biblioteca_mai Nessun commento

I libri di lettere nel Cinquecento

Ciclo di conferenze organizzate dal Centro di Studi Tassiani
e dalla Biblioteca Civica Angelo Mai di Bergamo

 

Nel Cinquecento il mercato del libro italiano viene quasi letteralmente invaso da edizioni di raccolte epistolari, spesso presentate come utili modelli per scrivere lettere con eleganza, in un buon volgare. A partire dall’edizione delle Lettere di Pietro Aretino (1538) si moltiplicano le raccolte epistolari di singoli autori e le antologie miscellanee, tutte però caratterizzate da affascinanti operazioni editoriali di autocensura, riscrittura, occultamento o camuffamento di dati cronologici e di luogo, di nomi di mittenti e destinatari, al fine di celare notizie compromettenti o di avere migliore accoglienza presso il personaggio illustre a cui la raccolta viene dedicata.
Le tematiche affrontate nelle missive di letterati, uomini politici e illustri religiosi sono svariate e non solo contribuiscono a delineare un quadro delle vicende letterarie dell’Italia del XVI secolo, ma offrono anche informazioni politiche e militari sui drammatici eventi delle guerre d’Italia e delle tensioni religiose dell’epoca.
Il ciclo di conferenze «Espressione d’onore e d’amore; o vero, imagine dell’animo». I libri di lettere nel Cinquecento, intende proporre la lettura di alcuni libri di lettere di importanti autori del XVI secolo, cercando di porre in rilievo gli aspetti più curiosi e peculiari di questi testi, sempre in bilico tra pubblico e privato.

 

Venerdì 2 dicembre 2022, ore 18.00
Biblioteca Civica Angelo Mai, Salone Furietti, Piazza Vecchia 15, Bergamo

Paolo Procaccioli (Università degli Studi della Tuscia)
La Bergamo dei corrieri e dei libri di lettere.
Una capitale per l’epistolografia della prima età moderna

*****

Giovedì 19 gennaio 2023, ore 18.00
Biblioteca Civica Angelo Mai, Salone Furietti, Piazza Vecchia 15, Bergamo

Franco Tomasi (Università degli Studi di Padova – Centro di Studi Tassiani)
«Molte fiate non fornisco le lettere, ma le straccio, e poi le ricomincio a trascrivere»:
le lettere tassiane da Sant’Anna

*****

Venerdì 10 febbraio 2023, ore 18.00
Biblioteca Civica Angelo Mai, Salone Furietti, Piazza Vecchia 15, Bergamo

Elisabetta Selmi (Università degli Studi di Padova – Centro di Studi Tassiani)
Veronica Gambara, Lucia Albani, Isotta Brembati:
per l’epistolografia femminile tra ‘matronage’ culturale e storia politica

*****

Venerdì 24 febbraio 2023, ore 18.00
Biblioteca Civica Angelo Mai, Salone Furietti, Piazza Vecchia 15, Bergamo

Clizia Carminati (Università degli Studi di Bergamo – Centro di Studi Tassiani)
“La fenice degli stampatori”. Comino Ventura e i Tasso

 

Prima di ciascuna conferenza, alle ore 17.30, nell’Atrio Scamozziano della Biblioteca, si svolgerà una visita guidata alla mostra «Con le vostre divine lettere». Gli epistolari di Bernardo, Torquato ed Ercole Tasso tra manoscritti e stampe (18 novembre 2022 – 28 febbraio 2023), a cura di Cristina Cappelletti, Massimo Castellozzi, Elisabetta Olivadese.

 

Comitato scientifico: Luca Bani (Università degli Studi di Bergamo),
Franco Tomasi (Università degli Studi di Padova), Maria Elisabetta Manca (Biblioteca Civica A. Mai)
Responsabile organizzativo: Cristina Cappelletti (Università degli Studi di Bergamo)

 

Scarica il Programma

Posti disponibili sino ad esaurimento

Per informazioni: info@bibliotecamai.org
035 399430-431

 

Con il patrocinio di

Associazione degli Italianisti (ADI)

Università degli Studi di Bergamo

Archilet – Archivio delle corrispondenze letterarie italiane di Età moderna (secoli XV-XVII)