello stesso, datati 4 maggio 1594 e ordine a stampa ai rettori di Bergamo per la pubblicaziione, datato luglio 1594.
1 Filza cart., pratiche 194, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ, fragilitÓ del supporto, danni alla piegatura

98, class. 2.3-98
1595 agosto - 1595 settembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo Priolus.
La pratica 318 Ú inviata da Giovanni Lalius, luogotenente del podestÓ di Lovere; la pratica 321 Ú inviata dai consoli di giustizia di Milano; la pratica 324 Ú inviata da Stefano Trivisano, podestÓ di Vicenza; la pratica 333 Ú inviata da Benaglio Benalii, vicario della valle Gandino; la pratica 343 Ú inviata da Pietro Bullis, luogotenente del vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 346 Ú inviata da Giovanni Andrea Agosto, vicario della valle Imagna; la pratica 364 Ú inviata da Giovanni Paolo Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 368 Ú inviata da Leonardo Mocenico, podestÓ di Verona; la pratica 369 Ú inviata dal pretore di Pontremoli; la pratica 370 Ú inviata da Camillo L'Olmo, podestÓ della valle di Scalve.
1 Filza, pratiche 54, num. orig. 318-371, latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

99, class. 2.3-99
1596 gennaio - 1596 agosto
"Potestatis 1596. Senza rubrica. Sentenze et altri atti".
Atti del podestÓ Gerolamo Priulus.
1 Filza cart., pratiche 50, num. rec., latino e volgare

100, class. 2.3-100
1596 gennaio - 1596 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo Priuli. La pratica 13 Ú inviata da Domenico Contarini e colleghi presidenti delcollegio dei X Savi del corpo del senato di Venezia; le pratiche 14, 17 e 21 sono inviate da Alvise Bellegno e colleghi conservatori ed esecutori delle leggi di Venezia; la pratica 28 Ú inviata da Francesco Dandolo e colleghi consoli dei mercanti di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 36, num. rec., latino e volgare

101, class. 2.3-101
1597 aprile - 1598 novembre
"Acti principia 2 aprile 1597 usque 27 novembre 1598".
Atti del podestÓ Gerolamo Corner e del capitano.
La pratica 7 Ú inviata dal vicario e consoli della mercanzia di Pesaro; la pratica 19 Ú inviata da Giulio Cesare Finardus Advinatris, luogotenente del podestÓ della valle di Scalve.
1 Filza, pratiche 46, num. rec., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: strappi, umiditÓ, fragilitÓ del supporto, macchie

102, class. 2.3-102
1597 agosto - 1598 aprile
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Giorgio Cornelius.
La pratica 26 Ú inviata da Federico Malatesta, podestÓ di Martinengo; la pratica 35 Ú inviata da Bernardo Castellus, luogotenente del vicario della valle Gandino; la pratica 133 Ú inviata da Orazio Farcieroli, governatore di Lugo; la pratica 145 Ú inviata da Federico Zoppo, commissario della val San Martino; la pratica 169 Ú inviata dai sindaci e consiglieri del comune di Averara; la pratica 227 Ú inviata da Nicol˛ Bon, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 232 Ú inviata da don Johannis de Salamanca, podestÓ di Milano; la pratica 261 Ú inviata da Nicol˛ Avogadro, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 270 Ú inviata da Giovanni Battista Avinatri, vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 286 Ú inviata da Gerolamo Gregoriis, podestÓ di "Portum"; la pratica 287 Ú inviata da don Ferdinando Consagha, principe di Melfi, dal palazzo di giustizia "magna curiae" di Napoli.
1 Filza cart., pratiche 298, num. orig., latino e volgare

103, class. 2.3-103
1598 maggio - 1598 novembre
Atti della cancelleria pretoria
Atti del podestÓ vicecapitano Giovanni Cornaro e del capitano Giovanni Renier.
Le pratiche 39 e 44 sono inviate da Giulio Cesare Finardus Advinatris, luogotenente del podestÓ della valle di Scalve; la pratica 83 Ú inviata da Piero Giacomo Avogadro, podestÓ della valle Seriana Superiore.
1 Filza cart., pratiche 95, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, danni alla piegatura

104, class. 2.3-104
1599 gennaio - 1599 settembre
"Filcia actorum 21 januarii 1599 usque 30 settembre detto".
Atti del podestÓ Gerolamo Corner. Le pratiche 13, 71 e 172 sono inviate da Giovanni Pietro Lomatius, esecutore della regia camera ducale dello stato di Miano; la pratica 73 Ú inviata da Francesco Bernardino Ruzinellus, console di giustizia di Milano; la pratica 87 Ú inviata da Bartolomeo Origoni, giudice collegiato di Milano; la pratica 79 Ú inviata da Michele Foscarini, podestÓ di Brescia; la pratica 105 Ú inviata da Gregorio Catius, auditore "ad civilium" di Ferrara; la pratica 134 Ú inviata da Annibale Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 137 Ú inviata da Marco Barbaro, podestÓ e capitano di Rovigo; la pratica 146 Ú inviata da Giovanni Battista Trottus, auditore di giustizia di Milano; la pratica 152 Ú inviata da Giorgio Riva, giudice delegato dal senato di Milano; alla pratica 164 libello appellatorio a stampa dei consoli del comune di Treviglio contro quelli di Brembate inferiore circa una disputa sulle ghiaie del fiume Brembo; la pratica 197 Ú inviata da Giovanni Giacomo Marentius, luogotenente del podestÓ di Lovere; la pratica 199 Ú inviata da Filippo ... , vescovo di Como; la pratica 212 Ú inviata da Piero Giacomo Avogadro, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 214 Ú inviata dai rettori di Padova; la pratica 234 Ú inviata da Alvise Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 244 Ú inviata da Marco Antonio da Ripa, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 245 Ú inviata da Marco Aurelio Plantanida, podestÓ di Caavaggio; la pratica 281 Ú inviata da Bernardo Contarin, provveditore alle rason nuove di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 296, num. orig., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ

105, class. 2.3-105
1599 settembre - 1600 settembre
"Dati raccolti et uniti principia 7 settembre 1599 usque 19 settembre 1600".
Atti del podestÓ Marco Cornelius e dei consoli di giustizia. Notaio ordinario pretorio Giovanni Maria Rota.
La pratica 32 Ú inviata da Giovanni Leono, auditore nuovo di Venezia; la pratica 24 Ú inviata da Bernardo Marcello, avogadore di comun di Venezia; la pratica 27 Ú inviata da Marco Antonio Zane, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 34 Ú inviata da Catarino Zen, podestÓ di Verona; la pratica 71 Ú inviata da Marco Antonio Zen (1), podestÓ e provveditore di Martinengo; le pratiche 247 e 248 sono inviata da Bonifacio Martinelli, governatore di ...(Cod...a?); la pratica 254 Ú inviata da Taddeo Longhi, podestÓ di Vicenza; la pratica 263 Ú inviata dai rettori di Padova; la pratica 269 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio.
1 Filza cart., pratiche 299, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, danni alla piegatura
note:
(1). Rilevazione corretta.


106, class. 2.3-106
1600 luglio - 1601 gennaio
"Secunda filcia actorum prima julii 1600 usque 18 januarii 1601".
Atti del podestÓ Marco Corner e del capitano.
La pratica 28 Ú inviata da Giorgio Loredan, podestÓ e provveditore di Martinengo; le pratiche 127 e 140 sono inviate da Conrelius Bucellenus, podestÓ della valle di Scalve.
1 Filza cart., pratiche 143, num. orig., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro

107, class. 2.3-107
1601 gennaio - 1601 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo Bernardo e del capitano Giovanni Andrea Veniero.
La pratica 1 Ú inviata dai consoli di giustizia di Milano; la pratica 14 Ú inviata da Lodovico Alessandri, podestÓ di Lovere; la pratica 16 Ú inviata da Scipione Isabello, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 17 Ú inviata da Augusto Rivola, commissario della val San Martino; la pratica 24 Ú inviata da Giovanni Antonio Petrobello, vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 25 Ú inviata da Antono Roncalli, vicario della valle Gandino; la pratica 26 Ú inviata da Prospero Albrici, vicario della valle Imagna.
1 Filza cart., pratiche 33, num. rec., latino e volgare

108, class. 2.3-108
1601 marzo 1-1601 ottobre 31; allegati da 1592 dicembre 16
"Terza actorum clarissimi domini Marco Corner a die primo octobris usque ad finem martii 1601".
Atti del podestÓ Marco Corner. La pratica 20 Ú inviata da Gerolamo Malipiero, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 33 Ú inviata da Giacomo Giustinian, procuratore di San Marco di Venezia; la pratica 56 Ú inviata da Antonio di Cavalli, podestÓ di Brescia; le pratiche 78 e 186 sono inviate da Paolo Emilio Petra, pretore di Lodi; la pratica 83 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio; la pratica 6 Ú inviata da podestÓ di Bellizona; la pratica 114 Ú inviata dai consiglieri e vicini del comune di Averara; la pratica 118 Ú inviata da Prospero Alberici, vicario della valle Imagna; la pratica 140 Ú inviata dai consoli di giustizia di Miano; la pratica 176 Ú inviata dai rettori di Padova; la pratica 177 Ú inviata da Cosimo Taglia, auditore di rota e giudice di Bologna; la pratica 188 Ú inviata da Bartolomeo Lalius, vicario della valle Brembana Oltre la Goggia.
Alla pratica 160 sentenza dei sopraconsoli dei mercanti di Venezia a tutela dei beni di Marina, figlia di Vincenzo Tagliapietra, posti in Ponte Nossa, in pergamena.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 48.
1 Filza cart., pratiche 195, num. orig., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ, danni alla piegatura
note:

109, class. 2.3-109
1602 gennaio - 1602 agosto
"22 febbraio 1602 usque 4 settembre detto".
Atti dei podestÓ Gerolamo Bernardo e Nicol˛ Pizemano e dei capitani Ermolao Nani e Giovanni Andrea Venier.
La pratica 65 Ú inviata dai consiglieri, uomini e vicini del comune di Averara; la pratica 85 Ú inviata da Paolo Benzonus, giudice dell'ufficio dell'ariete di Verona; la pratica 92 Ú inviata da Giovanni Francesco Galasso, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 106 Ú inviata da Antonio Roncalli, vicario della valle Gandino; la pratica 109 Ú inviata da Dario Cribellus, abate, e dai consoli dell'universitÓ dei mercanti di Milano.
1 Filza cart., pratiche 111, num. rec., latino e volgare, danni: danni alla piegatura

110, class. 2.3-110
1602 settembre 1-1602 dicembre 31; allegati da 1602 luglio 8
"Filcia actorum 3 settembre 1602 usque 20 decembre 1602".
Atti del capitano vicepodestÓ Ermolao Nani. Cancelliere prefettizio Gerolamo Diviaco.
La pratica 3 Ú inviata da Alessandro Nannius, governatore di Cento; le pratiche 22 e 104 sono inviate da Lelio Leoni, luogotanente del vicario della valle Calepio; le pratiche 26 e 107 sono inviate da Giovani Francesco Galasso, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 27 Ú inviata da Alessandro de Locatelli, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 28 Ú inviata da Giustiniano Contareno, podestÓ di Verona; le pratiche 33 e 110 sono inviate da Curzio Rota, podestÓ di Lovere; la pratica 45 Ú inviata da Marcio Georgio, conservatore ed esecutore delle leggi di Venezia; la pratica 72 Ú inviata da Trussardo Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 74 Ú inviata da Giovanni Paolo ..., vicario della valle Imagna; la pratica 99 Ú inviata da Bernardo Castellus, luogotenente del vicario della valle Gandino; le pratiche 100 e 106 sono inviate da Giorgio Loredano, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica Ú inviata da Giovanni Antonio Scarpa, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 102 Ú inviata da Michele Olmo, luogotenente del vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; le pratiche 103 e 108 sono inviate da Gerolamo Malipiero, podestÓ della valle Seriana Superiore; le pratiche 104 e 111 sono inviate dagli uomini della valle Taleggio; la pratica 109 Ú inviata da Clemente Marchesi, commissario della val San Martino; la pratica 129 Ú inviata da Marco Antonio Memmo, Francesco Molin e Andrea Priuli, riformatori dello studio di Padova di Venezia; la pratica 135 Ú inviata da Alvise Fuscareno, luogotenente della Magnifica Patria del Friuli; la pratica 164 Ú inviata da Giulio Blasi, governatore di Ravenna.
Alla pratica 67 proclama a stampa del capitano vicepodestÓ, col divieto di esportare vino fuori dal bergamasco senza sua licenza; alla pratica 34 disegno di macchina per ridurre di un terzo l'acqua necessaria al funzionamento dei mulini, presentato da Martino Bolis ai provveditori di comun di Venezia per ottenerne il brevetto.
1 Filza cart., pratiche 170, num. orig., latino e volgare
note:

111, class. 2.3-111
1603 gennaio - 1603 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del capitano vicepodestÓ Ermolao Nani.
La pratica 6 Ú inviata da Alessandro Colleo, vicario della valle Seriana Inferiore; le pratiche 19 e 27 sono inviate da Lelio Leoni, luogotenente del vicario della valle Calepio; la pratica 32 Ú inviata da Giovanni Antonio Scarpa, vicario della valle Brembana Inferiore; le pratiche 65 e 70 sono inviate da Bartolomeo Finardi, commissario della val San Martino; la pratica 66 Ú inviata da Francesco Gisone, luogotenente del vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 67 Ú inviata da Balzarino Marchetti d'Angiolini, podestÓ di Lovere; la pratica 68 Ú inviata da Maffeo Bonicelli, luogotenente del podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 69 Ú inviata da Giorgio Medolago, vicario della valle Gandino; la pratica 71 Ú inviata da Michele Calvi, luogotenente del vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 72 Ú inviata da Agostino Bonello, vicario della valle Imagna; la pratica Ú inviata da Alvise Cocco, capo del collegio dei XX di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 85, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

112, class. 2.3-112
1603 febbraio-1603 giugno; antecedenti da 1598 marzo 28
"Filtia secunda actorum illustrissimi domini Hermolai Nani capitaneus et vicepotestas Bergomi dignissimi. Die primo februarii 1603 usque ad finem junii".
Atti del capitano vicepodestÓ Almor˛ Nani. La pratica 29 Ú inviata da Nicol˛ Donato, capitano e giudice delegato del senato, da Brescia; la pratica 169 Ú inviata da Lorenzo Michael, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 193 Ú inviata da Francesco Grimano, podestÓ di Vicenza; la pratica 223 Ú inviata da Carlo Pasqualigo, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 246 Ú inviata dai giudici del proprio di Venezia; la pratica 148 Ú inviata da Alessadro Colleo, vicario della valle Seriana Inferiore.
Alla pratica 91 proclama a stampa della quarantia criminale di Venezia contro i furti di legna trasportata sui fiumi Brembo e Serio. Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 50.
1 Filza cart., pratiche 263, num. orig., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, tarli
note:

113, class. 2.3-113
1603 luglio - 1603 novembre
"Filcia actorum ........".
Atti del capitano vicepodestÓ Almor˛ Nani.
Le pratiche 8 e 181 sono inviate da Giovanni Antonio Grumello, podestÓ della valle di Salve; la pratica 12 Ú inviata da Agostino Bonetti, vicario della valle Imagna; le pratiche 25 e 218 sono inviate da Bernardo Castello, luogotenente del vicario della valle Gandino; la pratica 165 Ú inviata da Princivalle Montius, vicario pretorio di Milano; la pratica 169 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 182 Ú inviata da Pietro Antonio Visconte, podestÓ di Brignano Gera d'Adda; la pratica 183 Ú inviata da Costantino Garzoni, podestÓ e capitano di Crema; le pratiche 184 e 218 sono inviate da Bernardo Bonicello, luogotenente del podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 187 Ú inviata da Bartolomeo Finardi, commissario della val San Martino; la pratica 188 Ú inviata da Nicol˛ Donato, capitano vicepodestÓ di Brescia; la pratica 194 Ú inviata da Mario Conradus, senatore e pretore di Cremona; la pratica 219 Ú inviata da Andrea Minotto, podestÓ di Padova; la pratica 221 Ú inviata da Coriolano Salvioni, vicario della valle Taleggio; le pratiche 223 e 236 sono inviate da Maffeo Bonicelli, giusdicente della valle Seriana Superiore; la pratica 235 Ú inviata da Zuanne Cornaro, podestÓ di Brescia.
1 Filza cart., pratiche 261, num. orig., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ

114, class. 2.3-114
1603 settembre-1605 maggio
"Comun prima Illustrissimi Domini Julii Contareno. A die 18 novembris 1603 usque ad"
Atti del podestÓ vicecapitano Giulio Contarini e del capitano Bernardo Capello.
La pratica 17 Ú inviata da Gerolamo Capello, capitano di Brescia; la pratica 91 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 95 Ú inviata da Battista de Pisis, vicario di valle Averara; le pratiche 167 e 285 sono inviate dai rettori di Padova; la pratica 244 Ú inviata da Giovanni Battista Agosti, vicario di valle Gandino; la pratica 247 Ú inviata dal senato di Milano; le pratiche 248 e 252 sono inviate da Massimo Valerius, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 251 Ú inviata da Giovanni Pollio, podestÓ di Palazzolo sull'Oglio; la pratica 286 Ú inviata da Francesco Venier, podestÓ e capitano di Crema.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza, pratiche 288, num. orig. fino a 218, poi rec., volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto
note:
(1). La rubrica indica come ultma pratica la numero 218.


115, class. 2.3-115
1603 ottobre 1-1604 ottobre 31; antecedenti da 1599 ottobre
Atti della cancelleria pretoria.
Processi criminali delegati ai rettori Giulio Contarini podestÓ e Bernardo Capello capitano.
Alla c. 43, comunicazione del doge Marino Grimano del sollecito del consiglio dei dieci ai rettori perchÚ concludano un processo, datata 11 agosto 1604;
alla c. 45 comunicazione del doge Marino Grimano del salvacondotto rilasciato dal consiglio dei Dieci a due banditi che devono testimoniare dinanzi ai rettori, datata 21 giugno 1604;
alla c. 255 comunicazione del doge Marino Grimano del sollecito del consiglio dei dieci ai rettori perchÚ concludano un processo, datata 10 dicembre 1603.
1 Registro, cc. 272, num. rec.; bianche cc. 55-74, leg. originale in cartone, latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi
note:

116, class. 2.3-116
1605 gennaio-1605 aprile
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Giulio Contarini e del capitano [Bernardo Capello].
La pratica 21 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio; la pratica 37 Ú inviata dal vicario di giustizia di Mantova; la pratica 43 Ú inviata da Giorgio Benzono, podestÓ e provisore di Romano.
1 Filza cart., pratiche 141, num. rec., latino e volgare

117, class. 2.3-117
1605 maggio - 1605 luglio
"Diedo. Prima actorum die primo maii 1605 usque ad finem octobris 1605".
Atti del podestÓ Francesco Diedo. Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 48.
La pratica 27 Ú inviata dai consiglieri reggenti del comune di Averara; la pratica 53 Ú inviata dai consoli di giustizia di Milano; la pratica 168 Ú inviata da Lorenzo Panibello, luogotenente del capitano della Valtellina; la pratica 234 Ú inviata da Giulio Contareno, podestÓ di Verona; le pratiche 256 e 278 sono inviate da Gabriele Benzoni, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 280 Ú inviata da Giovanni Rivola, vicario della valle Seriana Superiore.
Allegata rubrica.
1 Filza cart., pratiche 195, num. orig., 24-29, 32-70, 131-143, 154-188, 207-308, mutila, latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ

118, class. 2.3-118
1605 maggio - 1605 dicembre
"1605. Filza d'atti dispersi raccolti et aggiustati. 5 maggio 1605 usque 3 decembre detto".
Atti del podestÓ Francesco Diedo e del capitano Andrea Paruta.
1 Filza cart., pratiche 179, num. orig., latino e volgare, danni: danni alla piegatura

119, class. 2.3-119
1605 luglio - 1607 novembre
"Filcia actorum 7 novembre 1605 usque 1606" (1)
Atti del podestÓ Francesco Diedo. Cancelliere pretorio Giacomo Tomasini.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 44.
Le pratiche 115 e 211 sono inviate da Leonardo Mocenigo, podestÓ di Brescia; la pratica 129 Ú inviata dagli uomini dedlla valle Taleggio; la pratica 162 Ú inviata dai consiglieri e reggenti del comune di Averara; le pratiche 168 e 337 sono inviate da Gasparo Rilaviti, vicario della valle Taleggio; la pratica 238 Ú inviata da Gerolamo Gaioncelus, luogotenente del podestÓ di Lovere; la pratica 292 Ú inviata da Carlo Pasqualigo, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 315 Ú inviata da Matteo degli Onofri, vicario pretorio di Ravenna; la pratica 375 Ú inviata dai provveditori alla giustizia nuova di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 383, num. orig. fino a 287 poi rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro
note:
1. Sul piatto anteriore. Sulla rubrica riguardante la parte di filza numerata originariamente e collocata all'interno: "Secunda actorum illustrissimi domini Francisci Diedo a prima die novembris 1605 usque ad".


120, class. 2.3-120
1606 luglio - 1606 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Francesco Diedo e del capitano Andrea Paruta.
La pratica 5 Ú inviata da Nicol˛ Dolfin, provveditore generale in Palma; la pratica 6 Ú inviata da Francesco Venier, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 11 Ú inviata da Giovanni Giacomo Marentio, luogotenente del podestÓ di Lovere; le pratiche 71, 152 e 166 sono inviate dai rettori di Brescia; la pratica 151 Ú inviata da Pietro Rivola, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 161 Ú inviata da Lunardo Valmarana, capitano della Magnifica Patria della Riviera; la pratica 162 Ú inviata dai sindaci e consoli di Martinengo.
1 Filza, pratiche 211, num. rec., volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, sbiadimento dell'inchiostro

121, class. 2.3-121
1606 settembre 1-1606 novembre 30; allegati 1607 aprile 21
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Niccol˛ Pizzamano e del capitano vicepodestÓ Francesco Querini.
La pratica 18 Ú inviata dai riformatori dello studio di Padova di Venezia; la pratica 33 Ú inviata dai V savi alla mercanzia di Venezia; la pratica 190 Ú inviata da Giacomo Moronus, vicario della vale Brembana Superiore.
Allegato alla pratica 189 proclama a stampa del doge Leonardo Donato su indicazione dei provveditori sopra ori e monete col divieto di circolazione dei "toleri".
1 Filza cart., pratiche 275, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, danni alla piegatura
note:

122, class. 2.3-122
1607 febbraio - 1607 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Nicol˛ Pizzamano.
La pratica 71 Ú inviata da Nicol˛ Morosini e Antonio Michiel, giudici del proprio di Venezia; la pratica 86 Ú inviata da Filippo Bon, podestÓ e capitano di Crema.
1 Filza, pratiche 94, num. rec., volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro

123, class. 2.3-123
1607 agosto-1608 giugno; antecedenti da 1607 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Nicol˛ Pizzamano, dei capitani vicepodestÓ Francesco Quirini e Marco Gussoni. Cancelliere pretorio Francesco Piccioli.
Le pratiche 37, 131, 226 e 290 sono inviate dai rettori di Brescia; la pratica 102 Ú inviata dal podestÓ della valle di Scalve; la pratica 105 Ú inviata dai consiglieri e presidenti del comune di Averara; la pratica 113 Ú inviata da Leonardo Broylus, giudice dell'ufficio del drago di Verona; la pratica 121 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio; la pratica 252 Ú inviata da Alvise Caleppio, luogotenente del vicario della valle Calepio; la pratica 253 Ú inviata dai rettori di Padova; la pratica 289 Ú inviata da Filippo Bon, podestÓ e capitano di Crema.
Alla pratica 268 diploma in pergamena del re di Francia Enrico IV di Borbone (1).
1 Filza, pratiche 334, num. rec., latino, stato di conservazione: cattivo, danni: strappi, umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro
note:
(1). In francese.

124, class. 2.3-124
1607 ottobre - 1608 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei capitani vicepodestÓ Francesco Quirini e Marco Gussoni.
La pratica 32 Ú inviata da Andrea Gussonus, podestÓ di Brescia; la pratica 42 Ú inviata da Giovanni Battista Sangallo, vicario della valle Brembana Inferiore.
1 Filza cart., pratiche 55, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro

125, class. 2.3-125
1608 febbraio - 1610 marzo
"Cartulinarum Barotij".
Atti del podestÓ Vincenzo Barotio.
Lettere dei provveditori alla giustizia nuova, dei consoli dei mercanti, dei signori di notte al civil, del giudice all'esaminador, dei giudici del proprio di Venezia.
Alle pratiche 18, 54, 87 e 139, ducali in pergamena del doge Leonardo Donato; alla pratica 60, ordine di sequestro su modulo a stampa del priore della fabbrica di Santa Maria di San Gelso di Milano Giovanni Visconti.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 50.
1 Filza cart., pratiche 139, num. rec. pergamene 4, latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ

126, class. 2.3-126
1609 gennaio-1609 marzo; antecedenti da 1607 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Vincenzo Barotius.
Le pratiche 31 e 38 sono inviate da Gioanni Da Lezze, podestÓ di Brescia; la pratica 39 Ú inviata da Federico Malatesta, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 55 Ú inviata da Filippo Lavania, console di giustizia di Milano; la pratica 66 Ú inviata da Giovanni Piero Calepius, vicario della valle Gandino.
1 Filza, pratiche 88, num. rec., latino, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

127, class. 2.3-127
1609 aprile - 1609 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Vincenzo Barozzo e del capitano Marco Gussoni.
1 Filza, pratiche 89, num. rec., volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

128, class. 2.3-128
1609 ottobre - 1609 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Vincenzo Barotio.
La pratica 2 Ú inviata da Federico Malatesta, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 5 Ú inviata da Aurelio Masinata, podestÓ di Lovere; le pratiche 6 e 7 sono inviate da Lodovico Diffendentis, vicario pretorio di Crema; la pratica 11 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 31 Ú inviata da Giovanni Giacomo Marentio, luogotenente del podesÓ di Lovere; la pratica 45 Ú inviata da Alvise Foscarini, podestÓ di Verona.
1 Filza cart., pratiche 62, num. rec., latino e volgare

129, class. 2.3-129
1609 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Vincenzo Barotio e del capitano Marco Gussone.
1 Filza, pratiche 23, latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

130, class. 2.3-130
1610 marzo - 1610 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Giulio Contarini e Vincenzo Barotio.
La pratica 3 Ú inviata da Antonio Lando, capitano di Brescia; la pratica 5 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 35 Ú inviata da Francesco Merzagora, podestÓ di Caravaggio; la pratica 47 Ú inviata da Tommaso Casilinuns, giudice dell'ufficio dell'aquila di Padova; la pratica 54 Ú inviata da Zuanne da Lezze, podestÓ di Brescia.
1 Filza, pratiche 54, num. rec., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: aciditÓ dell'inchiostro, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

131, class. 2.3-131
1610 agosto-1610 novembre
"Actorum 14 augustu 1610 17 novembris detto"
Atti del podestÓ Giulio Contarini e del capitano Maco Dandolo.
La pratica 13 Ú inviata dal cardinal Borromeo in Robbiate (1); la pratica 38 Ú inviata dal giudice al maleficio e della fiera di Crema; la pratica 71 Ú inviata dal comune di Valtorta; la pratica 128 Ú inviata dal capitano di valle Camonica.
Alla pratica 96 "Proclama in materia del non estraher vini e castagne da questo territorio di Bergomo", 1610 ottobre 2.
1 Filza, pratiche 144, num. rec., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie
note:
(1). In risposta ad una lettera del podestÓ del giorno precedente (alla pratica 14) relativa a contrasti fra gli abitanti di Torre de Busi e il curato del posto.


132, class. 2.3-132
1611 gennaio - 1611 settembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Giulio Contarini e del capitano Marco Dandolo. Cancelliere pretorio Vincenzo de Pottis.
Le pratiche 29, 37, 45 e 52 sono inviate da Gerolamo a Valle, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 122 Ú inviata da Giovanni Cornaro, capitano di Verona; la pratica 163 Ú inviata da Agostino Rota, commissario della val San Martino; la pratica 164 Ú inviata da Giovanni Batista Bosetto, vicario della valle Imagna; la pratica 165 Ú inviata dal luogotenente del vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 166 Ú inviata da Giovanni Francesco Gaioncello, luogotenente del podestÓ di Lovere; la pratica 167 Ú inviata da Lorenzo Pasqualigo, podestÓ della valle Seriana Superiore.
Allegato alla pratica 116 proclama a stampa per la fiera di Bergamo.
1 Filza, pratiche 191, num. orig., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

133, class. 2.3-133
1611 settembre - 1613 marzo
"Atti ritrovati dispersi et riuniti".
Atti del podestÓ Pietro Paolo Battaglia.
La pratica 11 Ú inviata dal luogotenente del vicario della valle Averara; la pratica 12 Ú inviata dal vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 137 Ú inviata da Marco Antonio Zeno, podestÓ e capitano di Treviso; la pratica 160 Ú inviata da Francesco Maria Malipiero, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 169 Ú inviata da Giovanni Lallio, luogotenente del podestÓ di Lovere.
1 Filza, pratiche 170, num. rec., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

134, class. 2.3-134
1611 dicembre-1612 marzo
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ Pietro Paolo Battaglia e Giulio Contarini.
La pratica 28 Ú inviata da Coriolano Benzonus, podestÓ e provisore di Martinengo; la pratica 31 Ú inviata da Giovanni Paolo Vitalba, luogotenente del vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 32 Ú inviata da Francesco Cornale, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 36 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 81 Ú inviata da Girolamo Tosti, luogotenente generale di Romagna; le pratiche 117 e 160 sono inviate da Francesco Zen, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 166 Ú inviata da Marco Bragadenus, podestÓ di Padova; la pratica 188 Ú inviata dal podestÓ di Verona. 1 filza, pratiche 189, num. orig., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro
note:
neutro sopra


135, class. 2.3-135
1611 dicembre-1613 dicembre; antecedenti da 1611 luglio 21; seguiti a 1617 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Pietro Paolo Battaglia.
Lettere di alcune magistrature veneziane: consoli dei mercanti, sopraconsoli dei mercanti, giudici del proprio, giudici del procurator, provveditori di comun, provveditori alla giustizia nuova, provveditori alla giustizia vecchia, giudici di cattaver, signori di notte al civil, giudici all'essaminador, cassiere alla cassa vecchia del dazio del vino, governatori delle entrate.
Copie di ducali di Leonardo Donado e Marco Antonio Memo.
La pratica 2 Ú inviata da Marco Bragadeno, podestÓ di Padova, e contiene sentenza in pergamena dello stesso; la pratica 27 Ú inviata da Antonio Marin, podestÓ e capitano di Este; la pratica 68 Ú inviata da Pietro Barbadico, podestÓ di Brescia; la pratica 146 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 204 Ú inviata dal vicario pretorio di Milano; le pratiche 207 e 208 sono inviate da Nicol˛ Campus Sanctus Petrus, giudice dell'ufficio dell'orso di Padova.
Alle pratiche 3, 30, 42, 44, 73, 78, 101, 115, 117, 119, 147, 150, 153, 156, 161, 169, 175 e 201, ducali in pergamena del doge Marco Antonio Memo e Leonardo Donato; alla pratica 142, sentenza dei giudici del piovego di Venezia di invalidamento di querela, in pergamena.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 48.
1 Filza cart., pratiche 213, num. orig. pergamene 18, latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ
note:

136, class. 2.3-136
1612 agosto - 1612 ottobre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Pietro Paolo Battaglia.
La pratica 132 Ú inviata da Coriolano Benzon, podestÓ e provveditore di Martinengo.
1 Filza cart., pratiche 134, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ

137, class. 2.3-137
1612 settembre - 1613 novembre
"Filcia actorum 4 settembre 1612 27 novembre 13".
Atti del podestÓ Pietro Paolo Battaglia e del capitano Alvise Mocenigo. Cancelliere pretorio Vincenzo de Pottis.
La pratica 5 Ú inviata dai giusdicenti della valle Seriana Superiore; la pratica 62 Ú inviata da Cariolano Benzon, podestÓ e provvediore di Martinengo; le pratiche 70 e 104 sono inviate da Natale Trebuchino, vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; le pratiche 86, 87 e 113 sono inviate da Galeazzo Alzanus, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 105 Ú inviata da Gherardo Sale, commissario della val San Martino; la pratica 110 Ú inviata da Francesco Maria Malipiero, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 114 Ú inviata da Fedele di Colleoni, vicario della valle Brembana Inferiore; le pratiche 115 e 141 sono inviate dal vicario della valle Taleggio; le pratiche 119, 128, 140 e 155 sono inviate dai rettori di Padova; la pratica 121 Ú inviata dal vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 122 Ú inviata da Giovanni Lallio, luogotenente del podestÓ di Lovere; la pratica 123 Ú inviata da Lelio Lion, luogotenente del vicario della valle Calepio; la pratica 142 Ú inviata da Annibale Mangilli, luogotenente del commissario della val San Martino.
Alla pratica 29 proclama a stampa dei rettori per la fiera di Bergamo per l'anno 1613.
Allegata rubrica alfabetica onmastica di cc. 20.
1 Filza (1), pratiche 240, num. orig., 160, num. orig., 1-39, num. rec., 40-80, latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie
note:
1. La filza Ŕ formata da una prima filza numerata originariamente, da una rubrica e da un'altra filza solo in parte numerata originariamente.


138, class. 2.3-138
1612 ottobre - 1612 dicembre
"A die primus augusti usque ad finem decembris 1612"
Atti del podestÓ Pietro Paolo Battaglia. Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 50.
La pratica 41 Ú inviata da Lelio Leoni, luogotenente del vicario della valle Calepio; le pratiche 49 e 84 sono inviate da Marco Bragadin, podestÓ di Padova.
1 Filza cart., pratiche 84, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro

139, class. 2.3-139
1613 maggio - 1613 luglio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Pietro Paolo Battaglia. Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
Le pratiche 50 e 92 sono inviate da Francesco Maria Malipiero, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 51 Ú inviata da Coriolano Benzon, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 99 Ú inviata da Andrea Cazzani, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 119 Ú inviata da Andrea Dolfin, podestÓ dela valle Seriana Superiore.
1 Filza, pratiche 135, num. orig., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

140, class. 2.3-140
1613 maggio - 1613 ottobre
"Filza d'atti 8 lugli usque 31 septembris dicti anni".
Atti del podestÓ Pietro Paolo Battaglia.
La pratica 10 Ú inviata dai consoli di giustizia di Milano; la pratica 55 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio; la pratica 128 Ú inviata da Coriolano Benzon, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 129 Ú inviata dai consiglieri e reggenti del comune di Averara.
1 Filza cart., pratiche 140, num. rec., latino e volgare

141, class. 2.3-141
1614 gennaio-1614 agosto
Atti della cancelleria pretoria
Atti del podestÓ Eustachio Balbi.
La pratica 25 Ú inviata da Teodosio Agosti, commissario della val San Martino; la pratica 27 Ú inviata da Francesco Tiraboschi, luogotenente del vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 73 Ú inviata da Cristoforo Passo, vicario della valle Gandino; le pratiche 117 e 135 sono inviate da Pietro Capello, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 149 Ú inviata da Agostino da Mula, podestÓ di Verona; la pratica 163 Ú inviata da Vincenzo Dandolo, podestÓ di Brescia; le pratiche 195, 247 e 349 sono inviate dai rettori di Padova; la pratica 197 Ú inviata da Andrea Cazani, podestÓ della valle di Scalve; le pratiche 265 e 271 sono inviate da Cornelio Agosti, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 351 Ú inviata da Orazio Mavone, luogtenente del vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 354 Ú inviata da Lodovico Benaglio, podestÓ di Cavernago; la pratica 388 Ú inviata da Andrea Dolfin, podestÓ della valle Seriana Superiore.
Alla pratica 346, proclama a stampa del podestÓ con l'ordine ai cittadini di Bergamo di non danneggiare i beni posseduti dal comune, datato 14 luglio 1614.
1 Filza, pratiche 433, num. orig., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

142, class. 2.3-142
1614 aprile - 1614 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Licenze del podestÓ Eustacchio Balbi di trasportare vino all'interno del territorio. Cancelliere pretorio delegato Santo Gandulfus. Allegati moduli a stampa.
1 Filza cart., pratiche 191, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, danni alla legatura, danni alla chiusura
note:
Mancante a luglio 2004


143, class. 2.3-143
1614 settembre - 1614 ottobre
"Prima actorum illustrissimi Balbi Ó decembris 1613 usque ad finem anni 1614".
Atti del podestÓ Eustachio Balbi. Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 24.
1 Filza cart., pratiche 21, num. orig., 436-456, mutila, volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ

144, class. 2.3-144
1614 ottobre - 1615 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Eustachio Balbi.
La pratica 114 Ú inviata da Antonio Bragadino, podestÓ di Vicenza; la pratica 165 Ú inviata da Cornelio Agosti, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 269 Ú inviata dai provveditori all'armar di Venezia; la pratica 278 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio.
1 Filza (1), pratiche 294, num. rec., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro, macchie
note:
1. Filza miscellanea all'interno della quale Ŕ inserita un'altra filza di 143 pratiche.


145, class. 2.3-145
1614 dicembre - 1617 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Eustachio Balbi e del capitano Zaccaria Gabrieli.
La pratica 15 Ú inviata da Cornelio Augustus, podestÓ della valle di Scalve; le pratiche 16, 17 e 35 sono inviate da Livio Torre, podestÓ della valle di Scalve.
1 Filza, pratiche 61, num. rec. (1), latino e volgare
note:
(1). Presente anche numerazione originale.


146, class. 2.3-146
1615 agosto - 1615 ottobre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei rettori.
1 Filza cart., pratiche 31, num. orig., 135-165, mutila, latino e volgare

147, class. 2.3-147
1615 novembre - 1616 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Eustachio Balbi.
La pratica 33 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio; la pratica 38 Ú inviata da Marco Balbi, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 87 Ú inviata da Cesare Lioni, giudice dell'ufficio del cammello di Padova; la pratica 112 Ú inviata dai consiglieri e reggenti del comune di Averara; la pratica 137 Ú inviata da Giovanni de Cavalli, podestÓ di Vicenza; la pratica 153 Ú inviata da Giovanni Battista Brippius, giudice e consigliere di Milano; la pratica 176 Ú inviata da Silvio Buzzoni, vicario pretorio di Milano.
1 Filza, pratiche 228, num. rec., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: strappi, umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

148, class. 2.3-148
1617 febbraio - 1617 giugno
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Bernardo Valerio.
1 Filza cart., pratiche 144, num. orig., 53-118, 126-148, 171-189, 213-247, mutila, latino e volgare

149, class. 2.3-149
1617 luglio - 1617 ottobre
"Actorum communium Bernardi Valerio .... ad finem ...".
Atti del podestÓ Bernardo Valier e del capitano Lorenzo Giustiniani.
La pratica 123 Ú inviata da Giulio Cesare Marbinus, notaio camerale ed esecutore dello stato di Milano.
Alla pratica 149 proclama a stampa dei rettori a tutela di beni dei fratelli Bartolomeo e Vincenzo Zinerini posti in Spirano, Madone, Locate e borgo San Leonardo in Bergamo.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 48.
1 Filza cart., pratiche 197, num. orig., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, danni alla piegatura

150, class. 2.3-150
1617 agosto 1-1664 novembre 30; antecedenti da 1517 (1)
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Zaccaria Grimani e del capitano vicepodestÓ Pietro Gradenigo. Censimenti delle quantitÓ dei cereali possedute dagli abitanti di alcune vicinie della cittÓ e di alcuni comuni del territorio.
La pratica 97 Ú inviata da Lorenzo Minotto, podestÓ di Verona.
Lettere di alcune magistrature veneziane: auditori nuovissimi, avogaria di Comun, sopraconsoli dei mercanti, auditori nuovi, conservatori ed esecutori delle leggi.
1 Filza cart., pratiche 142, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ
note:
(1). Circa mezza filza attiene al periodo 1517-1518.


151, class. 2.3-151
1617 ottobre - 1618 gennaio
"Prima actorum illustrissimi domini Zacaria Grimano potestatis et vicecapitanei".
Atti del podestÓ vicecapitano Zaccaria Grimani. Provveditore Alvise Guerini (1).
Le pratiche 4 e 22 sono inviate da Domenico Regazzoni, vicario di Valtorta; la pratica 8 Ú inviata da Bernardino Colleoni, vicario della valle Imagna; la pratica 46 Ú inviata da Agostino Rota, commissario della val San Martino; la pratica 47 Ú inviata da Giuseppe Antonio Belegno, provveditore generale in Dalmazia e Albania (2); la pratica 119 Ú inviata da Giovanni Basadona, provveditore della Magnifica Patria del Friuli; la pratica 122 Ú inviata da Giulio Cornaro, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 129 Ú inviata da Giovanni Federico de Doctoribus, giudice dell'ufficio del porcello di Padova; la pratica 130 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 131 Ú inviata da Giovanni Alvise Grimani, podestÓ di Vicenza.
1 Filza cart., pratiche 171, num. orig., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi
note:
(1). Compare insieme al podestÓ vicecapitano in una sola pratica.
(2). Datata "da galea in Arbe".


152, class. 2.3-152
1617 novembre-1618 dicembre; antecedenti da 1613 marzo
"Cartulinarum illustrissimi domini Zaccaria Grimani potestatis"
Atti del podestÓ vicecapitano Zaccaria Grimani. La pratica 128 Ú inviata da Nicol˛ Barbadico, podestÓ e capitano di Treviso.
Lettere di alcune magistrature veneziane: consoli dei mercanti, giudici del procurator, avogaria di comun, sopraconsoli dei mercanti, provveditori alla giustizia nuova, provveditori alla giustizia vecchia, ufficiali al formento a San Marco, giudici del proprio, signori di notte al civil, auditori nuovi.
Alle pratiche 4, 21, 26, 26c, 53, 56, 71, 74, 109, 111, 113, 126, ducali su pergamena dei dogi Antonio Priuli e Giovanni Bembo; alle pratiche 4, 11, 26a, 26b, 26d, 130, sentenze in pergamena dei giudici del mobile; alla pratica 29 ordine del vicario pretorio di Padova, Paolo Emilio Ghellino, che assegna beni a Giovanni Maria Alcaini, fu Francesco, in pergamena; alle pratiche 52, 108, sentenze in pergamena dei giudici del proprio di Venezia; alla pratica 89 sentenza in pergamena dei provveditori alla giustizia nuova.
Copie di ducali di Leonardo Donato e Giovanni Bembo. Copie di decreti di Berlingerius Gypsius, vescovo di Rimini.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 48.
1 Filza cart., pratiche 134, num. rec. pergamene 24, latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro

153, class. 2.3-153
1618 gennaio - 1619 dicembre
Atti della cancelleria pretoria (1)
Atti del podestÓ vicecapitano Zaccaria Grimani e del podestÓ Niccol˛ Gussoni.
La pratica 2 Ú inviata da Pietro Brixianus, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 60 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 69 Ú inviata da Giovanni Maria Caballino, giudice arbitro in Mantova; le pratiche 86 e 87 sono inviate da Gasparo Cattani, vicario pretorio di Verona; la pratica 120 Ú inviata dagli auditori nuovi di Venezia.
Alla pratica 30 liberazione da un bando su modulo a stampa, concessa dal doge Antonio Priolo al bandito Alessandro Botaino; alla pratica 80 dichiarazione di Francesco Zenaro, capitano delle prigioni del Consiglio dei Dieci di Venezia; alla pratica 147, fascicolo del processo sull'omicidio del fabbro Maffeo di Capitani in Vilminore di Scalve.
1 Filza cart., pratiche 147, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ, fragilitÓ del supporto, danni alla legatura
note:
1. Titolo illeggibile.


