biblioteca_mai Nessun commento

Le metamorfosi di Ovidio

Venerdì 20 maggio 2022, alle ore 18, nell’ambito dell’iniziativa La Biblioteca incontra la città, promossa dal Sistema Bibliotecario Urbano di Bergamo con il sostegno di Fondazione Cariplo – Bando per il libro e la lettura, si terrà nel giardino della Biblioteca Mai la lettura Le metamorfosi di Ovidio, a cura di Pandemonium Teatro. In caso di maltempo l’incontro sarà realizzato nel Salone Furietti.

Vedi tutti gli appuntamenti delle ‘letture ad alta voce’ de La Biblioteca incontra la città, sul sito del Sistema Bibliotecario Urbano di Bergamo, oppure scarica la locandina.

biblioteca_mai Nessun commento

#maididomenica 250 anni

Domenica 12 dicembre 2021 la Biblioteca apre nuovamente le porte ai visitatori con l’ultimo incontro dell’anno: un #maididomenica straordinario, un Open Day promosso dall’Associazione Amici della Biblioteca e curato dal personale interno con la collaborazione dei volontari in Servizio civile.

Il titolo, #maididomenica 250 anni, si riferisce alla storia della Biblioteca Civica di Bergamo che nel 1771 fu dotata di un regolamento, di un catalogo e, poco dopo, della nomina di un bibliotecario.

Con partenze alle 9.15, 11.15, 14.45, 16.45, le visite consentiranno non solo di conoscere le sale storiche della Biblioteca (Salone Furietti, Sala tassiana, Sala periodici, Sala del cancelliere), ma anche di ammirare alcuni tra i pezzi più preziosi e significativi che la Biblioteca conserva, prelevati dai depositi appositamente in questa occasione per consentirne la pubblica visione.

Ciascun gruppo avrà inoltre l’opportunità unica di assistere all’esecuzione di quattro composizioni per pianoforte di Gaetano Donizetti, suonate a quattro mani sull’ottocentesco pianoforte Playel del Salone Furietti dal duo pianistico Davide e Daniele Trivella, riconosciuto a livello internazionale per l’eccellenza delle performance.

L’evento, che cade in concomitanza con le iniziative curate dall’Assessorato al Comune di Bergamo per la ricorrenza di Santa Lucia, dedica un angolo anche ai bambini, con un ‘dolce’ dono offerto a loro e ai familiari, unitamente alla rara visione di un documento straordinario: la delicata raffigurazione della Santa nella miniatura di un Antifonario del secolo XV.

Per partecipare è necessario prenotare scrivendo all’indirizzo info@bibliotecamai.org, indicando nome e cognome, numero di posti prenotati e numero di telefono.

Per accedere all’evento è richiesto il certificato verde ‘rafforzato’ (‘Super Green Pass’) accompagnato da un documento di identità valido.

biblioteca_mai Nessun commento

La Biblioteca a casa tua

Dal 23 novembre 2020 è attivo La Biblioteca a casa tua, il servizio gratuito di prestito a domicilio dei libri della Biblioteca Mai.

Possono accedere al servizio i cittadini residenti o domiciliati nel Comune di Bergamo e iscritti alla Biblioteca che abbiano compiuto i 70 anni o si trovino in condizioni di fragilità.
Vengono prestati 3 volumi per ogni richiesta, una richiesta al mese. Il pretito dura 30 giorni.
I libri sono consegnati previo appuntamento in un giorno specifico della settimana.
La restituzione può avvenire in occasione della successiva riconsegna o di altro appuntamento.
Restano sempre disponibili i box per le restituzioni all’esterno delle biblioteche Antonio Tiraboschi, Luigi Pelandi e di Colognola.

Per inoltrare richiesta scrivere a info@bibliotecamai.org, oppure compilare il form presente nella home page del sito o alla pagina Chiedi alla Biblioteca.
Chi non dispone di posta elettronica, può telefonare durante gli orari di apertura al numero 035/399431.

Le consegne sono eseguite dal personale della Cooperativa Eda Servizi Srl – che già fornisce alcuni servizi di apertura e di front office nelle biblioteche comunali cittadine – nel rispetto delle norme e delle misure di sicurezza previste per il contrasto al contagio da Covid-19.

Scarica la brochure con tutte le informazioni.

