gestione_mai Nessun commento

Michael Ende scrittore (1929-1995): i libri.

Esposizione nell´atrio della Biblioteca
27 ottobre al 21 novembre 2000.
La mostra è visitabile negli orari di apertura della Biblioteca.

Se per uno scrittore la biblioteca personale rappresenta il luogo di affezione culturale per antonomasia, per chi ne voglia approfondire il lavoro creativo essa costituisce un’insostituibile fonte per l’identificazione dell’itinerario formativo, degli interessi, delle passioni, in una parola della identità culturale di un autore. E’ dunque un grande privilegio poter disporre dei libri che Michael Ende, autorevole protagonista della letteratura fantastica del XX secolo, ha posseduto e dalla lettura dei quali ha certamente tratto motivi di forte sollecitazione. La ragionata selezione che qui si presenta – i libri di questa sezione sono oggi conservati dalla Internationale Jugendbibliothek/ Museo Michael Ende di Monaco di Baviera – testimonia il fascino esercitato sullo scrittore da poeti e narratori europei del XX secolo – tra loro Rilke, Lorca, Kafka, Joyce per non citarne che alcuni – con significative incursioni anche nella letteratura contemporanea italiana di cui è testimone il volume con dedica di Italo Calvino. L’aver annodato ad una solida cultura una curiosità intellettuale verso argomenti come l’astrologia, l’alchimia, l’interpretazione dei sogni, costituisce elemento di forte riverbero sulla produzione letteraria di Michael Ende che di essi si è nutrita con libertà immaginativa. I grandi repertori della favolistica europea, tra i libri più cari allo scrittore che disponeva di preziosi esemplari, completano il caleidoscopico mondo di interessi di Michael Ende. Del vasto catalogo degli scritti pubblicati nella lingua madre viene presentata una scelta caratterizzata da ricchi corredi disegnati da noti illustratori che donano a questi libri rara freschezza d’immagine. Il successo internazionale registrato da Michael Ende è qui conclamato dalle innumerevoli traduzioni dei suoi titoli più apprezzati – come Momo, La Storia Infinita, Jim Bottone – in tutte le lingue europee ed in diverse extraeuropee. Le edizioni italiane dei libri di Michael Ende stanno ad indicare l’attenzione che anche il nostro paese ha voluto dedicare allo scrittore, attenzione ampiamente ricambiata avendo egli scelto di trascorrere lunghi periodi in Italia nella residenza di Genzano di Roma. Particolare rilievo assume infine l’edizione giapponese di tutti gli scritti di Michael Ende, opera monumentale che incrocia il sincero riconoscimento tributato dal Giappone alla sua produzione letteraria e il profondo interesse da sempre nutrito per la cultura di questo paese da parte dello scrittore.