154, class. 2.3-154
1618 gennaio 8-1618 dicembre 20
Udienze e contumace davanti al vicario vicegerente pretorio.
1 Registro, cc. 104, num. orig., latino
UnitÓ momentaneamente non disponibile (16 novembre 2010)

155, class. 2.3-155
1618 febbraio - 1618 agosto
"Filza d'atti dispersi uniti. 7 febbraio 1618 usque 7 agosto detto".
Atti del podestÓ vicecapitano Zaccaria Grimani.
La pratica 21 Ú inviata dagli uomini della alle Taleggio; la pratica 25 Ú inviata da Francesco Rota, tesoriere del comune di Valtorta; la pratica 29 Ú inviata da Giulio Cornaro, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 65 Ú inviata da Zaccaria Sagredo, podestÓ di Verona; le pratiche 78 e 97 sono inviate da Giovanni Maria Caballino, giudice arbitro in Mantova; la pratica 60 Ú inviata da Lorenzo Barbaro, podestÓ e capitano di Bassano.
1 Filza cart., pratiche 136, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ, danni alla legatura

156, class. 2.3-156
1618 maggio 1-1618 luglio 31; antecedenti da 1618 marzo
"Tercia actorum illustrissimi domini Zacaria Grimani. 6 maii 1618".
Atti del podestÓ vicecapitano Zaccaria Grimani.
Cancelliere pretorio de mandato Manfiorino Parmetani.
Le pratiche 20 e 21 sono inviate da Giuseppe Antonio Belegno, provveditore generale in Dalmazia e Albania (1); le pratiche 38 e 140 sno inviate da Giovanni Maria Caballino, giudice arbitro in Matova; la pratica 103 Ú inviata da Bartolomeo Pezolo, sindaco della valle Calepio; le pratiche 118, 119 e 167 sono inviata dal vicario della valle Taleggio e le prime due contengono copie di lettere dell'avogaria di comun di Venezia; la pratica 150 Ú inviata da Battista Nani, podestÓ di Padova; la pratica 17 Ú inviata da Giovanni Battista Sancto Pelegrino, vicario della valle Gandino; la pratica 179 Ú inviata da Sebastiano Minotto, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 180 Ú inviata da Annibale Benzoni, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 184 Ú inviata dal luogotenente del vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 185 Ú inviata da Giacomo Cressino, luogotenente del vicario della valle Imagna.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 48.
1 Filza, pratiche 193, num. orig. (2), latino e volgare
note:
(1). Datate in Veglia.
(2). Num. rec. pratiche 196.


157, class. 2.3-157
1618 luglio - 1618 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Zaccaria Grimani.
1 Filza cart., pratiche 17, num. orig., 63-76, 80-82, mutila, latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

158, class. 2.3-158
1618 luglio - 1618 settembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Zaccaria Grimani.
La pratica 10 Ú inviata da Celius Garattenis, podestÓ di Palazzolo; la pratica 20 Ú inviata da Bartolomeo Gisleni, luogotenente del commissario della val San Martino; la pratica 120 Ú inviata da Sebastiano Foscarini, podestÓ di Verona; la pratica 131 Ú inviata dai rettori di Padova; la pratica 164 Ú inviata da Domenico Regazzoni, vicario di Valtorta; la pratica 186 Ú inviata da Pietro Savius, giudice dell'ufficio dell'aquila di Padova.
1 Filza, pratiche 191, num. orig., mancani 124-126, latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: strappi, umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro

159, class. 2.3-159
1618 novembre - 1619 marzo
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Zaccaria Grimani e del capitano Giovanni Vendramin. Cancelliere pretorio Monfiorino Parmetani. Cancelliere prefettizio Enrico Deci.
Le pratiche 17 e 19 sono inviate da Giovanni Battista Foscarini, podestÓ di Brescia; la pratica 18 Ú inviata da Antonio Mocenigo, capitano di Brescia; la pratica 25 Ú inviata da Galeazzo Grumelli, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 50 Ú inviata dal vicario della valle Taleggio.
Alla pratica 8 proclama a stampa dei rettori a tutela dell'insegnamento della dottrina cristiana.
1 Filza cart., pratiche 69, num. orig. fino a 19 poi rec., latino e volgare

160, class. 2.3-160
1619 marzo - 1619 aprile
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Zaccaria Grimani e del capitano Giovanni Vendramin.
La pratica 4 Ú inviata da Galeazzo Grumelli, podestÓ della valle di Scalve.
1 Filza cart., pratiche 14, num. rec. mutila, latino e volgare

161, class. 2.3-161
1619 aprile - 1619 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Nicol˛ Gussoni e del capitano Giovanni Vendramin.
La pratica 48 Ú inviata dal vicario della valle Taleggio; la pratica 110 Ú inviata da Francesco Bosone, vicario della valle Imagna; le pratiche 118 e 123 sono inviate da Alvise Calepio, luogotenente del vicario della valle Calepio; la pratica 138 Ú inviata da Antonio da Ponte, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 139 Ú inviata da rettori di Brescia.
1 Filza, pratiche 141, num. orig., volgare, stato di conservazione: pessimo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, funghi e batteri

162, class. 2.3-162
1619 maggio - 1619 giugno
Atti della cancelleria pretoria
Atti dei podestÓ Niccol˛ Gussoni e Zaccaria Grimani.
1 Filza, pratiche 224, num. orig., latino, stato di conservazione: pessimo, danni: strappi, umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

163, class. 2.3-163
1619 maggio - 1619 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ Niccol˛ Gussoni e Zaccaria Grimani e del capitano Giovanni Vendramin.
1 Filza, pratiche 67, num. rec., leg. in cartoncino, latino e volgare, danni: umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro

164, class. 2.3-164
1619 agosto - 1619 settembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Nicol˛ Gussoni.
1 Filza, pratiche 197, nm. orig. 6-203, latino e volgare, stato di conservazione: pessimo, danni: strappi, umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

165, class. 2.3-165
1619 agosto - 1619 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Nicol˛ Gussoni.
La pratica 64 Ú inviata da Sebastiano Foscarini, podestÓ di Verona; la pratica 131 Ú inviata da Felice Zanchi, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 141 Ú inviata da Annibale Benzoni, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 145 Ú inviata dai sindaci e consiglieri del comune di Averara; la pratica 161 Ú inviata dai giudici dell'ufficio del bue di Padova; la pratica 163 Ú inviata da Giovanni Battista Foscarini, podestÓ di Brescia; la pratica 164 Ú inviata da Avise Calepio, luogotenenta del vicario della valle Calepio.
1 Filza, pratiche 63, num. orig. 118, 121-182, latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro

166, class. 2.3-166
1619 ottobre - 1620 febbraio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Nicol˛ Gussoni e del capitano Giovanni Vendramin.
La pratica 34 Ú inviata dal commissario della va San Martino; la pratica 36 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 62 Ú inviata da luogotenente del podestÓ di Lovere; la pratica 60 Ú inviata da Felice Zanchi, poestÓ della valle di Scave.
1 Filza, pratiche 84, num. rec., latino e volgare, stato di conservazione: pessimo, danni: strappi, umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro

167, class. 2.3-167
1620 marzo - 1620 giugno
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Nicol˛ Gussoni. Cancelliere pretorio Antonio Vandinelli.
La pratica 85 Ú inviata da Francesco Maffei, luogotenente del vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 86 Ú inviata da Antonio da Ponte, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 94 Ú inviata da Giovanni Battista Medolago, vicario della valle Imagna; la pratica 101 Ú inviata dal tribunale "di Borgo di Roma governo dell'illustrissimo et eccellentissimo signor Principe Borghese".
1 Filza cart., pratiche 138, num. orig., 17-39, 59-115, 178-202, 253-285, mutila, latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ

168, class. 2.3-168
1620 luglio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Giacomo Soranzo.
1 Filza cart., pratiche 16, num. rec., volgare

169, class. 2.3-169
1620 luglio - 1620 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo Bragadino e del capitano Giacomo Suriano.
Cancelliere pretorio Adriano Istiter.
Alla pratica 1 proclama a stampa dei rettori con provvedimenti contro i banditi e in favore del quieto vivere.
1 Filza cart., pratiche 102, num. rec., latino e volgare, danni: danni alla piegatura

170, class. 2.3-170
1620 dicembre - 1621 novembre
"1622".
Atti del podestÓ vicecapitano Gerolamo Bragadin, del vicario vicegerente pretorio Paolo Emilio Ghellini, del giudice al maleficio Matteo Forcatura e del giudice alla ragione e dazi Marcantonio Cavino.
La pratica 12 Ú inviata da Avinatro de Avinari, vicario della valle Gandino; la pratica 83 Ú inviata da Domenico Rosso, vicario pretorio di Padova; la pratica 99 Ú inviata da Gaspare Corbelli, giudice dell'ufficio della volpe di Padova; la pratica 134 Ú inviata da Vincenzo Masse, giudice dell'ufficio del leopardo di Verona; la pratica 175 Ú inviata da Gerolamo Cornaro, podestÓ di Verona.
1 Filza cart., pratiche 198, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ, danni alla piegatura

171, class. 2.3-171
1621 gennaio - 1621 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo Bragadino.
La pratica 30 Ú inviata dal vicario e dai consoli alla mercanzia di Pesaro; la pratica 51 Ú inviata dal commissario della val
San Martino; la pratica 71 Ú inviata da Francesco Zen, podestÓ di Vicenza; la pratica 97 Ú inviata dai sindaci in Terra Ferma in Brescia; la pratica 229 Ú inviata dal pocdestÓ di Chiari.
1 Filza, pratiche 241, num. orig., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

172, class. 2.3-172
1621 febbraio - 1622 ottobre
"2 febbraio 1621 - 22 ottobre detto. Bragadeno".
Atti del podestÓ Gerolamo Bragadino e del capitano vicepodestÓ Giacomo Suriano.
Documentazione per l'ammissione di notai al collegio notarile.
1 Filza cart., pratiche 16, num. rec., latino e volgare

173, class. 2.3-173
1621 settembre-1621 ottobre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo Bragadino.
1 Filza, pratiche 41, num. rec.
note:
UnitÓ momentaneamente non disponibile (16 novembre 2010)


174, class. 2.3-174
1622 marzo - 1622 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Francesco Quirino.
La pratica 112 Ú inviata Giovanni Piovene, vicario pretorio di Padova.
1 Filza, pratiche 119, num. orig., latino e volgare, stato di conservazione: pessimo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

175, class. 2.3-175
1622 aprile - 1622 luglio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Francesco Querini e del capitano Alvise Mocenigo.
La pratica 132 Ú inviata da Giovanni Nani, podestÓ di Brescia; la pratica 143 Ú inviata da Nicol˛ Seminati, vicario della valle Imagna; la pratica 144 Ú inviata da Bartolomeo Pezoli, sindaco della valle Calepio; la pratica 163 Ú inviata da Antonio Rivola, vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 193 Ú inviata da Giovanni Botano, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 194 Ú inviata da Giovanni Battista Lanzi, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 200 Ú inviata da Giovanni Andrea Agosto, vicario della valle Gandino; la pratica 203 Ú inviata da Leonardo Piazono, luogotenente del commissario della val San Martino.
1 Filza, pratiche 98, num. orig. 107-204, latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

176, class. 2.3-176
1622 agosto - 1622 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Francesco Querini.
Le pratiche 14 e 40 sono inviate da Girolamo Cornaro, podestÓ di Verona; la pratica 19 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio; la pratica 26 Ú inviata dal luogotenete del podestÓ di Lovere; la pratica 42 Ú inviata da Antonio de Medicis, podestÓ di Chiari; la pratica 54 Ú inviata da Giovanni Battista Lanzi, vicario della valle Serana Inferiore; la pratica 136 Ú inviata da Giannantonio Colombo, commissario della val San Martino; la pratica 183 Ú inviata dal luogotenente del vicario della valle Taleggio.
1 Filza cart., pratiche 236, num. orig., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ

177, class. 2.3-177
1622 novembre - 1623 luglio
"Atti fracidi del 1622 et 1623".
Atti del podestÓ Francesco Querini e del capitano Alvise Mocenico.
La pratica 17 Ú inviata dal luogotenente del podestÓ di Lovere; la pratica 22 Ú inviata da Michele Priuli, provveditore sopra le deliberazioni del senato "in proposito della vendita di beni pubblici" di Venezia; la pratica 68 Ú inviata da Bernardo Zoppi, podestÓ della valle di Scalve.
1 Filza, pratiche 162, num. rec., latino e volgare, stato di conservazione: pessimo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

178, class. 2.3-178
1623 gennaio 1-1623 febbraio 28; antecedenti da 1622 dicembre
Atti della cancelleria pretoria (1).
Atti del podestÓ Francesco Querino.
La pratica 25 Ú inviata da Giovanni la pratica 144 Ú inviata da Antonio Agosto, vicario della valle Gandino; la pratica 27 Ú inviata da Annibale Benzoni, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 29 Ú inviata da Nicol˛ Bembo, podestÓ e provisore di Romano; le pratiche 35 e 36 sono inviate da Vincenzo Avinatri, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 37 Ú inviata da Francesco della Crotta, vicario della valle Imagna; la pratica 46 Ú inviata da Carlo Contarini, podestÓ di Verona; la pratica 58 Ú inviata da Marco Antonio Morosini, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 594 Ú inviata dal podestÓ di Lovere; la pratica 102 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 107 Ú inviata da Francesco Gallus, luogotenente del capitano della valle Camonica; la pratica 114 Ú inviata da Giovanni Nani, podestÓ di Brescia; le pratiche 126 e 195 sono inviate da Alberinus Milliaria (Megiara), giudice dell'ufficio del cammello di Padova; la pratica 127 Ú inviata dal vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 156 Ú inviata dai consiglieri e reggenti del comune di Averara; la pratica 292 Ú inviata da Agostino Zamara, luogotenente del podestÓ di Palazzolo; la pratica 295 Ú inviata da Andrea Delfino, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 307 Ú inviata da Ippolito Mazzola, podestÓ di Palazzolo.
1 Filza cart., pratiche 322, num. orig., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ
note:
1. Frammento di titolo con data illeggibile.


179, class. 2.3-179
1623 agosto - 1623 dicembre
"Prima actorum illustrissimi Pisani a die 6 augusti usque ad finem novembris 1623".
Atti dei podestÓ Giovanni Pisani e Francesco Querino.
La pratica 9 Ú inviata da Cesare Burrus, giudice collegiato di Milano; la pratica 10 Ú inviata dagli abati e dai consoli dell'universitÓ dei mercanti di Milano; alla pratica 11 citazione di debitori su istanza dell'universitÓ dei meranti di Milano; la pratica 29 Ú inviata da Fausto de Ambiveri, procuratore della valle Calepio; la pratica 45 Ú inviata da Nicol˛ Applanus, console di giustizia di Milano; le pratiche 69 e 204 sono inviate da Almor˛ Nani, podestÓ di Padova; la pratica 73 Ú inviata da Bernardo Valerio, podestÓ di Brescia; la pratica 117 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio; la pratica 128 Ú inviata da Agostino Zamara, luogotenente del podestÓ di Palazzolo; le pratiche 135, 209, 228 e 239 sono inviate da Antonio Longo, podestÓ di Vicenza; la pratica 141 Ú inviata dai consiglieri e reggenti della valle Averara; la pratica 226 Ú inviata dai rettori di Padova.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 50.
1 Filza cart., pratiche 278, num. orig., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro
note:
Con allegati dal 1623 luglio 18.


180, class. 2.3-180
1623 dicembre - 1624 ottobre
Atti della cancelleria pretoria (1).
Atti del podestÓ Giovanni Pisani e del capitano Sebastiano Bernardo.
La pratica 28 Ú inviata da Matteo Magenis, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 34 Ú inviata dal vicario della valle Imagna; la pratica 70 Ú inviata da Marc'Antonio Cornaro, capitano vicepodestÓ di Brescia; la pratica 179 Ú inviata da Fausto Ambiveri, luogotenente del vicario dellavalle Calepio.
Alla pratica 116 proclama a stampa dei rettori a tutela di beni dei fratelli de Adelasio posti in Spirano, Pognano, Colognola e Lurano.
Allegata rubrica di cc. 50.
1 Filza cart., pratiche 199, num. orig., latino e volgare
note:
1. Titolo originario illeggibile.


181, class. 2.3-181
1625 febbraio-1626 gennaio; antecedenti da 1621 luglio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Francesco Zeno e dei capitani Bartolomeo Moro e Bertuccio Valier.
La pratica 45 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 234 Ú inviata da Marc'Antonio Zane, podestÓ della valle Seriana Superiore.
Alla pratica 47 proclama a stampa dei rettori di Brescia a tutela del dazio della lamera della valle Camonica, datato 14 gennaio 1625;
alla pratica 97 proclama a stampa dei rettori per la fiera di Bergamo per l'anno 1625; alla pratica 242 proclama a stampa dei rettori a tutela dei beni del monastero di San Giacomo di Pontida, datato 23 luglio 1621.
1 Filza, pratiche 247, num. orig., latino e volgare, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro
note:
Con antecedenti dal 1621 luglio.


182, class. 2.3-182
1626 gennaio - 1626 marzo
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Francesco Zen.
1 Filza cart., pratiche 29, num. rec. mutila, volgare

183, class. 2.3-183
1626 giugno - 1626 luglio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei rettori. Alla pratica 8 proclama a stampa a tutela dei beni del monastero di San Giacomo di Pontida.
1 Filza cart., pratiche 41, num. orig. mutila, volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro
note:
Con allegati dal 1621 luglio 23.


184, class. 2.3-184
1626 giugno - 1626 ottobre
"1626 Nicol˛ DonÓ. 8 giugno 1626 usque 10 settembre detto".
Atti del podestÓ Nicol˛ Donado.
La pratica 79 Ú inviata da Cinzio Passi, podestÓ di Lovere; la pratica 92 Ú inviata dal vicario pretorio di Verona; le pratiche 95, 148, 152 e 163 sono inviate da Giacomo Suriano, podestÓ di Verona; le pratiche 131 e 184 sono inviate da Giovanni Capello, podestÓ di Brescia; la pratica 132 Ú inviata da Aliprando Biasio, giudice dell'ufficio dell'orso di Padova; la pratica 181 Ú inviata da Nicolino Lallio, luogotenente del podestÓ di Lovere.
1 Filza cart., pratiche 211, num. orig., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

185, class. 2.3-185
1626 agosto - 1626 ottobre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Nicol˛ Donado e del capitano Bartolomeo Moro.
La pratica 83 Ú inviata da Domenico Zorzi, podestÓ e provveditore di Martinengo.
1 Filza cart., pratiche 40, num. orig., 63-102, mutila, volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

186, class. 2.3-186
1626 agosto - 1626 ottobre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Nicol˛ Donado.
Al numero 94 ducale in pergamena di Giovanni Cornelius; al numero 94 sentenza in pergamena dei giudici del procurator di Venezia (1).
Lettere di alcune magistrature veneziane: consoli dei mercanti, giudici del procurator, provveditori alla giustizia nuova, sopraconsoli dei mercanti, avogaria di comun, signori di notte al criminal.
1 Filza cart., pratiche 17, num. orig., 77-78, 80-90, 94-95, 98, 123, mutila, volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi
note:
(1). Entrambi gli atti sono segnati con lo stesso numero.


187, class. 2.3-187
1626 novembre - 1627 settembre
"Actorum secunda illustrissimi domini Nicolai Donato ... primo novembris 1626 usque ad finem maii 1627".
Atti del podestÓ Nicol˛ Donado.
La pratica 9 Ú inviata dai rettori di Brescia.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 50.
1 Filza cart., pratiche 22, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ

188, class. 2.3-188
1627 giugno - 1627 luglio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Nicol˛ Donado e del capitano Francesco Duodo.
Alla pratica 39 proclama a stampa dei rettori a tutela delle funzioni religiose e dell'insegnamento della dottrina cristiana.
1 Filza cart., pratiche 10, num. orig., 35-44, mutila, volgare

189, class. 2.3-189
1627 giugno - 1627 ottobre
"DonÓ. 21 giugno 1627 - 16 ottobre detto".
Atti del podestÓ Nicol˛ Donado.
Le pratiche 14, 55, 102 e 182 sono inviate dai rettori di Brescia; la pratica 19 Ú inviata da Pietro Rivola, vicario della valle
Brembana Superiore; la pratica 24 Ú inviata dai rettori di Padova; la pratica 68 Ú inviata da Malatesta Schilino, capitano della valle Camonica; la pratica 119 Ú inviata da Domenico Zorzi, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 123 Ú inviata da Giovanni Priuli, podestÓ di Vicenza.
1 Filza cart., pratiche 170, num. orig., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, danni alla piegatura

190, class. 2.3-190
1627 giugno - 1627 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Nicol˛ Donado.
La pratica 157 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio.
1 Filza cart., pratiche 41, num. orig., 128-168, mutila, latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

191, class. 2.3-191
1627 novembre - 1628 marzo
"Prima actorum illustrissimi Valerio a 15 novembris 1627 usque ad finem martii 1628".
Atti del podestÓ Giulio Valiero.
Le pratiche 2, 26, 107, 149, 150 e 207 sono inviate dai rettori di Brescia; la pratica 4 Ú inviata da Ottavio Salgiero, "giudice terzo" di Padova; la pratica 6 Ú inviata da Gregorio de Dottori, giudice dell'ufficio del cammello di Padova; la pratica 36 Ú inviata da Lunardo Donato, podestÓ di Verona; la pratica 39 Ú inviata da Malatesta Schilino, capitano della valle Camonica; le pratiche 70, 124, 202e 245 sono inviate da Domenico Ruzini, podestÓ di Brescia; la pratica 81 Ú inviata da Giovanni Antonio Zeno, podestÓ e capitano di Treviso; la pratica 91 Ú inviata dal podestÓ di Vicenza; la pratica 111 Ú inviata da Nicol˛ Paravicini, cancelliere generale del podestÓ di Sondrio e contiene lettera di Fabrizio Lavizario, luogotenente del podestÓ di Sondrio; le pratichea 119 e 183 sono inviate da Piero Michiel, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 122 Ú inviata da Antonio Lippomano, giudice del procurator di Venezia; la pratica 157 Ú inviata dal luogotenente del vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 197 Ú inviata da Giovanni Battista Rivola, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 234 Ú inviata da Gerolamo Brognonicus, giudice dell'ufficio del pavone di Verona; la pratica 230 Ú inviata da Giovanni Battista de Buozo, gastaldo e giudice da Caprile di Cadore.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 40.
1 Filza cart., pratiche 268, num. orig., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

192, class. 2.3-192
1628 aprile - 1628 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Giulio Valier.
Le pratiche 12, 71 e 244 sono inviate da Domenico Ruzino, podestÓ di Brescia; le pratiche 72 e 124 sono inviate da Domenico Ducto, vicario pretorio di padova; la pratica 138 Ú inviata da Gerolamo Venier, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 173 Ú inviata da Ottaviano Valier, provveditore e capitano di Legnago; la pratica 188 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 189 Ú inviata da Giovanni Mauroceno, luogotenente della Magnifica Patria del Friuli; la pratica 194 Ú inviata da Domenico Zorzi, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 205 Ú inviata da Domenico Manganoni, luogotnente del vicario di valle Averara; la pratica 210 Ú inviata da Francesco Olmi, podestÓ di Morbegno; la pratica 221 Ú inviata da Piero Michiel, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 232 Ú inviata da Angelo Cornaro, provveditore della valle Seriana Superiore (1); la pratica 237 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio; la pratica 265 Ú inviata da Giovann Battista Rivola, vicario della valle Seriana Superiore; la pratica 267 Ú inviata dal podestÓ di Lovere.
1 Filza, pratiche 287, num. orig., latino e volgare, danni: umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro, macchie
note:
1). Contiene elenco dei comuni della valle.


193, class. 2.3-193
1628 settembre - 1628 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Giulio Valier.
la pratica 383 Ú inviata da Lorenzo Surian, podestÓ di Verona; la pratica 390 Ú inviata da Zuanne Morosini, luogotenente della Magnifica Patria del Friuli; la pratica 401 Ú inviata da Piero Michiel, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 409 Ú inviata da Onofrio Fonte, fiscale e luogotenente della Martesana; la pratica 433 Ú inviata da Giovanbattista Fabri, governatore di Rimini.
1 Filza, pratiche 144, num. orig., 296-349, latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

194, class. 2.3-194
1629 marzo - 1629 maggio
"Contra Giovanni Battista figlio di Martino di Brini del castel sopra Calolzio".
Processo celebrato davanti al PodestÓ Giovanni Grimani contro Giovanni Battista Brini di Martino per l'esportazione di cereali dalla valle San Martino verso Lecco.
1 Fascicolo, cc. 35, num. rec., volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro

195, class. 2.3-195
1629 luglio - 1629 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Giovanni Grimani e del capitano Marco Antonio Morosino.
Cancelliere pretorio Giulio Vecchi.
Alla pratica 68 proclama a stampa dei rettori con l'ordine di consegnare cereali nella fortezza, datato 7 agosto 1629.
1 Filza cart., pratiche 15, num. orig., 61-75, mutila, volgare

196, class. 2.3-196
1630 gennaio - 1630 marzo
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Giovanni Grimani e del capitano Marco Antonio Morosini.
La pratica 8 Ú inviata da Leonardo Parrone, luogotenente del commissario della val San Martino.
1 Filza cart., pratiche 25, num. rec. mutila, latino e volgare

197, class. 2.3-197
1630 gennaio - 1630 dicembre
"5 gennaro 1630 usque 30 decembre detto. Filza d'atti".
Atti dei podestÓ Giovanni Grimani e Pietro Loredan, dei capitani Marco Antonio Morosini e Giovanni Antonio Zen e del provveditore Marco Giustiniani.
Cancelliere pretorio de mandato Giulio Vecchi.
Capitoli per la nomina di nuovi notai nel collegio notarile.
La pratica 14 Ú inviata da Bernardo Caleppio, vicario della valle Calepio; la pratica 16 Ú inviata da Costantino Biffi, vicario della valle Gandino; le pratiche 20 e 31, sono inviate da Francesco Zen, podestÓ di Brescia; la pratica 56 Ú inviata dal luogotenente del vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; le pratiche 59 e 64 sono inviate da Agostino Bembo, podestÓ di Brescia; la pratica 67 Ú inviata da Lorenzo Foscarini, podestÓ di Verona; la pratica 90 Ú inviata dai revisori e regolatori sopra dazi di Venezia; la pratica 92 Ú inviata dai signori di notte al criminal di Venezia; la pratica 95 Ú inviata da Agostino Cabalino, luogotenente del podestÓ della valle Seriana Superiore.
1 Filza cart., pratiche 110, num. rec., latino e volgare

198, class. 2.3-198
1630 febbraio - 1630 ottobre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Pietro Loredan (1).
1 Filza cart., pratiche 12, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ
note:
(1). Filza formata da quattro fascicoli processuali e carte sciolte.


199, class. 2.3-199
1630 settembre - 1631 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Pietro Loredan. Mandati esecutori contro debitori del doge, dei consoli dei mercanti, dei governatori delle entrate, del sopragastaldo e del giudice del mobile di Venezia. Alle pratiche 38, 43, 55, 59, 83 e 86, ducali in pergamena dei dogi Francesco Erizzo e Nicola Contareno con le quali comunicano sentenze del giudice del proprio, del giudice del mobile e del giudice del procurator di Venezia.
Cancelliere pretorio de mandato Giulio Vecchi.
1 Filza cart., pratiche 97, num. rec. pergamene 6, volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ

200, class. 2.3-200
1631 gennaio - 1631 settembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ [Alvise Loredan e Pietro Loredan]. Testamenti.
1 Filza cart., pratiche 26, num. rec., latino e volgare, danni: strappi, umiditÓ, danni alla legatura, danni alla piegatura

201, class. 2.3-201
1631 settembre - 1632 dicembre
"Filtia actorum Lauretani 2 septembris 1631 usque 1633".
Atti del podestÓ Alvise Loredan e del provveditore generale in Terra Ferma Alvise Zorzi.
Le pratiche 117 e , sono inviate di consiglieri e reggenti della valle Averara; le pratiche 184 e 197 sono inviate dal sindaco della quadra di Mezzo; le pratiche 189 e 198 sono inviate dal vicario della valle Taleggio; la pratica 190 Ú inviata dal vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 191 Ú inviata da Angelo Finardi, commissario della val San Martino; la pratica 192 Ú inviata dal luogotenente del podestÓ di Lovere; la pratica 193 Ú inviata dal sindaco della quadra d'Isola; la pratica 194 Ú inviata da Bartolomeo Zoppi, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 195 Ú inviata dal vicario di valle Averara; le pratiche 196 e 197 sono inviate da Cristoforo Novate, vicario della valle Gandino; la pratica 237 Ú inviata da Francesco Falier, provveditore di Orzinuovi; la pratica 238 Ú inviata da Giacomo Cornaro, provveditore di Orzinuovi; le pratiche 244 e 305 sono inviate da Alvise Zorzi, podestÓ di Verona; la pratica 252 Ú inviat dal podestÓ di Padova; le pratiche 259 e 267 sono inviate da Antonio Longo, podestÓ di Verona; la pratica 265 Ú inviata da Domenico Dotto, vicario pretorio di Padova; la pratica 324 Ú inviata da Paolo Zane, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 336 Ú inviata da Marco Lauretano, luogotenente della Magnifica Patria del Friuli; la pratica 378 Ú inviata da Giovanni Battista Caleppio, podestÓ di Lovere.
Alla pratica 255 proclama a stampa dei rettori di Brescia, Angelo Contarini podestÓ e Marco Giustiniani capitano, con l'invito ai commercianti a presentarsi per mettersi in lista o rinnovare l'appalto per partecipare alla fiera di Brescia con i loro banchi; alla pratica 262, proclama a stampa dei rettori di Bergamo su istanza dei reggenti dell'ospedale maggiore di Bergamo con l'invito ai commercianti a presentarsi e a mettersi in lista per partecipare alla fiera di San Alessandro con i loro banchi.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 50 (1).
1 Filza, pratiche 450, num. orig., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie
note:
1. Recentemente ritrovata tra miscellanee.


202, class. 2.3-202
1631 settembre - 1633 gennaio
"Alvise Loredan. Filcia litterarum n. 1 usque 161. 2 ottobre 31 - 18 marzo 32"
Atti dei podestÓ Alvise Loredan e Giovanni Grimani. Mandati esecutori contro debitori del doge, dei consoli dei mercanti, del giudice del mobile e del giudice del proprio di Venezia.
Alle pratiche 33, 47, 68, 72, 78, 82, 89, 91, 134, ducali in pergamena del doge Francesco Ericio con le quali comunica sentenze del giudice al forestier, del giudice del mobile, del giudice del proprio e del sopragastaldo di Venezia.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 161, num. orig. pergamene 9, latino e volgare

203, class. 2.3-203
1632 gennaio - 1633 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Alvise Loredano e Carlo Donado, del provveditore, vicecapitano e vicepodestÓ Giorgio Zorzi, del capitano di Brescia e provveditore, vicecapitano e vicepodestÓ di Bergamo Antonio Venier.
Le pratiche 106 e 107 sono inviate dal borgomastro di Linz; la pratica 373 Ú inviata da Francesco Bosone, vicario della valle Brembana Inferiore.
1 Filza, pratiche 570, num. orig. fino a 450, poi rec., latino e volgare

204, class. 2.3-204
1632 ottobre - 1634 settembre
"3 ottobre 1634 usque 6 maggio 1635. Cartulinarum Marini Georgii".
Atti del podestÓ Marino Zorzi.
Lettere di alcune magistrature veneziane: quarantia civil vecchia, giudice del proprio, consoli dei mercanti, signori di notte al criminal e governatori delle entrate.
Alle pratiche 28, 40, 43, 64, 111 (con sigillo plumbeo pendente), 126, ducali in pergamena del doge Francesco Ericio con le quali comunica sentenze del giudice del proprio e del sopragastaldo di Venezia.
Lettere di Alessandro Pagelli, vicario pretorio di Padova.
1 Filza cart., pratiche 143, num. rec. pergamene 6, latino e volgare

205, class. 2.3-205
1632 novembre-1633 febbraio
"Filcia actorum. 29 novembris 1632 usque 3 febbraio 1633".
Atti del podestÓ Alvise Loredan e del capitano Alvise Mocenigo.
La pratica 48 Ú inviata da Moderante Scaramelli da Bada (1); la pratica 49 Ú inviata dai consoli e dal senato di Zurigo (2); la pratica 60 Ú inviata da Pietro Zane, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 65 Ú inviata da Giovanni Antonio Agazzi, sindaco dela quadra d'Isola; la pratica 121 Ú inviata da Domenico de Ferariis, vicario pretorio di Padova; la pratica 133 Ú inviata da Paolo Zane, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 137 Ú inviata da Anzolo Balbi, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 148 Ú inviata da Giovanni Battista Caleppio, podestÓ di Lovere.
1 Filza cart., pratiche 167, num. rec., latino e volgare, danni: danni alla piegatura
note:
(1). La lettera a riferimento a mercanti della Turingia aventi interessi in Bergamo.
(2). Riguarda i mercanti della lettera precedente. Data in [T]igurinae.


206, class. 2.3-206
1633 febbraio - 1633 giugno
"Caruli Donati n. 1 usque n. 160. Filcia actorum".
Atti del podestÓ Carlo Donato e del capitano Andrea Pisani. Cancelliere pretorio Bartolomeo Rota.
La pratica 24 Ú inviata dai rettori di Verona; la pratica 36 Ú inviata da Giovanni Maria Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 44 Ú inviata da Francesco Pisani, podestÓ di Padova; la pratica 99 Ú inviata da Bonifacio Papafava giudice dell'ufficio del maiale di Padova
Alla pratica 147, proclama a stampa per la fiera di Bergamo per l'anno 1633; alla pratica 123, proclama a stampa dei rettori con disposizioni in materia del dazio della seta.
1 Filza, pratiche 162, num. orig., latino e volgare, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro

207, class. 2.3-207
1633 maggio - 1633 novembre
"Zorzi Zorzi. Filtia actorum n. 161 usque 307. 4 giugno usque 2 ottobre 1633".
Atti del cavaliere vicepodestÓ e provveditore Giorgio Zorzi, del podestÓ Carlo Donado, del capitano Andrea Pisani, del capitano di Brescia e capitano vicepodestÓ di Bergamo (1) Antonio Venier.
Cancelliere pretorio Pietro Zancus.
La pratica 187 Ú inviata da Giovanni Battista Olmo, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 19 Ú inviata dai V Savi alla mercanzia di Venezia; la pratica 249 Ú inviata da Marco Antonio Zane, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 255 Ú inviata da Alvise Priuli, podestÓ di Padova; la pratica 271 Ú inviata da Angelo Balbi, podestÓ della valle Seriana Superiore.
1 Filza cart., pratiche 147, num. orig., 161-307, mutila, leg. piatto inferiore ricoperto da foglio di incunabolo, latino e volgare
note:
(1). Provveditore al governo di Bergamo.


208, class. 2.3-208
1634 settembre - 1636 gennaio
"Filza di carte diverse disperse, raccolte et ordinate. 15 settembre 34 - 13 gennaio 36".
Atti dei rettori. Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza (1), latino e volgare, stato di conservazione: pessimo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie
note:
1. Le carte non sono separabili l'una dall'altra a causa delle pessime condizioni di conservazione.


209, class. 2.3-209
1634
"Rubrica del catastico de benefitii eclesiastici delle CittÓ e territorio di Bergamo sotto sette quadre, quattro podestarie et sette vicarie o vallate oltre la CittÓ, Borghi et Corpi Santi. Fatto per me Giovanni Maria Rota nodaro ordinario della cancellaria dell'Illustrissimo Signor PodestÓ l'anno 1634"
1 Registro, cc. 364, num. orig., latino e volgare
segnatura attuale: AB 378

210, class. 2.3-210
1635 gennaio-1635 giugno; antecedenti da 1634 dicembre
"Filcia actorum 11 gennaio 1635 usque 2 giugno detto".
Atti del podestÓ Marin Zorzi e del capitano Gerolamo Priuli.
Cancelliere pretorio de mandato Agostino Luzzago.
Alle pratiche 1, 10, 11, 19, 25, 56, 80, 90, 96, 109 e 110 proclama a stampa dei rettori con disposizioni per alleviare le comunitÓ dal dazio della macina (1).
Sindicati di comuni del territorio e dichiarazioni dei consoli sull'esazione del dazio macina.
1 Filza cart., pratiche 252, num. rec., volgare, danni: danni alla piegatura
note:
(1). Per i comuni di Gorno, Ponte Nossa, Parre, Ghisalba, Urgnano, Ardesio, Entratico, Filago, Nese, Cerro e Bottanuco.


211, class. 2.3-211
1635 aprile - 1635 luglio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Marin Zorzi e del capitano Gerolamo Priuli.
Le pratiche 197 e 198 sono inviate da Paolo Zane, podestÓ e provveditore di Martinengo.
1 Filza, pratiche 208, num. rec., volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro

212, class. 2.3-212
1636 gennaio - 1636 giugno
"Prima actorum illustrissimi domini Francisci Zeno Ó 13 januari usque ad finem junii 1636".
Atti del podestÓ Francesco Zen.
Le pratiche 21 e 201 sono inviate da Giovanni Matteo Contarini, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 110 Ú inviata da Gerolamo Avinatri, vicario della valle Gandino; la pratica 176 Ú inviata da Giovanni Cappello, podestÓ di Brescia; la pratica 179 Ú inviata da Zorzi Contarini, luogotenente della Magnifica Patria del Friuli; la pratica 193 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio.
Alla pratica 208 proclama a stampa per la fiera di Bergamo per l'anno 1636.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 238, num. orig., volgare

213, class. 2.3-213
1636 gennaio - 1636 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Francesco Zen e del capitano Alvise Cocco.
Cancelliere pretorio Antonio Vadinello.
Le pratiche 6 e 135, sono inviate dai rettori di Brescia; la pratica 17 Ú inviata da Gerolamo Avinatri, vicario della valle Gandino; la pratica 220 Ú inviata da Andrea Gabriel, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 31 Ú inviata da Alvise Zorzi, podestÓ di Brescia.
Alla pratica 84 proclama a stampa dei rettori a tutela dei beni di privati, datato 2 agosto 1635.
1 Filza, pratiche 139, num. rec., volgare, stato di conservazione: pessimo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie
note:
Con allegati dal 1635 agosto.


214, class. 2.3-214
1637 gennaio - 1637 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Francesco Zeno e del capitano Alvise Cocco.
La pratica 93 Ú inviata dal monastero di San Benedetto di Padova;
Lettere di alcune magistrature veneziane: quarantia civil vecchia, consoli dei mercanti, giudici al cattaver, avogaria di comun, auditori nuovi, giudici del proprio, sopragastaldo.
Copie di ducali del doge Francesco Ericio.
Capitoli per l'elezione di nuovi notai nel collegio notarile.
1 Filza (1) cart., pratiche 131, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, danni alla legatura
note:
1. La filza sembra essere stata composta posteriormente includendo anche una filza del tipo "cartulinarum".


215, class. 2.3-215
1637 gennaio - 1637 dicembre
"Atti reggimento da Mula. Agosto, settembre, ottobre, novembre, decembre 1786" (1)
Atti del podestÓ Gerolamo Michiel.
La pratica 40 Ú inviata da Giovanni Matteo Contarini, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 58 Ú inviata da Ottavo Agosti, vicario della valle Gandino.
Lettere al mercante Giovanni Battista Macasolo (2).
Copie di proclami del podestÓ Francesco Zen.
1 Filza cart., pratiche 61, num. rec., volgare, danni: roditori, danni alla legatura
note:
1. Il titolo sul piatto anteriore non appartiene alla filza.
2. Numerose lettere sembrano non riguardare le pratiche dei rettori.


216, class. 2.3-216
1637 settembre - 1640 marzo
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo Michiel.
La pratica 74 Ú inviata da Aliprando Biasio, giudice dell'ufficio dell'orso di Padova. Lettere di alcune magistrature veneziane: provveditori alle beccarie, consoli dei mercanti, auditori nuovi, governatori delle entrate, giudice del proprio, provveditori sopra offici, sopragastaldo, giudici del procurator, giudici dell'essaminador, quarantia civil nuova. Copie di ducali di Francesco Erizzo. Alle pratiche 52, 64, 67 e 80, ducali in pergamena del doge Francesco Ericio con le quali comunica sentenze del giudice di petizion e del sopragastaldo di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 83, num. rec. pergamene 4, latino e volgare

217, class. 2.3-217
1637 settembre 6-1638 aprile 10
"Sequestri dell'illustrissimo... de diverse persone"
Ordini del capitano vicepodestÓ Gerolamo Michiel a soggetti sottoposti a giudizio di non abbandonare la propria abitazione. Licenze di portar armi.
1 Registro, volgare
note:
neutro doppio


218, class. 2.3-218
1637 settembre-1637 novembre; antecedenti da 1637 settembre; seguiti a 1638 gennaio
"Prima actorum illustrissimi Micheli. Incipiente a 7 settembris 1637 usque 12 novembris detto".
Atti dei podestÓ Gerolamo Michiel e Francesco Zen e dei capitani Giovanni Francesco Salomon e Alvise Cocco.
La pratica 9 Ú inviata da Domenico Tiepolo, podestÓ di Verona; la pratica 18 Ú inviata dai consiglieri e rappresentanti il comune di Averara; la pratica 29 Ú inviata da Andrea Gabriel, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 72 Ú inviata da Antonio Barisoni, vicario vicegerente pretorio di Verona; la pratica 239 Ú inviata da Giovanni Grismondi, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 240 Ú inviata dal podestÓ dlla valle di Scalve; la pratica 241 Ú inviata da Nicol˛ Falgher, vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 247 Ú inviata dal vicario della valle Taleggio; la pratica 272 Ú inviata dal commissario della val San Martino.
Alla pratica 74 proclama a stampa dei rettori con l'ordine di portare all'archivio notarile gli atti dei notai deceduti, datato 2 gennaio 1638; alla pratica 238 proclama a stampa dei rettori con i capitoli per l'incanto del dazio dell'acquavite, datato 1 agosto 1637.
1 Filza cart., pratiche 289, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ, danni alla piegatura

219, class. 2.3-219
1638 giugno - 1638 novembre
"19 giugno 1638 usque 21 deccembre"
Atti del podestÓ Gerolamo Michiel e del capitano vicepodestÓ Giovanni Francesco Salamone.
La pratica 1 Ú inviata da Agostino Bosello, vicario della valle Brembana Inferiore (1); la pratica 11 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio; la pratica 77 Ú inviata dal podestÓ della valle di Scalve; la pratica 96 Ú inviata da Battista Salomon, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 167 Ú inviata dai consiglieri e rappresentanti del comune di Averara; la pratica 198 Ú inviata da Giorgio Gaioncelli, luogotenente del podestÓ di Lovere.
1 Filza, pratiche 239, num. orig. fino a 200, num. rec. 201-237, ripetuti nn. 39, 179, latino e volgare, danni: umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro
note:
(1). In San Giovanni Bianco.