Consulta il catalogo per cercare il tuo libro, oppure scopri alcune novità sullo scaffale in linea.

biblioteca_mai Nessun commento

25 aprile Festa della Liberazione

I quotidiani locali L’Eco di Bergamo e Il Giornale del Popolo del 27 aprile 1945 restituiscono, anche nella loro impaginazione, le ore convulse che seguono il 26 aprile, giorno in cui le colonne partigiane entrano in Bergamo.
L’Eco titola «Bergamo nelle mani dei patrioti» e pubblica il proclama del Comitato di liberazione affisso sui muri della città e dei paesi della provincia.
Il Giornale del Popolo (leggilo in versione digitale sul sito della Biblioteca Digitale lombarda) esce in edizione straordinaria con il titolo «L’Italia affrancatasi dai suoi oppressori riafferma il suo diritto alla libertà, alla indipendenza, alla eguaglianza»
Brevi trafiletti danno conto dei combattimenti militari sui vari fronti e della situazione nelle città del Nord Italia.

Il Comitato di liberazione, preso possesso della Prefettura, provvede immediatamente all’insediamento delle autorità provvisorie provinciali e cittadine, nominando l’Avv. Ezio Zambianchi Prefetto della Provincia di Bergamo e l’Avv. Antonio Cavalli Sindaco di Bergamo.

A fronte della straordinarietà degli eventi fa da contraltare la vita quotidiana che pure deve continuare. Un esempio è fornito dal Registro delle delibere del Consiglio Comunale, che scandisce l’ordinaria attività amministrativa del Comune di Bergamo.
Se il Podestà di Bergamo delibera per l’ultima volta proprio il 25 aprile 1945 su temi quali le «concessioni di aumento periodico di stipendio» e lo «stato degli utenti pesi e misure», le sei delibere immediatamente successive del 30 aprile 1945 a firma del Sindaco hanno oggetto «Liquidazioni e pagamento di spese su fondi a calcolo» (cinque) e «Diritti di segreteria esatti nel mese di aprile» (una).
In questa apparente normalità, la caduta del regime fascista è testimoniata visivamente nel registro dalle 6 pagine bianche che separano le delibere del Podestà (che terminano a p. 305) da quelle del Sindaco (la cui numerazione ricomincia da pagina 1).

Del 7 maggio 1945 la prima delibera che testimonia la Liberazione, con il conferimento della cittadinanza onoraria al Conte Manfred Czernin – «Maggiore Manfredi» – rappresentante del Comando Superiore Alleato in Bergamo e tra i protagonisti delle operazioni che dal marzo 1945 culminarono poi nella resa di Bergamo.

Il lento ritorno alla normalità è testimoniato anche da due documenti conservati nell’archivio della Biblioteca Civica:

– datato 2 maggio 1945 l’Inventario degli oggetti trovati nel Ricovero pubblico allestito nei sotterranei del Palazzo Nuovo (sede della Biblioteca Civica): oltre all’«armadietto di pronto soccorso» utile in un rifugio antiaereo, spicca la presenza di tre lampadine elettriche, una delle quali subito restituita al legittimo proprietario;

– datato 17 maggio 1945, l’ordine di servizio a firma di Antonio Zambianchi ai capi reparto e ai capi servizio: «il saluto romano e l’uso del voi, introdotti dal sepolto regime fascista, sono aboliti».

biblioteca_mai Nessun commento

Giorno della Memoria 2021

Dal 2013, nella ricorrenza del Giorno della Memoria, il 27 gennaio di ogni anno la Biblioteca Mai propone nell’Atrio e nel Salone Furietti mostre librarie, letture, musiche dal vivo, spettacoli all’insegna della commemorazione e del ricordo. L’attuale pandemia, che non consente la presenza di pubblico in sede, ha dirottato l’impegno della Biblioteca e dell’Amministrazione comunale di Bergamo verso iniziative che si svolgono prevalentemente on line.

Leggere e ascoltare la storia. Libri e musiche della Shoah nella Biblioteca Angelo Mai, propone sul sito un’ampia bibliografia e fornisce una piccola guida all’ascolto di brani musicali inerenti il mondo ebraico e le vicende della persecuzione.

Le vetrine virtuali consentono la visione delle novità librarie acquisite dalla Mai nell’ultimo anno sul tema della Shoah; offrono il riepilogo dei brani musicali eseguiti in Mai nelle ricorrenze degli anni passati, con il collegamento alle versioni liberamente disponibile per l’ascolto in rete; un’ampia bibliografia, non esaustiva, di opere disponibili in Biblioteca per il prestito e la consultazione e un breve elenco di opere di e su Primo Levi, figura centrale e imprescindibile per la conoscenza e l’approfondimento dei temi legati alla Shoah.

Scarica il pieghevole con tutte le iniziative organizzate dal Comune di Bergamo.

biblioteca_mai Nessun commento

#viaggioinitalia e #paesaggioitaliano

Con gli hashtag #viaggioinitalia e #paesaggioitaliano, la rete dei canali digitali del MiBACT condivide, nella giornata di domenica 26 aprile, una selezione di antiche e rare carte geografiche conservate nelle ricche collezioni degli archivi, delle biblioteche e dei musei italiani. Un viaggio nelle rappresentazioni del nostro paese nei secoli, ma anche un’occasione per valorizzare e riscoprire i mestieri e le tecniche utilizzate per creare, allora come oggi, le mappe geografiche.