220, class. 2.3-220
1639 aprile - 1639 giugno
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo Soranzo.
Mandati esecutori contro debitori del doge Francesco Ericio, dei giudici del proprio e dei provveditori di comun di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 15, num. rec., volgare

221, class. 2.3-221
1639 maggio - 1640 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo Soranzo e del capitano Giovanni Grimani.
Processi delegati dal consiglio dei Dieci di Venezia. Censimenti della popolazione di vari comuni del territorio. Liste di elezioni di notai nel collegio notarile.
Alla pratica 62 appello a stampa alla quarantia civil nuova di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 131, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ, danni alla piegatura

222, class. 2.3-222
1639 luglio - 1639 dicembre
"Secunda actorum ... Hieronimi Superantio Potestatis a die 18 febrarii usque ad finem anni ...".
Atti del podestÓ Gerolamo Soranzo.
La pratica 1 Ú inviata da Paolo Zane, podestÓ della valle Seriana Superiore; le pratiche 2, 3, 56, 57 137 sono inviate da Nicol˛ Zane, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 88 Ú inviata dal giudce dell'ufficio del cammello di Padova; la pratica 120 Ú inviata da (...) Badoer, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 132 Ú inviata da Alessandro Suardi, podestÓ di Lovere; la pratica 140 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio; le pratiche 205, 206 e 262 sono inviate dal commissario della val San Martino; la pratica 222 Ú inviata da Giulio Agosti, vicario della valle Gandino; la pratica 266 Ú inviata da Gerolamo Zuccanino de Locatelli, podestÓ della valle di Scalve; le pratiche 270 e 327 sono inviate dai rettori di Brescia; la pratica 312 Ú inviata da Costantino Biffi, vicario della valle Gandino; la pratica 321 Ú inviata da Roberto Valier, podestÓ di Cologne.
Alla pratica 255 proclama a stampa dei rettori con l'annuncio dell'istituzione dell'ufficio del notaio Gerolamo Carara Benagli a cui portare le liste degli atti redatti dai notai della cittÓ e del territorio, in conseguenza della parte presa dal consiglio dei Pregadi di Venezia il 1639 agosto 13.
1 Filza, pratiche 361, num rec., volgare, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro

223, class. 2.3-223
1640 gennaio - 1640 febbraio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Gerolamo Soranzo.
La pratica 16 Ú inviata da Zuanne Battista Michiel, podestÓ e provisore di Romano; le pratiche 38 e 115 sono inviate da Girolamo Zucanino, podestÓ della valle di Scalve; le pratiche 96 e 155 sono inviate da Alessandro Suardi, podestÓ di Lovere; la pratica 121 Ú inviata da Antonio Saviolo il Vecchio, giudice dell'ufficio dell'orso di Padova; la pratica 129Ú inviata da Francesco Pansera, podestÓ feudale di Covo; la pratica 150 Ú inviata da Pietro Pasquale Balbi, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 180 Ú inviata da Nicol˛ Donato, capitano vicepodestÓ di Brescia.
Alla pratica 58 citazione a stampa per i creditori del fu cavaliere Gerolamo Marinoni a comparire nella cancelleria pretoria di Covo per far valere i propri diritti nei confronti della tutrice dell'erede nascituro Paola Calepio Marinoni; alla pratica 129 proclama a stampa dei rettori a tutela dei beni del monastero di San Paolo d'Argon.
1 Filza cart., pratiche 188, num. rec., latino e volgare

224, class. 2.3-224
1640 dicembre - 1642 aprile
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei rettori.
1 Registro, cc. 46, num. orig., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, danni alla legatura

225, class. 2.3-225
1641 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Alvise da Mosto e dei rettori.
La pratica 3 Ú inviata da Domenico Baffo, giudice al forestier di Venezia; le pratiche 12 e 15 sono inviate da Zuanne Battista Michiel, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 44 Ú inviata dal podestÓ e provveditore di Martinengo.
1 Filza cart., pratiche 73, num. orig., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro

226, class. 2.3-226
1641 novembre - 1643 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei rettori.
Lettere dall'avogaria di comun di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 24, num. rec. mutila, volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ

227, class. 2.3-227
1642 marzo - 1642 luglio
"Quarta et ultima actorum illustrissimi Alvisii de Musto a die 7 primo martii usque a die primo julii 1642".
Atti del podestÓ Alvise da Mosto e del capitano Giovanni Battista Cornaro.
Le pratiche 6 e 108 sono inviate da Giuseppe Alessandri, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 34 Ú inviata da Giovanni Battista Michiel podestÓ e provisore di Romano; la pratica 63 Ú inviata dal commissario della val San Martino; le pratiche 72 e 88 sono inviate dal vicario della valle Seriana Inferiore; le pratiche 177, 210 e 211 sono inviate dal podestÓ e provveditore di Martinengo; le pratiche 222 e 230 sono inviate da Pietro Marentio, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 224 Ú inviata dal vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 225 Ú inviata da Pietro Rovelli, vicario di valle Averara; la pratica 226 Ú inviata da Francesco Suardo, podestÓ di Lovere; la pratica 227 Ú inviata da Claudio Marchetti, vicario della valle Gandino; la pratica 228 Ú inviata da Giovanni Battista Bassi, vicario della valle Imagna; la pratica 229 Ú inviata da Francesco Zoncha, podestÓ di Urgnano e Cologno.
Alla pratica 124 proclama a stampa dei rettori per la fiera di Bergamo per l'anno 1642; alla pratica 164, proclama a stampa dei rettori a tutela del dazio della trattura della seta e dei bozzoli.
1 Filza cart., pratiche 294, num. orig., volgare

228, class. 2.3-228
1642 luglio - 1642 dicembre
"Prima actorum illustrissimi ... Troni potestatis una cum actis illustrissimi [...] a die julii 1642 usque ad finem anni ... dispersa et unitÓ 7 luglio 1642 usque 20 decembre detto".
Atti del podestÓ Nicol˛ Tron e dei capitani Pietro Contarini e Giovanni Battista Cornaro. Cancelliere pretorio Giulio Lesio.
Cancelliere prefettizio Francesco Basso.
La pratica 1 Ú inviata dai rettori di Padova; la pratica 14 Ú inviata da Zuanne Barbaro, podestÓ di Palmanova; la pratica 29 Ú inviata da Antonio Longo, podestÓ di Brescia; le pratiche 32 e 38 sono inviate da Giovanni Alvise Bol..., podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 91 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio; la pratica 96 Ú inviata da Pietro Marentio, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 170 Ú inviata dal commissario della val San Martino; la pratica 214 Ú inviata dai consiglieri e rappresentanti del comune di Averara.
Alla pratica 154 proclama a stampa dei rettori a tutela della dottrina cristiana; alla pratica 179, proclama a stampa dei rettori col divieto di esportare dal territorio di Bergamo stracci e colla per la fabbricazione della carta.
1 Filza, pratiche 316, num. orig., stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro, macchie
note:
Con antecedenti dal 1639 maggio.


229, class. 2.3-229
1642 settembre - 1646 gennaio
"Lettere ... Tron. Filza dispersa et aggiustata. 14 giugno 1642 usque 14 ottobre 1643".
Atti del podestÓ Niccol˛ Tron.
Mandati esecutori contro debitori del doge, del collegio dei X savi del corpo del senato, dei consoli dei mercanti, del giudice all'esaminador, del giudice del proprio, del giudice di petizion, di Venezia.
La pratica 14 Ú inviata Antonio Babaro, ufficiale al dazio del vin di Venezia; la pratica 44 Ú inviata da Paolo Uggero, capitano della valle Camonica; la pratica 46 Ú inviata dal podestÓ di Palazzolo; la pratica 65 Ú inviata dai provveditori sopra dazi di Venezia; la pratica 11 Ú inviata dai rettori di Brescia, Bernardo Renier, podestÓ e Domenico Tiepolo, capiano. Alla pratica 6, ducale in pergamena del doge Francesco Ericio con la quale comunica una sentenza del consiglio dei Dieci di Venezia.
1 Filza, pratiche 95, num. rec., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, macchie

230, class. 2.3-230
1643 gennaio - 1643 giugno
"1643. Filcia actorum 19 gennaio ...". "Nicol˛ Tron. 1642"(1).
Atti del podestÓ Nicol˛ Tron e del capitano Pietro Contarini.La pratica 11 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 32 Ú inviata da Giacomo Piazzamano, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 42 Ú inviata da Domenico Lion, podestÓ e capitano di Treviso; le pratiche 57 e 66 sono inviate da Girolamo Corer, podestÓ di Verona; la pratica 59 Ú inviata dal vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 102 Ú inviata dal luogotenente del vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 147 Ú inviata da Alessandro Contarini, giudice al forestier di Venezia; la pratica 220 Ú inviata da Costantino Biffi, commissaro della val San Martino; la pratica 266 Ú inviata da Giovanni Minotto, provveditore sopra uffici di Venezia; la pratica 339 Ú inviata da Camillo Berlendi, podestÓ di Loere.
Alla pratica 26 proclama a stampa dei rettori per la fiera di Bergamo per l'anno 1643; alla pratica 163, proclama a stampa dei rettori con disposizioni a tutela del dazio della carte da gioco.
1 Filza, pratiche 368, num. rec., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie
note:
1. I due titoli si trovano ciascuno su un piatto.


231, class. 2.3-231
1643 luglio-1643 dicembre; antecedenti da 1621 luglio
"Filza di scritture et atti disperse et messe per ordine primoluglio 1643 usque 19 decembre detto".
Atti del podestÓ Nicol˛ Tron e del capitano Pietro Contarini.La pratica 83 Ú inviata dal luogotenente del commissario della val San Martino; la pratica 95 Ú inviata da Giovanni Maria Donati, luogotenente del vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 123 Ú inviata da Antonio Longo, podestÓ di Brescia; la pratica 249 Ú inviata dal podestÓ della valle di Scalve; la pratica 258 Ú inviata dai consiglieri e rappresentanti del comune di Averara.
Alla pratica 11 proclama a stampa dei rettori a tutela dei beni del monastero di S. Giacomo di Pontida.
1 Filza, pratiche 325, num. rec., volgare, danni: umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro
note:
1. La pratica 325 aggiunta successivamente.


232, class. 2.3-232
1644 gennaio - 1644 luglio
"Filcia actorum primo genaro 44 usque 16 luglio ...".
Atti del podestÓ Nicol˛ Tron e del capitano Pietro Contarini.
La pratica 28 Ú inviata da Giacomo Guerinoni, vicario di valle Averara; le pratiche 49 e 148 sono inviate da Camillo Berlendi, podestÓ di Lovere; la pratica 59 Ú inviata da Pietro Benzon, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 146 Ú inviata dal vicario di Valtorta; la pratica 147 Ú inviata dal vicario di valle Taleggio; la pratica 149 Ú inviata da Costantino Biffi, commissario della val San Martino; la pratica 150 Ú inviata dal vicario della valle Imagna; la pratica 151 Ú inviata dal podestÓ della valle di Scalve; la pratica 152 Ú inviata da Ludovico Rivola, vicario della valle Gandino.
1 Filza, pratiche 172, num. rec., volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro, macchie
note:
1. Alcune carte sono illeggibili.


233, class. 2.3-233
1644 aprile-1645 marzo
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Marco Donado e dei capitani Sebastiano Barbarigo e Pietro Contarini. Cancelliere pretorio Giovanni Antiquario.
La pratica 245 Ú inviata da Giuseppe Giovannelli, luogotenente del vicario della valle Gandino.
Cancelliere prefettizio Paolo Vecchi.
Alla pratica 215 proclama a stampa dei rettori con l'ordine ai notai della cittÓ e del territorio di presentare le liste dei loro atti all'ufficio del notaio Gerolamo Carara Benaglius, incaricato da Venezia.
1 Filza, pratiche 334, num. rec., volgare, danni: strappi, umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro

234, class. 2.3-234
1644 aprile-1645 giugno
"7 aprilis 1644 usque 1645 14 octobris. Cartulinarum illustrissimi Marci Donati".
Atti del podestÓ Marco Donato e del capitano vicepodestÓ Sebastiano Barbarigo.
Cancelliere pretorio Giovanni Antiquario.
Mandati esecutori contro debitori del doge, del collegio dei X savi del corpo del senato, dei consoli dei mercanti, del giudice del proprio, del sopragastaldo, del giudice del piovego di Venezia.
Alle pratiche 72 e 81 ducali in pergamena del doge Francesco Ericio con le quali comunica sentenze del giudice del mobile e del giudice del proprio di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 127, num. rec., latino e volgare

235, class. 2.3-235
1645 marzo - 1645 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Marco Donado e del capitano Sebastiano Barbarigo e del capitano vicepodestÓ Pietro Gradenigo.
Cancelliere pretorio Giovanni Antiquario. Cancelliere prefettizio Paolo Vecchi.
1 Filza cart., pratiche 41, num. rec. mutila, volgare, danni: strappi
note:
Con seguiti al 1657 ottobre.


236, class. 2.3-236
1645 maggio - 1647 settembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Bernardo Gritti.
Cancelliere Benedetto Osio.La pratica 26 Ú inviata dal vicario vicegerente pretorio di Verona.
Alla pratica 19 ducale del doge Francesco Molino con l'ordine per la liberazione di un carcerato su modulo a stampa.
1 Filza cart., pratiche 77, num. rec., volgare, danni: danni alla legatura

237, class. 2.3-237
1646 marzo - 1646 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Bernardo Gritti.
1 Filza, pratiche 54, num. orig. 26-79, volgare

238, class. 2.3-238
1646 aprile - 1646 luglio
"Actorum Gritti communium ... 6 aprilis 1646 usque ad finem octobris".
Atti del podestÓ vicecapitano Bernardo Gritti e del capitano Sebastiano Barbarigo. Cancelliere pretorio de mandato Benedetto Osio. Cancelliere prefettizio Paolo Vecchi.
Alla pratica 44, proclama a stampa con disposizioni a tutela della riscossione delle "essibitioni volontarie" in occasione della guerra coi Turchi; alla pratica 62, proclama a stampa dei rettori con disposizioni a tutela del valore delle monete d'oro e d'argento; alla pratica 63, proclama a stampa dei rettori col divieto di disturbare le cerimonie religiose e minaccia di procedere con rito inquisitorio; alla pratica 96, proclama a stampa dei rettori per la fiera di Bergamo per l'anno 1646;
alla pratica 44, proclama a stampa con disposizioni a tutela della riscossione delle "essibitioni volontarie" in occasione della guerra coi Turchi.
1 Filza, pratiche 165, num. rec., volgare, stato di conservazione: pessimo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro

239, class. 2.3-239
1646 ottobre - 1647 aprile
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Bernardo Gritti.
Cancelliere pretorio Benedetto Osio.
La pratica 77 Ú inviata da Giuseppe Donati, vicario della valle Imagna; la pratica 81 Ú inviata da Ottavio Vitalba, vicario della valle Seriana Inferiore; le pratiche 86, 215 e 216 sono inviate dal commissario della val San Mrtino; la pratica 89 Ú inviata da Bartolomeo Vegis, vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 93 Ú inviata dal vicario della valle Taleggio.
Alle pratiche 103, 104, 105, 121, 128, 129 proclama a stampa dei rettori con la concessione del porto d'armi ai conduttori del dazio; alla pratica 236 capitoli a stampa relativi all'incanto del dazio delle condanne;
alla pratica 258 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano riguardante il dazio del sale.
1 Filza, pratiche 281, num. rec., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro

240, class. 2.3-240
1646 novembre-1647 gennaio; antecedenti da 1646 luglio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Bernardo Gritti.
Cancelliere pretorio Benedetto Osio.
Le pratiche 20 e 22 sono inviate dagli uomini della valle Taleggio.
Alla pratica 2 proclama a stampa dei rettori a tutela dei beni del monastero S. Giacomo di Pontida, datato 25 luglio 1646.
1 Filza cart., pratiche 109, num. rec., latino e volgare
note:
Con antecedenti dal 1646 luglio.


241, class. 2.3-241
1647 gennaio - 1647 maggio
"Ultima actorum illustrissimi domini Bernardo Gritti potestatis 5 novembre 1646 usque 24 maii 1647".
Atti del podestÓ vicecapitano Bernardo Gritti.
La pratica 65 Ú inviata da Gabriele Emo, capitano vicepodestÓ di Padova; la pratica 100 Ú inviata dal vicario vicegerente pretorio di Brescia; la pratica 142 Ú inviata da Nicol˛ Capello, capitano di Verona; la pratica 157 Ú inviata da Rotingus de Rotinghis, capitano della valle Camonica.
1 Filza, pratiche 183, num. rec., latino e volgare, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro

242, class. 2.3-242
1647 marzo - 1649 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del capitano vicepodestÓ Giovanni Balbi e del podestÓ Bernardo Gritti.
Capitoli difensivi. Elenchi di nomine di notai al collegio notarile.
1 Filza, pratiche 60, num. rec., latino e volgare, stato di conservazione: pessimo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

243, class. 2.3-243
1647 maggio 12-1649 dicembre 5
"Libro de' sequestri dell'illustrissimo Zane podestÓ"
Sequestri personali, licenze di circolazione e pratiche relative ai sequestri del podestÓ Gasparo Zane.
1 Registro, latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

244, class. 2.3-244
1647 giugno 13-1655 gennaio 22
"Libro delle tanse de processi criminali et suppliche".
Contiene:
"Compartito delli 741 galeotti aspettanti alle arti e fraglie et luochi separati l'anno 1648".
"Registro di tanse di alcuni processi criminali, informationi et risposte alle suppliche et altri espediti sotto il presente reggimento dell'Ill et Ecc signori Giovanni Carlo Savorgnan podestÓ e Nutio Zani capitano, rettori"
ContabilitÓ dei crediti dei notai della cancelleria pretoria.
Cancelliere pretorio Benedetto Osio.
1 Registro, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, roditori, macchie

245, class. 2.3-245
1648 gennaio - 1648 maggio
"Actorum Zane 2 jannarii 1648 usque ..... maii".
Atti del podestÓ vicecapitano Gasparo Zane.
Cancelliere pretorio Emilio Vecchi.
La pratica 216 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio; la pratica 287 Ú inviata da Gasparo Campo San Piero, vicario vicegerente pretorio di Verona;le pratiche 307 e 308 sono inviate da Gerolamo Fagnanus, giudice del gallo di Milano;
Alla pratica 42 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano relativo alle polizze di spese dei processi delegati "con rito"; alla pratica 128, proclama a stampa del podestÓ vicecapitano per il pagamento di una tassa da parte delle arti.
1 Filza cart., pratiche 348, num. orig. 250, spoi rec., mancante n. 237, volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

246, class. 2.3-246
1648 maggio - 1651 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Paolo Lion e del capitano vicepodestÓ Giovanni Balbi. Cancelliere pretorio Paolo Savino.
Capitoli per l'elezione di nuovi notai nel collegio notarile.
La pratica 67 Ú inviata dal sindaco di Borgo di Terzo; la pratica 74 Ú inviata dal luogotenente del podestÓ di Cologno e Urgnano; la pratica 99 Ú inviata da Nicol˛ Donado, giudice all'essaminador di Venezia; la pratica 103 Ú inviata da Vincenzo Dolfin, podestÓ e capitano di Conegliano.
1 Filza cart., pratiche 119, num. rec., volgare

247, class. 2.3-247
1648 maggio-1649 gennaio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gasparo Zane, del capitano Giovanni Balbi e del vicario vicegerente pretorio.
Le pratiche 85 e 160 sono inviate dal console e dai consiglieri del magistrato mercantile di Bolzano (1); la pratica 88 Ú inviata dal senato di Milano; la pratica 90 Ú inviata da Manfredo de Carrerius, giudice dell'ufficio del cammello di Padova; la pratica 240 Ú inviata dai consoli dei quartieri e ai rettori di Brescia; la pratica 268 Ú inviata da Giovann Battista Maffei, vicario di valle Averara; la pratica 281 Ú inviata dal luogotenente del podestÓ di Cologno al Serio; la pratica 286 Ú inviata dai consoli di giustizia di Milano; la pratica 292 Ú inviata da sindaci e reggenti del comune di Valtorta; la pratica 302 Ú inviata da Camillo Berlendi, podestÓ di Lovere.
1 Filza, pratiche 352, numr. rec., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro
note:
(). Detto anche "Magistrato delle fiere".


248, class. 2.3-248
1649 gennaio - 1649 maggio
"Actorum Zane 8 januari 1649 usque maii 1649".
Atti del podestÓ Gasparo Zane e del capitano vicepodestÓ Giovanni Balbi.
La pratica 42 Ú inviata da Dario Albano, commissario della val San Martino; la pratica 47 Ú inviata da Nicol˛ Baldi, luogotenente del vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 48 Ú inviata da Lorenzo Barbaro, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 53 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 71 Ú inviata da Paolo Montinerius, giudice alla ragione di Verona; la pratica 85 Ú inviata dagli anziani del comune di Ancona; la pratica 87 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 93 Ú inviata da Stefano Furnarius, gudice del drago di Verona; la pratica 105 Ú inviata dagli uomini della valle Talggio; le pratiche 96 e 139 sono inviate da Giustiniano Colleoni, provicario della valle Calepio; la pratica 130 Ú inviata da Antonio Alvise Ardigeto, giudice dell'orso di Padova; la pratica 136 Ú inviata da Zaccaria da Musto e Zuanne Balbi, ufficiali alla messetteria di Venezia; la pratica 146 Ú inviata da Marcello Zeno, podestÓ e capitano di Mestre; la pratica 164 Ú inviata da Carlo Sala, podestÓ di Palazzolo.
1 Filza cart., pratiche 166, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi
note:
Con antecedenti dal 1648 dicembre.


249, class. 2.3-249
1649 novembre - 1650 giugno
"Actorum 1649 ... 1650 Leoni"
Atti del podestÓ Paolo Lion e del capitano Giovanni Balbi.
Cancelliere pretorio Paolo Savino.
Le pratiche 2 e 19 sono inviate da Lucio Ragniolo, vicario della valle Imagna; la pratica 41 Ú inviata da Antonio Maria Belotti, sindaco della quadra di Calcinate; la pratica 42 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio; le pratiche 55, 183 e 252 sono inviate da Lodovico Balbi, podestÓ di Verona; la pratica 64 Ú inviata dal vicario della valle Brembana Superiore; le pratiche 80 e 155 sono inviate dai rettori di Brescia; la pratica 128 Ú inviata da Giulio Mondanese, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 180 Ú inviata da Orazio di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 128 Ú inviata da Marco Bonaldi, giudice del proprio di Venezia (1).
Alla pratica 22 proclama a stampa dei rettori con disposizioni per il censimento demografico del territorio; alla pratica 137, proclama a stampa del podestÓ per l'esercizio della professione di sensale di cavalli e bestiame.
1 Filza, pratiche 325, num. rec., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: strappi, umiditÓ, fragilitÓ del supporto,
sbiadimento dell'inchiostro
note:
(1). Da Chioggia.


250, class. 2.3-250
1649 dicembre - 1652 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Paolo Lion e del capitano vicepodestÓ Alvise Balbi.
La pratica 128 Ú inviata dal luogotenente del vicario della valle Brembana Inferiore.
Lettere di alcune magistrature veneziane: giudice del procurator, sopragastaldo, consoli dei mercanti, auditori nuovi, sindaci di San Marco e Rialto, collegio dei X Savi del corpo del senato, provveditori sopra monasteri, giudici del proprio, provveditori sopra denari.
Alle pratiche 73, 91, 101 e 123 ducali in pergamena dei dogi Francesco Ericio e Francesco Molino con le quali comunicano sentenze del giudice del mobile del sopragastaldo di Venezia.
1 Filza, pratiche 168, num. rec., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: strappi, umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro

251, class. 2.3-251
1650 gennaio - 1652 febbraio
Atti della cancelleria pretoria.
Suppliche a rettori e anziani
1 mazzo, pratiche 110, num. rec., danni: danni alla piegatura

252, class. 2.3-252
1650 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Paolo Lion e del capitano Giovanni Balbi.
1 Filza cart., pratiche 6, num. rec. mutila, volgare

253, class. 2.3-253
1650 giugno - 1651 dicembre
"..... Actorum 4 junii 1650 ..... 30 decembris 1651".
Atti del podestÓ Paolo Lion e dei capitani Giovanni Balbi e Alvise Balbi.
Cancellieri pretori Paolo Savino, Benedetto Osio. Cancellieri prefettizi Marco Zabarella, Giovanni Battista Croce.
Le pratiche 38 e 43 sono inviate da Giovanni Battista Marenzi, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 55 Ú inviata da Giovanni Battista Betosco vicario della valle Gandino; la pratica 63 Ú inviata da Lucio Ragniolo, vicario della valle Imagna; le pratiche 70 e 261 sono inviate da Carlo Francesco Busi, vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 72 Ú inviata da Gerolamo Vitalba, commissario della val San Martino; la pratica 168 Ú inviata da Ludovico Casiccio, vicario della valle Imagna; la pratica 169 Ú inviata dal vicario di Valtorta; le pratiche 171 e 195 sono inviate da Bartolomeo Algisio, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 184 Ú inviata da Giovanni Battista Mazzoleni, commissario della val San Martino; la pratica 279 Ú inviata da Federico Priuli, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 365 Ú inviata da Benedetto Bagnati, vicario della valle Gandino.
Alle pratiche 46 e 47 proclama a stampa dei rettori con disposizioni ai comuni del territorio per il perseguimento dei banditi; alla pratica 123 proclama a stampa dei rettori con disposizioni ai comuni della valle Calepio per il perseguimento dei banditi; alle pratiche 212 e 213 proclama a stampa con ordini relativi al dazio della seta; alla pratica 232 proclama a stampa dei rettori con disposizioni per la fiera di S. Alessandro, datato 7 giugno 1651; alla pratica 287, proclama a stampa dei rettori con l'ordine ai notai della cittÓ e del territorio di consegnare tutti gli atti pubblici redatti; alla pratica 384, proclama a stampa del podestÓ con la proibizione di farsi accompagnare da bravi.
1 Filza cart., pratiche 395, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro

254, class. 2.3-254
1650 ottobre-1652 giugno; allegati da 1537 gennaio 14
"Leoni. 11 novembre 1650 usque 15 febbraio 1652".
Atti del podestÓ Paolo Lion, del capitano vicepodestÓ Alvise Balbi e del capitano Alvise da Mosto.
Cancelliere pretorio Benedetto Osio.
Lettere del podestÓ di Cologno e Urgnano, del vicario della valle Calepio, del commissario della val San Martino, del podestÓ di Lovere, dei consiglieri della valle Seriana Superiore, del podestÓ e provisore di Romano, del capitano della valle Camonica, dei rettori e del podestÓ di Brescia, del podestÓ e capitano di Crema, dei rettori di Verona, del luogotenente della Magnifica Patria del Friuli e di alcune magistrature veneziane: provveditori all'armar, provveditori alla milizia da mar, signori di notte al criminal, censori, provveditori sopra feudi, provveditori sopra le beccarie.
Alla pratica 6, sentenza di "giudici arbitri" di Venezia che dispone la vendita di terre situate a Caprino per il pagamento di un debito fra privati, in pergamena, datata 1537 gennaio 14; alla pratica 20 proclama a stampa dei rettori riguardante l'arruolamento volontario per il servizio sulle galere; alla pratica 29 calendario a stampa dell'anno 1651;alle pratiche 52 e 59 proclami a stampa dei presidenti del collegio della milizia da Mar di Venezia riguardante l'arruolamento volontario per il servizio sulle galere, datati 19 novembre 1647 e 13 dicembre 1651.
1 Filza cart., pratiche 76, num. rec. 1 pergamena, latino e volgare
note:
Con allegati dal 1537 gennaio 14.


255, class. 2.3-255
1651 giugno - 1651 dicembre
"..... Leoni ..... Actorum ..... Decembre".
Atti del podestÓ Paolo Leoni, del capitano vicepodestÓ Alvise Balbi e del vicario vicegerente pretorio.
La pratica 20 Ú inviata da Pietro Giustinian, podestÓ vicecapitano di Brescia; la pratica 30 Ú inviata dal vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 124 Ú inviata da Gerolamo Vecchi, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 240 Ú inviata da Giovanni Alvise Balbi, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 24 Ú inviata da Francesco Contarini, podestÓ di Verona.
1 Filza, pratiche 279, latino e volgare, provenienza: num. rec., stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro

256, class. 2.3-256
1652 gennaio - 1652 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Paolo Lion e del capitano Piero da Mosto.
Cancelliere pretorio Benedetto Osio. Cancelliere prefettizio Giovanni Fratta.
Le pratiche 53 e 119 sono inviate da Domitio Bagnati, vicario della valle Gandino; la pratica 91 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 115 Ú inviata da Cristoforo Comenduno, podestÓ di Cologno e Urgnano; le pratiche 117, 189 e 321 sono inviate da Francesco Caleppio, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 127 Ú inviata da Paolo Passo, podestÓ di Lovere; la pratica 135 Ú inviata da Giovanni Maria Donati, luogotenente del vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 155 Ú inviata dal vicario della valle Imagna; le pratiche 157 e 297 sono inviate da Federico Priuli, podestÓ della valle Seriana Superiore; le pratiche 204 e 230 sono inviate da Antelao Piacentin, vicario pretorio di Padova; la pratica 211 Ú inviata da Giuseppe Benaglio, vicario della valle Brembana Superiore; le pratiche 229 e 403 sono inviate da Giacomo Contarini, podestÓ di Verona; la pratica 336 Ú inviata da Francesco Gerolamo Rottigni, luogotenente del vicario della valle Gandino; la pratica 437 Ú inviata da Vittor Pisani, capitano di Verona; la pratica 463 Ú inviata dal vicario della valle Seriana Inferiore.
Alla pratica 194 proclama a stampa dei rettori con disposizioni in materia di monete falsificate.
1 Filza, pratiche 471, num. rec., volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro

257, class. 2.3-257
1652 dicembre-1654 febbraio
Salvacondotti.
Salvacondotti concessi dal podestÓ Giovanni Francesco Zorzi e dal capitano Pietro da Mosto.
1 Registro, volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: sbiadimento dell'inchiostro
note:
neutro doppio


258, class. 2.3-258
1653 febbraio - 1655 settembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Giovanni Carlo Savorgnano e del capitano vicepodestÓ Pietro Gradenigo.
Lettere di cambio.
La pratica 1 Ú inviata da Giacomo Contareno, podestÓ di Verona; la pratica 13 Ú inviata da Vittorio Manini, auditore nuovo di Venezia.
1 Filza, pratiche 72, num. rec., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro

259, class. 2.3-259
1653 settembre-1654 marzo; antecedenti da 1653 giugno
"Primo settembre 1653 usque 16 marzo 1654 atti dispersi et ordinati".
Atti dei podestÓ Giovanni Francesco Zorzi e Paolo Lion e del capitano Pietro da Mosto.
La pratica 6 Ú inviata dai consoli di giustizia di Milano; le pratiche 14 e 295 sono inviate da Paolo Benzoni, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 73 Ú inviata da Bernardo Rotta, vicariovicegerente pretorio di Vicenza; la pratica 76 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio; la pratica 157 Ú inviata da Angelo Bolani, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 191 Ú inviata dai consiglieri e rappresentanti del comune di Averara; la pratica 220 Ú inviata da Sebastiano Marzolo, dell'universiÓ del lanificio di Padova; le pratiche 233 e 260 sono inviate da Lorenzo Minotto, podestÓ di Verona; le pratiche 263 e 364 sono inviate da Maurilio Zen, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 399 Ú inviata da Ottaviano Malipiero, podestÓ di Padova; la pratica 421 Ú inviata dal podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 426 Ú inviata da Girolamo Avinatri, podestÓ di Lovere.
Alla pratica 7 licenza di sequestro, a stampa, dei consoli di giustizia di Milano; alla pratica 125, proclama a stampa dei rettori di Padova, Ottavio Malipiero podestÓ e Niccol˛ Capello capitano, inerente al divieto di portare ogni tipo di armi da parte degli studenti dell'universitÓ.
1 Filza cart., cc. 509, num. rec., volgare

260, class. 2.3-260
1654 marzo - 1654 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Giovanni Carlo Savorgnan e dei capitani Nucio Zane e Pietro da Mosto (1). Cancelliere pretorio Francesco Argentini. Cancelliere prefettizio Giuseppe Cappellari.
Le pratiche 1, 10, 22 e 24 sono inviate da Angelo Finardi, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 318 Ú inviata da Giovanni Battista Contarini, provveditore sopra ori e monete di Venezia
Alla pratica 31, proclama a stampa dei rettori con l'ordine ai notai delle quadre di Trescore e della val Cavallina e di consegnare gli atti dei notai deceduti; alla pratica 65, proclama a stampa dei rettori sul dazio della seta e sulla trattura della seta e delle "galette"; alla pratica 74, proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro dell'anno 1654; alla pratica 172, proclama a stampa del podestÓ in materia di monete con dichiarazioni del valore di ognuna in occasione della fiera;
alla pratica 226, proclama a stampa dei rettori sul dazio del soldo per lira della carne; alla pratica 227, proclama a stampa del podestÓ Giovanni Francesco Zorzi e del capitano Pietro da Mosto a tutela del dazio della gratarola; alle pratiche 252 e 254, proclami a stampa dei rettori a tutela di beni di privati;
alla pratica 296, proclama a stampa dei rettori a tutela della roggia Morlana; alla pratica 306, proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro per l'anno 1655; alla pratica 318, proclama a stampa del senato di Venezia a tutela del valore delle monete d'argento circolanti a Venezia e nella Terraferma.
1 Filza, pratiche 356, num. rec, volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: strappi, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro
note:
1. Molte carte sono in parte illeggibili.


261, class. 2.3-261
1654 marzo - 1655 agosto
"Libro de' sequestri. Nel registro dell'illustrissimo Giovanni Carlo Savorgnan podestÓ".
Atti del podestÓ Giovanni Carlo Savorgnano.
1 volume, cc. 78, num. rec., volgare

262, class. 2.3-262
1654 marzo - 1655 settembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Giovanni Carlo Savorgnan e dei rettori.
1 Registro cart., cc. 50, num. rec., leg. orig. in cartone, volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

263, class. 2.3-263
1654 aprile - 1654 maggio
"... actorum illustrissimi domini Johannis Caroli Savorgnan incipiente a die .... 1654 usque a die 30 junii 1654".
Atti del podestÓ Giancarlo Savorgnan e del capitano Enrico Zane.
Le pratiche 9 e 30 sono inviate da Angelo Finardi, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 31 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 98 Ú inviata da Giovanni Battista Gratiolo, giudice delle vettovaglie e dei danni dati di Padova; la pratica 55 Ú inviata dai rettori di Padova, Ottavano Malipiero podestÓ e Nicol˛ Capello capitano.
1 Filza cart., pratiche 247, num. rec., latino e volgare, danni: umiditÓ, danni alla piegatura

264, class. 2.3-264
1654 maggio - 1654 novembre
"13 maii '54 usque 28 novembris detto. Detto, filza dispersa et accordata".
Atti del podestÓ Giovanni Carlo Savorgnan.
Le pratiche 154 e 261 sono inviate da Bartolomeo Balbi, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 224 Ú inviata da Ottaviano Contarini, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 279 Ú inviata dai consiglieri del comune di Averara; la pratica 312 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 347 Ú inviata da Giovanni Antonio Bonfio, dell'universitÓ del lanificio di Padova.
1 Filza cart., pratiche 362, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, tarli, strappi

265, class. 2.3-265
1654 dicembre - 1655 maggio
"... Savorgnan incipiente ... ad diem 30 aprilis 1655".
Atti del podestÓ Giovanni Carlo Savorgnan. Cancelliere pretorio Francesco Argentini.
Le pratiche 27, 90 e 196 sono inviate da Giovanni Cavalli, podestÓ di Verona; la pratica 89 Ú inviata da Paolo Antonio Piazentia, giudice di Verona; la pratica 92 Ú inviata da Alvise Priuli, podestÓ di Padova; le pratiche 190 e 254 sono inviate da Bartolomeo Vailetti, commissario della val San Martino; le pratiche 220 e 247 sono inviate dai rettori di Brescia, Piero Morosini, podestÓ, e Giustinian Giustiniani, capitano; la pratica 226 Ú inviata dal console e dai consiglieri del comune di Bolzano; la pratica 229 Ú inviata da Orazio Burgundius, capitano della valle Camonica; la pratica 236 Ú inviata dai consoli di giustizia di Milano.
Alla pratica 127 proclama a stampa del podestÓ in materia monetaria con tabella col valore delle monete; alla pratica 137 copia di ducale di Francesco Molino.
1 Filza, pratiche 255, num. rec., latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro

266, class. 2.3-266
1655 febbraio - 1659 ottobre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ Nicol˛ Venier, Giovanni Carlo Savorgnan e Pietro Duodo e dei capitani vicepodestÓ Pietro Gradenigo e Giovanni Battista Foscarini.
Cancelliere pretorio Carlo Paparotti. Cancelliere prefettizio Giovanni Antonio Ferro.
La pratica 17 Ú inviata da Antonio da Vicolongo, predicatore cappuccino in Endine; la pratica 86 Ú inviata da Lorenzo Zane, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 19 Ú inviata da Michiel Morosini, podestÓ di Verona; la pratica 189 Ú inviata dalla camera dell'armamento di Venezia.
Alla pratica 1 proclama a stampa dei rettori con l'ordine ai notai di consegnare gli atti pubblici all'archivio notarile.
1 Filza cart., pratiche 322, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, fragilitÓ del supporto

267, class. 2.3-267
1655 maggio - 1655 ottobre
"Ultima actorum illustrissimi domini Johannes Caroli Savorgnani incipiente 1655 et finiente ad diem 9 octobris 1655".
Atti del podestÓ Giovanni Carlo Savorgnan e del capitano Enrico Zane. Cancellieri pretori Francesco Argentini e Giovanni Battista Piscina de Locatellis.
La pratica 89 Ú inviata da Sebastiano Marzolo, giudice di Verona; le pratiche 135 e 255 sono inviate da Andrea Balbi, podestÓ e capitano d'Este; la pratica 144 Ú inviata da Pietro Morosini, signore di notte al criminal di Venezia; la pratica 224 Ú inviata dai rettori di Brescia, Piero Morosini, podestÓ, e ... capitano.
Alla pratica 190 proclama a stampa del podestÓ con disposizione in materia di monete, inclusa una tabella coi valori del cambio; alla pratica 273 proclama a stampa dei rettori a tutela dei beni di privati cittadini.
1 Filza, pratiche 297, num. rec., volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie
note:
Con antecedenti dal 1654 settembre.


268, class. 2.3-268
1655 giugno - 1659 maggio
"Carte ritrovate et disperse, raccolte et ordinate et alcune guaste. 12 giugno 1655 usque 26 maggio 1659".
Atti dei podestÓ Pietro Duodo, Nicol˛ Venier e Giovanni Carlo Savorgnan e del capitano vicepodestÓ Pietro Gradenigo.
La pratica 41 Ú inviata da Achille Antonio Bonfio, dell'universitÓ del lanificio di Padova; le pratiche 66 e 87 sono inviate da Marco Antonio da Riva, giudice dell'ufficio dell'orso di Padova.
1 Filza cart., pratiche 133, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, tarli, roditori

269, class. 2.3-269
1655 ottobre - 1656 settembre
"Actorum comunium illustrissimi domini Nicolai Venerii potestatis Bergomi a die 8 octobris 1655 usque per totum diem 30 septembris 1656".
Atti del podestÓ Giovanni Carlo Savorgnan, del podestÓ vicecapitano Nicol˛ Venier e del capitano Pietro Gradenigo.
Cancelliere pretorio Carlo Paparotto. Cancelliere prefettizio Giovanni Antonio Ferro.
Le pratica 103 e 167 e sono inviate dall'ufficio della camera dell'armamento di Venezia; la pratica 129 Ú inviata dal vicario della valle Brembana Superiere; la pratica 201 Ú inviata da Adriano Lupo, podestÓ di Lovere; la pratica 228 Ú inviata dai riformatori dello studio di Padova di Venezia; la pratica 346 Ú inviata da Nicol˛ Corner, podestÓ e capitano di Crema.
Alla pratica 61 proclama a stampa dei rettori a tutela dei beni degli eredi Adelasii posti in Filago, Pognano, Negrone, Scanzo, Pedrengo; alla pratica 150 proclama a stampa dei rettori con disposizioni sul dazio della carne; alla pratica 205 proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro per l'anno 1656.
1 Filza cart., pratiche 402, num. rec., volgare
note:
Con seguiti al 1656 novembre.


270, class. 2.3-270
1656 gennaio - 1658 dicembre
"1658 23 decembre, 1656 8 gennaio. D'atti dispersi et ordinati".
Atti del podestÓ Nicol˛ Venier e dei capitani vicepodestÓ Giovanni Battista Foscarini e Pietro Gradenigo.
Cancelliere pretorio Carlo Paparotti. Cancelliere prefettizio Vincenzo Giusti.
La pratica 31 Ú inviata dai rettori di Brescia, Nicol˛ Contarini, podestÓ, e Francesco Sagredo, capitano; la pratica 77 Ú inviata da Marco Casilini, vicario pretorio di Padova; la pratica 84 Ú inviata da Angelo Giustinian, capitano vicepodestÓ di Padova; la pratica 177 Ú inviata dai consiglieri del comune di Averara.
Alla pratica 123 due lettere di cambio su moduli a stampa.
1 Filza cart., pratiche 206, num. rec., volgare, danni: roditori, danni alla piegatura
note:
Con seguiti al 1660 luglio.


271, class. 2.3-271
1656 aprile - 1656 giugno
"Actorum illustrissimi domini Nicolai Venerio incipiente a die primo usque per totum julii 1656".
Atti del podestÓ Nicol˛ Venier.
La pratica 124 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 192 Ú inviata da Lorenzo Valerio, giudice del proprio di Venezia; la pratica 193 Ú inviata da Antonio Minio, giudice del proprio di Venezia; la pratica 200 Ú inviata dagli auditori nuovi di Venezia; la pratica 236 Ú inviata da Michiel Morosini, podestÓ di Verona; la pratica 257 Ú inviata da Almor˛ Grimani, capitano di Verona; la pratica 258 Ú inviata da Marco Cassilino, viario pretorio di Padova.
1 Filza cart., pratiche 295, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ

272, class. 2.3-272
1656 ottobre-1657 dicembre; antecedenti da 1608 giugno
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Nicol˛ Venier e dei capitani vicepodestÓ Pietro Gradenigo e Giambattista Foscarini (1).
Cancelliere pretorio Giovanni Battista Piscina de Locatellis. Cancelliere prefettizio Giovanni Antonio Ferro.
L7 pratica 92 Ú inviata da Giovanni Mutio, vicario della valle Gandino.
Alla pratica 88 ordine a stampa dei rettori di destinare una pergamena delle condanne pecuniarie inflitte dai magistrati del territorio al luogo pio della PietÓ di Bergamo, datato 1656 marzo 15; alla pratica 106 istanza a stampa dei sindaci degli ostieri ai giudici alle vettovaglie con richiesta di modifica di capitoli dello statuto dell'arte, datato 12 giugno 1608;
alla pratica 110 certificato a stampa di buona salute dell'ufficio di sanitÓ di Venezia; alla pratica 144 copia di ducale di Bertuccio Valerio.
1 Filza cart., pratiche 153, num. rec., latino e volgare, danni: danni alla piegatura
note:
(1). Filza in buona parte formata da suppliche ai rettori e ai deputati e anziani.


273, class. 2.3-273
1656 ottobre-1658 marzo
"Filza actorum '57. 6 novembre usque 31 agosti dicti anni".
Atti del podestÓ Nicol˛ Venier e dei capitani vicepodestÓ Giovanni Battista Foscarini e Pietro Gradenigo.
Cancellieri pretori Giovanni Battista Piscina de Locatellis e Carlo Paparotti.
Alla pratica 128 proclama a stampa dei rettori a tutela di beni di privati cittadini.
1 Filza cart., pratiche 163, num. rec., volgare, danni: danni alla piegatura

274, class. 2.3-274
1656 novembre-1656 novembre; allegati da 1637 febbraio
"1656. Fisco del signor Andrea Tasca quondam Decio: Tomo primo".
Sentenze di bando di Andrea Tasca emessa dai rettori.
Ordine di confisca dei beni del suddetto, suppliche e opposizioni a tale ordine da parte di privati che avanzano pretese su detti beni.
Alla pratica 9 due ducali in pergamena del doge Bertuccio Valier.
1 volume, pratiche 34, num. orig, leg. originale in cartone, latino e volgare
note:
Con allegati dal 1637 febbraio.


275, class. 2.3-275
1657 gennaio - 1657 aprile
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del capitano vicepodestÓ Pietro Gradenigo.
La pratica 25 Ú inviata dai giudici del procurator di Venezia; la pratica 124 Ú inviata dai provveditori alle entrate da Terra di Venezia; la pratica 125 Ú inviata da Giovanni Mutio, vicario della valle Gandino; la pratica 264 Ú inviata da Sebastiano
Michiel, prvveditore generale in Palma.
Alla pratica 104 proclama a stampa dei riformatori dello studio di Padova di Venezia in materia di autorizzazioni per la stampa.
1 Filza cart., pratiche 264, num. rec., volgare
note:
Con allegati dal 1655 febbraio 4.


276, class. 2.3-276
1657 agosto-1659 dicembre; allegati da 1608 giugno
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Pietro Duodo, del capitano Zaccaria Malipiero e dei capitani vicepodestÓ Giovanni Battista Foscarini e Pietro Gradenigo.
Le pratiche 1-5 sono prodotte dal capitano vicepodestÓ Marco Gussoni (1608).
1 Filza cart., pratiche 513, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ
note:
Con allegati al 1608 giugno.


277, class. 2.3-277
1658 maggio - 1658 ottobre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del capitano vicepodestÓ Giovanni Battista Foscarini.
Cancelliere pretorio Carlo Paparotti. Cancelliere prefettizio Pietro Antonio Marini.
La pratica 25 Ú inviata da Ducchio di Ducchi, podestÓ di Palazzolo sull'Oglio; la pratica 27 Ú inviata da Zuanne Donato, capitano vicepodestÓ di Brescia; la pratica 28 Ú inviata da Francesco Grimani, podestÓ di Verona; la pratica 156 Ú inviata dal luogotenente del podestÓ della valle di Scalve.
Alla pratica 248 proclama a stampa del capitano vicepodestÓ contro la falsificazione delle monete d'argento; alla pratica 251 ordine a stampa del capitano vicepodestÓ al clero a presentare l'estimo di tutti i propri possedimenti; alla pratica 253 proclama a stampa dei rettori a tutela dei beni di privati; alla pratica 262 proclama a stampa del capitano vicepodestÓ relativo all'estimo dei beni ecclesiastici.
1 Filza, pratiche 273, num.- rec., volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, macchie
note:
Con allegati al 1658 marzo.


278, class. 2.3-278
1658 giugno - 1658 ottobre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del capitano vicepodestÓ Giovanni Battista Foscarini.
La pratica 1 Ú inviata da Francesco Maria Pecis, vicario della valle Brembana Inferiore; le pratiche 8, 12 e 176 sono inviate da Alvise Minio, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 114 Ú inviata da Gerolamo Avinatri, commissario della val San Martino; le pratiche 151 e 215 sono inviate da Francesco Grimani, podestÓ di Verona; la pratica 188 Ú inviata da Lorenzo ..., podestÓ e provveditore di Matinengo; la pratica 227 Ú inviata dal giudice alla ragione luogotenente del vicario pretorio di Brescia; la pratica 258 Ú inviata da Agostino Bellavite, vicario della valle Taleggio; la pratica 323 Ú inviata da Annibale Medici, capitano della valle Camonica; la pratica 336 Ú inviata da Zuanne Bembo, giudice delegato di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 367, num. rec., latino e volgare

279, class. 2.3-279
1658 ottobre - 1659 agosto
"Actorum comunium excellentissimi domini rectorum. 1658 usque 11 augusti 1659".
Atti del podestÓ Pietro Duodo e dei capitani Zaccaria Malipiero e Giovanni Battista Foscarini.
Cancelliere pretorio Vincenzo Michieli. Cancelliere prefettizio Vincenzo Giusti.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
La pratica 27 Ú inviata da Francesco Grimani, podestÓ di Verona.
1 Filza cart., pratiche 49, num. rec. mutila, volgare

280, class. 2.3-280
1658 novembre - 1659 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Pietro Duodo e dei capitani Giovanni Battista Foscarini e Zaccaria Malipiero.
Cancelliere pretorio Vincenzo Michiel. Cancelliere prefettizio Vincenzo Giusti.
La pratica 279 Ú inviata da Alvise Minio, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 408 Ú inviata da Giulio di Caleppio, vicario della valle Calepio.
Alla pratica 124 proclama a stampa dei rettori con disposizioni sulla circolazione di monete alterate e sulla valuta d'oro e d'argento; alla pratica 179 proclami a stampa dei rettori con la regolamentazione del dazio del vino, con disposizioni circa il monopolio veneziano sul commercio della lana e con la regolamentazione del "dazio generale e stadera" e nomina dei postieri; alla pratica 344 proclama a stampa per la fiera di S. Alessandro per l'anno 1659; alla pratica 442 proclama a stampa dei rettori a tutela dei beni di privati cittadini.
1 Filza cart., pratiche 416, num. orig., 457, ripetuti nn. 47, 48, 58, 125, 165, 181, 187, 206, 386, mancanti nn. 1-45, 136, 148, 149, 176, 389, 427, volgare, danni: danni alla piegatura

281, class. 2.3-281
1659 luglio-1659 dicembre; antecedenti da 1657 dicembre
"Potestas".
Atti del podestÓ Pietro Duodo, dei capitani Zaccaria Malipiero e Pietro Gradenigo, del vicario pretorio Gerolamo Capello, del giudice alla ragione e dazi Pompillo Angarano.
Le pratiche 9 e 34 sono inviate da Gerolamo Lippomano, podestÓ e provveditore di Martinengo; le pratiche 45 e sono inviate da podestÓ e provisore di Romano; la pratica 101 Ú inviata da Giovanni Donato, capitano vicepodestÓ di Brescia; le pratiche 108 e 132 sono inviate da Marco Antonio Pisani, capitano vicepodestÓ di Brescia; la pratica 112 Ú inviata da Nicol˛ Carrara, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 119 Ú inviata da Cattherin Cornaro, podestÓ di Verona; la pratica 232 Ú inviata dai consiglieri della comunitÓ di Averara
Alla pratica 51 proclama a stampa del doge e dei signori di notte al criminal di Venezia con diffida a chiunque di ricettare merci rubate e descritte nell'allegata nota descrittiva a stampa.
1 Filza, pratiche 326, num. orig. fino a 303, poi rec.; mancante n. 100, volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie
note:
Con antecedenti dal 1657 dicembre.


282, class. 2.3-282
1659 agosto-1659 agosto; antecedenti da 1659 marzo; seguiti a 1660 febbraio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Pietro Duodo e del capitano vicepodestÓ Zaccaria Malipiero.
Cancelliere pretorio Giovanni Battista Piscina de Locatelli.
La pratica 23 Ú inviata da Lunardo Dolfin, inquisitore in Terra Ferma in Brescia; la pratica 190 Ú inviata da Pagano Olmo, vicario della valle Brembana Inferiore.
Alla pratica 159 proclama a stampa dei rettori con disposizioni sul dazio della lana, datato 1 marzo 1659; alla pratica 186 ordine dei rettori a cancellieri, notai e ordinari delle cancellerie e dell'ufficio del maleficio di osservare i dazi sulle tariffe delle condanne pecuniarie, datato 3 febbraio 1660; alla pratica 297 proclama a stampa del capitano vicepodestÓ per la fiera di S. Alessandro per l'anno 1660; alla pratica 430 proclama stampa del capitano vicepodestÓ con l'ordine agli abitanti del territorio di notificare le specie e le quantitÓ di cereali prodotti nell'ultimo raccolto, datato 19 luglio 1660.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 434, num. orig., 344, poi rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, danni alla legatura, danni alla piegatura

283, class. 2.3-283
1659 ottobre-1663 settembre; antecedenti da 1562 ottobre
"Filza d'atti dispersi ordinati. 18 ottobre 1659 usque primo settembre 1663".
Atti dei podestÓ Alvise Mocenigo, Pietro Duodo e Marco Antonio Maurosenus (1) e del capitano vicepodestÓ Zaccaria Malipiero.
Cancelliere pretorio Giovanni Battista Piscina de Locatelli.
La pratica 11 Ú inviata dagli inquisitori sopra i revisori e regolatori delle entrate pubbliche di Venezia e contiene lettere di Giovanni Giacomo Marenzi, podestÓ di Lovere, e del suo luogotenente Giovanni Giorgio Gaioncello; la pratica 39 Ú inviata da Marc'Antonio Soldati, deputato al libro dei condannati della camera dell'armamento di Venezia; la pratica 66 Ú inviata da Luc'Antonio Balino, luogotenente del podestÓ di Lovere; la pratica 70 Ú inviata da Ludovico Michiel, provveditore sopra banchi di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 114, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ, danni alla piegatura, danni alla chiusura
note:
Con antecedenti dal 1562 ottobre.
1. PodestÓ nel 1562.


284, class. 2.3-284
1660 luglio - 1660 novembre
"Quarta actorum incipiente primo julii 1660 usque die 2 decembris 1660".
Atti dei capitani vicepodestÓ Antonio Alvise Marcello e Zaccaria Malipiero. Cancelliere pretorio Giovanni Battista Piscina de Locatelli.
Le pratiche 52 e 185 sono inviate da Giacomo de Languidis, giudice alla ragione di Vicenza; la pratica 100 Ú inviata dal vicario di valle Averara; le pratiche 111 e 283 sono inviate da Pagano Olmo, vicario della valle Brembana Inferiore; le pratiche 156, 210 e 304 sono inviate da Francesco Badoer, podestÓ di Brescia; le pratiche 183, 294 e 312 sono inviate da Marc'Antonio Soldati, deputato al libro dei condannati della camera dell'armamento di Venezia; la pratica 184 Ú inviata dal giudice dell'ufficio dell'orso di Padova; la pratica 189 Ú inviata da Giovanni Paolo Caleppio, vicario della valle Calepio; la pratica 333 Ú inviata da Novello Catani, vicario pretorio di Padova; la pratica 334 Ú inviata dal vicario e dai consiglieri del comune di Averara; la pratica 354 Ú inviata da Pietro Salvagno, podestÓ feudale di Malpaga la pratica 361 Ú inviata dai provveditori all'armar di Venezia.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza, pratiche 364, num. orig. fino a 361, poi rec., volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

285, class. 2.3-285
1660 dicembre - 1661 aprile
"Potestas".
Atti dei podestÓ Alvise Mocenigo III e Gasparo Zane e dei capitani Antonio Alvise Marcello e Zaccaria Malipiero.
La pratica 2 Ú inviata dai provveditori all'armar di Venezia; la pratica 3 Ú inviata dal giudice dell'orso di Padova; le pratiche 4, 41, 178 e 185 sono inviate da Marc'Antonio Soldati, deputato al libro dei condannati della camera dell'armamento di Venezia; le pratiche 15, 67 e 69 sono inviate da Bernardo Balbi, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 49 Ú inviata da Pietro Carbone, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 118 Ú inviata da Ottavio Foresto, luogotenente della Magnifica Patria del Friuli; la pratica 128 Ú inviata da Marco Antonio Vailetti de Marchesi, commissario della val San Martino; la pratica 207 Ú inviata da Nicol˛ Rio, giudice dell'orso di Padova; la pratica 209 Ú inviata da Achille Bonfio, giudice dell'orso di Padova; la pratica 231 Ú inviata dal vicario di valle Averara; la pratica 295 Ú inviata da Francesco Donato, luogotenente della Magnifica Patria del Friuli; la pratica 305 Ú inviata da Michel'Angelo Algarotto, giudice del pavone di Verona; la pratica 310 Ú inviata da Francesco Badoer, podestÓ di Brescia.
1 Filza, pratiche 337, num. orig. fino a 272, poi rec., volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie
note:
Con antecedenti dal 1660 gennaio.


286, class. 2.3-286
1661 gennaio 1-1661 aprile 30; antecedenti da 1563 giugno
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ Marco Antonio Mauroceno e Alvise Mocenigo III, del capitano Antonio Alvise Marcello, del capitano vicepodestÓ Vincenzo Capello e del provveditore Marco Ruzini.
La pratica 27 Ú inviata da Giovanni Battista Puluzella, podestÓ di Asola; la pratica 98 Ú inviata dal vicario della valle Seriana Inferiore; le pratiche 104 e 124 sono inviate da Marc'Antonio Soldati, deputato al libro dei condannati della camera dell'armamento di Venezia; la pratica 153 Ú inviata da Luc'Antonio Ballino, luogotenente del podestÓ di Lovere; la pratica 160 Ú inviata dal vicario della valle Gandino; la pratica 162 Ú inviata da Marcello Cattaneo, vicario vicegerente pretorio di Padova.
1 Filza cart., pratiche 178, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ

287, class. 2.3-287
1661 gennaio - 1661 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del capitano vicepodestÓ Zaccaria Malipiero.
La pratica 21 Ú inviata Vettor Donato e Battita Nani, soprintendenti alle decime del clero di Veneia.
1 Filza cart., pratiche 34, num. rec. mutila, volgare

288, class. 2.3-288
1661 maggio-1661 ottobre; antecedenti da 1655 ottobre
"Potestas".
Atti dei podestÓ Alvise Mocenigo III e Nicol˛ Venier, del capitano vice podestÓ Zaccaria Malipiero, del capitano Antonio Alvise Marcello, e del vicario vicegerente pretorio Guglielmo Camposanpietro.
Le pratiche 45, 204 e 291 sono inviate da Francesco Badoer, podestÓ di Brescia; la pratica 90 Ú inviata da Ascanio Varotari, giudice dell'aquila e del boschetto di Padova; la pratica 121 Ú inviata dal vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 128 Ú inviata dal luogotenente del capitano della valle Camonica; le pratiche 137 e 218 sono inviate da Lunardo Zane, capitano vicepodestÓ di Padova; la pratica 208 Ú inviata da Francesco Panizzolo, luogotenente del vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 209 Ú inviata dal vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 376 Ú inviata dai consiglieri e uomini della valle Taleggio.
Alla pratica 127 copia di proclama del doge Domenico Contarini, datato 12 giugno 1660.
1 Filza cart., pratiche 411, num. orig., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ, danni alla piegatura
note:

289, class. 2.3-289
1661 ottobre - 1662 aprile
"Terza filtia actorum potestas ... octobris 1661 ... aprilis 1662".
Atti del podestÓ Alvise Mocenigo III e del vicario vicegerente pretorio Guglielmo Camposanpiero.
Cancelliere pretorio Giovanni Battista Piscina de Locatellis.
La pratica 24 Ú inviata da Pompilio di Caleppio, vicario della valle Calepio; la pratica 40 Ú inviata da Pietro Sanfior, giudice delle vettovaglie e danni dati di Padova; la pratica 201 Ú inviata da Francesco Erizzo, inquisitore in Terra Ferma in Verona; la pratica 305 Ú inviata da Francesco Erizzo, inquisitore in Terra Ferma in Brescia; la pratica 332 Ú inviata da Oliviero Frasca, giudice dell'orso di Padova; la pratica 389 Ú inviata da Francesco Badoer, podestÓ di Brescia; la pratica 407 Ú inviata da Giovanni Antonio Querini, podestÓ e provveditore di Martinengo.
1 Filza cart., pratiche 428, num. orig., mancanti nn. 384 e 427, latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, danni alla legatura

290, class. 2.3-290
1662 marzo - 1662 luglio
"Filza d'atti dispersi raccolti e messi a suo luogo. 27 marzo 1662 usque 22 luglio 1662".
Atti del podestÓ Alvise Mocenigo III e del vicario vicegerente pretorio Guglielmo Camposantopiero.
1 Filza cart., pratiche 233, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ, danni alla legatura

291, class. 2.3-291
1662 maggio - 1662 giugno
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Alvise Mocenigo III.
1 Filza cart., pratiche 102, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ

292, class. 2.3-292
1662 giugno-1662 dicembre; antecedenti da 1646 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Alvise Mocenigo III e del vicario vicegerente pretorio Guglielmo Camposantopiero.
Le pratiche 19, 81, 205 e 261 sono inviate da Alvise Mocenigo II, podestÓ di Brescia; le pratiche 235 e 236 sono inviate da Giovanni Giustinian, podestÓ di Verona; la pratica 256 Ú inviata dai consiglieri e rappresentanti del comune di Averara; la pratica 278 Ú inviata da Michele Morosini, podestÓ di Padova.
Nella pratica 282, pratica di Nicol˛ Venier, podestÓ di Bergamo nel 1646.
1 Filza, pratiche 289, num. orig., latino e volgare

293, class. 2.3-293
1662 luglio - 1663 aprile
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Alvise Mocenigo III e del capitano vicepodestÓ Vincenzo Capello.
La pratica 126 Ú inviata da Giovanni Battista Marenzi, luogotenente del vicario della valle Calepio; la pratica 199 Ú inviata dal capitano della valle Camonica;
1 Filza, pratiche 168, num. rec. 1-6, 79-240, volgare, danni: umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro

294, class. 2.3-294
1662 agosto 1-1665 maggio 31; antecedenti da 1564 settembre
"Filza d'atti dispersi raccolti et ordinati. 1663 usque 1665".
Atti del podestÓ Giovanni Arsenio Donato e del capitano Marcantonio Mocenigo.
La pratica 28 Ú inviata da Govanni Francesco di Francisci da Milano al podestÓ Giacomo Salamon (1); la pratica 91 Ú inviata da Gerolamo Soranzo, podestÓ di Padova.
1 Filza cart., pratiche 146, num. rec., volgare
note:
(1). Datata settembre 1564.


295, class. 2.3-295
1663 gennaio-1663 aprile
"Regimento excellentissimi Mocenigo. Sesta actorum incipiente a die 3 januarii usque per totam diem mensis aprilis 1663".
Atti del podestÓ Alvise Mocenigo III, del capitano vicepodestÓ Vincenzo Capello e del vicario vicegerente pretorio Guglielmo Campo San Pietro.
La pratica 20 Ú inviata da Michiel Morosini, podestÓ di Padova; le pratiche 42 e 106 sono inviate da Bernardo Balbi, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 69 Ú inviata da Alvise Mocenigo secondo, capitano vicepodestÓ di Brescia; la pratica 163 Ú inviata da Pietro Fenarolo, podestÓ di Palazzolo; la pratica 165 Ú inviata dal podestÓ di Lovere; la pratica 190 Ú inviata da Gerolamo Bussioni, giudice dell'aquila di Padova; la pratica 210 Ú inviata da Giacomo Vitturi, podestÓ di Vicenza; la pratica 345 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio.
Alla pratica 244 proclama a stampa del capitano vicepodestÓ con l'ordine ai beccari di osservare i capitoli del contratto dei dazi e quelli del dazio del soldo per lira, riguardanti la consegna delle carni e degli animali alle porte.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 361, num. orig., volgare

296, class. 2.3-296
1663 ottobre-1664 marzo; antecedenti da 1663 agosto
"Secunda actorum illustrissimi domini Johannis Arsenii Donato potestas incipiente die prima decembris usque per totam diem 15 martii 1664"
Atti del podestÓ Giovanni Arsenio DonÓ e del capitano Marco Antonio Mocenigo.
La pratica 117 Ú inviata dal podestÓ e provisore di Romano; la pratica 148 Ú inviata dal giudice dell'ariete di Verona; la pratica 240 Ú inviata da Pietro Salvagno, podestÓ feudale di Malpaga; la pratica 266 Ú inviata da Michiel Morosini, podestÓ di Padova.
La pratica 252 Ú intestata e firmata da Marzo Ruzini, provveditore di Bergamo (1).
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 298, num. rec., volgare, danni: danni alla piegatura, danni alla chiusura
note:
(1). 1663 agosto 31.


297, class. 2.3-297
1664 aprile-1664 luglio; antecedenti da 1663 ottobre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Giovanni Arsenio Donado e del capitano Marco Antonio Mocenigo.
Cancelliere pretorio Andrea Balionus. Cancelliere prefettizio Antonio Agostino Rota.
Alla pratica 35, proclama a stampa dei rettori con l'ordine di rispettare i capitoli VII e X del dazio della concia del cuoio, datato 10 gennaio 1664, proclama a stampa dei rettori con l'ordine di rispettare il dazio dei cappelli, datato 23 ottobre 1663 e proclama a stampa dei rettori con la nomina di Carlo Baldi a governatore del dazio dei bachi e della trattura della seta, presso la posta in borgo e San Leonardo in Prato e con l'ordine di rispettare i capitoli del dazio, datato 28 marzo 1664; alla pratica 37 proclama stampa dei rettori con l'ordine ai notai di notificare i propri atti pubblici all'ufficio delle notificazioni della cittÓ, datato 24 gennaio 1664;
alla pratica 93 proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro per l'anno 1664.
1 Filza cart., pratiche 103, num. orig., 35-137, mutila, volgare, danni: danni alla piegatura

298, class. 2.3-298
1665 maggio-1665 maggio
"Filtia actorum 2 maii 1665 usque 27 maii dicti anni".
Atti del podestÓ Giovanni Arsenio Donado.
Le pratiche 82 e 95 sono inviate da Paolo Nani, podestÓ di Brescia.
1 Filza cart., pratiche 108, num. rec., volgare

299, class. 2.3-299
1666 gennaio - 1668 gennaio
"Filtia actorum dell'anni 9 gennaio 1666 termina decembre 1670".
Atti del podestÓ Leonardo Loredan.
La pratica 33 Ú inviata da ... Balbi, podestÓ e provveditore di Martinengo; nella pratica 87, lettera di Camillo Nani, avogadore di comun di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 90, num. rec. mutila, volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, fragilitÓ del supporto

300, class. 2.3-300
1666 febbraio - 1666 aprile
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo Giustiniani.
La pratica 205 Ú inviata da Domenico Bonetti, giudice dell'aquila di Padova.
1 Filza, pratiche 83, num. orig. 120-150, 158-159, 180-228, 231, volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

301, class. 2.3-301
1666 febbraio-1666 novembre; allegati da 1665 giugno
"Secunda actorum comunium incipiente a die prima novembris usque ad finem aprilis 1666".
Atti del podestÓ Gerolamo Giustinian e del capitano Alvise Capello. Cancelliere pretorio Giovanni Battista Piscina de Locatellis.
Cancelliere prefettizio Gabriele Fabricis.
La pratica 104 Ú inviata da Giovanni Battista Muzzo, vicario della valle Gandino; la pratica 152 Ú inviata da Lodovico Bossio, luogotenente del podestÓ di Lovere.
Alla pratica 103 proclama a stampa dei rettori a tutela del monopolio veneziano sul commercio del vetro, datato 10 giugno 1665; alla pratica 120 proclama stampa dei rettori con disposizioni sul dazio dell'olio, datato 26 gennaio 1666; alla pratica 121 proclama a stampa dei rettori con disposizioni sul dazio della lana, datato 24 gennaio 1666.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 236, num. orig., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ, danni alla piegatura

302, class. 2.3-302
1666 febbraio-1667 dicembre; antecedenti da 1661 luglio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Francesco Badoer e del capitano Alvise Mocenigo II. Cancelliere pretorio Giovanni Andrea Andrussi. Suppliche ai rettori.
La pratica 16 Ú inviata da Guido Maria Benaglio da Venezia e contiene lettere di Carlo de Palma da Napoli.
Alla pratica 104 proclama a stampa dei rettori con l'ordine ai mercanti della cittÓ di procurarsi una bottega nella fiera franca e di rifornirla di merci, col divieto di vendere le loro mercanzie altrove senza sottoporle al dazio, datato 1661 luglio 12.
1 Filza cart., pratiche 104, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro
note:
Con allegati dal 1661 luglio 12.


303, class. 2.3-303
1666 aprile-1666 maggio; antecedenti da 1665 agosto; seguiti a 1666 ottobre
"Filcia actorum 22 aprile 1666 usque 8 giugno detto".
Atti del podestÓ Gerolamo Giustinian e dei capitani Alvise Capello e Giovanni Francesco Dandolo.
Cancelliere pretorio Andrea Balionus.
La pratica 81 Ú inviata dagli uomini della valle Taleggio; la pratica 97 Ú inviata da Alessandro Zorzi, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 108 Ú inviata da Lodovico Bossio, luogotenente del podestÓ di Lovere; la pratica 118 Ú inviata dai "giusdicenti" della valle Seriana Superiore.
Alla pratica 4 proclama a stampa dei rettori con disposizioni sul dazio della carne; alle pratiche 153 e 164 proclami a stampa dei rettori a tutela dei beni di privati cittadini, datati 8 agosto 1666 e 28 aprile 1666; alla pratica 208 proclama stampa dei rettori a tutela dei beni dell'abbazia di San Paolo d'Argon, datato 14 ottobre 1666; alla pratica 214 proclama a stampa dei rettori a tutela dei beni di Alvise Terzi, datato 6 agosto 1665.
1 Filza cart., pratiche 252, num. orig., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ, danni alla piegatura

304, class. 2.3-304
1666 settembre - 1666 ottobre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo Giustiniani.
La pratica 144 Ú inviata da Bonetto Badoer podestÓ e provisore di Romano.
1 Filza cart., pratiche 12, num. orig., 140-151, mutila, volgare

305, class. 2.3-305
1666 dicembre-1667 febbraio; allegati da 1655 giugno
"Prima actorum illustrissimi et eccellentissimi domini Leonardi Laurentani incipiente a die 22 decembris 1666 usque ad finem februarii 1667".
Atti del podestÓ Leonardo Loredan e del vicario vicegerente pretorio Ottavio Foresto.
Cancelliere pretorio Vincenzo Ferro.
La pratica 109 Ú inviata da Carlo Lazarino, vicario di valle Averara; la pratica 112 Ú inviata da Alessandro Bana, vicario della alle Brembana Inferiore; la pratica 121 Ú inviata da Emanuele Lionio, giudice dell'aquila di Padova; la pratica 152 Ú inviata da Lorenzo Furietti, podestÓ di Lovere; la pratica 153 Ú inviata da Lodovico Bossio, luogotenente del podestÓ di Lovere; le pratiche 155 e 162 sono inviate da Bonetto Badoer, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 169 Ú inviata da Antonio Petrobelli, vicario della valle Gandino; nella pratica 189 lettere dell'avogaria di comun di Venezia; la pratica 194 Ú inviata da Pompilio Angarano, vicario luogotenente pretorio di Brescia.
Alla pratica 3 proclama a stampa del podestÓ Gerolamo Giustiniano e del capitano Alvise Capello con il divieto di vendita di cristalli non fabbricati a Murano in tutto il territorio di Bergamo, datato 10 giugno 1665.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 223, num. orig., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi
note:
Con antecedenti dal 1655 giugno.


306, class. 2.3-306
1667 marzo - 1667 aprile
"Secunda actorum excellentissimi domini Leonardi Lauretani incipiente a die prima martii 1667 usque ad finem aprilis 1667".
Atti del podestÓ Leonardo Loredan.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
La pratica 60 Ú inviata da Marco Moazzi, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 97 Ú inviata da Girolamo Gradenigo, podestÓ di Verona; la pratica 108 Ú inviata da Zuan Battista Zuccato, giudice del drago di Padova.
1 Filza, pratiche 156, num. rec.; segue num. orig. 106-154, 157, volgare, stato di conservazione: pessimo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

307, class. 2.3-307
1667 maggio-1667 giugno; antecedenti da 1667 aprile; seguiti a 1668 maggio
"Secunda actorum comunium incipiente a die primo maii 1667 usque ad finem augusti".
Atti del podestÓ Leonardo Loredan e del capitano Francesco Dandolo (1). Cancelliere pretorio Gabriele Fabrici. Cancelliere prefettizio Gerolamo Palmerano.
La pratica 59 Ú inviata da Ottavio Zen, capitano della valle Camonica; le pratiche 126 e 219 sono inviate da Giacomo Gritti, vicario della valle Imagna; la pratica 129 Ú inviata da Marco Moazzi, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 130 Ú inviata da Pietro Brevi, luogotenente del vicario della valle Bremana Inferiore; la pratica 135 Ú inviata da Bartolomeo Balbi, podestÓ e provveditore di Martinengo; le pratica 151, 161 e 207 sono inviate da Carlo Cattarino, vicario di valle Averara; la pratica 157 Ú inviata da Carlo Martinengo Cesaresco, capitano della valle Camonica.
Alla pratica 3 proclama a stampa dei rettori con disposizioni per il mercato delle biade, riaperto in piazza Nuova, datato il 3 aprile 1667; alla pratica 24 proclama a stampa dei rettori con disposizioni sul dazio della semenza dei bachi da seta e trattura della seta, datato 27 aprile 1667; alla pratica 114 proclama a stampa dei rettori contro le persone forestiere, i sicari e i vagabondi, in particolare "quelli che servono da bravi e i loro ricettatori"; alla pratica 123 proclama a stampa dei rettori con disposizioni sul pagamento del dazio sui registri e gli instrumenti notarili; alla pratica 194 proclama a stampa dei rettori ai comuni del territorio con l'ordine di inseguire e arrestare i banditi su cui pendono taglie, datato 27 luglio 1667; alla pratica 228 proclama a stampa dei rettori col divieto di violare i beni immobili del comune di Ranica.
Alegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza, pratiche 229, num. orig., volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

308, class. 2.3-308
1667 settembre - 1667 dicembre
"Quinta actorum eccellentissimi pretoris incipiente a die prima septembris usque ad finem decembris 1667".
Atti del podestÓ Leonardo Loredan, dei capitani Pietro Dolfin e Francesco Dandolo e del vicario vicegerente pretorio Ottavio Foresto.
Le pratiche 11 e 273 sono inviate da Bonetto Badoer, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 63 Ú inviata da Francesco Grimani, podestÓ di Brescia; la pratica 91 Ú inviata da Carlo Maria , vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 126 Ú inviata da Marco Muazzo, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 135 Ú inviata dai consiglieri del comune di Averara; la pratica 189 Ú inviata dal giudice alla ragione di Verona; la pratica 213 Ú inviata da Alessandro Zorzi, podestÓ di Verona; la pratica 231 Ú inviata da Silvestro Laglio, vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 237 Ú inviata dalla cancelleria pretoria di Verona; la pratica 298 Ú inviata dal vicario della valle Taleggio.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 339, num. orig., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

309, class. 2.3-309
1668 febbraio - 1669 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ Angelo da Mosto e Leonardo Loredan, del capitano Piero Delfino e del vicario vicegerente pretorio.
Testimonianze per la nomina di nuovi notai nel collegio notarile.
Nella pratica 11 lettera di Pietro ..., podestÓ e capitano di Crema; la pratica 57 Ú inviata dalla cancelleria pretoria di Verona.
1 Filza cart., pratiche 69, num. rec., volgare

310, class. 2.3-310
1668 marzo - 1668 maggio
"Ultima actorum excellentissimi domini Leonardi Lauretani incipiente a die prima martii usque ad XIII maii. 1668".
Atti del podestÓ Leonardo Loredan e del vicario vicegerente pretorio. Le pratiche 41, 127 e 213 sono inviate da Francesco Grimani, podestÓ di Brescia; la pratica 108 Ú inviata dal vicario della valle Taleggio; la pratica 198 Ú inviata dai consiglieri del comune d Averara; la pratica 206 Ú inviata da Bernardo Golina de Bottagisi, vicario di valle Averara.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza, pratiche 220, num orig., volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

311, class. 2.3-311
1668 maggio-1668 giugno; antecedenti da 1667 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Angelo da Mosto e del vicario vicegerente pretorio Lorenzo Venzato.
La pratica 33 Ú inviata da Giacomo Condulmer, sindaco di San Marco e Rialto, e contiene proclama a stampa dei sindaci di San Marco e Rialto di Venezia ai cancellieri con l'ordine di rispettare il tariffario di cancelleria, datato 30 dicembre 1667.
1 Filza, pratiche 125, num. orig., volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

312, class. 2.3-312
1668 giugno - 1671 giugno
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Angelo da Mosto circa la causa relativa all'ereditÓ di Francesco Moroni.
Lettere da alcune magistrature veneziane: quarantia civil nuova, auditori nuovi, quarantica civil vecchia, avogaria di comun, giudice al forestier. Alle pratiche 436, 457, 520 ducali in pergamena del doge Domenico Contareno.
1 Filza cart., pratiche 522, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ

313, class. 2.3-313
1668 luglio-1668 agosto
"Secunda actorum excellentissimi Angeli Musto incipiente a die prima julii usque ad finem augusti 1668".
Atti dei podestÓ Angelo da Mosto e Leonardo Loredan. Le pratiche 20 e 46 sono inviate da Bonetto Badoer, podestÓ e provisore di Romano; le pratiche 62 e 157 sono inviate dal vicario della valle Taleggio; la pratica 75 Ú inviata da Francesco Grimani, podestÓ di Brescia; la pratica 174 Ú inviata dal giudice dell'ufficio dell'aquila di Padova.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 22.
1 Filza cart., pratiche 218, num. orig., volgare

314, class. 2.3-314
1668 settembre-1668 ottobre; antecedenti da 1667 dicembre
"Terza actorum incipiente a die prima septembris usque ad finem octobris 1668 terza actorum".
Atti del podestÓ Angelo da Mosto e del capitano Pietro Dolfin.
La pratica 6 Ú inviata da Marco Ruzini, podestÓ di Padova; la pratica 56 Ú inviata dal vicario della valle Taleggio; la pratica 92 Ú inviata da Antonio Zoncarol, podestÓ e provisore di Romano.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 175, num. orig., volgare

315, class. 2.3-315
1668 settembre-1669 gennaio; antecedenti da 1668 agosto
"Secunda actorum comunium incipiente a die primo septembris 1668 usque ad finem januarii 1669".
Atti del podestÓ Angelo da Mosto e del capitano Pietro Dolfino.
Cancellieri pretori Bernardo Rotoli e Andrea Savio. Cancellieri prefettizi Andrea Balionus e Benedetto Osio.
La pratica 10 Ú inviata dal vicario della valle Imagna.
Alla pratica 22 proclama a stampa dei rettori con disposizioni in materia di esenzioni dal dazio sul vino; alla pratica 197 proclama a stampa dei rettori a tutela dei beni immobili di privati cittadini, datato 4 agosto 1668.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 283, num. orig., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, tarli, umiditÓ, danni alla piegatura

316, class. 2.3-316
1668 novembre - 1669 gennaio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Angelo da Mosto e del vicario vicegerente pretorio Lorenzo Venzato.
Cancelliere pretorio Bernardo Rotoli.
La pratica 1 Ú inviata da Bartolomeo Balbi, podestÓ e provveditore di Martinengo; le pratiche 188 e 212 sono inviate dal vicario della valle Taleggio; la pratica 198 Ú inviata da Gerolamo Zamara, luogotenente "nel foro di Palazzolo"; la pratica 218 Ú inviata da Zuanne Capello, podestÓ di Padova; la pratica 231 Ú inviata da Alongino Terzi, vicario della valle Brembana Inferiore.
1 Filza, pratiche 218, num. rec. 27, 240-244; num. orig. 28-239, volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro

317, class. 2.3-317
1669 gennaio - 1669 aprile
"Licini. Actorum primo februari usque finem aprile 1669".
Atti del podestÓ Angelo da Mosto.
Cancelliere pretorio Bernardo Rotulus.
La pratica 12 Ú inviata dal vicario della valle Gandino; la pratica 259 Ú inviata da Antonio Zoncarol, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 272 Ú inviata dal vicario della valle Taleggio.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza, pratiche 279, stato di conservazione:pessimo (1), danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, funghi e batteri
note:
(1). Per buona parte le carte sono illeggibili nella parte inferiore.


318, class. 2.3-318
1669 agosto - 1669 settembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Angelo da Mosto e del capitano Bartolomeo Michiel.
Cancelliere pretorio Antonio Sauro. Cancelliere prefettizio Giovanni Antonio Contareno.
La pratica 57 Ú inviata da Pietro Busca, luogotenente del podestÓ della valle Seriana Superiore; le pratiche 116 e 186 sono inviate da Antonio Zoncarol, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 165 Ú inviata dai consiglieri e dagli uomini della valle Taleggio.
1 Filza, pratiche 201, num. orig., volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro

319, class. 2.3-319
1669 agosto - 1669 ottobre
"1669. 3 Agosto termina 3 ottobre detto".
Atti del podestÓ Angelo da Mosto.
La pratica 53 Ú inviata da Nello Cattaneo, vicario pretorio di Padova; la pratica 73 Ú inviata da Giovanni Barbarigo, podestÓ e capitano di Mestre; la pratica 75 Ú inviata dal vicario vicegerente pretorio di Verona; la pratica 82 Ú inviata da Rinaldo Gaioncello, luogotenente del podestÓ di Lovere; la pratica 116 Ú inviata da Alvise Tiepolo, podestÓ di Brescia; la pratica 131 Ú inviata da Antonio Zoncarol, podestÓ e provisore di Romano.
1 Filza, pratiche 201, num. rec., volgare, stato di conservazione: pessimo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, funghi e batteri

320, class. 2.3-320
1669 settembre-1669 ottobre; seguiti a 1670 novembre
"Prima actorum comunium incipiente a die 7 octobris 1669 usque ad finem decembris 1669".
Atti del podestÓ Giustino Donado e del capitano Bartolomeo Michiel.
Cancelliere pretorio Bernardo Rotolus. Cancelliere prefettizio Giovanni Antonio Contareni.
Le pratiche 71, 72, 132 e 133 sono inviate dai rettori di Verona, Andrea Vendramin, PodestÓ, e Priamo da Leze capitano.
Alla pratica 165 proclama a stampa dei rettori con l'ordine di osservare i capitoli del dazio della concia dei pellami, datato 27 dicembre 1669; alla pratica 166 proclama a stampa dei rettori con disposizioni sul "dazio generale e stadera" per l'anno 1670. Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 167, num. orig., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, danni alla piegatura, danni alla chiusura
note:
Con seguiti al 1670 novembre.


321, class. 2.3-321
1669 ottobre-1669 dicembre
"Prima actorum illustrissimi domini Justino Donado incipiente a die 7 octobris 1669 usque ad finem decembris".
Atti del podestÓ Giustino Donado.
Le pratiche 72, 73 e 74 sono inviate da Alongino Terzi, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 99 Ú inviata da Flaminio Vecchi, vicario della valle Brembana Superiore; le pratiche 105 e 159 sono inviate dal vicario della valle Taleggio; la pratica 119 Ú inviata da Gerolamo Scanzi, podestÓ di Palazzolo; la pratica 189 Ú inviata dai giudici di petizion di Venezia; la pratica 194 Ú inviata da Andrea Vendramin, podestÓ di Verona.
Alla pratica 8 proclama a stampa del podestÓ con provvedimenti a favore del quieto e pacifico vivere.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 194, num. orig., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, tarli, strappi, danni alla chiusura

322, class. 2.3-322
1670 gennaio-1670 marzo; antecedenti da 1669 dicembre
"Seconda de atti dell'illustrissimo eccellentissimo Justin Donado principia il primo genaro 1670 fino alla fine di marzo detto anno".
Atti dei podestÓ Giustino DonÓ e Angelo da Mosto.
La pratica 12 Ú inviata da Girolamo Scanzi, podestÓ di Palazzolo; le pratiche 46 207 sono inviate da Gabriele Salvioni, vicario della valle Taleggio; la pratica 90 Ú inviata dalla cancelleria pretoria di Verona; la pratica 212 Ú inviata da Giovanni Francesco ..., podestÓ della valle di Scalve.
Alla pratica 18 proclama a stampa del podestÓ per l'iscrizione dei lavoranti della lana nella cancelleria pretoria, datato 21 dicembre 1669.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza, pratiche 212, num. orig., volgare
note:
ha assorbito la successiva vecchia (giÓ 315)


323, class. 2.3-323
1670 febbraio - 1679 luglio
"Manganona".
Ordini di sequestro dei podestÓ Carlo Belegno, Zaccaria Vendramin, Ottavio Gabriel e Giustino Donato.
Stime di beni di creditori della famiglia Manganoni.
Lettere di alcune magistrature veneziane: avogaria di comun, quarantia civil nuova, giudici del procurator, provveditori di comun, aditori nuovi, quarantia criminale.
Alla pratica 237 ducale in pergamena del doge Domenico Contarini con la quale comunica una richiesta del giudice del procurator di Venezia; alla pratica 387 ducale in pergamena del doge Domenico Contarini circa la causa Locatelli - Manganoni.
1 Filza cart., pratiche 387, num. rec. pergamene 2, volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ

324, class. 2.3-324
1670 marzo - 1670 dicembre
"Filza actorum 30 maggio 1670 usque ad finem dicto anno".
Atti del podestÓ Giustino Donado e del capitano Bartolomeo Michiel.
Cancelliere pretorio Bernardo Rotoli.
La pratica 90 Ú inviata dai rettori di Brescia, Andrea Corner, podestÓ, Franesco Contarini, capitano; la pratica 189 Ú inviata da Pietro Busca, luogotenente del podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 193 Ú inviata da Antonio Bernardo, provveditore generale da mar in Corf¨; la pratica 195 Ú inviata da Zuanne Badoer, catasticatore della camera dell'armamento d Venezia.
Alla pratica 62 proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro per l'anno 1670; alla pratica 163 proclama a stampa dei rettori con disposizioni sul dazio dei cappelli, esteso anche a Romano di Lombardia e Martinengo.
1 Filza cart., pratiche 204, num. orig. (1), volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ, danni alla piegatura
note:
1. Con integrazioni recenti.


325, class. 2.3-325
1670 aprile - 1670 giugno
"[...] incipiente al primo aprile 1670 sino alla fine di maggio 1670".
Atti del podestÓ Giustino Donado e del capitano Bartolomeo Michiel.
Alla pratica 123 proclama a stampa dei rettori a tutela del dazio della "semenza e della trattura della seta".
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 158, num. orig., volgare

326, class. 2.3-326
1670 giugno - 1670 luglio
"Quarta de atti dell'illustrissimo eccellentissimo signor Justino Donado podestÓ. Principia il primo giugno 1670 sino alla fine di luglio detto".
Atti del podestÓ Giustino Donato.
La pratica 49 Ú inviata da Antonio Zoncarol, podestÓ e provisore di Romano; le pratiche 130 e 174 sono inviate da Andrea Corner, podestÓ di Brescia; la pratica 190 Ú inviata dal vicario della valle Taleggio.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 190, num. orig., volgare, danni: umiditÓ, danni alla piegatura

327, class. 2.3-327
1670 luglio - 1670 settembre
"... Justini Donado incipiente a die prima augusti usque ad finem octobris 1670".
Atti del podestÓ Giustino Donado, del capitano Bartolomeo Michiel e del vicario vicegerente pretorio Emanuele Zucchio.
La pratica 8 Ú inviata da Francesco Longo, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 10 Ú inviata da Anzolo Balbi, provveditore di Gambarana; la pratica 27 Ú inviata dal vicario della valle Taleggio; la pratica 101 Ú inviata da Emanuele Litino, vicario vicegerente pretorio di Padova; le pratiche 110 e 139 sono inviate da Andrea Corner, podestÓ di Brescia; la pratica 117 Ú inviata da Pietro San Fior, giudice dell'aquila di Padova; la pratica 168 Ú inviata da Carlo Benaglio vicario della valle Brembana Inferiore.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 197, num. orig., volgare, danni: umiditÓ, roditori, danni alla piegatura

328, class. 2.3-328
1670 ottobre - 1671 febbraio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Giustino Donado e del capitano Bartolomeo Michiel.
Cancellieri pretori Bernardo Rotulus e Andrea Balionus.
La pratica 247 Ú inviata da Pietro Fenarolo, podestÓ di Palazzolo.
Alla pratica 241 proclama a stampa dei rettori con disposizioni sul dazio generale e stadera per l'anno 1671; alla pratica 270 proclama a stampa dei rettori con disposizioni per la tutela del dazio della gratarola; alla pratica 279 proclama a stampa dei rettori con l'ordine di rispettare i capitoli del dazio della gratarola; alla pratica 280 proclama a stampa dei rettori con l'ordine di rispettare i capitoli del dazio del pizamantello; alla pratica 281 proclama a stampa dei rettori con l'ordine di rispettare i capitoli del dazio dell'olio.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza, pratiche 285, num. orig. fino a 281, poi rec., volgare, stato di conservazione: pessimo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro

329, class. 2.3-329
1670 novembre-1671 febbraio; antecedenti da 1670 febbraio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Giustino DonÓ.
Cancelliere pretorio Bernardo Rotolus.
La pratica 73 Ú inviata da Andrea Corner, podestÓ di Brescia, e contiene lettera di Pietro Fenarolo, podestÓ di Palazzolo; la pratica 125 Ú inviata da Giovanni Maria Cavalli, vicario della Magnifica Patria della Riviera; la pratica 158 Ú inviata da Paolo Antonio Piacentini, vicario vicegerente pretorio di Brescia, e contiene lettera di Pietro Fenarolo, podestÓ di Paazzolo; la pratica 207 Ú inviata da Andrea Corner, podestÓ di Brescia; la pratica 259 Ú inviata da Francesco Molin, podestÓ di Verona; la pratica 277 Ú inviata da Pietro Fenarolo, podestÓ di Palazzolo.
1 Filza, pratiche 274, num. orig. 57-330, volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, funghi e batteri, macchie
note:
Con antecedenti dal 1670 febbraio.