Questo nuovo appuntamento rappresenta la quinta edizione di #artyouready, il fash mob digitale che coinvolge gli italiani in eventi sul web durante queste giornate in cui sono costretti a restare a casa.

Anche la Biblioteca Mai partecipa all’iniziativa con la pubblicazione di alcune rappresentazioni geografiche custodite nelle proprie raccolte iconografiche.

Segui le pagine Facebook della Biblioteca, del MiBACT e della Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Lombardia.

biblioteca_mai Nessun commento

Concerto di Natale 2019

L’Associazione Amici della Biblioteca Mai, quale augurio per le prossime festività, offre alla cittadinanza un concerto tenuto dal Sestetto del Jazz Club Bergamo, diretto da Vittorio Scotti.

L’appuntamento è per venerdì 6 dicembre, alle ore 17.30, nel Salone Furietti. Nell’occasione verrà presentato il Calendario artistico 2020 della Biblioteca, realizzato dall’Associazione Amici e verrà annunciata l’imminente pubblicazione di una Guida della Biblioteca Mai, progetto sostenuto dall’Associazione Amici e dal Rotary Club Bergamo Alta.

Intervengono nella serata Nadia Ghisalberti, Assessore alla Cultura del Comune di Bergamo, Maria Elisabetta Manca, Direttrice della Biblioteca, Alfredo Gambardella, Presidente dell’Associazione Amici e Maria Grazia Recanati, curatrice della Guida.

Ingresso libero. Scarica l’invito.

biblioteca_mai Nessun commento

Giornate Europee del Patrimonio 2019

Le Giornate Europee del Patrimonio, promosse dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea, tornano anche quest’anno con l’intento di favorire il dialogo tra le nazioni. Il Comune di Bergamo vi aderisce, su invito del Ministero per i beni e le attività culturali, con un ricco e coordinato calendario di iniziative che si svolgono il 21 e il 22 settembre.

La Biblioteca Mai propone, sabato 21, Passi, note, visioni, un’apertura straordinaria dalle 16 alle 20, durante la quale non solo è possibile ammirare, grazie a visite guidate, gli affreschi di Carlo Innocenzo Carloni che adornano la cupola e i pennacchi della ex Chiesa di San Michele all’Arco; ma anche assistere, alle 18 e alle 18.45, a due repliche di una performance musicale e danzante imporvvisata nell’Atrio scamozziano. Nell’occasione, rimane aperto anche il giardino a Nord dell’edificio, dal quale lo sguardo può indugiare sulle colline limitrofe alla città.

Scarica il pieghevole con tutti gli appuntamenti delle Giornate.

biblioteca_mai Nessun commento

Millegradini 2019

Domenica 22 settembre, per ospitare il passaggio dell’edizione 2019 della Millegradini, l’Atrio scamozziano della Biblioteca resta aperto al pubblico dalle 9.00 alle 17.00.
Nell’occasione, l’Associazione Amici della Biblioteca, con il sostegno della Commissione culturale e la collaborazione dei Volontari, promuove una raccolta fondi: ai donatori verranno consegnati libri doppi ed edizioni della Biblioteca.

Ingresso libero.

biblioteca_mai Nessun commento

#maididomenica per Sant’ Alessandro

Il Comune di Bergamo organizza, in occasione dei festeggiamenti per il Patrono di Bergamo, Sant’Alessandro, una serie di inziative che si sviluppa dal 21 al 31 agosto.
Nel calendario si inserisce anche la Biblioteca Mai che, il 25 agosto, nell’ambito della programmata apertura domenicale, amplia l’offerta, aggiungendo alle tre visite guidate del mattino (partenze ore 10.30, 11.30, 12.30), altrettante visite nel pomeriggio (partenze ore 15.30, 16.30, 17.30), queste ultime incentrate espressamente sulla mostra Spiritualità, arte e musica, allestita nell’Atrio scamozziano.

La mostra consente la visione dei quattordici corali manoscritti conservati in Biblioteca e si svolge in parallelo all’esposizione presso il Museo della Cattedrale, in piazza Duomo, dove si possono ammirare altri nove corali, tutti realizzati tra il XIV e XV secolo per le liturgie della Basilica di Santa Maria Maggiore.

L’ingresso in Biblioteca è libero. Per prenotazioni alle visite mattutine, che includono le Sale del primo piano, inviare una mail a info@bibliotecamai.org indicando nome, cognome, recapito telefonico, numero di partecipanti e orario prescelto; oppure telefonare allo 035-399430.

Scarica il programma completo con tutte le iniziative comunali.