330, class. 2.3-330
1671 febbraio - 1671 aprile
"Prima de atti dell'illustrissimo eccellentissimo signor Ottavio Gabriel. Principia il di 23 febraro 1671 sino all'ultimo aprile detto".
Atti dei podestÓ Ottavio Gabriel e Pietro Duodo.
Cancelliere pretorio Pietro Sograffi.
Le pratiche 75 e 165 sono inviate da Antonio Zancarol, podestÓ e provisore di Romano; le pratiche 179 e 234 sono inviate da Andrea Corner, podestÓ di Brescia.
Alla pratica 52 proclama a stampa del podestÓ con disposizioni dirette al quieto e pacifico vivere.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 235, num. orig., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro

331, class. 2.3-331
1671 dicembre - 1672 dicembre
"Filza de atti communi principia il di primo genaro 1672 sino alla fine di marzo 1672".
Atti del podestÓ Ottavio Gabriel e del capitano Lorenzo Bragadin. Cancellieri pretori Bernardo Rotulus e Pietro Sografi. Cancelliere prefettizio Giovanni Daniele Asquino.
La pratica 52 Ú inviata da Alessandro della Torre, commissario della val San Martino; le pratiche 134 e 16 sono inviate dai rettori di Brescia, Antonio Priuli, podestÓ, e Ascanio Valier, capitano; la pratica 219 Ú inviata dal vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 220 Ú inviata dal vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 221 Ú inviata da Marin Nadal, podestÓ della valle Seriana Superiore; nella pratica 222 lettere di Orazio di Calepio, vicario della valle Calepio, Paolo Mutio, vicario della valle Gandino, Giacomo Caleppio, podestÓ di Lovere, Marin Nadal, podestÓ della valle Seriana Superiore, e del vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 249 Ú inviata dal vicario di valle Averara.
Alla pratica 47 proclama a stampa dei rettori Angelo da Mosto, podestÓ, e Pietro Dolfino, capitano, contenente i capitoli del dazio dei soldi tre per lira d'olio, datato 7 febbraio 1669 (1); alla pratica 58 proclama a stampa dei rettori con disposizioni sul dazio generale e stadera; alla pratica 216 proclama a stampa dei rettori con i capitoli del nuovo dazio del prestino;
alla pratica 217 proclama a stampa dei rettori con capitoli e ordini sull'imposizione del dazio della concia dei curami; alla pratica 290 proclama a stampa dei rettori ai beccari con disposizioni per la tutela del dazio della gratarola.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 299, num. orig., volgare
note:
(1). Il proclama riporta il decreto del consiglio dei Pregadi del 27 agosto 1660.


332, class. 2.3-332
1672 luglio - 1672 agosto
Atti della cancellaria pretoria.
Atti del podestÓ Ottavio Gabriel e del capitano Lorenzo Bragadin. Cancelliere pretorio Bernardo Rotulus. Cancelliere pretorio de mandato Pietro Sograffi. Cancelliere prefettizio Giovanni Daniele Asquino.
1 Filza, pratiche 161, num. orig. 66-226, danni: umiditÓ

333, class. 2.3-333
1673 febbraio - 1673 giugno
"Rectorum Bergomi. Principia al primo marzo 1673 sino alla fine di giugno 1673".
Atti del capitano vicepodestÓ Lorenzo Tiepolo.
Le pratiche 16 e 144 sono sottoscritte da Marco Antonio Iustiniano, Michiel Premarin e Gerolamo Cornaro, sindici inquisitori in Terra Ferma in Bergamo; le pratiche 31, 49, 52 e 143 sono inviate da Giovanni Battista Carara Beroa, podestÓ della valle di Scalve.
Alla pratica 10 proclama a stampa del podestÓ Marco Zen e del capitano Lorenzo Bragadin con l'ordine di ripubblicare e fare osservare il dazio sull'olio del 1660 in tutto il territorio bergamasco, datato 11 febbraio 1673; alla pratica 184 proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro, con disposizioni in materia di esenzione daziaria.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 245, num. orig., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, roditori

334, class. 2.3-334
1673 luglio-1673 agosto; antecedenti da 1627 giugno
"Ultima filza de atti dell'eccellentissimo signor Marco Zen (1) principia il dý primo luglio 1673 sino alli 20 agosto sussequente 1673".
Atti del capitano vicepodestÓ Lorenzo Tiepolo, del podestÓ e del vicario vicegerente pretorio.
La pratica 141 Ú inviata da Francesco Dolfin, podestÓ e provisore di Romano; le pratiche 54 e 69, sono inviate da Gerolamo Cornaro, sindaco inquisitore in Terra Ferma in Brescia; la pratica 138 Ú inviata dai rettori di Brescia, Antonio Corner, podestÓ, e Taddeo Morosini, capitano; le pratiche 84, 161, 215 e 223 sono inviate da Michiel Foscarini, sindaco inquisitore in Terra Ferma in Brescia (2); la pratica 134 Ú inviata da Marc'Antonio Iustinian, Michiel Foscarini Gerolamo Corner, sindaci inquisitori in Terra Ferma in Brescia; la pratica 179 Ú inviata da Bernardo Gritti, capo della quarantia civil nuova di Venezia; le pratiche 180 e 182 sono inviate da Giulio Grimani, auditore nuovo di Venezia; la pratica 181 Ú inviata da Giovanni Arsenio Priuli, avogadore di comun di Venezia; le pratiche 184 e 189 son inviate da Taddeo Morosini, capitano di Brescia; la pratica 194 Ú inviata da Giacomo Zustignan, podestÓ di Verona.
1 Filza cart., pratiche 231, num. orig., volgare
note:
(1). L'indicazione "Marco Zen" Ŕ errata.
(2). La pratica 215 contiene tariffario a stampa di spezie, minerali, frutta, ortaggi e altre mercanzie.


335, class. 2.3-335
1673 luglio-1673 agosto
"Ultima filza de atti communi principia il di primo luglio 1673 et fornisce alli XX agosto 1673".
Atti del capitano vicepodestÓ Lorenzo Tiepolo. Cancelliere pretorio Gerolamo Perolari. Cancelliere prefettizio Pietro Nuvolari.
Alla pratica 12 lettera di Orazio di Calepio, vicario della valle Calepio; le pratiche 31 e 79 sono inviate dai rettori di Verona, Giacomo Zustignan, podestÓ, e Pietro Gradenigo capitano.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 132, num. orig., volgare, danni: danni alla piegatura

336, class. 2.3-336
1673 agosto - 1673 dicembre
"Prima filza de atti communi dell'eccellentissimo signor Zaccaria Vendramino principia il dý XX agosto 1673. Sino l'ultimo decembre 1673".
Atti del podestÓ Zaccaria Vendramin e del capitano Lorenzo Tiepolo.
La pratica 91 Ú inviata da Giacomo Maria Pecis, vicario della valle Brembana Inferiore, e contiene lettere di Lorenzo Furietti, vicario della valle Gandino, Rinaldo Gaioncelli, luogotenente del podestÓ di Lovere, Bartolomeo Facheris, vicario della valle Imagna, Luca Avinatri, podestÓ di Cologno e Urgnano.
Alla pratica 24 proclama a stampa dei rettori circa la consegna degli atti dei notai all'ufficio del registro delle notificazioni; alla pratica 164 proclama a stampa dei rettori con provvedimenti diretti l quieto vivere; alla pratica 207 proclama a stampa dei rettori a tutela di beni di privati.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza, pratiche 239, danni: umiditÓ, macchie
note:
Con antecedenti dal 1667 settembre 12.


337, class. 2.3-337
1673 agosto - 1673 dicembre
"Prima filza de atti dell'eccellentissimo signor Zaccaria Vendramino podestÓ di Bergamo principia il di XX agosto 1673 sino l'ultimo novembre 1673".
Atti del podestÓ Zaccaria Vendramin e del capitano vicepodestÓ Lorenzo Tiepolo.
Cancelliere pretorio de mandato Giovanni Temegnati.
La pratica 28 Ú inviata da Tommaso Pizzamano, podestÓ della valle Seriana Superiore; le pratiche 36 e 116 sono inviate da Gerolamo Cornaro, sindaco inquisitore in Terra Ferma in Brescia; le pratiche 47 e 160 sono inviate da Taddeo Morosini, capitano di Brescia; le pratiche 101, 173 e 196 sono inviate da Giacomo Zustignano, podestÓ di Verona; la pratica 128 Ú inviata da Antonio Alberici, luogotenente del podestÓ della valle di Scalve; la pratica 148 Ú inviata da Michiel Foscarini, sindaco inquisitore in Terra Ferma in Brescia; la pratica 181 Ú inviata da Antonio Corner, podestÓ vicecapitano di Brescia; la pratica 186 Ú inviata da Paolo Bennassuti, giudice dell'aquila di Padova; la pratica 203 Ú inviata dai provveditori del Monte di PietÓ di Firenze; la pratica 259 Ú inviata da Antonio Contarini, podestÓ di Brescia; la pratica 286 Ú inviata dalla cancelleria pretoria di Padova.
Alla pratica 24 proclama a stampa del podestÓ con provvedimenti diretti al quieto vivere.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 295, num. orig., volgare

338, class. 2.3-338
1674 gennaio-1674 maggio; antecedenti da 1673 dicembre
"Seconda filza de atti communi dell'eccellentissimo signor Zaccaria Vendramin principia il di primo genaro 1674 et finisce ultimo aprile pure 1674".
Atti del podestÓ Zaccaria Vendramin e del capitano Lorenzo Tiepolo.
Alla pratica 12 proclama a stampa dei rettori per il territorio di Bergamo a tutela del dazio del pane, datato 29 dicembre 1673; alla pratica 13 proclama a stampa dei rettori per la cittÓ di Bergamo a tutela del dazio del pane, datato 29 dicembre 1673; alla pratica 313 proclama a stampa dei rettori col divieto a falsi ufficiali dei dazi di sequestrare beni lungo le strade del territorio; alla pratica 353 proclama a stampa dei rettori a tutela del dazio della "semenza e della trattura della seta".
1 Filza cart., pratiche 353, num. orig., ripetuto n. 17, volgare

339, class. 2.3-339
1674 maggio - 1674 luglio
"Terza de atti communi dell'eccellentissimo signor Zaccaria Vendramino principia il di primo maggio 1674 sino alla fine di luglio pure 1674".
Atti del podestÓ Zaccaria Vendramin e del capitano Lorenzo Tiepolo.
Le pratiche 18 e 19 sono inviate da Orazio di Calepio, vicario della valle Calepio; le pratiche 129, 164, 166, 186, 187 e 189 sono inviate dai rettori di Verona, Giacomo Zustignan, podestÓ, e Marc'Antono Barbarigo, capitano; la pratica 199 Ú inviata da Lorenzo Zane, podestÓ e provveditore di Martinengo.
Alla pratica 132 proclama a stampa dei rettori sulla fiera di Sant'Alessandro; alla pratica 174 proclama a stampa dei rettori circa benefici ecclesiastici; alla pratica 291 proclami a stampa dei rettori in materia di giuspatronati e del podestÓ circa il dazio dei cappelli e la redazione di liste di follatori; alla pratica 297 proclama a stampa dei rettori in difesa dei beni immobili del monastero del Santo Sepolcro di Astino.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza, pratiche 299, num. orig., volgare, danni: umiditÓ, macchie

340, class. 2.3-340
1674 ottobre - 1674 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Zaccaria Vendramin.
La pratica 37 Ú inviata da Giovanni Bosello, podestÓ feudale di Morengo; la pratica 41 Ú inviata da Donato Morzenti, luogotenente del podestÓ della valle di Scalve; la pratica 48 Ú inviata dalla cancelleria pretoria di Padova; la pratica 63 Ú inviata da Carlo Maria Frassoni, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 190 Ú inviata da Francesco Panizzolo, luogotenente del vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 202 Ú inviata da Giovanni Andrea Bossico, luogotenente del podestÓ di Lovere; la pratica 208 Ú sottoscritta da Camillo Terzi e Rinaldo Facheris, consoli di giustizia.
1 Filza, pratiche 192, num. orig. 1-75, 104-220, volgare, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, macchie

341, class. 2.3-341
1674 ottobre - 1675 gennaio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Zaccaria Vendramin e del capitano Giovanni Michiel.
Alla pratica 100 proclama a stampa dei rettori con l'ordine di rispettare un decreto dei riformatori dello studio di Padova di Venezia in materia di stampe; alla pratica 180 proclama a stampa dei rettori a tutela dei beni di Angelo Mazzoleni.
1 Filza, pratiche 191, num. orig.; mancanti 65, 67, 73-77, 91-94, volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, macchie

342, class. 2.3-342
1675 maggio-1675 giugno; antecedenti da 1675 aprile
"Seconda filza d'atti communi principia il di primo maggio 1675 et finisce ultimo giugno pure 1675".
Atti del podestÓ Carlo Belegno e del capitano Giovanni Michiel.
Cancellieri pretori Alessandro Locatelli e Bernardo Rotoli.
Cancelliere prefettizio Emilio Franceschi.
La pratica 3 Ú inviata da Lorenzo Zane, podestÓ e provveditore di Martinengo, e contiene proclama a stampa dei rettori con provvedimenti a tutela del dazio della semenza e della trattura della seta, datato 6 aprile 1675; la pratica 44 Ú inviata da Prospero Marenzi, luogotenente del vicario della valle Calepio; la pratica 49 Ú inviata dai rettori di Brescia; la pratica 161 contiene lettera di Andrea Corner, provveditore all'armar di Venezia.
Alla pratica 109 proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro del 1675.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 165, num. orig., volgare, danni: danni alla piegatura

343, class. 2.3-343
1675 luglio - 1675 agosto
"Terza filza de atti communi principia il di primo luglio 1675 et finisce il di ultimo agosto pure 1675".
Atti del podestÓ Carlo Belegno, del capitano Giovanni Michiel e del vicario vicegerente pretorio e prefettizio.
Cancellieri pretori Alessandro Locatelli e Bernardo Rotoli. Cancelliere prefettizio Emilio Franceschi.
Le pratiche 110 e 127 sono inviate da Lodovico Terzi, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 116 Ú inviata da Torquato della Torre, commissario della val San Martino; la pratica 63 Ú inviata dai rettori di Brescia, Paolo Leoni, podestÓ, e Priamo da Lezze, capitano.
Alla pratica 85 proclama a stampa dei rettori con provvedimenti a tutela dei dazi.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 179, num. orig., volgare, danni: danni alla piegatura

344, class. 2.3-344
1676 luglio - 1677 ottobre
"Filza de atti dispersi et uniti incipiente 29 maggio 1676 et finiente 8 ottobre 1677".
Atti dei podestÓ Nicol˛ Pasqualigo e Giovanni Falier, dei capitani Giovanni Corner e Sebastiano Malipiero e del giudice al maleficio Ottavio Foresti.
Cancellieri pretori Bartolomeo Bernardo e Alessandro Locatelli.
Lettere da parte el vicario della valle Brebana Oltre la Goggia, del podestÓ della valle di Scalve, del luogotenente del podestÓ di Lovere, del vicario della valle Calepio,del podestÓ e provisore di Romano, del podestÓ della valle Seriana Superiore, del podestÓ e provveditore di Martinengo, del podestÓ vicecapitano di Brescia, dei rettori di Brescia, del capitano di Padova, dei rettori di Padova, del podestÓ di Verona, di Angelo Bon, da Milano, e di alcune magistrature veneziane: provveditori sopra monasteri, provveditori di comun, officali al dazio del vin, signori di notte al criminal, avogaria di comun, quarantia civil nuova, giudici del procurator, collegio dei XX Savi del corpo del Senato, giudici del proprio. Alla pratica 76 proclama a stampa del podestÓ Nicol˛ Pasqualigo con provvedimenti in materia di rifornimenti di biade; alla pratica 123 proclama a stampa del podestÓ Nicol˛ Paqualigo con provvedimenti in favore del "quieto e pacifico vivere"; alla pratica 124 proclama a stampa del podestÓ Giovanni Falier con provvedimenti in materia di rifornimenti di biade; alla pratica 131 proclama a stampa del podestÓ Zuanne Falier sul commercio di grani; alla pratica 151 proclama a stampa dei rettori, Nicol˛ Pasqualigo podestÓ e Giovanni Corner capitano, con provvedimenti in materia daziaria.
1 Filza, pratiche 189, num. rec., volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

345, class. 2.3-345
1676 ottobre - 1676 dicembre
"30 Ottobre 1676 usque 12 decembre detto anno. Atti comuni".
Atti del podestÓ Nicol˛ Pasqualigo e del capitano Giovanni Corner.
Cancelliere pretorio Bartolomeo Bernardo. Cancelliere prefettizio Giovanni Daniele Asquino.
1 Filza cart., pratiche 150, num. orig., volgare, danni: danni alla piegatura

346, class. 2.3-346
1676 dicembre - 1677 marzo
"Terza filza de atti dell'eccellentissimo signor Nicol˛ Pasqualigo podestÓ principia il dý primo dicembre 1676 et termina l'ultimo marzo 1677".
Atti del podestÓ Nicol˛ Pasqualigo, del vicario vicegerente pretorio Paolo Antonio Piacentini e del giudice al maleficio Ottavio Foresto in qualitÓ di luogotenente del podestÓ.
Cancelliere pretorio Bartolomeo Bernardo.
La pratica 13 Ú inviata a Trussardo di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 20 Ú inviata da Lodovico Poiana, giudice dell'aquila e del boschetto di Padova; la pratica 21 Ú inviata dal podestÓ e capitano di Crema; e pratiche 62, 76, 281 e 302 sono inviate da Carlo Contarini, podestÓ vicecapitano di Brescia; la pratica 98 Ŕ inviata da Giovanni Ugoni, capitano della valle Camonica; la pratica 106 Ú inviata da Piero DonÓ, giudice al forestier di Venezia; la pratica 313 Ú inviata da Giulio Camillo Crotti de Acerbis, vicario della valle Camonica.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 366, num. orig., volgare

347, class. 2.3-347
1677 giugno-1679 dicembre; antecedenti da 1675 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ Giovanni Falier e Carlo Belegno e del vicario vicegerente pretorio.
La pratica Ú inviata da Melchiorre Astori, luogotenente del vicario della valle Brembana Inferiore in San Giovanni Bianco; la pratica Ú inviata da Ottaviano de Ottavianis, podestÓ di Iesi.
1 Filza, latino e volgare, danni: umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro

348, class. 2.3-348
1678 febbraio - 1678 marzo
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Giovanni Falier.
La pratica 5 Ú inviata da Vincenzo Tarello, podestÓ di Palazzolo; la pratica 49 Ú inviata da Orazio di Calepio, vicario della valle Calepio; le pratiche 57, 13 e 181 sono inviate da Giacomo Gabriel, capitano vicepodestÓ di Brescia; le pratiche 105 e 107 sono inviate dal capitano della valle Camonica; la pratica 106 Ú inviata da Giacomo di Calepio, podestÓ di Lovere; la pratica 146 Ú inviata da Carlo Contarini, podestÓ di Brescia.
1 Filza cart., pratiche 166, num. orig., 184, mancanti nn. 1, 2, 43-47, 71, 91-101, 109, ripetuti nn. 26, 126, latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, tarli, strappi, umiditÓ
note:
Con antecedenti dal 1678 gennaio.


349, class. 2.3-349
1678 febbraio - 1678 aprile
"Secunda filza de atti communi principia il di primo febraro 1678 sine alla fine di aprile detto anno".
Atti del podestÓ Giovanni Falier e del capitano Sebastiano Malipiero.
La pratica 5 Ú inviata da Lorenzo Zane, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 42 Ú inviata da Giovanni Andrea Vallaresso, vicario vicegerente pretorio di Padova.
Alla pratica 23 prclama a stampa dei sav ed esecutori alle acque di Venezia sulla vendita di fondi presso le rive del fiume Po; alla pratica 115 proclama a stampa dei rettori sul dazio delle carte da gioco; alla pratica 156 proclama a stampa dei rettori sul dazio del soldo per lira di carne.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 241, num. orig., ripetuto n. 1, volgare

350, class. 2.3-350
1678 marzo
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Giovanni Falier.
Le pratiche 191 e 193 sono inviate da Giacomo Gabriel, capitano di Brescia; la pratica 201 Ú inviata da Giovanni Battista Franchetti, podestÓ della valle di Scalve.
1 Filza cart., pratiche 32, num. orig., 184-215, mutila, volgare

351, class. 2.3-351
1678 marzo - 1680 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Licenze di portare armi da fuoco concesse a ufficiali del comune dai podestÓ Giovanni Falier e Mario Savorgnano e dai capitani Sebastiano Malipiero e Domenico Bragadino.
Licenze di prelevare quantitÓ di farina di miglio dalla cittÓ e dal territorio di Bergamo e di condurle in Valtellina concesse dai podestÓ Giovanni Falier e Mario Savorgnano e dai capitani Sebastiano Malipiero e Domenico Bragadino, a privati cittadini per il sostentamento delle loro famiglie.
Cancellieri pretori Alessandro Locatelli, Cesare Fattori, Giovanni Daniello.
1 Registro cart., cc. 99, num. rec., leg. assente, volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, roditori, danni alla legatura

352, class. 2.3-352
1678 aprile - 1678 maggio
"Terza filza ... dell'eccellentissimo ... Falier podestÓ principia il ... aprile 16 ... termina ... maggio pu ...".
Atti del podestÓ Giovanni Falier.
Cancelliere pretorio Alessandro Locatelli.
La pratica 4 Ú inviata dal vicario della quadra di Rovato; le pratiche 11 e sono inviate da Giacomo Gabriel, capitano di Brescia; la pratica 16 Ú inviata da Giovanni Giacomo Farsetti, podestÓ e capitano di Crema; le pratiche 33, 107, 117, 148 e 151 sono inviate da Alvise Dolfin, podestÓ di Brescia; la pratica 73 Ú inviata dal vicario e dai consiglieri del comune di Averara; la pratica 77 Ú inviata da Giacomo di Caleppio, podestÓ di Lovere; la pratica 92 Ú inviata da Nicol˛ Corner, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 109 Ú inviata da Antonio Capello, podestÓ di Verona; la pratica 110 Ú inviata dal vicario della valle Seriana Inferiore; le pratiche 112 e 153 sono inviate dal vicario della valle Taleggio; la pratica 133 Ú inviata da Domenico Falier, vicario pretorio di Padova; le pratiche 142, 173 e 188 sono inviate da Giovanni Giacomo Petrobelli, vicario della valle Gandino; la pratica 146 Ú inviata da Francesco Panizolo, luogotenente del vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 190 Ú inviata da Alessandro della Torre, commissario della val San Martino.
Alla pratica 135 proclama a stampa del podestÓ con conferma del divieto di esportare biade dal territorio di Bergamo.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 193, num. orig., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

353, class. 2.3-353
1678 maggio - 1678 luglio
"Terza filza de atti communi principia il di primo maggio 1678 et termina ultimo luglio pure 1678".
Atti del podestÓ Giovanni Falier e del capitano Sebastiano Malipiero.
Cancelliere pretorio Alessandro Locatelli. Cancelliere prefettizio Ottavio del Bello.
La pratica 165 Ú inviata da Rinaldo Gaioncelli, luogotenente del podestÓ di Lovere; la pratica 176 Ú inviata da Proneo Poma, vicario della valle Imagna.
Alla pratica 26 copia di ducale di Alvise Contarini; alla pratica 119 proclama a stampa dei rettori con il bando di alcune monete di bassa lega e valore dal territorio di Bergamo; alla pratica 136 proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro del 1678.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 271, num. orig., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ, danni alla piegatura

354, class. 2.3-354
1678 giugno - 1678 luglio
"Quarta filza de atti dell'eccellentissimo signor Zuanne Falier podestÓ principia il di primo giugno 1678 et termina ultimo luglio pure 1678".
Atti del podestÓ Giovanni Falier e del capitano Sebastiano Malipiero.
Le pratiche 3 e 4 sono inviate da Proneo Poma, vicario della valle Imagna; la pratica 30 Ú inviata da Francesco Guarneri, vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; le pratiche 85, 115, 168 e 172 sono inviate da Giacomo Gabriel, capitano di Brescia; la pratica 86 Ú inviata da Alessandro della Torre, commissario della val San Martino; la pratica 105 Ú inviata da Giovanni Giacomo Farsetti, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 161 Ú inviata da Giovanni Paolo di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 163 Ú inviata dai rettori di Brescia, Alvise Dolfin, podestÓ, e Giacomo Gabriel, capitano; la pratica 174 Ú inviata da Antonio Capello, podestÓ di Verona.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 229, num. orig., volgare

355, class. 2.3-355
1678 agosto - 1678 settembre
"Eccellentissimo Falier. Quinta filtia actorum incipiente die prima augusti et finiente ultimo septembris 1678".
Atti del podestÓ Giovanni Falier, del capitano Sebastiano Malipiero e del vicario vicegerente pretorio.
La pratica 13 Ú inviata da Adriano Loschi, giudice alla ragione di Padova; le pratiche 17 e 117 sono inviate da Antonio Capello, podestÓ di Verona; le pratiche 21 e 102 sono inviate da Giacomo Gabriel, capitano di Brescia; la pratica 85 Ú inviata da Alvise Dolfin, podestÓ di Brescia; la pratica 148 Ú inviata da Lorenzo Zane, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 163 Ú inviata da Antelao ..., podestÓ e capitano di Crema; la pratica 177 Ú inviata da Giovanni Giacomo Petrobelli, vicario della valle Gandino; la pratica 198 Ú inviata dal luogotenente del podestÓ di Lovere; la pratica 225 Ú inviata da Lunardo Donado, capitano di Brescia.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 241, num. orig., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ
note:
Con antecedenti dal 1676 marzo.
Con seguiti al 1682 aprile.


356, class. 2.3-356
1678 agosto - 1678 novembre
"Quarta filza de atti communi principia a primo agosto et finisce ultimo novembre 1678".
Atti del podestÓ Giovanni Falier e del capitano Sebastiano Malipiero.
Cancelliere pretorio Bernardo Rotoli.
La pratica 18 Ú inviata da Giovanni Paolo di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 173 Ú inviata da Paolo Lanzi, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 190 Ú inviata da Ottavio Gallo, capitano della valle Camonica.
Alla pratica 174 proclama a stampa del podestÓ sull'esportazione di cereali, proclami a stampa dei rettori in materia di condanne e di vendita di beni comunali a forestieri e proclama a stampa del consiglio dei Dieci di Venezia in materia di condanne.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 196, num. orig., volgare

357, class. 2.3-357
1679 gennaio - 1679 febbraio
"Settima filtia dell'Eccellentissimo Falier podestÓ principia primo genaro et finisce ultimo febraro 1679"
Atti del podestÓ Giovanni Falier.
La pratica 2 Ú inviata da Trussardo di Calepio, vicario della valle Calepio; le pratiche 49, 74 e 87 sono inviate da Lorenzo Zane, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 92 Ú inviata da Ugo Paturo, podestÓ di Palazzolo; la pratica 104 Ú inviata da capitano di Verona; la pratica 117 Ú inviata da Lorenzo Priuli, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 123 Ú inviata da Francesco Moscardo, giudice dl drago di Verona; la pratica 171 Ú inviata dai consoli dei quartieri di Brescia.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza, pratiche 187, num. orig., volgare

358, class. 2.3-358
1679 febbraio - 1679 agosto
"Prima filza de atti communi dell'eccellentissimo signor conte Mario Savorgnan podestÓ principia il primo marzo 1679 et termina ultimo maggio 1679".
Atti del podestÓ conte Mario Savorgnan e del capitano Domenico Bragadino.
Cancelliere pretorio Cesare Zattoni.
1 Filza, pratiche 273, num. orig. 3-275, volgare, stato di conservazione: pessimo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro

359, class. 2.3-359
1679 marzo-1679 aprile; antecedenti da 1678 marzo
"Prima filza de atti dell'illustrissimo et eccellentissimo conte Mario Savorgnan podestÓ principiante di primo marzo 1679 et termina ultimo aprile pure 1679".
Atti del podestÓ conte Mario Savorgnan, del capitano Sebastiano Malipiero e del vicario vicegerente pretorio Antonio Freddi.
Cancelliere pretorio de mandato Cesare Zattoni. Cancelliere prefettizio Alessandro Balionus.
La pratica 30 Ú inviata da Lorenzo Zane podestÓ e provisore di Romano; le pratiche 39 e 110 sono inviate da Francesco Milesi, vicario di valle Averara; la pratica 43 Ú inviata da Anzolo Emo, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 91 Ú inviata da Giovanni Bresciani, vicario della valle Imagna; le pratiche 109, 160 e 205 sono inviate da Lorenzo Priuli, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 112 Ú inviata da Francesco Panizolo, luogotenente del vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 115 Ú inviata da Fabio Agazzi, sindaco generale della Quadra d'Isola; la pratica 117 Ú inviata da Alessandro Medolago, commissario della val San Martino; la pratica 119 Ú inviata dal vicario della valle Taleggio; la pratica 121 Ú inviata da Agotino Zollio, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 122 Ú inviata da Paolo Benaglio, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 152 Ú inviata da Luca Zoppi, vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 157 Ú inviata da Giuseppe del Negro, luogotenente del vicario della valle Gandino; la pratica 166 Ú inviata da Alvise Dolfin, podestÓ di Brescia; la pratica 174 Ú inviata da Trussardo di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 192 Ú inviata da Agostino de Ucedo, podestÓ di Milano.
Alla pratica 67 proclama a stampa del podestÓ con disposizioni dirette al "quieto e pacifico vivere", proclama a stampa del podestÓ con il divieto di esportare biade del territorio di Bergamo e proclama a stampa del podestÓ con il divieto di esportare vini dal territorio di Bergamo.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 232, num. orig., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, roditori
note:
Con antecedenti dal 1678 marzo.


360, class. 2.3-360
1679 aprile - 1679 luglio
"1679. Filza de sequestri et relazioni di me Cristoforo Vecchi esecutore alli sussidii".
Sequestri di beni ordinati dal podestÓ su istanza di Cristoforo Vecchi, esecutore ai sussidi e alle pubbliche gravezze.
1 Filza cart., pratiche 120, num. rec., volgare

361, class. 2.3-361
1679 maggio - 1679 luglio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ conte Mario Savorgnan e del capitano Domenico Bragadin.
Cancelliere pretorio Bernardo Rotulus.
Alla pratica 33 proclama a stampa ei rettori per la fiera di Bergamo dell'anno 1679.
1 Filza cart., pratiche 140, num. orig., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, roditori, danni alla legatura

362, class. 2.3-362
1679 maggio-1679 giugno
"Seconda filza de atti dell'illustrissimo et eccellentissimo signor conte Mario Savorgnan podestÓ principia il di primo maggio 1679 et termina ultimo giugno pure 1679".
Atti del podestÓ conte Mario Savorgnan, del capitano Domenico Bragadino e del vicario vicegerente pretorio Antonio Freddi.
La pratica 29 Ú inviata dal vicario e dai consiglieri del comune di Averara; la pratica 30 Ú inviata da Lorenzo Priuli, podestÓ e provveditore di Martinengo; le pratiche 33 e 203 sono inviate da Alvise Dolfin, podestÓ di Brescia; la pratica 141 Ú inviata dai consoli dei quartieri di Brescia; le pratiche 150 e 163 sono inviate da Anzolo Emo, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 198 Ú inviata da Orazio di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 233 Ú inviata da Ettore Durante, luogotenente del podestÓ di Palazzolo.
Cancelliere pretorio Cesare Zattoni.
Alla pratica 77 proclama a stampa del podestÓ con l'ordine ai titolari di concessioni sulle acque del fiume Serio di presentare nella cancelleria pretoria i documenti dimostranti le concessioni stesse.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 241, num. orig., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

363, class. 2.3-363
1679 dicembre - 1680 gennaio
"Quinta de atti dell'eccellentissimo signor conte Mario Savorgnan podestÓ principia il di primo decembre 1679 et termina ultimo genaro 1680".
Atti del podestÓ conte Mario Savorgnan.
Le pratiche 84 e 127 sono inviate da Francesco Querini, podestÓ di Verona; la pratica 89 Ú inviata da Guido Carrara, podestÓ di Lovere; la pratica 94 Ú inviata da Francesco Mocenigo, podestÓ di Brescia; la pratica 125 Ú inviata da Belisario Sanfior, vicario pretorio di Verona; la pratica 161 Ú inviata da Marco Antonio Bona, capitano della valle Camonica; la pratica 186 Ú inviata da Orazio di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 189 Ú inviata da Giovanni Francesco Locatello, vicario della valle Imagna.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 18.
1 Filza cart., pratiche 200, num. orig., volgare, danni: danni alla piegatura

364, class. 2.3-364
1680 febbraio - 1680 marzo
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Mario Savorgnan e del vicario vicegerente pretorio Antonio Freddi.
1 Filza cart., pratiche 212, num. orig., volgare, danni: strappi, umiditÓ, danni alla legatura, danni alla chiusura

365, class. 2.3-365
1680 marzo - 1680 giugno
"Ultima filza de atti communi dell'illustrissimo et eccellentissimo signor conte Mario Savorgnano podestÓ principia il di primo marzo et termina li 10 giugno pure 1680".
Atti del podestÓ conte Mario Savorgnan e del capitano Domenico Bragadin. Cancelliere pretorio Bernardo Rotoli.
La pratica 158 Ú inviata da Giovanni Francesco Locatelli, vicario della valle Imagna; la pratica 161 Ú inviata da Marco Antonio Alessandri, vicario della valle Gandino; la pratica 171 Ú inviata dal luogotenente del vicario di valle Averara; la pratica 172 Ú inviata da Giorgio Benzon, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 172 Ú inviata da Lorenzo Priuli, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 183 Ú inviata da Giulio Medolago, commissario della val San Martino.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza cart., pratiche 205, num. orig., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, roditori

366, class. 2.3-366
1680 aprile - 1680 giugno
"Ultima filza de atti dell'eccellentissimo signor conte Mario Savorgnan podestÓ principia il dý primo aprile 1680 et termina li nuove giugno pure 1680".
Atti del podestÓ Mario Savorgnan, del capitano Domenico Bragadin e del vicario vicegerente pretorio Antonio Freddi.
Cancelliere pretorio Cesare Zattoni.
La pratica 9 Ú inviata da Marco Ruzini, capitano di Brescia; la pratica 16 Ú inviata da Tullio Berti, vicepresidente della commissione dei Feudi del vescovato di Mantova; la pratica 54 Ú inviata da Giovanni Francesco Locatello vicario della valle Iagna; la pratica 60 Ú inviata dai rettori di Bescia; la pratica 68 Ú inviata da Lelio Panizolo, vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 69 Ú inviata da Giacinto Bettame, vicario della valle Brembana Inferiore; le pratiche 75 e 232 sono inviate da Giovanni Corner, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 76 Ú inviata dal luogotenente del vicario di valle Averara; la pratica 77 Ú inviata da Girolamo Ballino, podestÓ di Lovere; le pratiche 78, 147 e 170 sono inviate da Orazio di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 79 Ú inviata da Marc'Antonio Alessandri, vicario della valle Gandino; la pratica 157 Ú inviata dal luogotenente e dai consigleri di valle Averara; le pratiche 159 e 229 sono inviate da Giorgio Benzon, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 238 Ú inviata da Teodoro Besutius, console di giustizia di Milano.
Alla pratica 146 proclama a stampa dei rettori con l'ordine ai titolari di benefici ecclesiastici di presentare nella cancelleria pretoria le lettere di possesso degli stessi.
Allegata rubrica alfabetica onomastica di cc. 20.
1 Filza, pratiche 292, num. orig.; mancante il num 110, volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro

367, class. 2.3-367
1680 settembre - 1681 febbraio
Atti della cancelleria pretoria.
Processo delegato da Venezia al podestÓ Paolo Correro e al capitano Agostino Marcello per il tentato omicidio di Antonio Sassi di Bergamo.
1 Fascicolo cart., cc. 57, num. orig. 1-37, poi rec., volgare

368, class. 2.3-368
1681 aprile; antecedenti da 1649 settembre
"Bonate di Sotto. Contra ... Francesco Roncalle".
Causa celebrata davanti al podestÓ contro Francesco Roncalle per debiti nei confronti del comune di Bonate Sotto.
1 Filza cart., pratiche 20, num. rec., volgare
note:
Con antecedenti dal 1649 settembre.


369, class. 2.3-369
1681 maggio - 1681 ottobre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Paolo Corraro.
1 Filza cart., pratiche 42, num. rec., volgare

370, class. 2.3-370
1681 giugno - 1689 luglio
"Zoppi et Manganoni".
Atti del podestÓ Giovanni Battista Corner e del capitano Nicol˛ Maria Magno, riguardanti la causa di Giorgio Zoppi.
1 Fascicolo cart., pratiche 11, num. rec., volgare

371, class. 2.3-371
1681 dicembre - 1684 agosto
"Libro de' sequestri reggimento illustrissimo eccellentissimo signor Zaccaria Salamon podestÓ et eccellentissimo signor Andrea Capelli podestÓ".
Sequestri personali, licenze di circolazione e pratiche relative ai sequestri dei podestÓ Andrea Capello e Zaccaria Salomon e dei capitani Giorgio Cocco e Alvise Foscarini.
Cancelliere pretorio Cesare Bonagente.
Cancelliere pretorio de mandato Giovanni Alimani.
1 Registro, cc. 141, num. rec., volgare

372, class. 2.3-372
1683 gennaio - 1683 febbraio
"Filza delli atti dell'eccellentissimo signor Zaccaria Salamon, podestÓ, di tutto genaro et febraro 1683".
Atti del podestÓ Zaccaria Salamon.
La pratica 96 Ú inviata da Carlo Vicecomes, giudice "ad signum equi" di Milano; la pratica 112 Ú inviata da Pietro Masnecone, capitano della valle Camonica; la pratica 148 Ú inviata da Antonio ..., podestÓ e capitano di Crema;
1 Filza cart., pratiche 207, num. rec., volgare

373, class. 2.3-373
1683 novembre - 1683 dicembre
"Terza filza de atti principia 2 novembre '83 termina 29 dicembre dicto anno".
Atti del podestÓ Andrea Capello, del capitano Ferigo Venier, del vicario vicegerente pretorio Andrea Morani, del giudice al maleficio Bartolomeo Viola e del giudice alla ragione e dazi Giuseppe Jacopo Trivellino.
La pratica 12 Ú inviata da Domenico Corner, podestÓ e provveditore di Matinengo; la pratica 33 Ú inviata da Enea Paratico, capitano della valle Camonica; la pratica 40 Ú inviata da Bernardo Memmo, podestÓ di Padova; le pratiche 71, 151, 152 e 204 sono inviate da Giovanni Giacomo Cappi, giudice dell'aquila e del boschetto di Padova; le pratiche 81 e 149 sono inviate da Antonio Balbi, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 93 Ú inviata dal podestÓ e capitano di Legnago; la pratica 153 Ú inviata dal vicario della valle Gandino; la pratica 182 Ú inviata da Carlo Vicecomes, giudice "ad signum equi" di Milano;
1 Filza cart., pratiche 210, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

374, class. 2.3-374
1684 aprile - 1684 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Andrea Capello.
La pratica 18 Ú inviata da Domenico Corner, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 49 Ú inviata da Antonio Balbi, podestÓ e provisore di Romano; le pratiche 69, 78 e 79 sono inviate da Lucio Feroldi, podetÓ di Palazzolo.
1 Filza cart., pratiche 79, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

375, class. 2.3-375
1684 novembre 10-1686 novembre 26
"Libro de' sequestri delli reggimenti Gritti e Pisani"
Sequestri personali, licenze di circolazione e pratiche relative ai sequestri dei podestÓ Alessandro Gritti e Pietro Pisani.
Cancelliere pretorio de mandato Francesco Garzoni.
1 Registro, latino e volgare

376, class. 2.3-376
1685 febbraio - 1685 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Alessandro Gritti e del capitano Giorgio Cocco.
Cancelliere pretorio Francesco Antonio de Thomasis.
La pratica 180 Ú inviata da Gaspare Diedo, signore di notte al civil di Venezia; la pratica 297 Ú inviata da Alvise Mocenigo, podestÓ di Padova.
1 Filza cart., pratiche 359, num. rec., volgare, danni: umiditÓ

377, class. 2.3-377
1685 aprile-1685 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Polizze del vino presente nei comuni del territorio bergamasco presentate alla cancelleria pretoria in base al proclama del podestÓ Alessandro Gritti del 16 aprile 1685.
1 Filza, latino
note:
neutro sopra


378, class. 2.3-378
1685 settembre - 1685 dicembre
"Filza de atti novembre 1685 usque 22 decembris detto".
Atti del podestÓ [Alessandro Gritti] e del capitano Giulio Donado.
1 Filza cart., pratiche 65, num. rec., volgare

379, class. 2.3-379
1685 ottobre - 1685 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Alessandro Gritti.
La pratica 3 Ú inviata da Pietro Zenari, notaio dell'ufficio di giustizia del feudo della famiglia Martinengo di Gabbiano; le pratiche 9, 10 e 160 sono inviate da Alvise Mocenigo, podestÓ di Padova; la pratica 54 Ú inviata da Andrea Tron, podestÓ di Verona; la pratica 79 Ú inviata da Girolamo Filomena, vicario pretorio di Padova; la pratica 154 Ú inviata da Ferigo Bembo, podestÓ e provisore di Romano.
1 Filza cart., pratiche 190, num. rec., volgare

380, class. 2.3-380
1685 dicembre - 1686 marzo
"Filza prima pisani principia li 24 dicembre 1685 et termina ultimo marzo 1686".
Atti del podestÓ Pietro Pisani.
Cancelliere pretorio Lorenzo Batti
La pratica 38 Ú inviata dal vicario della valle Taleggio; le pratiche 53, 245, 316, 399 e 435 sono inviate da Orazio di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 85 Ú inviata da Rizzardo Masperoni, vicario della valle Camonica; la pratica 97 Ú inviata da Marco Antonio Colleone, commissario della val San Martino; la pratica 211 Ú inviata da Domenico Corner, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 289 Ú inviata da Domenico Donati, vicario vicegerente pretorio di Verona.
Alla pratica 406 proclama a stampa del podestÓ vietante la "bataiola", lotta tra bande giovanili armate di fionda.
1 Filza cart., pratiche 436, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, roditori

381, class. 2.3-381
1686 maggio - 1686 novembre
"Eccellentissimo Pisani. Primo giugno 1686 et finisce 28 novembris 1686. Comuni. Rettori".
Atti del podestÓ Pietro Pisani e del capitano Giulio Donado.
Cancelliere pretorio Lorenzo Batti. Cancelliere prefettizio Cristoforo Rota.
La pratica 143 Ú inviata dai rettori di Brescia, Ferigo Marcello, podestÓ e Domenico Bragadin, capitano, e contiene prolama a stampa con la promessa di immunitÓ per i complici del furto in casa dei fratelli Fenaroli che si costituiscano.
Alla pratica 21 proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro per l'anno 1686.
1 Filza cart., pratiche 242, num. rec., volgare, danni: danni alla piegatura

382, class. 2.3-382
1686 dicembre-1687 aprile; antecedenti da 1686 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Pietro Pisani.
Le pratiche 15, 39 e 377 sono inviate da Trussardo di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 21 Ú inviata da Giovanni Franchetti, vicario della valle Gandino; la pratica 27 Ú inviata da Vincenzo Longo, podestÓ della valle Seriana Superiore;le praiche 60 e 436 sono inviate da Giacomo Fenarolo, luogotenente del podestÓ di Iseo; la pratica 82 Ú inviata da Nicol˛ Corner, podestÓ e provveditore di Martinengo; le pratiche 106 e 312 sono inviate da Polo Bernardo, podestÓ di Brescia; la pratica 167 Ú inviata da Mario Clivati, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 230 Ú inviata da Agostino Schilino, podestÓ di Palazzolo; la pratica 327 Ú inviata da Luigi Fracaster, vicario della casa dei mercanti di Verona; la pratica 361 Ú inviata da Carlo DonÓ, giudice al forestier di Venezia; la pratica 410 Ú inviata da Angelo Diedo, podestÓ di Padova; la pratica 85 Ú inviata da Prospero Marenzi, luogotenente del vicario della valle Calepio.
Alla pratica 380 proclama a stampa dei rettori, Pietro Pisani podestÓ e Giulio Donado capitano, con il divieto di esercitare la professione di procuratore se non regolarmente autorizzato; alla pratica 429 proclama a stampa del collegio dei savi ed esecutori alle acque di Venezia relativo ad un indulto concesso per il pagamento di una tassa, datato 20 novembre 1686.
1 Filza cart., pratiche 450, num. rec., volgare

383, class. 2.3-383
1687 marzo - 1691 ottobre
Atti della cancelleria pretoria.
Denunce di benefici da parte del clero del territorio di Bergamo.
Alle pratiche 1 e 9, quattordici copie di proclami a stampa del podestÓ Daniele Renier con l'ordine ai sacerdoti del territorio di Bergamo di fare registrare nella cancelleria pretoria il possesso di benefici, pena il sequestro di beni: alla pratica 9, proclama a stampa analogo del podestÓ Giovanni Battista Corner.
1 Filza cart., pratiche 9, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro

384, class. 2.3-384
1687 aprile - 1687 luglio
"Communi. Prima dell'eccellentissimo signor Marco Michieli incipienti 24 aprilis 1687 et finiente ultimo luglio detto".
Atti del podestÓ Marco Michieli e del capitano Alvise Dolfin.
Cancelliere prefettizio Alessandro Fasuol.
La pratica 76 Ú inviata dal capitano della valle Camonica; la pratica 195 Ú inviata da Orazio di Calepio, vicario della valle Calepio.
Alla pratica 112 proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro; alla pratica 170 proclama a stampa del sindaco inquisitore in Terraferma Domenico Mocenigo, in materia di valuta, pubblicato a Padova il 5 luglio 1687.
1 Filza cart., pratiche 233, num. rec., volgare

385, class. 2.3-385
1687 agosto - 1687 ottobre
"Secunda eccellentissimo Michieli. Filza d'atti communi principia primo agosto 1687 et finisce ultimo ottobre 1687".
Atti del podestÓ Marco Michiel, del capitano Alvise Dolfin e del vicario vicegerente pretorio.
La pratica 105 Ú inviata da Giovanni Franchetti, vicario della valle Gandino.
Cancelliere pretorio Pancrazio Asperti. Cancelliere prefettizio Alessandro Fasuol.
1 Filza cart., pratiche 144, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ

386, class. 2.3-386
1687 agosto - 1687 ottobre
"Secunda filtia de atti eccellentissimi Michiel principia primo agosto et termina ultimo ottobre 1687".
Atti del podestÓ Marco Michiel.
La pratica 28 Ú inviata da Angelo Diedo, podestÓ di Padova; la pratica 73 Ú inviata da Giovanni Battista Guarini, vicario della valle Averara; le pratiche 77, 78 e 120 sono inviate da Orazio di Calepio, vicario della valle Calepio; le pratiche 96, 135 e 189 sono inviate da Polo Bernardo, podestÓ di Brescia; la pratica 168 Ú inviata dai rettori di Brescia, Polo Bernardo, podestÓ, e Domenico Bragadin, capitano; la pratica 186 Ú inviata da Gabriele Baniati, luogotenente del commissario della val San Martino; la pratica 193 Ú inviata da Mario Clivati, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 227 Ú inviata dal senato di Milano; la pratica 265 Ú inviata da Lodovico Campo San Piero, giudice del cammelo di Padova; la pratica 293 Ú inviata da Pietro Maria Rivola, vicario della valle Seriana Inferiore.
1 Filza cart., pratiche 318, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

387, class. 2.3-387
1687 novembre - 1688 gennaio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Marco Michiel.
La pratica 12 Ú inviata da Giovanni Battista Roverella, notaio del legato apostolico di Ferrara; la pratica 41 Ú inviata da Orazio di Calepio, vicario della vale Calepio.
1 Filza cart., pratiche 75, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ

388, class. 2.3-388
1687 novembre - 1688 febbraio
"Filza dispersa et ordinata. Numero 3 novembre 1687 usque 23 febbraio 1688".
Atti del podestÓ Marco Michiel e del capitano Alvise Dolfin.
La pratica 15 Ú inviata da Maurilio Sala, luogotenente del vicario della valle Camonica; la pratica 110 Ú inviata da Benedetto di Calepio, commissario della val San Martino.
Alla pratica 77 "Proclama publicato per deliberatione dell'eccelso Consiglio di Dieci per venir in luce di quello, o quelli scelerati, che hanno rubbato nel Palazzo Ducal, nelle sale dell'armi del Consiglio di Deci".
1 Filza cart., pratiche 209, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ

389, class. 2.3-389
1688 gennaio - 1688 febbraio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Marco Michiel.
1 Filza cart., pratiche 154, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ, roditori

390, class. 2.3-390
1688 marzo - 1688 maggio
"Quarta filza eccellentissimo Michieli primo marzo 1688 et finisce ultimo maggio".
Atti del podestÓ Marco Michieli, del capitano Alvise Dolfin e del vicario vicegerente pretorio.
La pratica 18 Ú inviata da Amoroso Stampa, giudice di Cremona; la pratica 55 Ú inviata dal vicario di valle Averara; la pratica 233 Ú inviata da Nicol˛ Corner, podestÓ e provveditore di Martinengo; le pratiche 236 e 343 sono inviate da Gaetano ..., podestÓ e provisore di Romano.
1 Filza cart., pratiche 350, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, danni alla piegatura

391, class. 2.3-391
1688 marzo - 1688 settembre
"Filza delli atti cumuni. Eccellentissimo Michieli. Principia primo marzo et finisce 2 settembre".
Atti del podestÓ Marco Michiel e del capitano Nicol˛ Maria Magno.
Cancelliere pretorio Pancrazio Asperti. Cancelliere prefettizio Alessandro Fasuol.
La pratica 36 Ú inviata da Gerolamo Correr, podestÓ di Brescia; la pratica 299 Ú inviata da Torquato della Torre, podestÓ della valle di Scalve.
Alla pratica 70 ordine a stampa dei rettori con il divieto di entrare nelle chiese e negli altri luoghi sacri con armi da fuoco; alla pratica 127 proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro.
Allegato mandato di comparizione su modulo a stampa davanti al giudice al maleficio per ordine dei rettori.
1 Filza cart., pratiche 307, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ

392, class. 2.3-392
1688 maggio-1688 settembre
"Filza pretoria"
Atti del podestÓ Marco Michiel e del vicario vicegerente pretorio.
La pratica Ú inviata dal vicario di valle Averara; la pratica Ú inviata da Giovanni Paolo de Calepio, conte e vicario di valle Calepio; le pratiche sono inviate da Nicol˛ Longo, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica Ú inviata da Giovanni Tron, podestÓ di Padova; la pratica Ú inviata da Ludovico Manara, vicario della valle Brembana Inferiore;la pratica Ú inviata da Lodovico Terzi, podestÓ di Lovere.
1 Filza, latino e volgare, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, sbiadimento dell'inchiostro

393, class. 2.3-393
1688 dicembre-1690 gennaio; antecedenti da 1653 maggio
Atti della cancelliera pretoria.
Atti del podestÓ Giovanni Battista Corner circa il possesso e le rendite dei benefici ecclesiastici; elenchi di benefici e chiericati.
Contiene proclama a stampa del podestÓ circa la sospensione del godimento delle rendite dei benefici non goduti a termini di legge; lettere del podestÓ e capitano di Crema e del podestÓ di Martinengo; lettere dai conventi cappuccini di Brescia e di Trenzano.
1 Fascicolo
note:
neutro doppio


394, class. 2.3-394
1689 aprile-1689 giugno
Dichiarazioni.
Dichiarazioni circa le proprietÓ e i beni di benefici, cappellanie ed oratori.
1 mazzo, volgare
note:
neutro doppio


395, class. 2.3-395
1689 giugno - 1689 agosto
"Filza d'atti communi. Principia primo giugno 1689. Reggimento eccellentissimo Giovanni Battista Corner et finisce ultimo agosto detto anno"[Sic].
Atti del podestÓ Giovanni Battista Corner e del capitano Nicol˛ Maria Magno.
Cancelliere pretorio Francesco Antonio de Tomasis.
La pratica 246 Ú inviata da Luca Bassino, luogotenente del podestÓ di Lovere.
Alla pratica 28 proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro del 1689.
1 Filza cart., pratiche 259, num. rec., volgare

396, class. 2.3-396
1690 gennaio - 1690 marzo
"Ultima filza d'atti communi eccellentissimo Cornar principia primo genaro 1690 et finisce il 12 marzo 1690".
Atti del podestÓ Giovanni Battista Corner, del capitano Agostino de Riva e del vicario vicegerente pretorio.
1 Filza cart., pratiche 179, num. rec., volgare, danni: roditori

397, class. 2.3-397
1690 maggio - 1691 luglio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Zaccaria Sagredo.
La pratica 14 Ú inviata da Giacomo Morosini, provveditore alla giustizia vecchia di Venezia; la pratica 18 Ú inviata da Leonardo Mocenigo, avogador di comun di Venezia; la pratica 19 Ú inviata dai rettori di Brescia, Antonio Barbarigo, podestÓ, e Girolamo Ascanio Zustinian, capitano; la pratica 29 Ú inviata da Gerolamo Trevisan, console dei mercanti di Venezia
1 Filza cart., pratiche 29, num. rec., volgare

398, class. 2.3-398
1690 luglio - 1690 agosto
"Seconda filza d'atti communi eccellentissimo Sagredo principia primo luglio 1690, et finisce ultimo agosto detto".
Atti del podestÓ Zaccaria Sagredo e del capitano Agostino da Riva.
Cancelliere pretorio Francesco Antonio de Tomasis.
1 Filza cart., pratiche 144, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro

399, class. 2.3-399
1691 febbraio - 1743 gennaio
"1692 usque 1743".
Atti del capitano e vicepodestÓ Giovanni Battista Albrici, del podestÓ Paolo Antonio Labia e del capitano Leonardo Delfino.
Incanti di dazi.
Notaio ordinario della cancelleria pretoria Decio Maffettus.
1 Filza cart., pratiche 84, num. rec., volgare, danni: danni alla piegatura

400, class. 2.3-400
1691 marzo - 1691 maggio
"Quinta filza de atti eccellentissimo Sagredo principia primo marzo 1691 et finisce ultimo maggio detto".
Atti del podestÓ Zaccaria Sagredo e del vicario vicegerente pretorio.
La pratica 23 Ú inviata da Gabriele Marcello, avogadore di comun di Venezia; le pratiche 25, 93 (1) e 241 sono inviate da Antonio Barbarigo, podestÓ di Brescia; la pratica 119 Ú inviata da Marco Balbi, podestÓ e provisore di Romano; le pratiche 139, 152 e 153 sono inviate da Alvise Antonio Campo San Piero, giudice del leopardo di Padova; la pratica 160 Ú inviata da Domenico Capello, podestÓ di Verona; la pratica 207 Ú inviata da Giovanni Giacomo Petrobelli, vicario della valle Gandino.
Alla pratica 47 proclama a stampa dei sopraprovveditori e provveditori alle pompe di Venezia con disposizioni ai pubblici rappresentanti della repubblica per evitare spese superflue
1 Filza cart., pratiche 249, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, danni alla piegatura
note:
(1). Questa contiene lettera di Francesco Longhena, podestÓ di Palazzolo.


401, class. 2.3-401
1691 marzo - 1691 luglio
"Ultima d'atti communi eccellentissimo signor Zaccaria Sagredo principia primo aprile 1691, et finisce 14 luglio 1691".
Atti del podestÓ Zaccaria Sagredo e del capitano Agostino Nani.
Cancelliere pretorio Ottavio del Bello.
La pratica 61 Ŕ inviata da Marco Balbi, podestÓ e provisore di Romano; alla pratica 109 deliberazione a stampa del Consiglio dei Dieci di Venezia in materia di licenze d'armi da fuoco; alla pratica 192 proclama a stampa dei rettori per la Fiera di Bergamo per l'anno 1691.
1 Filza cart., pratiche 283, num. rec., volgare

402, class. 2.3-402
1691 maggio - 1691 luglio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Zaccaria Sagredo e del vicario vicegerente pretorio Belisario Sanfior. Cancelliere pretorio de mandato Vincenzo Vrachien.
Le pratiche 1 e 2 sono inviate dal vicario della valle Brembana Superiore; le pratiche 68 e 97 sono inviate da Paolo Facheris, vicario della valle Brembana oltre la Goggia; la pratica 125 Ŕ inviata da lazzaro Foscarini, provveditore sopra i dazi di Venezia; la pratica 148 Ŕ inviata da Prospero Marenzi, luogotenente del vicario della valle Calepio.
Alla pratica 90 intimazione a stampa del podestÓ Daniele Renier al canonico Torquato Albani affinchÚ presenti in cancelleria pretoria i documenti comprovanti il possesso temporale della prebenda da lui goduta.
1 Filza cart., pratiche 165, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, danni alla piegatura
note:
Con allegati al 1691 dicembre 28.


403, class. 2.3-403
1691 ottobre - 1691 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Daniele Renier.
La pratica 12 Ŕ inviata dal podestÓ di Crema; la pratica 59 Ŕ inviata da Bartolomeo Facheris, vicario della valle Imagna; la pratica 84 Ŕ inviata dal vicario della valle Taleggio; la pratica 98 Ŕ inviata da Giovanni Battista Verona, vicario di provvisione di Milano; la pratica 108 Ŕ inviata da Vincenzo Lantana, podestÓ di Palazzolo; la pratica 127 Ŕ inviata da Nicola Balbo, podestÓ della valle Seriana Superiore.
1 Filza cart., pratiche 142, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ

404, class. 2.3-404
1691 dicembre-1695 agosto; antecedenti da 1675 maggio
Sequestri.
Elenchi, relazioni di giusdicenti e consoli del territorio, carteggio relativo al sequestro di beni ecclesiastici non goduti.
La pratica 12 Ú inviata da Prospero Marenzi, luogotenente del vicario della valle Calepio.
1 Fascicolo, pratiche 12, num. rec., volgare
note:
due neutri


405, class. 2.3-405
1692 maggio - 1692 giugno
"Terza filza d'atti comuni eccellentissimo Renier prencepiente primo maggio 1692, et finiente ultimo luglio detto".
Atti del podestÓ Daniele Renier e dei capitani Alvise Priuli e Agostino Nani.
Cancelliere pretorio Decio Maffettus.
La pratica 3 Ŕ inviata da Paolo Rubbi, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 31 Ŕ inviata da Pietro Mozzi, commissario della val San Martino; la pratica 40 Ŕ inviata da Francesco Laxigniarius, vicario della valle Imagna; la pratica 42 Ŕ inviata da Alessandro Zeneroni, vicario della valle Brembana oltre la Goggia; la pratica 47 Ŕ inviata da Giacinto Bettame, vicario della valle Brembana Inferiore; la pratica 62 Ŕ inviata da Carlo Antonio Arcimboldi, vicario della valle Gandino.
Alla pratica 76 proclama a stampa dei rettori con la replica dell'ordine ai notai di consegnare all'ufficio notarile le polizze degli atti redatti in qualitÓ di notai pubblici, in osservanza dei pubblici decreti; alla pratica 169 proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro per l'anno 1692.
1 Filza cart., pratiche 203, num. rec., volgare

406, class. 2.3-406
1692 maggio 12-1692 luglio 12
"Relationi de mandati di sequestri Ó consoli e sindaci"
Relazioni di giusdicenti del territorio circa il sequestro di beni in possesso di ecclesiastici senza le regolari consegne: Giacomo Lavezzario, podestÓ della valle di Scalve; Giovanni Paolo dei Conti di Calepio, vicario della valle Calepio; Achille Isabelli, vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; Francesco Longhi, vicario della valle Imagna; Giovanni Paolo Rubbi, vicario della valle Seriana Inferiore; Giacinto Bettame, vicario della valle Brembana Inferiore; Nicol˛ Balbi, podestÓ della valle Seriana Superiore; Francesco Guarneri, podestÓ della valle Brembana Superiore; Sebastiano Ferrari Marchetti, commissario della val San Martino; Giovanni Olmo, podestÓ di Lovere; Marco Balbi podestÓ e provisore di Romano di Lombardia.
1 Fascicolo, volgare
note:
neutro doppio


407, class. 2.3-407
1692 luglio - 1692 novembre
"Ultima filza d'atti comuni eccellentissimo Renier principiante primo agosto 1692 et finiente 15 novembre 1692".
Atti del podestÓ Daniele Renier e del capitano Alvise Priuli.
Cancelliere pretorio Decio Maffetti.
La pratica 18 Ŕ inviata da Giovanni Homboni, sindaco generale della val Trescore; la pratica 136 Ŕ inviata dal vicario della Valle Seriana Inferiore; la pratica 184 Ŕ inviata da Giuliano Foresto, podestÓ di Palazzolo.
1 Filza cart., pratiche 197, num. rec., volgare

408, class. 2.3-408
[1692]
ProprietÓ ecclesiastiche.
Beni di soggetti ecclesiastici (seminario vescovile, canonici, benfici della cittÓ e del territorio) in ordine alfabetico.
1 Registro, leg. senza coperta, volgare
note:
neutro doppio


409, class. 2.3-409
1692 dicembre-1693 aprile; antecedenti da 1692 novembre
"Filza d'atti nobil homo Giovanni Francesco Pasqualigo principia 15 decembre 1692 termina 20 febbraio 1693".
Atti del podestÓ Giovanni Francesco Pasqualigo.
Cancelliere pretorio Andrea Savio.
La pratica 34 Ŕ inviata da Giacomo Morosini, provveditore alla giustizia vecchia di Venezia; la pratica 48 Ŕ inviata da Domenico Gritti, podestÓ di Brescia; la pratica 82 Ŕ inviata da Alessandro Barbaro, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 193 Ŕ inviata da Emanuele Cervi, vicario della valle Brembana oltre la Goggia; la pratica 204 Ŕ inviata da Paolo Bonaghi, luogotenente del vicario della valle Brembana inferiore; la pratica 205 Ŕ inviata da Pietro Mussita, tesoriere generale della val San Martino; la pratica 217 Ŕ inviata da Nicola Balbi, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 218 Ŕ inviata da Giovanni Bottagisi, vicario di valle Averara; la pratica 220 Ŕ inviata da Gerolamo Medolago, vicario della valle Seriana inferiore; la pratica 236 Ŕ inviata da Luca Bazzino, podestÓ di Lovere.
Alla pratica 277 proclama a stampa del podestÓ con disposizioni riguardanti il quieto vivere della cittÓ e del suo territorio, datato 22 novembre 1692; alla pratica 278 proclama a stampa del podestÓ con disposizione a garanzia dell'approvigionamento di frumento e di grano, datato 22 novembre 1692; alla pratica 279 proclama a stampa del podestÓ con disposizioni a garanzia dell'approvigionamento delle castagne, datato 22 novembre 1692.
1 Filza cart., pratiche 322, num. rec., volgare

410, class. 2.3-410
1693 marzo-1693 maggio
"Filza secunda de atti incipiente 2 marzo usque ultimo maggio 1693"
Atti del podestÓ Giovanni Francsco Pasqualigo.
Le pratiche 65 e 98 sono inviate da Prospero Marenzi, luogotenente del vicario di valle Calepio; la pratica 147 Ú inviata dal vicario di valle Taleggio.
1 Filza, pratiche 239, num. rec., volgare

411, class. 2.3-411
1693 maggio - 1693 agosto
"Terza filza d'atti communi principia primo giugno 1693 et finisce ultimo agosto 1693 eccellentissimo Pasqualigo".
Atti del podestÓ Giovanni Francesco Pasqualigo e del capitano Alvise Priuli.
Cancelliere pretorio Decio Maffettus.
La pratica 6 Ú inviata da Giovanni Pezzoli, sindico della quadra di Calcinate; la pratica 142 Ú inviata da Alessandro Balbi, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 200 Ú inviata da Francesco Morosini, esecutore contro la bestemmia di Venezia.
Alla pratica 38 proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro per l'anno 1693.
1 Filza cart., pratiche 307, num. rec., volgare

412, class. 2.3-412
1694 gennaio - 1694 novembre
"Filza di atti eccellentissimo signor Gerolamo Corner principia 9 luglio 1694, et finisse ultemo novembre 1694".
Atti del podestÓ Gerolamo Corner.
La pratica 12 Ú inviata da Giovanni Paolo di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 13 Ú inviata da Francesco Gritti, podestÓ di Padova; le pratiche 27 e 70 sono inviate da Ugo Patuso, podestÓ di Palazzolo; la pratica 37 Ú inviata da Luca Bazzino, luogotenente del podestÓ di Lovere; la pratica 106 Ú inviata dai rettori di Vicenza, Carlo Vincenzo Giovannelli, podestÓ, e Alvise Moenigo, capitano; la pratica 108 Ú inviata da frate Michel'Angelo da Caravaggio, guardiano dei padri riformati di castello di San Giacomo; la pratica 110 Ú inviata da Viscardo Terzo, vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 111 Ú inviata da Tomaso Marcello, membro del collegio dei X Savi deputati alle vendite di Venezia; la pratica 112 Ú inviata dal vicario di Valtorta; la pratica 113 Ú inviata da Marc'Antonio Busca, logotenente del podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 114 Ú inviata da Giulio Alessandri, vicario della valle Gandino; le pratiche 115 e 117 sono inviate da Pietro Busenello, in Milano; le pratiche 118 e 276 sono inviate da Alessandro Barbaro, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 145 Ú inviata da Aurelio Bornato, vicario della valle Camonica; la pratica 176 Ú inviata da Alvise Lombardus, avogadore di comun di Venezia; le pratiche 244 e 358 sono inviate da Anzolo Maria Labia, podestÓ di Verona; la pratica 291 Ú inviata da Giovanni Grumello, sindaco della quadra di Mezzo; la pratica 32 Ú inviata da Prospero Marenzi, luogotenente del vicario della valle Calepio; la pratica 386 Ú inviata da Marco Loredano, podestÓ vicecapitano di Brescia.
Alla patica 85 proclama a stampa del podestÓ in materia di buon governo della cittÓ e del territorio; alla pratica 261 proclama a stampa del podestÓ in materia di castagne. Alla pratica 356 copia di ducale di Silvestro Valerius.
1 Filza cart., pratiche 446, num. rec., volgare

413, class. 2.3-413
1695 novembre - 1696 marzo
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Nicol˛ Manini.
Fedi di curati, prevosti e sindaci delle vicinie Sant'Alessandro in Colonna e Sant'Alessandro della Croce, attestanti l'inabilitÓ a pagare tributi da parte di alcuni abitanti.
La pratica 160 Ŕ inviata da Prospero Marenzi, luogotenente della valle Calepino; la pratica 315 Ŕ inviata da Ludovico Guarnieri, vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; la pratica 378 Ŕ inviata da Iseppo Balbi, podestÓ della valle Seriana Superiore.
Alla carta 439 mandato di comparizione davanti al senato di Milano, su modulo a stampa.
1 Filza cart., cc. 543, num. rec., latino e volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, tarli, strappi, fragilitÓ del supporto

414, class. 2.3-414
1697 gennaio - 1697 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo Pesaro e del capitano [Battista Erizzo].
La pratica 12 Ŕ inviata da Domenico Pizzomano, del collegio dei X savi deputati alle vendite; la pratica 16 Ŕ inviata da Alvise Cocastellus, podestÓ di Mantova; la pratica 20 Ŕ inviata da Gerolamo Zamara, podestÓ di Palazzolo; la pratica 65 Ŕ inviata da Trussardo Conti di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 93 Ŕ inviata da Pietro Rubini, podestÓ e capitano di Crema.
1 Filza cart., pratiche 124, num. rec., volgare

415, class. 2.3-415
1697 luglio - 1697 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo Pesaro.
Le pratiche 1-3 sono inviate da Bartolomeo Albani, nunzio di Bergamo in Venezia; le pratiche 28 e 53 sono inviate da Prospero Marenzi, luogotenente del vicario della valle Calepio; la pratica 39 Ú inviata da Pietro Rubini, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 61 Ú inviata da Lorenzo Piacentini, vicario vicegerente pretorio di Padova; le pratiche 75 e 80 sono inviate dal luogotenente del vicario della valle Taleggio;
1 Filza cart., pratiche 97, num. rec., volgare

416, class. 2.3-416
1697 settembre - 1697 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo Pesaro e del capitano Battista Erizzo.
1 Filza cart., pratiche 199, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ, roditori

417, class. 2.3-417
1698 aprile - 1698 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gerolamo Pesaro e del capitano Battista Erizzo.
Le pratiche 1 e 62 sono inviate da Prospero Marenzi, luogotenente del vicario della valle Calepio; la pratica 75 Ú inviata da Gerolamo Medolago, podestÓ della valle di Scalve.
1 Filza cart., pratiche 90, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

418, class. 2.3-418
1698 giugno - 1698 novembre
"Terza...".
Atti del podestÓ Gerolamo Pesaro e del capitano Gerolamo Mocenigo.
La pratica 205 Ú inviata da Paolo dei conti di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 260 Ú inviata dai rettori di Verona, Triffon Valmarana, podestÓ, e Uberto Carlo Papafava, capitano; la pratica 327 Ú inviata da Giacomo Marcello, podestÓ di Brescia.
Alla pratica 27 proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro per l'anno 1698.
1 Filza cart., pratiche 328, num. rec., volgare

419, class. 2.3-419
1699 gennaio - 1699 dicembre
"Ultima d'atti communi eccellentissimo Pesari 1699".
Atti del podestÓ Gerolamo Pesaro e del capitano Gerolamo Mocenigo.
1 Filza cart., pratiche 42, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ

420, class. 2.3-420
1699 febbraio - 1716 agosto
"Filtia. 1699. Sussidi. N. I. sequestri" (1)
Ordini di sequestro del podestÓ su istanza di Giacomo Vassalli, esattore della cittÓ ai sussidi e alle altre pubbliche gravezze di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 276, num. rec., volgare
note:
(1). All'interno "Filza de atti di sequestro dell'estimo di diversi paesi. 1699".


421, class. 2.3-421
1702 gennaio - 1702 marzo
"Filza d'atti communi eccellentissimo Alvise Malipiero podestÓ principia primo genaro 1702, et finisce ultimo marzo ditto anno".
Atti del podestÓ Alvise Malipiero e del capitano Andrea Badoer.
Cancelliere pretorio Tommaso Antonio de Tomasis.
La pratica 11 Ŕ inviata da Gerolamo Marin, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 202 Ŕ inviata da Giovanni Paolo Rubbi, vicario della valle Brembana superiore; la pratica 239 Ŕ inviata da Luca Bazzino, luogotenente del podestÓ di Lovere; la pratica 240 Ŕ inviata da Alfonso della Torre, vicario della valle Gandino.
1 Filza cart., pratiche 273, num. rec., volgare

422, class. 2.3-422
1702 luglio-1702 settembre; antecedenti da 1702 giugno
"Prima filza d'atti eccellentissimo signor Francesco Foscolo podestÓ principia 15 luglio 1702, et termina ultimo settembre detto anno".
Atti dei podestÓ Francesco Foscolo e Alvise Malipiero, del capitano Ferigo Barbarigo e del vicario vicegerente pretorio Lodovico Poiana.
Cancelliere pretorio Bartolomeo Trivisin. Cancelliere prefettizio Giacomo Bricito. Cancelliere pretorio de mandato Cristoforo Rota.
La pratica 3 Ŕ inviata da Francesco Licino, vicario della valle Imagna; le pratiche 48, 167, 206 e 288 sono inviate da Celestino Conti di Calepio, vicario della valle Calepino; la pratica 103 Ŕ inviata da Giovanni Battista Belovedius, capitano di giustizia di Milano; la pratica 121 Ŕ inviata da Tommaso Contesini Hettoreo, giudice dell'aquila e boschetto di Padova; le pratiche 83 e 223 sono inviate dal vicario della valle Taleggio; la pratica 124 Ŕ inviata da Maffeo Mageni, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 243 Ŕ inviata dal capitano vicepodestÓ di Brescia la pratica 284 Ŕ inviata da Tommaso Regazzoni, vicario di Valtorta la pratica 305 Ŕ inviata da Alfonso della Torre, vicario della valle Gandino; la pratica 318 Ŕ inviata dal vicario di valle Averara.
Alla pratica 339 proclama a stampa del podestÓ con disposizioni per evitare frodi nella vendita di cereali al mercato, proclama a stampa del podestÓ con disposizioni a tutela del quieto vivere civile e proclama a stampa del podestÓ con il divieto di esportare cereali fuori dal territorio di Bergamo.
1 Filza cart., pratiche 362, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, danni alla piegatura
note:
Con antecedenti dal 1702 giugno.


423, class. 2.3-423
1705 marzo-1705 aprile; antecedenti da 1705 gennaio
"[...] filza d'atti communi principia primo marzo 1705 termina ultimo detto".
Atti dei podestÓ Francesco Garzoni e Sebastiano Contarini, del capitano Ludovico Vidman e del vicario vicegerente pretorio Bernardino Bonetti.
La pratica 5 Ú inviata da Giuseppe Olmo, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 30 Ú inviata dal vicario della valle Taleggio; la pratica 83 Ú inviata da Andrea Minio, podestÓ della valle Seriana Superiore; la prtica 94 Ú in parte prodotta da Pietro Paolo Borgiani, pubblico "comandatario del tribunale di Campidoglio" di Roma.
Alla pratica 25 proclama a stampa del podestÓ Sebastiano Contarini a tutela dell'uso della seriola di Paladina che attraversa le proprietÓ dei signori Pezzoli, datato 19 gennaio 1705.
1 Filza cart., pratiche 98, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ

424, class. 2.3-424
1707 settembre - 1707 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Paolo Antonio Labia e del capitano Michele Magno. Cancelliere pretorio Antonio Sabbioni. Cancelliere prefettizio Demetrio Tavelli.
La pratica 24 Ú inviata da Zorzi Barzizza, podestÓ e capitano di Crema; le pratiche 38, 68 e 173 sono inviate dal vicario della valle Taleggio; le pratiche 55 e 114 sono inviate da Giovanni Magnudellaci, vicario pretorio di Crema.
1 Filza cart., pratiche 184, num. rec., volgare

425, class. 2.3-425
1710 ottobre - 1710 novembre
"Filza de atti principia primo ottobre 1710 eccellentissimo Leonardo Dolfin podestÓ, et finisce 26 novembre detto anno".
Atti del podestÓ Leonardo Dolfin e del capitano Vittore Pisani.
Le pratiche 11 e 67 sono inviate da Antonio conti di Calepio, vicario della valle Calepio; le pratiche 24 e 51 sono inviate da Renier Zen, podestÓ di Brescia.
1 Filza cart., pratiche 157, num. rec., volgare

426, class. 2.3-426
1712 dicembre
"Quarta filza d'atti di communi ...".
Atti del podestÓ e del capitano.
1 Filza cart., pratiche 98, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, tarli, strappi, umiditÓ

427, class. 2.3-427
1713 luglio - 1713 settembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Francesco Maria Canal, dei capitani Carlo Zenobio e Vincenzo Pisani II e del vicario vicegerente pretorio.
Le pratiche 12, 25, 215, 219, 306, 336 e 363 sono inviate dal vicario della valle Taleggio; le pratiche 19, 53, 242 e 442 sono inviate da Trussardo Conti di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 55 Ú inviata da Lelio ..., podestÓ e capitano di Crema; la pratica 85 Ú inviata da Francesco Rota, vicario della valle Imagna; la pratica 196 Ú inviata da Michiel Priuli, capitano vicepodestÓ di Verona; la pratica 231 Ú inviata da Francesco Maria Lozetti, vicario della valle Brembana Superiore; la pratica 301 Ú inviata da Pietro Barbaro, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 438 Ú inviata da Filippo Giacomo Rizzi, podestÓ della valle Seriana Superiore.
1 Filza cart., pratiche 449, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, danni alla piegatura

428, class. 2.3-428
1715 maggio - 1715 luglio
"Filza d'atti del reggimento eccellentissimo Carlo Antonio Gambara principia 2 maggio e termina 3 luglio 1715 fin del regimento".
Atti del podestÓ Carlo Antonio Gambara e del capitano Giovanni Francesco Querini.
Cancelliere pretorio Ottavio Narduzzi.
La pratica 152 Ŕ inviata da Vincenzo dalle Chiavi, vicario vicegerente pretorio di Crema; la pratica 176 Ŕ inviata da Prospero Valmarana, podestÓ e capitano di Crema.
Alla pratica 148 proclama a stampa dei rettori a tutela dei beni del capitolo di S. Alessandro della cattedrale di Bergamo; alla pratica 234 proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro per l'anno 1715.
1 Filza cart., pratiche 238, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ

429, class. 2.3-429
1715 dicembre - 1716 marzo
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei rettori riguardanti i provvedimenti straordinari adottati da Venezia in occasione della guerra contro i Turchi.
Alla pratica 1 proclama a stampa dei rettori di Bergamo, Alvise Zorzi III, podestÓ, e Giovanni Francesco Querini, capitano, datato 8 gennaio 1716; alla pratica 2 proclama a stampa dei rettori di Brescia, Antonio Loredan, podestÓ, e Gerolamo Diedo, capitano, su istruzione dei deputati e aggiunti alla provvisione del denaro pubblico di Venezia, con l'ordine ai sindaci del comune del territorio di descrivere gli abitanti distinguendoli in benestanti, artisti e serventi; alla pratica 3 copia di deliberazione del consiglio dei Pregadi di Venezia con la quale si richiede ai sudditi della Terraferma di contribuire alle spese straordinarie della guerra contro i Turchi;
alla pratica 5 note per il nunzio di Bergamo a Venezia con la richiesta di istruzioni pi¨ dettagliate sulle modalitÓ della tassazione straordinaria per la guerra contro i Turchi.
1 Fascicolo, pratiche 6, num. rec., volgare

430, class. 2.3-430
1716 luglio - 1717 gennaio
"Filtia quinta et ultima di atti eccellentissimo Alvise Zorzi Terzo podestÓ. Principia primo agosto 1716, et termina li 2 genaro 1717".
Atti del podestÓ vicecapitano Alvise Zorzi e del capitano Ferigo Tiepolo.
Cancelliere pretorio Felice Recuperati.
Le pratiche 6, 398, 531 e 572 sono inviate dal vicario della valle Taleggio; la pratica 48 Ŕ inviata da Tommaso Marzani, rettore di Tresolzio; la pratica 96 Ŕ inviata da [Frip?] Janez, "praefectus et scabinus" della repubblica di Amsterdam; le pratiche 153 e 302 sono inviate da Francesco Duodo, podestÓ di Brescia; la pratica 297 Ŕ inviata da [Adorno?] Bazini, luogotenente del podestÓ di Lovere; la pratica 300 Ŕ inviata da Camillo Luzzago, podestÓ di Palazzolo; le pratiche 305 e 578 sono inviate da Antonio Conti di Calepio, vicario della valle Calepino; la pratica 638 Ŕ inviata da Renato Trevisan, giudice del drago di Padova.
Alla pratica 61 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano per la fiera di S. Alessandro.
1 Filza, pratiche 642, num. rec. (1)
note:
(1). La numerazione passa da 211 a 292.


431, class. 2.3-431
1717 giugno - 1717 luglio
"Terza filza d'atti dell'eccellentissimo Antonio Marin Priuli podestÓ. Principia primo giugno 1717 et termina 31 luglio".
Atti del podestÓ Antonio Marin Priuli e del capitano Ferigo Tiepolo.
Cancelliere pretorio Antonio Maffetti.
Le pratiche 6 e 44 sono inviate da Francesco Corner, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 56 Ŕ inviata da Camillo Trevisan, podestÓ e vicecapitano di Crema; la pratica 150 Ŕ inviata da Lunardo Querini, giudice al forestier di Venezia; la pratica 170 Ŕ inviata da Pietro Conti di Calepio, vicario della valle Calepio; le pratiche 276 e 320 sono inviate da Giovanni Battista Vitalba, vicario della valle Gandino; la pratica 304 Ŕ inviata dal vicario della valle Taleggio.
Alla pratica 57 proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro per l'anno 1717.
1 Filza cart., pratiche 359, num. rec., volgare

432, class. 2.3-432
1718 ottobre - 1719 gennaio
"ultima filza d'atti communi dell'eccellentissimo Antonio Marin Priuli podestÓ principia primo ottobre 1718 et termina 7 genaro 1719".
Atti del podestÓ Antonio Marin Priuli e del capitano Alvise Mocenigo IV.
La pratica 13 Ŕ inviata da Alessandro dalla Torre, vicario della valle Gandino; la pratica 32 Ŕ inviata da Giovanni Battista Almici, luogotenente [del podestÓ di Palazzolo; le pratiche 124 e 125 sono inviate da Giovanni Battista Grimani, podestÓ di Brescia; la pratica 208 Ŕ inviata da Pietro [Poncarole?], podestÓ di Palazzolo; le pratiche 254, 256 e 307 sono inviate da Antonio Conti di Calepio, vicario della valle Calepino; la pratica 264 Ŕ inviata dal vicario della valle Taleggio; la pratica 301 Ŕ inviata da Aldigero Aldigeri, vicario pretorio di Crema; la pratica 303 Ŕ inviata dal giudice dell'ariete di Verona; la pratica 317 Ŕ inviata da Celestino Conti di Calepio, vicario della valle Calepio.
1 Filza cart., pratiche 324, num. rec., volgare

433, class. 2.3-433
1719 gennaio-1720 dicembre; seguiti a 1721 febbraio
"Filza delle dichiarazioni dell'eccellentissimo Soranzo principia li 2 gennaro 1719 e termina 12 decembre 1720".
Atti del podestÓ Giacomo Soranzo e del capitano Silvestro Bembo.
1 Filza cart., pratiche 597, num. orig., volgare
note:
Con seguiti al 1721 febbraio.


434, class. 2.3-434
1721 giugno - 1722 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Ordini di pagamento su moduli a stampa del podestÓ Gerolamo Soranzo.
Fedi di sindaci e prevosti del territorio attestanti l'impossibilitÓ, da parte dei debitori a pagare a causa delle loro condizioni economiche.
1 Filza cart., pratiche 468, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ, danni alla legatura

435, class. 2.3-435
1724 aprile - 1724 maggio
"... reggimento ... Martinelli podestÓ ... aprile 1724 ... maggio 1724".
Atti del podestÓ Francesco Martinelli e del capitano Giovanni Tron.
La pratica 3 Ú inviata da Angelo Barbaro, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 4 Ú inviata da Lodovico Corner, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 17 Ú inviata da Pietro di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 98 Ú inviata da Bonaventura Busi, vicario di Valtorta.
Alla pratica 223 proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessansro del 1724.
1 Filza, pratiche 234, volgare, stato di conservazione: pessimo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie

436, class. 2.3-436
1724 agosto - 1724 novembre
"Filza ... d'atti communi fatta nel reggimento eccellentissimo Francesco Martinelli podestÓ. Principia primo settembre 1724 termina 22 novembre 1724".
Atti del podestÓ Francesco Martinelli e del capitano Giovanni Tron.
La pratica 9 Ú inviata da Angelo Barbaro, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 62 Ú inviata da Giovanni Guidozzi, vicario pretorio di Verona.
Alle pratiche 53 e 54 ducali in pergamena del doge Alvise Mocenigo.
1 Filza cart., pratiche 235, num. orig. pergg. 2, volgare

437, class. 2.3-437
1725 gennaio - 1725 febbraio
"Filza d'atti ... principia primo gennaro 1725 et termina ... febbraro".
Atti del podestÓ Alvise Foscarini e del capitano Bartolomeo Gradenigo.
La pratica 170 Ú inviata da Piero Grimani, podestÓ di Brescia.
1 Filza cart., pratiche 244, num. orig., volgare

438, class. 2.3-438
1725 febbraio - 1725 aprile
"... Foscarini podestÓ incipiente primo marzo et termina ... aprile 1725".
Atti del podestÓ Alvise Foscarini e del capitano Bortolo Gradenigo.
La pratica 26 Ú inviata da Domenico Zen, podestÓ e provisore di Romano.
1 Filza cart., pratiche 149, num. orig., ripetuto n. 147, volgare

439, class. 2.3-439
1726 marzo
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Leonardo Pesaro.
La pratica 25 Ú inviata da Giovanni Guidozzi, vicario vicegerente pretorio di Verona, e contiene lettera di Lodovico Moscardi, giudice del leopardo di Verona.
1 Filza, pratiche 44, num. orig. 2-45, volgare

440, class. 2.3-440
1726 maggio - 1726 luglio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Leonardo Pesaro.
1 Filza cart., pratiche 46, num. orig., 96-118, 128-145, 155-159, volgare

441, class. 2.3-441
1726 luglio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Leonardo Pesaro.
La pratica 129 Ŕ inviata da Giovanni Maria Renese, giudice del porcello di Padova.
1 Filza, pratiche 35, num. orig. 105-139, volgare

442, class. 2.3-442
1726 luglio - 1728 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Aurelio Rezzonico e del capitano Angelo Contarini.
La pratica 40 Ú inviata da Andrea Memo, podestÓ di Brescia; le pratiche 58, 145 e 202 sono inviate dal vicario della valle Taleggio; la pratica 187 Ú inviata da Lodovico Manin, podestÓ di Verona.
Alla pratica 36 proclama a stampa dei rettori a tutela del legname e della ferramenta della fiera di S. Alessandro.
1 Filza cart., pratiche 297, num. rec., volgare

443, class. 2.3-443
1726 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Leonardo Pesaro e del capitano Antonio Valmarana. Alla pratica 137 proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro del 1726.
1 Filza, pratiche 75, num. orig. 5-27, 134-185, volgare

444, class. 2.3-444
1727 marzo - 1727 aprile
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Leonardo Pesaro e del capitano Antonio Valmarana.
La pratica 12 Ú inviata da Giovanni Battista Zen, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 70 Ú inviata da Antonio conti di Calepio, vicario della valle Calepio.
1 Filza cart., pratiche 89, num. orig., volgare

445, class. 2.3-445
1727 settembre - 1727 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Aurelio Rezzonico e del capitano Antonio Valmarana.
Cancelliere pretorio Giacomo Martinelli. Cancelliere prefettizio Zinardo Damini.
Le pratiche 107 e 149 sono inviate da Francesco [Picardi?], luogotenente del podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 121 Ŕ inviata da Pietro di Calepio, vicario della valle Calepino; la pratica 278 Ŕ inviata dal luogotenente di valle Averara; la pratica 337 Ŕ inviata da Claudio Mondanese, podestÓ di Lovere; la pratica 343 Ŕ inviata da Filippo Balbi, podestÓ e provveditore di Martinengo.
1 Filza cart., pratiche 436, num. rec., volgare, danni: danni alla piegatura

446, class. 2.3-446
1727 settembre - 1729 febbraio
"Filza delle dichiarazioni e sentenze del nobil homo Aurelio Rezzonico podestÓ principia li 11 settembre 1727, termina 16 febraro 1729".
Sentenze del podestÓ vicecapitano Aurelio Rezzonico e del vicario vicegerente pretorio.
1 Filza cart., pratiche 276, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, danni alla piegatura

447, class. 2.3-447
1728 giugno - 1728 settembre
"Filza d'atti communi del nobil huomo Aurelio Rezzonico podestÓ principia il primo luglio 1728 et termina l'ultimo settembre detto anno".
Atti del podestÓ vicecapitano Aurelio Rezzonico e del capitano vicepodestÓ Angelo Contarini.
Cancelliere pretorio Giacomo Martinelli. Cancelliere prefettizio Baldino Guerra.
La pratica 40 Ú inviata da Antonio Conti di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 43 Ú inviata da Filippo Balbi, podestÓ e provveditore di Martinengo; le pratice 138 e 182 sono inviate da Marco Barbaro, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 177 Ú inviata da Lodovico Manin, podestÓ di Verona.
1 Filza cart., pratiche 207, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ, danni alla piegatura

448, class. 2.3-448
1728 settembre - 1729 febbraio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Aurelio Rezzonico e del capitano Angelo Contarini.
Cancelliere pretorio Giacomo Martinelli. Cancelliere prefettizio Baldino Guerra.
La pratica 57 Ú inviata da Antonio Conti di Calepio, vicario della valle Calepio.
Alla pratica 219 proclama a stampa del podestÓ a tutela dei beni immobili del monastero di S. Grata.
1 Filza, pratiche 457, stato di conservazione: cattivo, danni: umiditÓ, fragilitÓ del supporto, sbiadimento dell'inchiostro, macchie
note:
Con allegati al 1727 settembre 19.


449, class. 2.3-449
1728 ottobre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Aurelio Rezzonico.
Cancelliere pretorio Giacomo Martinelli.
La pratica 48 Ŕ inviata dal luogotenente del vicario della valle Taleggio.
1 Filza cart., pratiche 54, num. orig., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ

450, class. 2.3-450
1730 giugno-1731 novembre; antecedenti da 1729 settembre; seguiti a 1732 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Copie di atti diversi esistenti nella cancelleria pretoria, tra i quali atti dei rettori e del podestÓ.
1 Filza cart., pratiche 41, num. rec. mutila, volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, roditori
note:
Con antecedenti dal 1729 settembre.
Con seguiti al 1732 maggio.


451, class. 2.3-451
1730 agosto - 1730 dicembre
"Filza ultima d'atti del nobil huomo Vincenzo Capello podestÓ principia primo settembre 1730 e termina 18 dicembre detto".
Atti del podestÓ Vincenzo Capello, del capitano Giustino Donato e del vicario vicegerente pretorio.
Cancelliere pretorio Andrea Corte. Cancelliere prefettizio Giovanni Vincenzo Capello.
La pratica 130 Ú inviata da Giovanni Bianchi, luogotenente del podestÓ della valle di Scalve; la pratica 199 Ú inviata da Antonio Conti di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 214 Ú inviata dal vicario della valle Taleggio (1); la pratica 313 Ú inviata dal vicario di valle Averara.
Nella patica 349 lettera di Giovanni Battista Bon, avogadore di comun di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 381, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, umiditÓ
note:
(1). Che si firma vicario "del territorio di Taleggio".


452, class. 2.3-452
1734 gennaio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Antonio Savorgnan.
1 Filza cart., pratiche 41, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ

453, class. 2.3-453
1735 aprile-1735 giugno; antecedenti da 1735 gennaio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Antonio Savorgnan.
Cancelliere prefettizio Nicol˛ Torre.
Le pratiche 127, 207, 226 e 255 sono inviate da Pietro Conti di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 153 Ŕ inviata da Marcantonio Conti di Calepio, conte vicario feudatario della valle Calepio; le pratiche 158 e 323 sono inviate dal vicario della valle Taleggio.
1 Filza cart., pratiche 343, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, roditori
note:
Con antecedenti dal 1735 gennaio.


454, class. 2.3-454
1736 aprile - 1737 luglio
"Filza delle sentenze. Reggimento eccellentissimo signor Gerolamo Lion capitano vice podestÓ".
Sentenze del capitano vicepodestÓ Gerolamo Lion.
1 Filza cart., pratiche 153, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro

455, class. 2.3-455
1737 agosto-1737 dicembre; antecedenti da 1737 luglio
"Atti reggimento eccellentissimo Polo Querini 1737 primo agosto usque 30 decembre detto. Agosto settembre ottobre novembre decembre 1737".
Atti del podestÓ Polo Querini e del capitano Vincenzo Correr.
Cancelliere pretorio Giovanni Battista Gadaldini.
La pratica 12 Ŕ inviata dal vicario di Averara; la pratica 44 Ŕ inviata da Lunardo Sagredo, giudice al forestier di Venezia; la pratica 195 Ŕ inviata da Claudio Longo, podestÓ di Asola; la pratica 384 Ŕ inviata da Pietro Conti di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 394 Ŕ inviata da Giovanni Battista Vitturi, inquisitore all'armar di Venezia; la pratica 418 Ŕ inviata da Orazio Conti di Calepio, conte vicario della valle Calepio; la pratica 444 Ŕ inviata da Gerolamo [Marin?], podestÓ e provisore di Romano; la pratica 446 Ŕ inviata dal vicario della valle Taleggio.
Alla pratica 28 proclama a stampa dei rettori a tutela dei beni immobili della mensa episcopale e di privati cittadini, datato 31 luglio 1737; alla pratica 29 proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro per l'anno 1737; alla pratica 358 proclama a stampa dei rettori a tutela del legname e della ferramenta della fiera di S. Alessandro.
1 Filza cart., pratiche 472, num. rec., volgare, danni: danni alla piegatura
note:
Con antecedenti dal 1737 luglio.


456, class. 2.3-456
1738 novembre - 1739 febbraio
"Filza prima atti. Atti reggimento eccellentissimo Vicenzo Gradenigo IV capitano vice-podestÓ. 5 novembre 1738 usque 27 febraro 1739. Novembre, decembre 1738. Genaro, febraro 1739".
Atti dei capitani vicepodestÓ Vincenzo Gradenigo IV e Vincenzo Corer.
Le pratiche 112, 284 361 sono inviate da Trussardo Conti di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 376 Ŕ inviata da Zaccaria Vendramin, capitano vicepodestÓ di Brescia.
Alla pratica 278 proclama a stampa del capitano vicepodestÓ Vincenzo Gradenigo IV, col quale si concede a Giovanni dell'Era il monopolio per la fabbricazione di corde di canapa d'Oleggio nella cittÓ di Bergamo.
1 Filza cart., pratiche 410, num. rec., volgare, danni: danni alla piegatura, danni alla chiusura

457, class. 2.3-457
1738 dicembre - 1739 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del capitano vicepodestÓ Vincenzo Gradenigo IV a nome di entrambi i rettori.
1 Filza cart., pratiche 117, num. rec. mutila, volgare

458, class. 2.3-458
1739 febbraio-1739 dicembre
"Mazzo de sequestri seguiti sotto il reggimento del Nobil Homo Vincenzo Gradenigo 4░ capitano vicepodestÓ"
Ordini del capitano vicepodestÓ Vincenzo Gradenigo IV a soggetti sottoposti a giudizio di non abbandonare la propria abitazione.
1 mazzo
note:
neutro doppio


459, class. 2.3-459
1741 maggio-1741 luglio; antecedenti da 1741 aprile
"Reggimento Dolfin capitano vicepodestÓ. Filza d'atti principia 30 maggio e termina 28 luglio 1741. Maggio, giugno, luglio 1741".
Atti del capitano vicepodestÓ Lunardo Dolfin e del podestÓ Paolo Antonio Labia.
La pratica 28 Ŕ inviata da Pietro di Calepio, vicario della valle Calepio; le pratiche 81 e 171 sono inviate da Antonio Corner, podestÓ della vall Seriana Superiore; la pratica 93 Ŕ inviata da Francesco Albrici V, luogotenente del podestÓ della valle di Scalve; la pratica 193 Ŕ inviata dal capitano vicepodestÓ di Brescia; la pratica 239 Ŕ inviata da Giovanni Corso, vicario vicegerente pretorio di Padova; la pratica 240 Ŕ inviata da Ludovico Manin, podestÓ di Padova.
Alla pratica 208 proclama a stampa dei rettori con l'ordine ai notai della cittÓ e del territorio di consegnare tutti gli atti pubblici redatti, datato 13 aprile 1741; alla pratica 241 proclama a stampa dei rettori con disposizioni per la fiera di S. Alessandro; alla pratica 274 proclama a stampa del podestÓ a tutela delle rogge Colleonesca, Curna e Morlana.
1 Filza cart., pratiche 274, num. rec., volgare

460, class. 2.3-460
1745 marzo-1746 luglio
"Sentenze Nobil Homo Giovanni Giuseppe Giovannelli"
Sentenze ed altri atti del capitano vicepodestÓ Giovanni Giuseppe Giovannelli e del vicario vicegerente pretorio.
1 Filza, volgare

461, class. 2.3-461
[1745]
"Mandati in proposito di persone sequestrate reggimento Giovannelli"
Ordini del capitano vicepodestÓ Giovanni Giuseppe Giovannelli a soggetti sottoposti a giudizio di non abbandonare la propria abitazione. Contiene lettera di Antonio Malipiero, capo della quarantia civil nuova di Venezia.
1 mazzo
note:
neutro doppio


462, class. 2.3-462
1746 luglio 28-1747 febbraio; seguiti a 1748 maggio 4
"Registro estraordinario reggimento eccellentissimo Gambara. Segue reggimento eccellentissimo Alvise Contarini secondo capitano vicepodestÓ".
Licenze di trasporto di cereali e vino.
1 Registro, cc. 22, num. orig. fino a 12

463, class. 2.3-463
1749 gennaio-1750 febbraio; antecedenti da 1704 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ Giovanni Battista Albrici II e Agostino Maffetti.
Atti dei capi della quarantia civil nuova di Venezia Domenico Diedo, Domenico Pasqualigo e Pietro Antonio Malipiero.
Cancelliere pretorio Paolo Bevilacqua.
Alla pratica 1 proclama a stampa dei rettori, Sebastiano Contarini podestÓ e Domenico Michiel capitano, con la proibizione del lotto nella fiera di S. Alessandro.
1 Fascicolo cart., pratiche 10, num. rec., volgare
note:
Con antecedenti dal 1704 agosto 11.


464, class. 2.3-464
1750 ottobre-1751 dicembre
"Filza dichiarazioni Nobil Homo Maffetti"
Dichiarazioni del podestÓ vicecapitano Agostino Maffetti e del vicario vicegerente pretorio.
1 Filza, volgare

465, class. 2.3-465
1751 gennaio-1751 settembre
Accompagnatorie di proclami inviati dal podestÓ vicecapitano Agostino Maffetti al vicario della valle Seriana Inferiore.
1 Filza, pratiche 41, num. orig. 313-353, volgare
note:
neutro doppio


466, class. 2.3-466
1752 febbraio 1-1752 ottobre 3
"Estraordinario primo"
Decreti, citazioni, proclami del podestÓ vicecapitano Galeazzo Dondi Orologio.
1 Registro, volgare

467, class. 2.3-467
1752 giugno - 1753 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Attestati e polizze di spese presentati alla cancelleria pretoria riguardanti la traduzione di galeotti.
PodestÓ Galeazzo Dondi dell'Orologio, capitano Nicol˛ Erizzo I.
Le pratiche 6, 14 e 19 sono inviate da Alvise Mocenigo III, provveditore all'armar di Venezia; le pratiche 29 e 33 sono inviate da Nicol˛ Rizzo, provveditore all'armar di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 34, num. orig., 31, poi rec., mutila, volgare

468, class. 2.3-468
1752 agosto-1753 maggio
"Filza di atti e carte in materia de luoghi pii".
Proclami del podestÓ Galeazzo Dondi dell'Orologio in materia di amministrazione e beni di luoghi pii. Elenchi di scuole e consorzi facenti capo alle parrocchie cittadine e dei borghi santi. Rilievi sulla gestione di alcuni luoghi pii in occasione della periodica revisione dei libri amministrativi.
1 Filza, volgare

469, class. 2.3-469
1753 maggio-1753 agosto; antecedenti da 1753 aprile
"Filza ultima d'atti nobil huomo Galeazzo Dondi Orologgio podestÓ. Maggio, giugno, luglio, agosto 1753 usque 21 detto".
Atti del podestÓ Galeazzo Dondi Orologio, del capitano Nicol˛ Erizzo I e del vicario vicegerente pretorio.
La pratica 10 Ú inviata da Girolamo Bembo, giudice al forestier di Venezia; la pratica 40 Ú inviata da Gerolamo Ascanio Giustinian, capitano vcepodestÓ di Verona; la pratica 121 Ú inviata da Francesco Valier, podestÓ e capitano di Cologna; la pratica 140 Ú inviata da Pietro Barbarigo, podestÓ vicecapitano di Brescia; la pratica 164 Ú inviata da Fantin Contarini, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 173 Ú inviata da Gerolamo Foscarini, podestÓ e provveditore di Martinengo.
Alla pratica 16 proclama a stampa dei rettori a tutela dei beni della contessa Paola Martinoni, vedova del conte e cavaliere Paolo Gerolamo Colleoni, datato 14 aprile 1753; alla pratica 119 proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro del 1753; alla pratica 217 lettera di Tomaso Guarini, podestÓ vicecapitano di Brescia; alla pratica 313 proclama a stampa dei rettori a tutela del legname e della ferramenta dell'ospedale maggiore di Bergamo situate nella fiera di S. Alessandro;
alla pratica 314 proclama a stampa del podestÓ per la fiera di S. Alessandro per il 1753.
1 Filza cart., pratiche 384, num. rec., volgare

470, class. 2.3-470
1754 aprile - 1775 settembre
Atti della cancelleria pretoria.
Attestati certificanti l'avvenuta consegna nella cancelleria pretoria del "libro bollato" e la sua restituzione alle cancellerie di vari vicariati e podesterie del territorio.
1 Mazzo cart., pratiche 49, num. rec., mm. 145x200, volgare

471, class. 2.3-471
1755 gennaio - 1756 luglio
"Sentenze nobil huomo Priuli".
Sentenze del provveditore Piero Priuli.
1 Filza cart., pratiche 123, num. rec., volgare

472, class. 2.3-472
1756 giugno-1756 settembre; antecedenti da 1753 gennaio
"Terza atti eccellentissimo Pietro Priuli proveditor. 2 giugno 1756 usque 7 settembre 1756. Giugno, luglio, agosto, settembre usque 1756".
Atti del provveditore Pietro Priuli.
Le pratiche 7 e 116 sono inviate a Paolo di Calepio, vicario della valle Calepio; le pratiche 21, 54 e 201 sono inviate da Antonio Donado, capitano vicepodestÓ di Brescia; le pratiche 76, 130 e 153 sono inviate da Giacomo Trevisan, podestÓ vicecapitano di Vicenza; le pratiche 142 e 158 sono inviate da Lorenzo Contarini, podestÓ della valle Seriana Superiore.
Alla pratica 28 proclama a stampa del podestÓ Galeazzo Dondi Orologio a tutela del torrente Tedone in prossimitÓ delle terre di Francesco Carpani in Trescore, datato 25 gennaio 1753; alla pratica 34 proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro per l'anno 1756; alla pratica 156 proclama a stampa del provveditore a tutela dei beni di Lorenzo Maria Zanchi; alla pratica 185 proclama a stampa del provveditore a tutela dei beni immobili di Agostino Gambirasi e Pietro Maria Gambirasi Colleoni; alla pratica 187 proclama a stampa dei rettori a tutela del legname e delle ferramenta della fiera di S. Alessandro; alla pratica 188 proclama a stampa del provveditore per la fiera di S. Alessandro per l'anno 1756; alla pratica 252 proclama a stampa del provveditore a tutela dei beni immobili del conte Coriolano Brembati.
1 Filza cart., pratiche 276, num. rec., volgare, danni: danni alla piegatura

473, class. 2.3-473
1757 settembre-1758 giugno; antecedenti da 1756 giugno
Atti della cancelleria pretoria.
Suppliche al podestÓ da parte di medici per la riduzione della tansa imposta per l'anno 1757; attestazioni di pagamento.
1 Fascicolo
note:
neutro doppio piccolo


474, class. 2.3-474
1760 febbraio-1760 luglio; antecedenti da 1760 gennaio
"Filza seconda ed ultima. Atti nobil homo Giovanni Battista Albricci secondo, capitano vicepodestÓ, primo febraro 1760 usque 24 luglio 1760".
Atti del capitano vicepodestÓ Giovanni Battista Albricci II e del vicario vicegerente pretorio.
Cancelliere pretorio Pietro Francesconus.
Le pratiche 45, 93 e 209 sono inviate dal vicario della valle Taleggio; le pratiche 108 e 109 sono inviate da Andrea Renier, capitano vicepodestÓ di Vicenza; la pratica 316 Ú inviata da Pietro Andrea Capello, podestÓ vicecapitano di Brescia; le pratiche 379 e 405 sono inviate dal luogotenente del vicario di valle Averara; le pratiche 402, 542, 554 e 555 sono inviate da Giacomo Trevisan, podestÓ di Vicenza.
Alla pratica 153 proclama a stampa dei rettori con disposizioni riguardanti la fiera di S. Alessandro; alla pratica 168 proclama a stampa del capitano e vicepodestÓ a tutela dei beni dei padri minori del convento di S. Francesco; alla pratica 573 proclama a stampa del capitano vicepodestÓ a tutela dei beni di un privato, datato 21 gennaio 1760.
1 Filza cart., pratiche 576, num. rec., volgare
note:
Con allegati dal 1760 gennaio.


475, class. 2.3-475
1761 aprile - 1764 marzo
Atti della cancelleria pretoria.
Attestati della cancelleria pretoria indicanti l'importo del rimborso spese da corrispondere ai pubblici fanti per le giornate di servizio prestate fuori Bergamo per citazioni, intimazioni, raccolta di testimonianze e traduzioni di galeotti.
PodestÓ Carlo Zino, capitano Marin Cavalli.
Cancellieri pretori Alessandro Dolchi, G... Coccio.
La pratica 87 Ŕ inviata dal provveditore all'armar di Venezia; la pratica 94 Ŕ inviata da Giovanni Battista Albrici, , provveditore all'armar di Venezia; le pratiche 103 e 106 sono inviate da Zaccaria Balbi, provveditore all'armar di Venezia; la pratica 107 Ŕ inviata da Giulio Contarini, provveditore all'armar di Venezia; la pratica 130 Ŕ inviata da Piero Barbarigo, provveditore all'armar di Venezia; la pratica 132 Ŕ inviata da Giovanni Battista Venier, provveditore all'armar di Venezia.
1 Mazzo cart., pratiche 141, num. rec., mm. 205x305, volgare

476, class. 2.3-476
1761 giugno - 1761 dicembre
"Filza d'atti seconda incipiente primo luglio 1761 usque 22 dicembre 1761 regimenti Francesco Maria Crotta podestÓ. Luglio, agosto, settembre, ottobre, novembre, dicembre 1761".
Atti del podestÓ Francesco Maria Crotta e del capitano Pietro Vittor Pisani.
Le pratiche 101 e 171 sono inviate dal podestÓ vicecapitano di Brescia; la pratica 102 Ŕ inviata da Giovanni Domenico Regazzoni, luogotenente del vicario di valle Averara; la pratica 310 Ŕ inviata da Giusto Albani, podestÓ di Lovere; la pratica 388 Ŕ inviata da Cesare Marenzi, podestÓ di Malpaga; le pratiche 419 e 420 sono inviate da Agostino Barbaro, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 444 Ŕ inviata da Giovanni Federigo Rivola, podestÓ della valle di Scalve.
Alla pratica 39 proclama a stampa del podestÓ a tutela dei beni di un privato; alla pratica 125 proclama a stampa con disposizioni regolanti la fiera di S. Alessandro; alla pratica 126 proclama a stampa dei rettori a tutela dei diritti dell'ospedale maggiore sul legname e la ferramenta della fiera di S. Alessandro; alla pratica 399 proclama a stampa del podestÓ a tutela dei beni dei privati.
1 Filza cart., pratiche 457, num. rec., volgare

477, class. 2.3-477
1762 agosto - 1763 settembre
Atti della cancelleria pretoria
Processo delegato da Venezia al capitano vicepodestÓ Marin Cavalli per l'omicidio di Benedetto Capelli di Clanezzo.
1 Filza cart., cc. 82, num. orig. 1-42, poi rec., volgare

478, class. 2.3-478
1762 ottobre - 1763 maggio
"Filza prima d'atti. Nobil huomo Carlo Zeno. 19 ottobre novembre decembre 1762. Genaro, febraro, marzo, aprile, maggio 1763".
Atti del podestÓ Carlo Zino e del capitano Marin Cavalli.
Cancelliere pretorio Alessandro Dolchi. Cancelliere prefettizio Angelo Tombesani.
La pratica 103 Ŕ inviata da Pietro Sertorio, vicario della valle Brembana Superiore; le pratiche 142 417 sono inviate da Ludovico Manin, podestÓ di Brescia; la pratica 203 Ŕ inviata da Gerolamo Conti di Caleppio, podestÓ della valle Gandino; la pratica 313 Ŕ inviata da Giambattista Contarini, capitano vicepodestÓ di Verona; le pratiche 458 e 562 sono inviate dal vicario della valle Averara; la pratica 481 Ŕ inviata dal vicario della valle Taleggio.
Alla pratica 26 proclama a stampa dei rettori a tutela dei diritti del Luogo Pio della PietÓ di Bergamo sulle acque del torrente Morla; alla pratica 52 proclama a stampa in duplice copia del podestÓ a tutela dei diritti di privati sulle acque del torrente "La Vescovada dei Due Buchi" in Borgo Palazzo; alla pratica 193 proclama a stampa del podestÓ a tutela dei beni dei conti Grumelli.
1 Filza cart., pratiche 626, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro

479, class. 2.3-479
1763 settembre - 1764 aprile
Atti della cancelleria pretoria.
Processo delegato da Venezia al podestÓ vicecapitano Carlo Zino e al capitano Marino Cavalli per l'omicidio di Carlo Ambrosioni da parte del reverendo Matteo Bonghi di Serina.
Doge Alvise Mocenigo.
1 Fascicolo cart., cc. 139, num. orig. 1-74, poi rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi

480, class. 2.3-480
1764 aprile - 1764 dicembre Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Carlo Zino come rettori e del capitano vicepodestÓ Paolo Spinelli come rettori.
La pratica 8 Ŕ inviata da Carlo Zeno, provveditore e aggiunto sopra i monasteri di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 8, num. rec. mutila, volgare

481, class. 2.3-481
1764 aprile-1764 agosto; antecedenti da 1764 gennaio
"Filza quarta. Reggimento nobil huomo Zen aprile 1764 usque 22 agosto. Aprile, maggio, giugno, luglio, agosto 1764".
Atti del podestÓ vicecapitano Carlo Zino.
Le pratiche 43 e 70 sono inviate da Giulio Conti di Calepio, conte vicario feudatario della valle Calepio; le pratiche 6, 64, 119, 343 e 388 Ŕ inviata da Giovanni Grimani, capitano vicepodestÓ di Brescia la pratica 120 Ŕ inviata da Antonio Corner, capitano vicepodestÓ di Verona; le pratiche 138, 326 e 331 sono inviate da Bortolo Albani, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 277 Ŕ inviata da Trusardo Conti di Calepio, conte e vicario della valle Calepio; la pratica 368 Ŕ inviata da Marin Minio, podestÓ e capitano di Crema.
Alla pratica 43 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano a tutela dei beni immobili dei conti e cavalieri Giovanni Antonio Teodoro Albani e fratelli, datato 13 gennaio 1764; alla pratica 79 bilancio del negozio di Bernardino Cernizi; alla pratica 199, proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro per l'anno 1764; alla pratica 464 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano per la fiera di S. Alessandro per l'anno 1764.
1 Filza cart., pratiche 544, num. rec., volgare, danni: danni alla piegatura

482, class. 2.3-482
1765 luglio - 1768 luglio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ Vittore Pisani, Tommaso Sandi e Piero Manin, dei capitani Giovan Francesco Raspi e Venceslao Gaspare Martinengo e del vicario vicegerente pretorio.
1 Filza cart., pratiche 131, num. rec., volgare

483, class. 2.3-483
1767 aprile - 1767 luglio
"Filza seconda atti nobil huomo Pietro Manin primo aprile usque luglio 1767. Aprile, maggio, giugno e luglio 1767".
Atti del podestÓ Pietro Manin e del capitano Venceslao Gaspare Martinengo.
La pratica 12 Ú inviata da Evaristo Marconi, vicario della valle Brembana Superiore; le pratica 36, 435 e 489 sono inviate da Giulio de Conti di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 229 Ú inviata da Giacomo Riva, podestÓ di Brescia; la pratica 269 Ú inviata da Tommaso Albrizzi, luogotenente del podestÓ della valle di Scalve; la pratica 276 Ú inviata dai giudici al forestier di Venezia.
Alla pratica 263 proclama a stampa dei rettori per la fiera di S. Alessandro per l'anno 1767.
1 Filza cart., pratiche 569, num. rec., volgare, danni: danni alla piegatura, danni alla chiusura

484, class. 2.3-484
1767 agosto-1767 dicembre; antecedenti da 1766 agosto
"Filza terza atti. Reggimento nobil huomo Pietro Manin. Primo agosto 1767 usque decembre 1767. Agosto, settembre, ottobre, novembre, dicembre, 1767".
Atti del podestÓ Pietro Manin, del capitano Giovanni Francesco Raspi e del vicario vicegerente pretorio.
La pratica 54 Ú inviata da Giulio de Conti di Calepio, vicario della valle Calepio; le pratiche 63, 312 e 26 sono inviate da Agostino Botticini, luogotenente del vicario della valle Camonica; la pratica 140 Ú inviata da Cristoforo Locatelli, vicario della valle Taleggio; la pratica 565 Ú inviata da Marco Zeno, capitano vicepodestÓ di Verona.
Alla pratica 563 strida dei consoli di giustizia sull'acquisto di terre in Fuipiano da parte di Giovanni Battista Zucchella fu Giovanni Paolo di Fuipiano, datata 18 agosto 1766; alla pratica 567 proclama a stampa, in doppia copia, del podestÓ a tutela dei beni delle sorelle Ghirlandini in Orezzo.
1 Filza cart., pratiche 584, num. rec., volgare, danni: danni alla piegatura
note:
Con antecedenti dal 1766 agosto.


485, class. 2.3-485
1768 maggio-1768 luglio; antecedenti da 1768 febbraio
"Filza sesta atti. Reggimento nobil huomo Pietro Manin. Maggio 1768 usque 25 luglio 1768. Maggio, giugno, 25 luglio 1768".
Atti del podestÓ Pietro Manin e del capitano Giovanni Francesco Raspi.
Le pratiche 16 e 114 sono inviate da Trussardo Conti di Calepio, conte vicario feudatario della valle Calepio; la pratica 53 Ŕ inviata da Tommaso Sagredo, podestÓ della valle Seriana Superiore; le pratiche 78 e 104 sono inviate da Francesco Alborghetti, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 88 Ŕ inviata dal vicario della valle Averara.
Alla pratica 85 proclama a stampa del podestÓ a tutela dei beni dei conti Licinio Martinoni e dei loro compossessori, situati in Zorzino e Parzanica, datato 12 febbraio 1768.
1 Filza cart., pratiche 198, num. rec., volgare, danni: danni alla piegatura

486, class. 2.3-486
1769 ottobre - 1770 gennaio
"[...] illustrissimi nobil huomo Vettor Pisani. Ottobre, novembre, decembre 1769. Genaro usque 19 febraro 1770".
Atti del podestÓ Vittore Pisani e del capitano Tommaso Mocenigo Soranzo I.
La pratica 4 Ŕ inviata da Anzolo [ů], podestÓ e capitano di Crema; la pratica 19 Ŕ inviata da Giulio Conti di Calepio, conte vicario feudatario della valle Calepio; la pratica 59 Ŕ inviata da Tommaso Sagredo, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 105 Ŕ inviata da Francesco Scanzi e Antonio Maria Caronno, "capi di piazza" di Monza; la pratica 166 Ŕ inviata da Giovanni Battista Berera, vicario della valle Averara; la pratica 192 Ŕ inviata da Camillo Nicolini, podestÓ della valle Seriana Inferiore; la pratica 220 Ŕ inviata da Pietro Giorgio Benaglio, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 353 Ŕ inviata da Beniamino Manerba, podestÓ di Palazzolo.
1 Filza cart., pratiche 377, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, umiditÓ

487, class. 2.3-487
1770 marzo - 1771 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Giovanni Giacomo Zambelli e del capitano Tommaso Mocenigo Soranzo I.
Atti dei rettori.
Allegatie alle cc. 49 - 87 pratiche sciolte del podestÓ.
1 Registro cart., cc. 87, num. rec., mm. 195x295, leg. orig. in cartone, volgare
note:
Con allegati dal 1769 maggio.


488, class. 2.3-488
1770 aprile - 1773 ottobre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ Giovanni Giacomo Zambelli e Francesco Savorgnan, dei capitani Tommaso Mocenigo Soranzo I e Nicol˛ Barbarigo e dei vicari vicegerenti pretori Marco Forcellini e Vincenzo Cogo.
1 Filza cart., pratiche 127, num. rec., volgare

489, class. 2.3-489
1770 giugno
"Copia di dispaccio scritto all'eccellentissimo senato il giorno 3 giugno 1770 dagli illustrissimi et eccellentissimi signori Zuan Giacomo Zambelli podestÓ e TomÓ Mocenigo Soranzo Capitano".
Relazione del podestÓ Giovanni Giacomo Zambelli e del capitano Tommaso Mocenigo Soranzo al doge di Venezia Alvise Mocenigo IV sullo stato dell'economia bergamasca con particolare riguardo all'industria della lana e della seta.
1 Fascicolo cart., cc. 10, num. rec., volgare

490, class. 2.3-490
1771 gennaio - 1771 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Gian Giacomo Zambelli e del capitano Nicol˛ Barbarigo.
Alla pratica 373 proclama a stampa del podestÓ a tutela dei beni dei reverendi don Giacomo Gherardi e don Rocco Gherardi, prevosto di borgo San Leonardo, datato 23 aprile 1771;
alle pratiche 405 e 470 proclama a stampa in doppia copia del podestÓ con l'ordine di rispettare il capitolo IX dello statuto dell'arte dei muratori relativo alla qualifica di capomastro, datato 16 aprile 1771;
alla pratica 439 proclama a stampa del podestÓ con l'ordine di osservare i capitoli dello statuto dell'arte di S. Al˛ approvati il 30 marzo 1771, datato 30 aprile 1771.
alla pratica 486 proclama a stampa del podestÓ a tutela dei beni della famiglia Agazzi situati nella valle San Martino, datato 3 aprile 1771;
alla pratica 549 proclama a stampa del podestÓ a tutela dei beni di un consorzio di proprietari terrieri, da pubblicarsi specialmente nel comune e nella chiesa di Villa d'Adda, datato 7 marzo 1771.
1 Filza cart., pratiche 578, num. rec., volgare, danni: danni alla piegatura

491, class. 2.3-491
1774 gennaio - 1785 dicembre
"Sentenze 1774 usque 1785".
Sentenze dei rettori.
PodestÓ vicecapitani Giovanni Francesco Corer, Alessandro Barziza, Alvise Contarini II, Gerolamo Ascanio Zustinian, Francesco Morosini I.
PodestÓ Andrea da Mola. Capitano Nicol˛ Venier.
Capitano vicepodestÓ Giovanni Paolo Baglioni.
1 Filza cart., pratiche 629, num. rec., volgare

492, class. 2.3-492
1774 gennaio - 1798 marzo
Atti della cancelleria pretoria.
Rinunce ai propri beni fatte nella cancelleria pretoria da parte di debitori incarcerati, in favore dei propri creditori, al fine di ottenere la libertÓ, secondo quanto disposto dal capitolo 35 della terza collazione dello statuto cittadino.
1 Filza cart., pratiche 782, num. rec., volgare

493, class. 2.3-493
1774 settembre - 1774 ottobre
"Atti nobil huomo Baglioni capitano come vice podestÓ primo settembre 1774 usque 25 ottobre. Settembre usque 25 ottobre 1774".
Atti del capitano vicepodestÓ Gian Paolo Baglioni.
Le pratiche 62, 147, 218 e 243 sono inviate da Antonio Dolfin, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 79 Ú inviata da Giuseppe d'Adda, podestÓ della valle Gandino; le pratiche 91, 136 e 284 sono inviate da Zuanne Moro II, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 103 Ú inviata da Ordogno de Rosales, capitano di giustizia di Milano; la pratica 150 Ú inviata da Giambattista Bellaviti, vicario della valle Taleggio; le pratiche 152 e 153 sono inviate da Zuanne Barbaro, podestÓ e proveditore di Martinengo; la pratica 192 Ú inviata da Nicol˛ Contarini III, podestÓ di Brescia; la pratica 238 Ú inviata da Andrea Radici, luogotenente del vicario della valle Gandino; la pratica 256 Ú inviata da Giampaolo conte di Calepio, vicario della valle Calepio.
1 Filza cart., pratiche 290, num. rec., volgare, danni: danni alla piegatura, danni alla chiusura

494, class. 2.3-494
1775 marzo - 1775 giugno
"Atti filza seconda reggimento nobil homo Zuan Francesco Corer podestÓ e vicecapitano principia primo marzo 1775 e termina 30 giugno detto. Marzo, aprile, maggio e giugno 1775".
Atti del podestÓ vicecapitano Giovanni Francesco Corer e del capitano Giovanni Paolo Baglioni.
La pratica 4 Ú inviata da Giovanni Albrici, luogotenente del podestÓ della valle di Scalve; le pratiche 186 e 315 sono inviate da Antonio Dolfin, podestÓ della valle Seriana Superiore; le pratiche 215 e 216 sono inviate da Nicol˛ Contarini III, podestÓ di Brescia; la pratica 271 Ú inviata dal vicario e dai consiglieri del comune di Averara; la pratica 318 Ú inviata da Michel Angelo Tagliaferri, luogotenente del vicario della valle Calepio; la pratica 350 Ú inviata da Pietro Giorgio Benaglio, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 356 Ú inviata da Giovanni Battista Bonduri, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 576 Ú inviata da Pietro Finardi, commisario della val San Martino; la pratica 646 Ú inviata da Francesco Feroldi, podestÓ di Palazzolo.
Alle pratiche 183 e 184 mandati di pagamento a stampa di affitti in favore del monastero di S. Giacomo di Pontida; alla pratica 494 proclama a stampa dei rettori con disposizioni per la fiera di S. Alessandro; alla pratica 579 proclama a stampa del podestÓ a tutela dei beni di un privato; alla pratica 648 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano a tutela dei beni di un privato.
1 Filza cart., pratiche 648, num. rec., leg. piatto orig. in cartone rivestito da foglio di incunabolo, volgare

495, class. 2.3-495
1775 dicembre - 1785 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Ordini dei podestÓ vicecapitani Zuanne Francesco Correr, Alvise Contarini II, Girolamo Ascanio Giustinian, Alessandro Antonio Barzizza, Francesco Morosini I, del podestÓ Andrea da Mula e del capitano Niccol˛ Venier alla cancelleria pretoria affinchÚ rilasci a pubblici ufficiali il mandato per la riscossione del premio stabilito per l'arresto di baniti.
Certificati rilasciati dalla camera all'armamento di Venezia e dai provveditori all'armar con l'elenco dei condannati alla galera e dei soldi da questi dovuti per risarcire il contestabile.
Alle pratiche 27 e 126 ducali in pergamena del doge Paolo Renier, datate 1785 ottobre 29 e 1785 settembre 24, con cui si autorizza il podestÓ a pagare il premio dovuto a chi arresta o fa arrestare briganti, in conformitÓ con un proclama del consiglio dei Dieci di Venezia, datato 22 dicembre 1775; alle pratiche 30 e 89 ducali in pergamena del doge Paolo Renier, datate 1784 novembre 16 e 1782 agosto 8, con cui si autorizza il podestÓ a corrispondere il compenso dovuto ai contestabili per la traduzione di detenuti; alle pratiche 126 e 155 proclama a stampa del consiglio dei dieci di Venezia indicante il premio in ducati da elargire a chiunque aiuterÓ ad arrestare briganti ex-galeotti.
1 Filza cart., pratiche 193, num. rec. pergg. 4, volgare

496, class. 2.3-496
1776 aprile-1776 luglio; antecedenti da 1775 ottobre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Giovanni Francesco Corer.
Le pratiche 20 e 145 sono inviate dai consoli del magistrato mercantile di Bolzano per mezzo del loro console di prima istanza Francesco de Gomez; la pratica 144 Ŕ inviata dai rettori di Brescia, Francesco Tron podestÓ, e Valerio Zenobio; la pratica 235 Ŕ inviata da Arcangelo Rossi Rota, luogotenente del commissario della val San Martino; le pratiche 418, 505 e 506 sono inviate da Antonio Dolfin, podestÓ della valle Seriana Superiore; le pratiche 420, 440 e 476 sono inviate da Francesco Tron, podestÓ di Brescia; la pratica 425 Ŕ inviata da [ů], podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 489 Ŕ inviata da Trussardo Conti di Calepio, conte feudatario vicario della valle Calepio; la pratica 516 Ŕ inviata da Rizzardo Balbi VI, podestÓ e capitano di Crema.
Alla pratica 215 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano a tutela dei beni di un privato, datato 7 ottobre 1775; alla pratica 277 proclama a stampa dei rettori con disposizioni per la Fiera di S. Alessandro; alla pratica 481 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano a tutela dei beni di privati; alla pratica 522 mandato di pagamento a stampa di affitti in favore del monastero di S. Giacomo di Pontida.
1 Filza cart., pratiche 562, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, strappi, roditori

497, class. 2.3-497
1776 agosto-1776 ottobre; antecedenti da 1776 giugno
"Filza sesta atti. Atti nobil homo Zuan Francesco Corer podestÓ vicecapitano primo agosto 1776 usque ultimo ottobre 1776. Agosto, settembre, ottobre 1776".
Atti del podestÓ vicecapitano Giovanni Francesco Correr.
La pratica 33 Ŕ inviata da Rizzardo Balbi, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 77 Ŕ inviata dai consiglieri della valle Taleggio; alla pratica 91 lettera di Antonio Dolfin, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 96 Ŕ inviata da Giovanni Andrea Catti, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 114 Ŕ inviata da Alvise Ferro, giudice al forestier di Venezia; la pratica 139 Ŕ inviata da Francesco Tron, podestÓ di Brescia; le pratiche 162, 344 e 391 sono inviate da Antonio Dolfin, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 204 Ŕ inviata da Paolo Savallo, podestÓ di Palazzolo; la pratica 311 Ŕ inviata da Giovanni Gaspare Marangoni, vicario pretorio di Crema; la pratica 334 Ŕ inviata da Rizzardo Balbi VI, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 429 Ŕ inviata da Trussardo Conti di Calepio, conte vicario della valle Calepio.
Alla pratica 3 proclama a stampa dei rettori con disposizioni per la fiera di S. Alessandro; alla pratica 255 proclama a stampa del podestÓ per l'elezione del sindaco della compagnia della roggia Morlana; alle pratiche 302-306 cinque copie di proclama a stampa del podestÓ vicecapitano a tutela dei beni di un privato, datato 1776 giugno 8; alla pratica 435 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano a tutela dei beni di un privato.
1 Filza cart., pratiche 452, num. rec., volgare

498, class. 2.3-498
1777 luglio - 1777 novembre
"Atti reggimento nobil homo Zuan Francesco Corer podestÓ vicecapitano primo luglio 1777 usque... novembre 1777. Luglio, agosto, settembre, ottobre, novembre 1777".
Atti del podestÓ e vicecapitano Giovanni Francesco Corer.
Allegati: alla pratica 398, proclama a stampa del podestÓ e vicecapitano a tutela dei beni del monastero di S. Nicol˛ di Bergamo, datato 21 agosto 1777;
alla pratica 565, mandato di pagamento di affiti a stampa in favore del monastero di S. Giacomo di Pontida, datato 31 luglio 1777.
1 Filza cart., pratiche 683, num. rec., volgare

499, class. 2.3-499
1777 dicembre - 1778 marzo
"Atti nobil homo Corer. Decembre 1777, genaro, febraro, marzo 1778".
Atti del podestÓ vicecapitano Francesco Corer.
Le pratiche 85 e 86 sono inviata da Angelo Memo V, avogadore di comun di Venezia; le pratiche 167 e 251 sono inviate da Camillo Nicolini, podestÓ della valle Gandino; la pratica 204 Ŕ inviata dal capitano di giustizia di Milano; la pratica 271 Ŕ inviata da Tommaso Albrico, luogotenente del podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 574 Ŕ inviata da Antonio Zulian, podestÓ vicecapitano di Brescia.
Alla pratica 216 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano a tutela dei beni di privati; alla pratica 222 mandato di pagamento a stampa di affitti, in favore del monastero di S. Giacomo di Pontida.
1 Filza cart., pratiche 594, num. rec., volgare

500, class. 2.3-500
1778 aprile-1778 maggio; antecedenti da 1777 settembre
"Atti Corer. Filza ultima reggimento nobil homo Zuan Francesco Corer podestÓ vicecapitano, principia primo aprile 1778 e termina 26 maggio 1778... aprile usque 26 maggio".
Atti del podestÓ vicecapitano Giovanni Francesco Corer.
Alla pratica 27 lettera inviata da Antonio Dolfin, podestÓ della valla Seriana Superiore; la pratica 73 Ŕ inviata da Antonio Dolfin, podestÓ della valla Seriana Superiore; la pratica 97 Ŕ inviata da Dario Medolago, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 113 Ŕ inviata da Camillo Nicolini, podestÓ della valle Gandino; le pratiche 205 e 250 sono inviate da Antonio Zulian, podestÓ vicecapitano di Brescia; la pratica 256 Ŕ inviata da Giuseppe Maria Astori, podestÓ della valle Seriana Inferiore; le pratiche 99 e 258 sono inviate dal vicario della valle Calepio; la pratica 321 Ŕ inviata da Piero Manin, capitano vicepodestÓ di Padova.
Alla pratica 29 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano a tutela dei beni di privati, datato 6 settembre 1777.
1 Filza cart., pratiche 334, num. rec., volgare
note:
Con allegati dal 1777 settembre 6.
Con antecedenti dal 1777 gennaio.


501, class. 2.3-501
1778 maggio-1778 settembre; antecedenti da 1775 novembre
"Filza prima. Atti reggimento Alessandro Barziza podestÓ vicecapitano principia 27 maggio 1778 e termina 30 settembre 1778. Giugno, luglio, agosto, settembre 1778".
Atti del podestÓ vicecapitano Alessandro Antonio Barziza.
Le pratiche 45 e 395 sono inviate da Camillo Nicolini, podestÓ della valle Gandino; le pratiche 138, 335, 492 e 610 sono inviate da Trussardo Conti di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 435 Ú inviata da Michelangelo Tagliaferri, vicario vicegerente pretorio di Brescia; la pratica 469 Ú inviata da Zan Andrea Catti, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 517 Ú inviata da Rizzardo Balbi, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 523 Ú inviata da Marc'Antonio Diedo, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 697 Ú inviata da Antonio Dolfin, podestÓ della valle Seriana Superiore, e contiene cinque copie di proclama a stampa del podestÓ vicecapitano intimante il pagamento di debiti nei confronti di privati e lettere di Trusardo Conti di Calepio, vicario della valle Calepio, e Marc'Antonio Diedo, podestÓ e provisore di Romano.
Alla pratica 47 proclama a stampa dei rettori dei diritti dell'ospedale maggiore sulla fiera di S. Alessandro; alla pratica 365 proclama a stampa dei rettori con disposizioni per la fiera di S. Alessandro; alla pratica 439 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano a tutela della roggia detta "seriola Brusaporto"; alla pratica 526, lettere di Marc'Antonio Diedo, podestÓ e provisore di Romano, Gaetano Fogaccia, luogotenente del podestÓ della valle Seriana Superiore, e Trussardo Conti di Calepio, vicario della valle Calepio; alla pratica 731 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano a tutela dei beni di un privato, datato 2 novembre 1775.
1 Filza cart., pratiche 732, num. rec., volgare

502, class. 2.3-502
1779 giugno-1779 agosto; allegati da 1709
"Filza d'atti. Reggimento nobil huomo Alessandro Antonio Barziza. Primo giugno 1779 usque 31 agosto detto. Giugno, luglio, agosto 1779".
Atti del podestÓ vicecapitano Alessandro Antonio Barziza e del vicario vicegerente pretorio.
La pratica 28 Ú inviata da Antonio Dolfin, podestÓ della valle Seriana Superiore; le pratiche 145, 178, 434, 505 e 639 sono inviate da Michelangelo Tagliaferri, vicario vicegerente pretorio di Brescia; la pratica 200 Ú inviata da Lunardo Dolfin, podestÓ di Brescia; la pratica 582 Ú inviata da Marc'Antonio Diedo, podestÓ e provisore di Romano; nella pratica 606, letera di Lunardo Dolfin, podestÓ di Brescia.
Alla pratica 1 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano per la fiera di Bergamo per l'anno 1779; alla pratica 498 proclama a stampa del podestÓ Leonardo Dolfin e del capitano Vittore Pisani per la fiera del Prato di S. Alessandro del 1709, ripubblicato il 31 luglio 1779; alla pratica 549 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano a tutela dei beni dei fratelli Biava situati in valle Taleggio.
1 Filza cart., pratiche 650, num. rec., volgare, danni: danni alla piegatura

503, class. 2.3-503
1779 settembre - 1779 ottobre
"Atti reggimento nobil homo Barziza podestÓ vicecapitano primo settembre 1779 usque 30 ottobre 1779".
Atti del podestÓ vicecapitano Alessandro Antonio Barzizza.
1 Filza cart., pratiche 291, num. rec., volgare

504, class. 2.3-504
1779 novembre - 1779 dicembre
"Per le ricevute del proclama 17 novembre 1779. Consegnato alli reverendi parrochi, ed alli sindaci delli communi componenti la quadra d'isola in proposito di vitelli, e d'ogni sorte di comestibili".
Ricevute, avvisi di pubblicazione del proclama e polizze col numero dei vitelli posseduti, inviate da parroci e sindaci della quadra d'Isola.
Alla pratica 1 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano Alvise Contarini II, col divieto di esportare vitelli dal territorio e l'ordine di presentare nella cancelleria pretoria il numero di vitelli posseduti e di quelli nati successivamente, datato 17 novembre 1779.
1 Filza cart., pratiche 154, num. rec., volgare

505, class. 2.3-505
1779 novembre-1780 febbraio; antecedenti da 1746 ottobre
"Filza prima atti nobil homo Alvise Contarini 2 podestÓ e vicecapitano 8 novembre 1779 usque 29 febraro 1780".
Atti del podestÓ vicecapitano Alvise Contarini II e del vicario vicegerente pretorio.
Le pratiche 69, 106 e 201 sono inviate da Antonio Dolfin, podestÓ della valle Seriana Superiore; le pratiche 115, 149 e 206 sono inviate da Francesco Omieri, vicario vicegerente pretorio e prefettizio di Brescia; le pratiche 138, 319 e 375 sono inviate da Giulio de Conti di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 190 Ú inviata da Trusardo de Conti di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 307 Ú inviata da Giulio Maria Sangali, podestÓ feudale di Morengo.
Alla pratica 414 proclama a stampa dell'avogaria di comun di Venezia a tutela dei beni di privati, datato 1 ottobre 1746; alla pratica 415 proclama a stampa dell'avogadore di comun Pietro Carlo Beregan, a tutela dei beni di privati, datato 17 agosto 1772.
1 Filza cart., pratiche 437, num. rec., volgare

506, class. 2.3-506
1780 marzo - 1780 giugno
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Alvise Contarini II e del vicario vicegerente pretorio Ascanio Fenicio.
La pratica 109 Ú inviata da Antonio Dolfin, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 198 Ú inviata da Giulio de Conti di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 202 Ú inviata da Pietro Finardi, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 247 Ú inviata da Saverio Soffietti, vicario vicegerente pretorio di Brescia; la pratica 288 Ú inviata da Girolamo Alesandri, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 384 Ú inviata da Antonio Quarenghi, podestÓ della valle Seriana Inferiore; la pratica 511 Ú inviata da Domenico Pizzamano, podestÓ e provveditore di Martinengo.
Alla pratica 100 mandato di pagamento a stampa di affitti a favore del monastero di S. Giacomo di Pontida; alla pratica 151 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano con disposizioni per la fiera di S. Alessandro; alla pratica 181 lettera di Saverio Soffietti, vicario vicegerente pretorio di Brescia.
1 Filza cart., pratiche 638, num. rec., volgare

507, class. 2.3-507
1780 luglio-1780 novembre; antecedenti da 1780 giugno
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Alvise Contarini II e del vicario vicegerente pretorio e prefettizio.
La pratica 19 Ú inviata da Francesco Albricci, lugotenente del podestÓ della valle di Scalve; la pratica 32 Ú inviata dal vicario di valle Averara; le pratiche 59, 386 e 516 sono inviate da Antonio Dolfin, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 90 Ú inviata da Domenico Pizzamano, podestÓ e provveditore di Martinengo; le pratiche 410 e 537 sono inviate da Girolamo Antonio Pasqualigo, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 525 Ú inviata dal vicario di Valtorta; la pratica 532 Ú inviata da Trussardo Conti di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 570 Ú inviata dalla cancelleria pretoria di Padova; la pratica 605 Ú inviata da Pietro Finardi, podestÓ della valle di Scalve.
Alla pratica 83 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano a tutela dei beni del monastero di S. Nicol˛ di Bergamo; nela pratica 168, lettera di Trussardo Conti di Calepio, vicario della valle Calepio; alla pratica 438 avviso pubblico a stampa annunciante una rappresentazione teatrale con relativi prezzi d'ingresso; alla pratica 469 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano a tutela dei beni di un privato, datato 26 giugno 1780; alla pratica 493 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano con il divieto fatto a venditori e artigiani di vendere le proprie merci al di fuori delle apposite botteghe della fiera di S. Alessandro,; alla pratica 494 proclama a stampa dei rettori con disposizioni per la fiera di S. Alessandro.
1 Filza cart., pratiche 646, num. rec., volgare

508, class. 2.3-508
1780 dicembre - 1781 marzo
"Atti. Reggimento Contarini II. Dicembre 1780, genaro, febraro usque 18 marzo 1781".
Atti del podestÓ vicecapitano Alvise Contarini II.
Le pratiche 1, 53, 296 e 370 sono inviate da Trussardo Conti di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 262 Ú inviata da Antonio Dolfin, podestÓ della valle Seriana Superiore.
1 Filza cart., pratiche 533, num. rec., volgare

509, class. 2.3-509
1781 aprile - 1781 luglio
"Atti nobil huomo Zustinian. 20 marzo aprile maggio giugno luglio 1781".
Atti del podestÓ vicecapitano Gerolamo Ascanio Zustinian.
La pratica 13 Ú inviata dai consiglieri e dagli uomini della valle Taleggio;la pratica 21 Ú inviata da Alessandro Corner, podestÓ e provveditore di Martinengo; le pratiche 138 e 202 sono inviate da Zan Battista Corner, podestÓ e provisore di Romano; la pratica 139 Ú inviata da Gulio de Conti di Calepio, vicario della valle Calepio; le pratiche 182, 202 e 221 sono inviate da Antonio Dolfin, podestÓ della valle Seriana Superiore.
Alla pratiche 3 e 105 proclami a stampa del podestÓ vicecapitano a tutela di beni di privati cittadini.
1 filza cart., cc. 223, num. rec., volgare

510, class. 2.3-510
1781 maggio; allegati da 1781 aprile
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Gerolamo Ascanio Zustinian.
Alla pratica 3 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano a tutela dei beni dei comproprietari della fallita compagnia del fu Francesco Salvioni.
La pratica 13 Ú inviata dal vicari e dai consiglieri di valle Averara; la pratica 14 Ú inviata da Matteo Piacentini, giudice delle vettovaglie e dei danni dati di Padova;
1 Filza cart., pratiche 19, num. rec., volgare
note:
Con allegati dal 1781 aprile 21.


511, class. 2.3-511
1781 agosto-1782 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Gerolamo Ascanio Giustinian.
Lettere dei provveditori e aggiunto sopra monasteri e dell'aggiunto sopra monasteri di Venezia circa i beni di istituzioni religiose;
dichiarazioni del lettore in corte;
dichiarazioni del cancelliere pretorio;
alla c. 35 comunicazione del doge Paolo Rainerius circa lo spostamento del frate carmelitano Elia Pernici dal convento di Bergamo a quello di Brescia.
1 mazzo, cc. 86, num. orig. fino a 43, poi nn.
note:
neutro doppio


512, class. 2.3-512
1781-1793
Fedi rilasciate dalla cancelleria pretoria.
Fedi della cancelleria pretoria di consegna dei registri bollati dal consiglio dei Dieci per le sentenze criminali ai vicari e podestÓ del territorio o ai loro cancellieri e di riconsegna all'ufficio perchÚ li trasmettano ai successori.
Allegate ricevute su moduli a stampa rilasciate dall'Ospedale Maggiore di Bergamo ai rappresentanti dei vicariati e delle podestarie.
1 Filza cart., pratiche 142, num. orig. 43-184, volgare
note:
neutro doppio


513, class. 2.3-513
1782 febbraio-1782 giugno; antecedenti da 1782 gennaio
"Atti. Reggimento Zustinian. Febbraio, marzo, aprile, maggio, giugno 1782".
Atti del podestÓ vicecapitano Gerolamo Ascanio Zustinian e del vicario vicegerente pretorio.
La pratica 103 Ŕ inviata da Andrea Giulio Corner, capitano vicepodestÓ di Brescia; la pratica 167 Ŕ inviata da Andrea Pedrocca, podestÓ di Palazzolo; la pratica 179 Ŕ inviata da Giovanni Battista Corner, podestÓ e provisore di Romano; le pratiche 242 e 272 sono inviate da Alvise Corner, podestÓ e provveditore di Martinengo; le pratiche 257, 430 e 678 sono inviate da Antonio Dolfin, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 438 Ŕ inviata da Mario Savorgnan, capitano vicepodestÓ di Verona; la pratica 467 Ŕ inviata dal vicario pretorio di Verona; la pratica 534 Ŕ inviata dal vicario e dai consiglieri di valle Averara; le pratiche 564 e 721 sono inviate da Flaminio Corner, podestÓ di Crema.
Alle pratiche 56-59 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano a tutela dei beni di privati, datato 22 gennaio 1782; alla pratica 799 cinque copie di proclama a stampa del podestÓ vicecapitano a tutela dei beni del consorzio della misericordia maggiore di Bergamo.
1 Filza cart., pratiche 800, num. rec., volgare

514, class. 2.3-514
1782 luglio - 1782 agosto
"Atti. Nobil homo Zustinian. Luglio, agosto 1782".
Atti del podestÓ vicecapitano Gerolamo Ascanio Zustinian.
1 Filza cart., pratiche 311, num. rec., volgare

515, class. 2.3-515
1782 settembre - 1782 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Francesco Morosini I.
1 Filza cart., pratiche 284, num. rec., volgare

516, class. 2.3-516
1783 gennaio - 1783 aprile
"Atti. Reggimento kavalier Morosini. Genaro, febraro, marzo, aprile 1783".
Atti del podestÓ vicecapitano Francesco Morosini I.
Alla pratica 305 pianta acquerellata policroma raffigurante un filatoio di seta situato nella vicinia San Giovanni dell'Ospedale.
1 Filza cart., pratiche 510, num. rec., volgare

517, class. 2.3-517
1783 maggio - 1783 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Francesco Morosini I.
Alla pratica 28 proclama a stampa del capitano vicepodestÓ Paolo Spinelli a tutela dei beni di privati, datato 10 settembre 1764; alla pratica 249 cinque copie di proclama a stampa del podestÓ vicecapitano a tutela dei beni di privati, datato 13 marzo 1783; alla pratica 527 proclama a stampa del podestÓ a tutela dei beni di un privato, datato 10 luglio 1783.
1 Filza cart., pratiche 740, num. rec., volgare

518, class. 2.3-518
1783 settembre-1784 gennaio; allegati da 1783 luglio
"Atti. Reggimento kavalier Morosini. Settembre, ottobre, novembre, dicembre 1783, gennaio 1784".
Atti del podestÓ vicecapitano Francesco Morosini I.
Alla pratica 56, proclama a stampa del podestÓ vicecapitano "come rettori" con l'ordine di pagare i debiti contratti nei confronti del pio luogo della PietÓ di Bergamo.
1 Filza cart., pratiche 654, num. rec., volgare
note:
Con allegati dal 1783 luglio 5.


519, class. 2.3-519
1784 febbraio - 1784 aprile
"Atti. Morosini. Febraro, marzo, aprile 1784".
Atti del podestÓ vicecapitano Francesco Morosini I.
Alla pratica 235 intimazione di comparimento su modulo a stampa.
1 Filza cart., pratiche 414, num. rec., volgare

520, class. 2.3-520
1784 settembre - 1785 febbraio
"Atti. Reggimento Zustinian. Settembre, ottobre, novembre, decembre 1784, genaro, febraro 1785".
Atti del podestÓ vicecapitano Gerolamo Zustinian.
Alla pratica 451 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano a tutela dei beni di un privato, datato 1784; alla pratica 527 tre copie di proclama a stampa del podestÓ vicecapitano a tutela dei beni di privati, datato 22 settembre 1784.
1 Filza cart., pratiche 704, num. rec., volgare, danni: fragilitÓ del supporto

521, class. 2.3-521
1785 gennaio - 1790 aprile
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ vicecapitani Piero Pisani e Giovanni Widman, del podestÓ Andrea da Mula, dei capitani vicepodestÓ Leonardo Valmarana e Bartolomeo Mora I e del capitano Nicol˛ Venier.
1 Filza cart., pratiche 209, num. rec., volgare, danni: danni alla piegatura

522, class. 2.3-522
1785 marzo - 1785 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Gerolamo Zustinian e del capitano Nicol˛ Venier.
Alla pratica 99 proclama a stampa del podestÓ a tutela dei diritti dell'ospedale maggiore sulla fiera di Sant'Alessandro, col divieto di introdurvi materiali da costruzione senza licenza, datato 24 maggio 1785.
1 Filza cart., pratiche 774, num. rec., volgare

523, class. 2.3-523
1785 aprile-1786 settembre
"Filza revisioni de luoghi pii. Reggimento N. V. Andrea Da Mula podestÓ"
Verbali di revisione di contabilitÓ e bilanci di: scuola dei morti, scuola della Concezione e scuola del SS. Sacramento erette nella parrocchiale di San Colombano di Valtesse; consorzio di San Colombano di Valtesse; chiesa della Beata Vergine della Neve in Borgo Sant'Antonio; ospedale laico delle Orfane; chiesa e scuola di San Bernardino in Borgo San Leonardo; oratorio di San Rocco in Fontana; chiesa di San Salvatore; chiesa e scuola di San Rocco in Borgo San Leonardo; chiesa e scuola dei Rossi della SS. TrinitÓ in Borgo Sant'Antonio; chiesa di San Pancrazio. Revisioni a cura del podestÓ Andrea Da Mula.
1 Filza

524, class. 2.3-524
1785 agosto - 1785 settembre
"Atti. Reggimento Zustinian. Agosto usque 27 settembre 1785".
Atti del podestÓ Gerolamo Zustinian.
Alla pratica 327 proclama a stampa del podestÓ a tutela delle seriole derivanti dal fiume Cherio.
1 Filza cart., pratiche 367, num. rec., volgare

525, class. 2.3-525
1785 settembre - 1786 febbraio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ Gerolamo Zustinian e Andrea da Mula e del capitano Niccol˛ Venier.
La pratica 59 Ú inviata da Antonio Dolfin, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 103 Ú inviata dal giudice delle vettovaglie e danni dati di Padova; la pratica 104 Ú inviata da Trussardo conte di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 159 Ú inviata da Nicola Parravicini, vicario dell'ufficio del Seprio in Gallarate; le pratiche 170, 349 e 590 sono inviate da Nicol˛ Barbarigo, capitano vicepodestÓ di Brescia; la pratica 211 Ú inviata da Ercole del Rio, podestÓ di Modena; le pratiche 267 e 401 sono inviate da Bartolomeo Adelasio, vicario della valle Imagna; le pratiche 418 e 619 sono inviate da Gerolamo Baioni, podestÓ della valle Seriana Inferiore; la pratica 427 Ú inviata da Marc'Antonio Diedo, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 620 Ú inviata da Nicol˛ Venier, podestÓ e capitano di Crema; la pratica 736 Ú inviata da Tranquillo Zane, giudice al forestier di Venezia; la pratica 746 Ú inviata da Giovanni Maria Caccia, vicario della valle Brembana Inferiore.
1 Filza cart., pratiche 754, num. rec., volgare, danni: danni alla piegatura

526, class. 2.3-526
1785 settembre - 1786 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ Andrea da Mula e Gerolamo Zustinian e del capitano Niccol˛ Venier.
1 Filza cart., pratiche 25, num. rec., volgare

527, class. 2.3-527
1786 gennaio-1787 marzo; seguiti a 1787 novembre
"Atti reggimento da Mula genaro, febraro, usque 6 marzo 1787".
Atti del podestÓ Andrea da Mula e del capitano Bortolo Mora I.
La pratica 66 Ú inviata da Giovanni Labia, capitano vicepodestÓ di Brescia; la pratica 247 Ú inviata da Ascanio Fenicius, vicario pretorio di Brescia.
Alla pratica 272, una copia, e alla pratica 334 sette, di proclama a stampa dei rettori a tutela dei beni dei nobili Giuseppe e Giovanni Maria fratelli Pezzoli; alle pratiche 324, 266 e 267 mandati di pagamento a stampa dei rettori a favore del pio luogo della PietÓ di Bergamo, datati 3 novembre 1787.
1 Filza cart., pratiche 345, num. rec., volgare

528, class. 2.3-528
1786 marzo-1786 luglio; allegati da 1775 luglio
"Atti reggimento da Mula. Marzo, aprile, maggio, giugno, luglio 1786".
Atti del podestÓ Andrea da Mula e dei capitani Nicol˛ Venier e Bartolomeo Mora I.
Le pratiche 19 e 193 sono inviate da Giovanni Labia, capitano vicepodestÓ di Brescia; la pratica 21 Ú inviata da Carlo Antonio Beltramelli, vicario di valle Averara; la pratica 105 Ú inviata da Mario Marenzi, podestÓ della valle Gandino; la pratica 324 Ú inviata da Pietro Zanchi, luogotenente del podestÓ della valle Seriana Inferiore; le pratiche 363 e 514 sono inviate da Antonio Dolfin, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 508 Ú inviata dai consoli e consiglieri del magistrato mercantile di Bolgiano; la pratica 569 Ú inviata dal vicario e dai consiglieri della valle Averara; la pratica 585 Ú inviata da Girolamo Vincenzo Fusi, vicario vicegerente pretorio di Padova; la pratica 591 Ú inviata da Nicol˛ Barbarigo, capitano vicepodestÓ di Brescia; la pratica 606 Ú inviata da Raimondo Vendri, vicario pretorio di Crema; la pratica 610 Ú inviata da Giovanni Maria Caccia, vicario della valle Brembana Inferiore.
Alla pratica 21 proclama a stampa del podestÓ a tutela dei beni di un privato; alla pratica 185 proclama a stampa del podestÓ vicecapitano Giovanni Francesco Correr ordinante la corresponsione di una decima dovuta al curato della chiesa di S. Michele di Torre de' Busi, datato 27 luglio 1775; alla pratica 301 proclama a stampa del podestÓ a tutela della compagnia della roggia Brembilla; alla pratica 321 ducale in pergamena del doge Paolo Renier con la concessione grazia a favore di un esiliato; alla pratica 536 citazione su modulo a stampa; alla pratica 577 proclama a stampa del podestÓ a tutela dei beni di un privato.
1 Filza cart., pratiche 760, num. rec., volgare

529, class. 2.3-529
1786 agosto-1786 ottobre; antecedenti da 1786 maggio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Andrea da Mula e del capitano Bartolomeo Mora I.
La pratica 38 Ú inviata da Mario Marenzi, podestÓ della valle Gandino; la pratica 112 Ú inviata da Giovanni Labia, capitano vicepodestÓ di Brescia; la pratica 257 Ú inviata da Alvise Mocenigo II, podestÓ vicecapitano di Verona; le pratiche 280 e 304 sono inviate da Antonio Dolfin, podestÓ della valle Seriana Superiore.
Alla pratica 237 ducale in pergamena del doge Paolo Rainerius, datata 1786 agosto 4.
Alla pratica 69 intimazioni a stampa dei presidenti del pio luogo della PietÓ di Bergamo a tutti i compartecipi della roggia Morlana di un ricorso contro l'abuso delle acque da parte del conte Nicola Angelini; alla pratica 403 proclama a stampa del podestÓ a tutela dei beni degli eredi Mazuccotelli situati in Locatello, Corna Imagna, Blello e Berbenno, datato 26 maggio 1786.
1 Filza cart., pratiche 408, num. rec., volgare

530, class. 2.3-530
1787 luglio - 1787 ottobre
"Atti. Reggimento Mora. Luglio, agosto, settembre usque 10 ottobre 1787".
Atti del capitano vicepodestÓ Bartolo Mora I.
La pratica 20 Ú inviata da Gaetano Maria Marin, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 72 Ú inviata da Giovanni Labia, capitano vicepodestÓ di Brescia; la pratica 156 Ú inviata da Giannantonio Fortis, vicario pretorio di Verona; la pratica 173 Ú inviata da Angelo Melchiori, vicario pretorio di Crema; la pratica 184 Ú inviata dai consiglieri della valle Averara; la pratica 199 Ú inviata da Giuseppe Rugasti, podestÓ di Treviglio; le pratiche 201 e 322 sono inviate da Trussardo conte di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 234 Ú inviata da Galeazzo Balbi, giudice al forestier di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 545, num. rec., volgare

531, class. 2.3-531
1787 ottobre - 1788 gennaio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del capitano vicepodestÓ Leonardo Valmarana.
Le pratiche 82 e 302 sono inviate da Giulio dÚ Conti di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 88 Ú inviata da Iseppo Diedo, podestÓ e capitano di Crema; le pratiche 96 e 111 sono inviate da Sebastiano Soranzo, giudice al forestieri di Venezia; la pratica 124 Ú inviata da Gaetano Maria Marin, podestÓ e provveditore di Matinengo; la pratica 166 Ú inviata da Angelo Melchiori, vicario pretorio di Crema; la pratica 221 Ú inviata dal regio tribunale di prima istanza di Milano; le pratiche 324 e 342 sono inviate da Bastiano Crota, capitano vicepodestÓ di Brescia.
Alla pratica 177 lettera di Giannantonio Fortis, vicario pretorio di Verona.
1 Filza, pratiche 507, num. rec., volgare

532, class. 2.3-532
1788 gennaio - 1788 febbraio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del capitano vicepodestÓ Leonardo Valmarana.
La pratica 1 Ú inviata da Antonio Dolfin, podestÓ della valle Seriana Superiore.
1 Filza cart., pratiche 50, num. rec., volgare

533, class. 2.3-533
1789 febbraio - 1790 luglio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ vicecapitano Pietro Pisani e del podestÓ Giovanni Widman.
La pratica 16 Ú inviata da Girolamo Perucchini, vicario pretorio di Brescia; la pratica 71 Ú inviata da Carlo Leopoldo de Torresani, assessore di Cles.
1 Filza cart., pratiche 108, num. rec., volgare

534, class. 2.3-534
1789 settembre-1794 agosto
Disposizioni in materia di benefici.
"Allegato B n. 9. Lettere di Sua Eccellenza il Signor Cancellier Grande sull'argomento beneficiario". Lettere del cancelliere grande di Venezia Giannantonio Gabriel a pubblici rappresentanti di Bergamo in materia di benefici ecclesiastici 1789 settembre - 1794 agosto.
"B n. 5. Ducali dell'Eccellentissimo Senato nella materia benefiziaria. B". "Catalogo delli Benefizj conferiti dal Monsignor Vescovo dall'anno 1770 sino all'anno 1791". Proclama a stampa dei rettori di Bergamo Alvise Bernardo podestÓ e Pattaro Buzzaccarini capitano, Bergamo 1791 ottobre 20.
2 fascicoli, volgare
UnitÓ momentaneamente non disponibile (16 novembre 2010)

535, class. 2.3-535
1790 dicembre-1791 febbraio; antecedenti da 1790 novembre
"Atti. Reggimento Pisani. Dicembre 1790, genaro, febraro 1791".
Atti del podestÓ Pietro Pisani e del capitano Pattaro Buzzacarini.
Le pratiche 58, 61 e 327 sono inviate da Giovanni Maria Rosciati, podestÓ della valle Gandino; la pratica 170 Ú inviata da Carlo Vailetti, podestÓ di Lovere; la pratica 325 Ú inviata da Odoardo Collalto, capitano vicepodestÓ di Brescia; la pratica 499 Ú inviata da Zuanne Venier, podestÓ della valle Seriana Superiore.
Alla pratica 110 due copie di citazione a stampa dei creditori di una ereditÓ; alla pratica 179 lettera di Giacomo Bonasio, vicario della valle Brembana Oltre la Goggia; alla pratica 516 proclama a stampa dei rettori a tutela di un privilegio della podesteria della valle Gandino relativo a competenze territoriali.
1 Filza cart., pratiche 516, num. rec., volgare
note:
Con allegati dal 1790 novembre 24.


536, class. 2.3-536
1791 febbraio - 1791 settembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Pietro Pisani e del capitano Pattaro Buzzaccarini.
Le pratiche 25, 44 e 238 sono inviate da Giovanni Maria Rosciati, podestÓ della valle Gandino; la pratica 52 Ú inviata da Giovanni Antonio Brocchi, vicario pretorio di Brescia; la pratica 77 Ú inviata da Odoardo Collalto, capitano vicepodestÓ di Brescia; le pratiche 222 e 239 sono inviate da Zuanne Venier, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 250 Ú inviata da Giampaolo conte di Calepio, vicario della valle Calepio;.
Alla pratica 74 proclama a stampa del podestÓ col divieto di aprire nuove osterie nel territorio di Bergamo; alla pratica 270 proclama a stampa del podestÓ a tutela dei beni del reverendo Baggi posti nei comuni di Ranzanico, Solto Collina e Borgo di Terzo.
1 Filza cart., pratiche 336, num. rec., volgare, danni: danni alla piegatura

537, class. 2.3-537
1791 aprile - 1791 agosto
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei podestÓ Alvise Bernardo e Pietro Pisani e del capitano Pattaro Buzzaccarini.
Le pratiche 47 e sono inviate dal vicario di valle Averara; la pratica 79 Ú inviata da Giovanni Maria Rosciati, podestÓ della valle Gandino; la pratica 161 Ú inviata da Pietro Calcaprina, luogotenente del podestÓ feudale della Calciana; la pratica 282 Ú inviata da Giulio dÚ Conti di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 376 Ú inviata dal vicario di Valtorta; la pratica 381 Ú inviata da Omobono Milesi, luogotenente del podestÓ della vale di Scalve; la pratica 525 Ú inviata da Odoardo Collalto, capitano vicepodestÓ di Brescia; la pratica 541 Ú inviata da Girolamo Castelli, luogotenente del podestÓ della valle Seriana Inferiore; la pratica 613 Ú inviata da Carlo Arrigoni, vicario di Vedeseta; la pratica 670 Ú inviata da Cristoforo Cazzani, luogotenente del vicario della valle Calepio; la pratica 714 Ú inviata da Zuanne Venier, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 828 Ú inviata dal vicario e dai consiglieri della valle Averara.
Alla pratica 742 ordine di pagamento a stampa dei rettori a favore della compagnia della roggia Morlana.
1 Filza cart., pratiche 874, num. rec., volgare

538, class. 2.3-538
1791 settembre-1792 febbraio
"Ducali dell'eccellentissimo senato 15 settembre 1791, lettere di Sua Eccellenza il Cancelliere Grande e proclama relativo di questa carica per la disciplina della materia beneficiaria"
Ducali e decreti del senato circa i benefici ecclesiastici. Contiene anche proclama a stampa dei rettori, Alvise Bernardo podestÓ e Pattaro Buzzaccarini capitano; lettere dei rettori al cancelliere grande di Venezia; elenchi delle elezioni del capitolo della cattedrale di Bergamo e dei conferimenti di benefici fra il 1770 e il 1791.
1 mazzo

539, class. 2.3-539
1791 ottobre - 1791 novembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Alvise Bernardo.
La pratica 47 Ú inviata da Cesare Giacomo Salvi, vicario pretorio di Crema.
1 Filza cart., pratiche 115, num. rec., volgare

540, class. 2.3-540
1792 gennaio - 1792 settembre
Atti della cancelliere pretoria.
Atti del podestÓ Alvise Bernardo e del capitano Pattaro Buzzaccarini.
La pratica 68 Ú inviata da Benedetto Venier, giudice dell'ariete di Verona; la pratica 104 Ú inviata da Orazio Rotigni, podestÓ di Lovere; la pratica 122 Ú inviata da Andrea de Mula, capitano vicepodestÓ di Brescia; la pratica 137 Ú inviata da Pietro Finardi, podestÓ della valle di Scalve.
1 Filza cart., cc. 138, num. rec., volgare

541, class. 2.3-541
1792 aprile - 1792 giugno
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Alvise Bernardo e del capitano Ottavio Trento.
1 Filza cart., pratiche 127, num. rec., volgare

542, class. 2.3-542
1792 aprile - 1793 marzo
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del podestÓ Alvise Bernardo e del capitano Ottavio Trento (1).
1 Filza cart., pratiche 34, num. rec. mutila, volgare
note:
(1). In alcune pratiche definito "capitano vicepodestÓ come rettori".


543, class. 2.3-543
1792 luglio - 1792 ottobre
"Atti regimento Bernardo. Giugno, luglio, agosto, settembre usque 16 ottobre 1792"
Atti del podestÓ Alvise Bernardo e del capitano Ottavio Trento.
La pratica 60 Ú inviata dal vicario pretorio di Brescia; le pratiche 62 e 100 sono inviate da Marcantonio conte di Calepio, vicario della alle Calepio; la pratica 88 Ú inviata da Orazio Rotigni, podestÓ di Lovere; la pratica 165 Ú inviata da Lunardo da Riva, giudice al forestier di Venezia; la pratica 189 Ú inviata da Francesco Antonio Badoer, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 276 Ú inviata da Vittorio Busca, podestÓ della valle Gandino.
1 Filza cart., pratiche 360, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, danni alla legatura

544, class. 2.3-544
1793 aprile-1793 luglio; allegati da 1790 dicembre
"Atti eccellentissimo Trento. Aprile, maggio, giugno, luglio 1793".
Atti del capitano vicepodestÓ Ottavio Trento.
La pratica 26 Ú inviata da Giovanni Battista Regazzoni, vicario della valle Averara; la pratica 33 Ú inviata da Giovanni Battista Foresti, luogotenente del podestÓ di Palazzolo; le pratiche 137, 174, 391, 463, 468 e 514 sono inviate da Piero Domenico Contarini, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 377 Ú inviata da Tommaso Albrizzi, luogotenente del podestÓ della valle di Scalve; le pratiche 442 e 545 sono inviate da Cristoforo Quarenghi, podestÓ della valle Gandino; la pratica 453 Ú inviata da Francesco ..., podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 515 Ú inviata da Angelo Busca, vicario del podestÓ della valle Seriana Superiore.
Alla pratica 487 proclama a stampa del podestÓ Pietro Pisani a tutela dei beni di un privato, datato 18 dicembre 1790; alla pratica 491 mandato di pagamento a stampa di affitti, in favore del monastero di S. Giacomo di Pontida, datato 15 febbraio 1793.
1 Filza cart., pratiche 624, num. rec., volgare

545, class. 2.3-545
1793 agosto-1793 ottobre; allegati a 1790 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del capitano vicepodestÓ Ottavio Trento.
La pratica 384 Ú inviata da Antonio Pizzoni, vicario della valle Imagna; la pratica 392 Ú inviata da Andrea da Mula, capitano vicepodestÓ di Brescia.
Allegati alla pratica 51 proclama a stampa del capitano vicepodestÓ a tutela dei beni di un privato; alla pratica 69 proclama a stampa del podestÓ Pietro Pisani a tutela dei beni di un privato, datato 18 dicembre 1790.
1 Filza cart., pratiche 394, num. rec., volgare

546, class. 2.3-546
1793 ottobre-1794 gennaio; antecedenti da 1793 settembre
"Atti reggimento eccellentissimo Corner. Ottobre, novembre, dicembre 1793. Genaro 1794".
Atti del capitano vicepodestÓ Nicol˛ Corner. Le pratiche 5, 145 e 244 sono inviate da Antonio Marconi, podestÓ della valle Gandino; la pratica 98 Ú inviata da Mario Corner, giudice al forestier di Venezia; la pratica 123 Ú inviata da Pietro conte di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 146 Ú inviata da Giovann Battista Arrigoni, vicario pretorio di Vicenza; la pratica 473 Ú inviata da Piero Domenico Contarini, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 481 Ú inviata da Domenico Grassi, luogotenente del podestÓ della valle di Scalve.
Alla pratica 28, proclama a stampa del capitano vicepodestÓ a tutela dei beni di un privato; alla pratica 43, avviso pubblico a stampa annunciante l'avvenuto pagamento di un debito.
1 Filza cart., pratiche 499, num. rec., volgare
note:

547, class. 2.3-547
1794 gennaio-1794 dicembre; antecedenti da 1789 settembre
"Lettere di Sua Eccellenza il Signor Cancelliere Grande nell'argomento beneficiario"
Lettere del cancelliere grande di Venezia al capitano vicepodestÓ circa i benefici ecclesiastici.
1 mazzo
note:
neutro doppio


548, class. 2.3-548
1794 febbraio-1794 aprile; allegati da 1793 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del capitano vicepodestÓ Nicol˛ Corner.
Le pratiche 45 e 333 sono inviate da Antonio Savorgnan, capitano vicepodestÓ di Brescia; le pratiche 168 e sono inviate da Giovanni Maria Badoer, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 178 Ú inviata da Francesco Caccia, luogotenente del podestÓ della valle Gandino; la pratica 182 Ú inviata da Francesco Benzon, podestÓ e capitano di Rovigo; la pratica 265 Ú inviata da Giovanni Signori, luogotenente del podestÓ della valle Seriana Inferiore; la pratica 303 Ú inviata da Giovanni Agnelli de Vitali, luogotenente del podestÓ della valle Seriana Inferiore; le pratiche 331 e 332 sono inviate da Giambattista Bellaviti, vicario della valle Taleggio; le pratiche 343, 410 e 426 sono inviate da Antonio Marconi, podestÓ della valle Gandino; la pratica 437 Ú inviata da Pietro Domenico Contarini, podestÓ della valle Seriana Superiore.
Alla pratica 131 proclama a stampa del capitano vicepodestÓ a tutele dei beni del luogo pio della PietÓ di Bergamo, datato 4 dicembre 1793; alle pratiche 153 e 177 intimazioni a stampa del capitano vicepodestÓ relativa all'esecuzione di ordini dell'avogaria di comun di Venezia; alla pratica 191 proclama a stampa del capitano vicepodestÓ intimante a privati di eseguire ordini dell'avogaria di comun di Venezia; alla pratica 432 proclama a stampa del capitano vicepodestÓ intimante a privati di eseguire ordini dell'avogaria di comun di Venezia.
1 Filza cart., pratiche 467, num. rec., volgare

549, class. 2.3-549
1794 maggio - 1794 luglio
"Reggimento nobil homo Corner. Atti. Maggio, giugno, luglio 1794".
Atti del capitano vicepodestÓ Nicol˛ Corner.
Le pratiche 456 e 519 sono inviate da Pietro conte di Calepio, vicario della valle Calepio; la pratica 487 Ú inviata da Giovanni Battista Regazzoni, vicario di valle Averara.
Alla pratica 483 proclama a stampa del capitano vicepodestÓ a tutela dei beni di privati.
1 Filza cart., pratiche 619, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro

550, class. 2.3-550
1794 dicembre - 1795 settembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del capitano vicepodestÓ Nicol˛ Corner.
La pratica 20 Ú inviata dalla cancelleria del comune di Ferrara; la pratica 82 Ú inviata da Francesco Alvise Corner, podestÓ e provisore di Romano; le pratiche 181 e 560 sono inviate da Pietro Antonio Venier, podestÓ e provveditore di Martinengo; la pratica 204 Ú inviata da Marc'Antonio dei conti di Calepio, vicario della valle Calepio; le pratiche 250, 648 e 705 sono inviate da Zan Piero Marin, podestÓ della valle Seriana Superiore; le pratiche 369, 370 e 577 sono inviate dal podestÓ feudale di Soncino; la pratica 586 Ú inviata da Francesco Callegari, podestÓ di Lovere; la pratica 803 Ú inviata da Tranquillo Zane, giudice al forestier di Venezia; la pratica 822 Ú inviata da Giovanni Agnelli, luogotenente del podestÓ della valle Seriana Inferiore.
Alla pratica 42, proclama a stampa del capitano vicepodestÓ a tutela dei beni di privati.
1 Filza cart., pratiche 879, num. rec., volgare

551, class. 2.3-551
1795 maggio-1795 settembre; allegati da 1795 marzo
"Atti reggimento eccellentissimo Ottolini. Maggio, dalli 9 detto mese, giugno, luglio, agosto, settembre 1795".
Atti del capitano vicepodestÓ Alessandro Ottolini.
Le pratiche 14 e sono inviate da Enrico Bongo, luogotenente del podestÓ della valle di Scalve; la pratica 126 Ú inviata da Sestio Bonati, podestÓ di Palazzolo; la pratica 152 Ú inviata da Zan Alvise Mocenigo II, capitano vicepodestÓ di Brescia; la pratica 201 Ú inviata da Giovanni Bonasio, luogotenente del podestÓ della valle Seriana Inferiore; le pratiche 263 e 681 sono inviate da Pietro conte di Calepio, vicario della valle Calepio; le pratiche 271, 273 e 326 sono inviate da Giovanni Bonghi, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 430 Ú inviata da Bernardino Giovannelli, luogotenente del podestÓ della valle Gandino; la pratica 692 Ú inviata da Pietro Antonio Venier, podetÓ e provveditore di Martinengo.
Alla pratica 17 intimazione a stampa con cui il capitano vicepodestÓ Nicol˛ Corner ordina il pagamento di debiti contratti tra privati, datato 21 marzo 1795; alla pratica 176 intimazione a stampa con cui il capitano vicepodestÓ ordina a un privato il rispetto dello statuto dell'arte dei grassinari.
1 Filza cart., pratiche 787, num. rec., volgare
note:

552, class. 2.3-552
1795 settembre-1795 dicembre; allegati da 1795 marzo
"Atti reggimento eccellentissimo Ottolini. Ottobre, novembre, decembre 1795".
Atti dei capitani vicepodestÓ Alessandro Ottolini e Nicol˛ Corner. La pratica 18 Ú inviata da Zan Piero Marin, podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 60 Ú inviata da Zan Alvise Mocenigo II, capitano vicepodestÓ di Brescia; la pratica 241 Ú inviata da Giovanni Scotti, commissario della val San Martino; la pratica 308 Ú inviata da Niccol˛ Boerio, vicario vicegerente pretorio di Padova. Alla pratica 310 mandato di pagamento a stampa del capitano vicepodestÓ, datato 21 marzo 1795.
1 Filza cart., pratiche 323, num. rec., volgare

553, class. 2.3-553
1796 gennaio - 1796 febbraio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del capitano vicepodestÓ Alessandro Ottolini.
La pratica 43 Ú inviata da Francesco Quarenghi, vicario della valle Brembana Superiore.
1 Filza cart., pratiche 104, num. rec., volgare

554, class. 2.3-554
1796 gennaio - 1796 dicembre
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del capitano vicepodestÓ Alessandro Ottolini.
La pratica 2 Ú inviata da Vincenzo Zanchi, commissario della val San Martino; la pratica 73 Ú inviata da Carlo Tedoldi, luogotenente del commissario della val San Martino.
1 Filza cart., pratiche 123, num. rec. mutila, volgare

555, class. 2.3-555
1796 aprile - 1796 luglio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del capitano vicepodestÓ Alessandro Ottolini.
La pratica 52 Ú inviata da Antonio Franchetti, commissario della val San Martino.
1 Filza cart., pratiche 111, num. rec., volgare

556, class. 2.3-556
1796 maggio-1796 luglio; allegati da 1795 novembre
"Atti reggimento eccellentissimo Ottolini. Maggio, giugno, luglio 1796".
Atti del capitano vicepodestÓ Alessandro Ottolini.
Le pratiche 74 e 158 sono inviate da Giulio Marenzi luogotenente del vicario della valle Calepio; le pratiche 289 e 327 sono inviate da Enrico Bongo, podestÓ della valle di Scalve; la pratica 369 Ú inviata da Gaetano Fogaccia, luogotenente del podestÓ della valle Seriana Superiore; la pratica 390 Ú inviata da Antonio Viscardi, luogotenente del podestÓ della valle Seriana Inferiore; la pratica 466 Ú inviata da Iseppo Maria Bonfini, podestÓ della valle Seriana Superiore.
Alla pratica 264 proclama a stampa del capitano vicepodestÓ a tutela dei beni di un privato, datato 3 novembre 1795; alla pratica 396, tre copie del precedente proclama.
1 Filza cart., pratiche 537, num. rec., volgare
note:

557, class. 2.3-557
1797 gennaio - 1797 marzo
Atti della cancelleria pretoria.
Atti del capitano vicepodestÓ Alessandro Ottolini.
La pratica 41 Ú inviata da Antonio Mazzoleni, vicario della valle Seriana Inferiore; la pratica 59 Ú inviata da Zan Alvise Mocenigo II, capitano vicepodestÓ di Brescia; la pratica 73 Ú inviata da Iseppo Maria Bonfini, podestÓ della valle Seriana Superiore.
1 Filza cart., pratiche 182, num. rec., volgare

558, class. 2.3-558
1798 agosto - 1805 gennaio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei regi pretori Alessandro Medolago e Faustino Salvioni e del vicario pretorio Francesco Maria Quarenghi.
1 Filza cart., pratiche 148, num. orig. fino a 140 poi rec., volgare, danni: danni alla piegatura

559, class. 2.3-559
1799 luglio-1800 luglio
Atti della cancelleria pretoria.
Atti dei regi pretori Alessandro Medolago e Giulio Lupi, del regio prefetto Pinamonte Brembati e del vicario pretorio Francesco Maria Quarenghi.
Alla pratica 1 ventotto copie di mandati di pagamento dei rettori, su modulo a stampa, a favore dei reggenti dell'albergo laicale dei poveri del Conventino; alla pratica 102 quattro copie di mandati di pagamento, su modulo a stampa, dei rettori in favore dei reggenti dell'albergo laicale dei poveri del Conventino; alla pratica 735 avviso di incanto a stampa di beni del conte Francesco Giulio Zanchi, datato 1800 maggio 7.
1 Filza, pratiche 758, num. rec., volgare, danni: aciditÓ dell'inchiostro, danni alla piegatura